Minniti: "Noi li salviamo in mare ma non possiamo accoglierli tutti"

Un migrante su tre arriva nei nostri porti su navi delle Ong Istituite 26 sezioni nei tribunali per accelerare le espulsioni

Roma - Martedì prossimo, alla riunione di Frontex di Varsavia, l'Italia continuerà a difendere la sua posizione, cioè «distinguere tra la salvezza in mare e l'accoglienza a terra», dice Marco Minniti. E il ministro dell'Interno pone una domanda retorica, in cui si condensa tutto il «basta!» italiano: «É possibile pensare ad una missione che sia evidentemente internazionale per il salvataggio, ma poi ad un solo Paese che accoglie?».

É stato evidente nel vertice di Tallin che su questi temi ci sono «posizioni differenti in Europa», come dice Minniti. Ma alla prossima occasione, aggiunge, «ne discuteremo con fermezza». Lì, in Estonia, l'Italia «ha portato a casa ciò che prevedevamo», cioè ben poco:più attenzione per la Libia e per la sua guardia costiera nazionale, anche se l'impegno finanziario per Tripoli è circa 10 volte inferiore di quello per Ankara. Ma ci potranno essere restrizioni sui visti per quei Paesi di provenienza che non accetteranno i rimpatri. «C'è una mossa - chiede Minniti- che può risolvere da sola la questione? No. Bisogna saper suonare più tasti di una tastiera».

Al Csm, dove si presenta la nuova figura del magistrato specializzato in immigrazione, il titolare del Viminale spiega che l'emergenza si deve affrontare «non solo dall'integrazione in Italia ma anche dall'altra parte del Mediterraneo, perché il 97 per cento dei flussi nel nostro Paese, nei primi 6 mesi del 2017, viene dalla Libia, ma non vi è nessun libico, il primo flusso riguarda nigeriani, seguiti dal Bangladesh». E come arrivano sulle nostre coste? Per il 34 per cento, spiega Minniti, a bordo di navi delle organizzazioni non governative, per il 28 della Guardia costiera italiana, per il 9 della missione Sofia, per l'11 di Frontex». Rimane dunque centrale il problema del «codice di condotta» per le ong e il ministro dice che l'Ue approva quello voluto dalla commissione Difesa del Senato, sulla base di una indagine che evidenzia come troppo spesso le navi del «salvatori» incentivino i viaggi della speranza, anche avvicinandosi troppo alle coste libiche.

Di fronte alla migrazione epocale e agli sbarchi senza precedenti, in Italia ci si organizza per affrontare più efficientemente e celermente soprattutto il primo screening, quello dei richiedenti asilo e, in senso più ampio, di chi ha diritto alla protezione internazionale. Insomma, della distinzione tra rifugiati e migranti economici. Anche i rimpatri dovrebbero subire un'accelerazione. Stanno nascendo, per questo sezioni specializzate nei 26 tribunali distrettuali italiani e si stanno semplificando le procedure per i ricorsi. Questi magistrati si occupano, dunque, di identificazione dei migranti, di rifugiati, di ricongiungimenti familiari, di apolidi e le direttive per la loro formazione e organizzazione sono state studiate dalla settima commissione. «La base - dice il presidente Claudio Galoppi- è il decreto legge del 17 febbraio scorso». Il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini ricorda che «per questi procedimenti il fattore tempo ha un valore particolare, perchè si tratta delle aspettative di vita di persone disperate e maltrattate». Per garantire ai richiedenti asilo una «difesa effettiva», l'ammissione al patrocinio a spese dello Stato e la presenza di un interprete e al difensore «un compenso effettivo», sono state sottoscritte delle linee guida dal Csm e dal Consiglio nazionale forense.

Commenti
Ritratto di nando49

nando49

Sab, 08/07/2017 - 08:51

In questo tragico pasticcio ci avete messo proprio voi politici del PD che continuate a sperare nelle stampella della UE che invece ci prende in giro. L'accoglienza a "tutti" indiscriminatamente ci porterà un mare di guai.

VittorioMar

Sab, 08/07/2017 - 09:24

....SALVIAMO ??...TRAGHETTATI SENZA PAGARE BIGLIETTO !!..ALMENO LIBERATE LE CARCERI DA COMUNITARI ED EXTRA COMUNITARI !!...SI PENSAVA CHE LE DEPORTAZIONI DI MASSA NON SAREBBERO PIU' AVVENUTE....INVECE...!!

INGVDI

Sab, 08/07/2017 - 09:43

Continua la propaganda ipocrita di Minniti e del governo per cui si vuol far passare per salvataggi ciò che è un vero e proprio traghettamento di clandestini. Un'invasione voluta e programmata. Vergogna!

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Sab, 08/07/2017 - 09:54

E allora smetti di accoglierli almeno finché gli altri non decidano di accoglierne. No? O se no smetti di chiacchierare e dimettiti.

Fjr

Sab, 08/07/2017 - 09:59

Per Minniti resta il problema che non riusciamo a raccattarne abbastanza,a breve verrà rilasciato un bando per la costruzione di nuove imbarcazioni da affidare alla MM così da raccattarne il più possibile ,ovviamente sempre con soldi nostri, strano non l'abbiano già fatto allora non sono intelligenti come li credevamo :)

ELZEVIRO47

Sab, 08/07/2017 - 09:59

E' lo stesso individuo che, meno di 20 giorni fa, dichiarava che non esistesse nel modo più assoluto nessuna emergenza immigrazione.

ELZEVIRO47

Sab, 08/07/2017 - 10:02

E' lo stesso individuo che, nemmeno 20 giorni addietro, dichiarava spazientito che non esistesse, nel modo più assoluto, alcuna emergenza immigrazione.

rosa52

Sab, 08/07/2017 - 10:02

prima di parlare a vuoto dovrebbe chiedere a Soros e a Gentiloni quali accordi hanno preso ...la solita ipocrisia con cui cercano di insabbiare la verita'...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 08/07/2017 - 10:06

Nel frattempo si continua alacremente a rastrellare le spiagge libiche. Di questo passo, di sezioni speciali non ne basteranno 260. Buffoni e traditori. Le sezioni speciali verranno istituite dopo le elezioni. Ma non saranno dedicate ai migranti...

Marcello.508

Sab, 08/07/2017 - 10:08

"Noi li salviamo in mare ma non possiamo accoglierli tutti". E come mai vengono a consegnarceli anche navi di altri paesi che li raccolgono nelle acque territoriali libiche e che hanno approdi più vicini che non quello italiano? Minniti faccia il bravo, su! Se pensa di ingabbiare la Ue in questo traffico sconsiderato di carne umana ha sbagliato in pieno. Tra non molto ci ritroveremmo 650 milioni di poveracci di africani che vivono nelle loro terre con due dollari al giorno. Da questo punto di vista credo sia minore la mia disistima verso Alfano che non verso lei. Il suo predecessore quantomeno ha collaborato visivamente con Fonzie, lei invece collabora lo stesso però facendo ragionamenti che tendono ad ingannare chi legge. Se non è d'accordo con questa linea farebbe bene a cedere la mano: sicuramente la stimerei per questo gesto (che però non farà).

giannip

Sab, 08/07/2017 - 10:16

cos'è, stanno per finire i soldi e adesso non c'è più interesse a fare i buon samaritani? ridicoli e buffoni come tutto il pd e il capo chiesa

carpa1

Sab, 08/07/2017 - 10:18

Voi salvate le vite in mare? IPOCRITI!!!! Voi, con la vostra scellerata politica di un'accoglienza pelosa, incentivate la gente a buttarsi in mare per poi correre a ripescarli per portarli in Italia dove fate man bassa, con i vostri sodali, dei miliardi messi a bilancio sulla groppa dei contribuenti che vedono, di giorno in giorno, diminuire e scomparire servizi per cui pagano fior di tasse. Conclusione: se da un lato, per gli italiani, peggiorano i servizi (peraltro non già ad un livello stratosferico) per quelli che "salvate???" riservate una vita che, se non è uguale a quella per cui decidono di buttarsi in mare, è pure peggio; basta guardarsi attorno.

guido.blarzino

Sab, 08/07/2017 - 11:02

Se non chiariva la Bonino i sinistrati continuavano a parlare di quote fra Paesi UE. Ma i Paesi UE non accolgono praticamente nessuno in base agli accordi che i politici hanno caricato sulle spalle degli Italiani. L'Italia è l'unico Paese "democratico" dove non si possono votare referendum sugli accordi internazionali. Prendono accordi che noi dobbiamo subire anche contro la ns. volontà e contro le ns. possibilità economiche

TitoPullo

Sab, 08/07/2017 - 11:11

Mamma mia che incompetenza, che ignavia, che incapacità, che furbizia da miserabili !!!

steluc

Sab, 08/07/2017 - 11:11

Li salvate ma a Capalbio non li portate , metteteveli nei vostri attici , o riempite Rignano , o chiedete ai milioni di vostri elettori di portarsene in casa uno a proprie spese , potrebbe sempre lucidare la Mercedes o aprire la casa a Cortina....

avallerosa

Sab, 08/07/2017 - 11:22

Il PD si accorge ora, dopo aver ben mangiato e riempito il portafoglio, che sono andati oltre,e non sanno più risolvere il danno. Cominciamo intanto ad aprire i porti solo alla navi militari italiane,le altre navi portino i migranti nei loro paesi.

elpaso21

Sab, 08/07/2017 - 11:35

Ma io mi domando, come mai a tutte queste cose si ci sta pensando soltanto adesso?

lento

Sab, 08/07/2017 - 11:40

Solo questione di pila ! L'affare clandestini non si molla ! I politici Italiani del pd in questo sono tutti d'accordo !

paco51

Sab, 08/07/2017 - 12:06

uno,se non c'è la fai, non li salvare! due, allontana e/o affonda le ONG e metà problema è risolto terzo chiedersi: perché ridono tutti ? quarto. quando ci saranno i dovuti cambiamenti la verità verrà fuori!

uberalles

Sab, 08/07/2017 - 12:12

Mitico! Propongo il Nobel per la scoperta dell'acqua calda; tuttavia, se non fosse possibile, al caro Minniti, almeno il Guinness per la serie di bugie più lunga: meglio che niente...Ah, già era stato assegnato a Frottolo Renzi? Pazienza, almeno la medaglia d'argento la merita.

OttavioM.

Sab, 08/07/2017 - 12:20

E il ministro dell'Interno pone una domanda retorica, in cui si condensa tutto il «basta!» italiano: «É possibile pensare ad una missione che sia evidentemente internazionale per il salvataggio, ma poi ad un solo Paese che accoglie?». Beh dipende!Dei politici intelligenti e lungimiranti si sarebbero fatti la domanda prima di firmare accordi che prevedono di far sbarcare tutti in Italia.Quindi dipende da che accordi ha fatto il governo con Triton.Se hanno firmato per far portare tutti in Italia di che si lamentano?

ciruzzu

Sab, 08/07/2017 - 12:28

c'è DA AGGIUNGERE CHE L'EUROPA CI STA AIUTANDO MOLTO SERIAMENTE CON SOMME RAGGUARDEVOLI .nOI SIAMO PER QUESTIONI GEOGRAFICHE IL PRIMO PUNTO DI APPRODO, R PER QUESTO L' EUROPA CI HA DATO BEN 38 000.000 CIOè TRENTOTTO MILIONI, cAPISCO CHE SE NE SPENDONO UN 4.6 MILIARDI, E IL RAPPORTO SE NON ERRO è CHE OGNI 4600 EURO CHE SI SPENDONO NOI RICEVIAMO 38 EURO, MA C'è ANCHE IL FATTORE MORALE. sIAMO I MIGLIORI DA VENTANNI DEI PAESI EUROPEI GRAZIE AI NOSTRI RAPPRESENTANTI

Ritratto di Civis

Civis

Sab, 08/07/2017 - 12:32

Ridicolo farli arrivare per poi cercare, quasi inutilmente, di espellerli quasi tutti, spendendo un sacco di soldi, dopo due anni che ce li siamo tenuti sul groppone.

ciruzzu

Sab, 08/07/2017 - 12:33

Lasciare che arrivino con le navi ong e poi confiscarle.SE SONO INVECE SU GOMMONI E IN DIFFICOLTA' METTERLI IN UN CENTRO DI RACCOLTA SU UN ISOLA MILITARIZZATA DOVE GLI SI POSSA DARE ALIMENTARI E TENDE, FINO AL LORO RIMPATRIO

Blueray

Sab, 08/07/2017 - 12:44

"Ma alla prossima occasione, aggiunge, ne discuteremo con fermezza". Perché questa non era la volta buona? Poi, Minniti, di grazia, scioglimi un dubbio: perché quello che dicono gli altri va sempre accettato e deve andare bene per forza e quel che diciamo noi non ha mai alcun valore? Vogliamo provare a dire no perché no, una volta per tutte, non si accoglie più, fine, porte chiuse, navi alla fonda, è finita un'era storica, non vi azzardate perché non vi salva nessuno. Vogliamo almeno vedere l'effetto che fa?

ilpassatore

Sab, 08/07/2017 - 12:47

Come sarebbe bello camminare tutti insieme - ma proprio tutti - verso la citta' eterna. saluti

elpaso21

Sab, 08/07/2017 - 15:16

«É possibile pensare che vi accorgete soltanto adesso, dopo anni, di questa aberrazione?».

venco

Sab, 08/07/2017 - 15:20

Ma questi salvati vanno riportati casa loro.

Eraitalia

Sab, 08/07/2017 - 15:28

Ma secondo Minniti che cosa ha sempre detto l'opposizione, ma no bisognava accoglierli tutti per ingrassare gli amici e gli amici degli amici, ora che siamo al tracollo sembra che lo scoprono in questo momento il pericolo dell'immigrazione incontrollata e si scoprono difensori degli interessi degli italiani. Siete fuori di testa! Curativi!

ilbarzo

Sab, 08/07/2017 - 16:00

Non è che noi li salviamo in mare come afferma il ministro Minniti, basterebbe che non partissero, che si salverebbero da soli,o no!

ilconterenziz

Sab, 08/07/2017 - 16:40

ponga questa domanda a Letta, Renzi e Alfano, che ci hanno trascinato in questo schifo

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 08/07/2017 - 16:43

E c'è chi ancora si ostina a non andare a votare, ritenendola, perdipiù, una scelta intelligente e coraggiosa. È bastata la perdita di poche decine di comuni per convincere il PD ad un cambio di rotta sui migranti: figuriamoci cosa potrà accadere se andremo compatti a votare per le politiche.

riccioliscio

Sab, 08/07/2017 - 16:56

Bisogna salvare vite umane? Bene, la nostra marina li prende a 10 km dalla costa e li riporta indietro nel punto in cui sono salpati. Basterebbe fare questo tre volte e nessun Africano spenderebbe più 4-5000 euro per questo tipo di viaggio. Il nostro dovere sarebbe quello di salvarli e quello faremmo. Perchè devono fare 300 km verso le nostre coste? Ah, bisogna portarli in un porto sicuro più vicino come dicono le norme internazionali. Bene allora portiamoli in Tunisia oppure in Egitto (mica deve essere un porto "cinquestelle"!!). Diamo un miliardo di euro all'anno a questi paesi (invece di spenderne quattro) dopo aver fatto accordi con loro. Lì si farebbe la cernita di quelli che sono rifugiati e che scappano dalla guerra): quindi niente nigerini, senegalesi, abitanti del Togo, Mali, Costa D'Avorio, Nigeriani (un paese di 190 milioni di abitanti che viene considerato a rischio perchè ci sono alcune decine di migliaia di miliziani di Boko Haram).