"Mi accoltelli", "Inutile andare avanti": scontro di fuoco Di Maio-Salvini

I leghisti minacciano i Cinque Stelle. In Consiglio dei Ministri va in scena un durissimo scontro tra Salvini e Di Maio

Altissima tensione nel governo. L'ultimo Cdm è stato davvero di fuoco. Scontro durissimo, muro contro muro ed esecutivo in bilico. È questo il quadro che è uscito dal Consiglio dei Ministri. Le urla e i dissidi non si sono fermati dietro le porte chiuse del Cdm. I leghisti di fatto ora sono in pressing su Salvini per portare il Carroccio alla rottura con il Movimento Cinque Stelle: "Non possiamo andare avanti con questi qua. Il 27 maggio, comunque vada, mettiamo fine a questa storia", avrebbero detto i fedelissimi del leader della Lega, secondo quanto riporta Repubblica. A innescare l'ira della Lega le resistenze da parte dei grillini sul Salva Roma. I Cinque Stelle hanno chiesto l'approvazione del piano che prevede nuovi fondi per la Capitale che vanno a ripianare il debito, Salvini invece sin da subito si è detto contrario: "I debiti di Roma se li tiene la Raggi". Ed ecco qui che si consuma la rottura. Salvini a Conte dice poche parole: "Se i grillini insistono col Salva Roma, io mi presento con i ministri della Lega al completo e voto contro". A questo punto Conte, come ricorda IlGiornale, mette nel mirino Di Maio: "Non c’è alternativa, vuoi fare cadere tutto per questa storia? Sacrifichi tutto per rincorrere due punti nei sondaggi?".

Poi all'arrivo di Di Maio (in ritardo) in Consiglio dei Ministro va in scena l'ultima lite tra i due. Di Maio avrebbe detto: "Per un tuo capriccio penalizzi i romani. Ti comporti in modo allucinante. Mi accoltelli alle spalle, ma andrai a sbattere". Salvini ribatte colpo su colpo e passa al contrattacco: "Continua così - replica Salvini - parla quanto ti pare, ma tanto questa norma, così com’è, non passerà mai". Il Salva Roma finisce nel cestino. Di Maio lascia il Consiglio dei Ministri quando ormai la norma è naufragata. Qui sarebbe stata pronunciata una frase che ha il sapore della minaccia. Di Maio avrebbe detto a Salvini: "Continua così, fai pure. Forse non l’hai capito, ma la tua sarà una vittoria di Pirro...". Un messaggio chiaro per il caso Siri. L'ultima spiaggia grillina è infatti la battaglia per le dimissioni del sottosegratrio del Carroccio indagato.

Commenti
Ritratto di mailaico

mailaico

Mer, 24/04/2019 - 08:35

cinque anni ... BUFFONI!

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mer, 24/04/2019 - 09:01

PIUTTOSTO CHE ANDARE ANCORA AVANTI CON I "BAMBINI" INCOSCENTI INCOMPETENTI PENTASTELLATI, MEGLIO ANDARE AL VOTO O FAR GOVERNARE IL P.D. CON TUTTI I LORO PORTI APERTI E INVASIONE INCONTROLLATA

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mer, 24/04/2019 - 09:05

CHE IL 27 MAGGIO SIA IL NUOVO GIORNO DELLA "LIBERAZIONE" CANCELLANDO IL 25 APRILE

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 24/04/2019 - 09:20

Salvini egregio esci da questo nido di vipere incompetenti.

COSIMODEBARI

Mer, 24/04/2019 - 09:37

Insomma accomodare i debiti di Roma e voler fare modificare un bilancio è la stessa cosa. Che gli Italiani di buon senso sanno che è proprio così. Ovvero che per Di Maio al centro do ogni cosa c'è Roma ed il suo sindaco, e Siri è soltanto un pretesto. Oltretutto Siri quando è stato accettato da Di Maio&Co5S nel governo aveva già subito una sentenza passata in giudicato, seppure per patteggiamento, per bancarotta. Quindi non doveva essere li, e questo avviso di garanzia sarebbe stato uguale a tutti quelli che ha ricevuto la Raggi, ovvero in attesa di rinvio o non giudizio. I Grillini a suo tempo l'hanno fatta fuori dal vaso ed adesso pretendono che gli altri puliscano per terra per racimolare un paio di percentuali in più su una decina e più che hanno perso esattamente in un anno a favore della Lega.

Duka

Mer, 24/04/2019 - 10:40

LE MEGA-BALLE- Il super-ricco seggiolone questi due non lo molleranno fino alla scadenza. Il motivo è semplice: intascheranno al termine del ciclo più o meno 1Mln.500.000 - Nessuno al mondo li pagherebbe tanto per il nulla che sanno fare.

Giorgio Rubiu

Mer, 24/04/2019 - 10:58

Salvini, non cedere alla tentazione di staccare la spina prima del 26 Maggio. Che sia il M5* a farlo senza la possibilità di dare la colpa a te. Dopo il 26 Maggio, a risultati elettorali evidenti, se le previsioni trovano conferma si potrà farlo. Nel frattempo Di Maio è già stato designato come il "capro espiatorio" del fallimento (elettorale e sondaggistico) della Premiata Ditta Grillo-Casaleggio. Ci sarà una fuga di voti e un ridimensionamento del peso politico del M5* e, una volta riveduti gli equilibri, il M5* andrà alla "Canossa" salviniana, vestito di umile saio e con il capo cosparso di cenere, oppure si butterà tra le braccia della sinistra che non chiede di meglio. La divina Matilde fa ancora testo dopo quasi mille anni!

jaguar

Mer, 24/04/2019 - 11:48

Inutile andare avanti? L'alleanza non doveva nemmeno cominciare. La Lega nei sondaggi vola, quindi è logico che i grillini siano avvelenati con i partner di governo.

giovanni951

Mer, 24/04/2019 - 12:01

il 26 maggio votiamo anche per un nuovo governo.

acam

Mer, 24/04/2019 - 16:37

stemperare tutto per cosa, per levare dai pasticci un'incapace che voleva riportare roma in una situazione civile e invece la affondata in buche di sporcizia malsana? meglio far saltare tutto, far comprare l'italia da qualche farabutto, che tira le fila della zizzania che risiede altrove e resta fuori per sentire il botto...

carlo dinelli

Mer, 24/04/2019 - 17:58

Giorgio Rubiu, concordo con lei. Siri è solo un pretesto dei 5 Stalle per far le scarpe a Salvini, a cui non perdonano i sondaggi e le vittorie elettorali fin qui avute. Spero che il Ministro degli Interni, sia pure con mille avversità giornaliere, non si lasci infinocchiare da nessuno almeno fino ad arrivare al fatidico 26 maggio. Dopo, eventualmente, decidera, a mente più serena, da che parte e, soprattutto con chi, stare

rokko

Mer, 24/04/2019 - 18:07

Eh no carissimi, troppo comodo! Dovete essere voi a fare la prossima finanziaria, trovare le risorse per quota 100, rdc, sterilizzazione delle clausole di salvaguardia, e tutte le altre minchiate che avete messo in legge di bilancio. Dopo se volete, si può andare al voto.

Totonno58

Mer, 24/04/2019 - 18:33

A casa tutti e due

acam

Mer, 24/04/2019 - 20:12

beh scrivere le ovvietà è la via più breve per al notorietà ma scodinzolare appresso non porta gloria. io mi scervello per trovare un modo di disintegrare l'esistenza politica del di mai o di poi, ha rovinato i risparmi del 60% degli italiani eppure il 20% elettorale ancora crede in quella nullità politica. da 5 anni parlava di un reddito immorale che in fine ha anche organizzato male e pochi lo possono percepire, mi domando cosa si aspetta per il futuro, dal momento che non ha saputo distribuire quanto promesso. se si illude che ha potuto irretire gli italiani per la simpatia della sua dentiere sembra si sia sbagliato di grosso, se no avrebbe conquistato tutte le regioni in cui ha perso, caro il mio gelataro ti sto a quardare...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 25/04/2019 - 00:27

Giorgio Rubiu - 10:58 Perfettamente d'accordo.