Minacce di morte a Salvini, la proposta della Biancofiore: "Commissariare Bolzano"

La deputata di Forza Italia punta il dito contro l’amministrazione comunale

Per le scritte con insulti e minacce di morte a Matteo Salvini – "Basta buonismo, Salvini muori" - alla Volxfest di Bolzano, patrocinata dal Comune, verrà chiesto il commissariamento dell'amministrazione: ad annunciarlo è Michaela Biancofiore, parlamentare e coordinatrice regionale di Forza Italia del Trentino Alto Adige.

"Salvini muori"

Quello striscione, seppur fatto rimuovere subito dagli organizzatori della manifestazione, ha lasciato molti, polemici strascichi. E la Biancofiore, in una nota, scrive: "Se dalle indagini della Digos e dalle interrogazioni comunali emergerà la mancata vigilanza del comune su una manifestazione promossa dallo stesso o peggio una volontà palese di utilizzare eventi pubblici per azioni politiche mirate, l’assessore competente deve immediatamente rassegnare le sue dimissioni".

Ma non è tutto. Infatti, l’azzurra paventa la possibilità che il comune venga commissariato, proponendo lei stessa un’interrogazione parlamentare "affinché il ministero dell’Interno valuti, per altro, il commissariamento del comune di Bolzano se sarà ravvisata la volontà di attentare ad un organo costituzionale dello Stato ai sensi dell’ art. 289 del codice penale, ai sensi dell’art.120 della Costituzione e dell’art.141 del decreto legislativo 267 del 2000 sull’ordinamento degli enti locali".

Commenti

Tadoric39

Mar, 19/06/2018 - 15:34

Peccato ! Andavo volentieri in Alto Adige, i posti sono bellissimi e gli albergatori abbastanza gentili con gli italiani, abbastanza, si noti bene, perchè in fondo non ci amano, però portiamo molta moneta e ci sopportano. Già dicevo : peccato, non ci metterò più piede.

Epietro

Mar, 19/06/2018 - 18:56

Non c'è nulla da commissariare, basterebbe dare al sud Italia metà della paghetta che Bolzano e sud-Tirolo percepisce dagli Italiani e, toccati in tasca, in un attimo si calmerebbero.