Meloni: "Lo spread? Spesso usato come arma contro la democrazia"

La Meloni all'attacco: "I commissari europei alzano la voce, il mercato si agita? Dobbiamo ricordarci che spesso lo spread è stato utilizzato come arma contro la democrazia italiana"

"I commissari europei alzano la voce, il mercato si agita? Dobbiamo ricordarci che spesso lo spread è stato utilizzato come arma contro la democrazia italiana". A dirlo è Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, al termine della presentazione di un pacchetto di proposte per ‘un sistema bancario al servizio di famiglie e imprese’.

La Meloni, però, nello stesso tempo, esprime molte perplessità sulla misure previste dalla manovra del governo, soprattutto sul reddito di cittadinanza “perché – spiega - con gli stessi soldi si possono abbassare le tasse e creare lavoro, perché la sfida in Italia non è mantenere la gente disoccupata ma trasformare i disoccupati in lavoratori, dare alle persone la dignità del lavoro”. “Rifiuto una politica che fa politiche di assistenza, così poi magari chiede in cambio il voto quando si va alle elezioni", ha aggiunto annunciando anche che FdI depositerà una proposta di legge per la nazionalizzazione di Bankitalia“per restituire le quote allo Stato e toglierle ai privati". “Si tratta di una proposta che mi pare fosse condivisa dal M5s nella scorsa legislatura - ha detto ancora - e chiederemo l'immediata calendarizzazione, sperando che la maggioranza la voglia approvare". Tra le altre proposte presentate c’è la ‘pace bancaria’, ossia “la possibilità per chi ha dei debiti con le banche di poter riacquistare quel debito a prezzi ragionevoli”. La Meloni, infine, rivendica per il suo partito l presidenza della nuova commissione d'inchiesta parlamentare sulle banche.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 02/10/2018 - 20:25

ah si certo.... ma guarda caso, meloni non disse nulla quando lo spread fu a 550 punti nel 2011....