Missione ribaltone a Brescia: azzurri al test con la Lega

Venti Comuni capoluoghi al voto: una verifica per i rapporti di forza interni al centrodestra

Milano - Può sembrare un paradosso ma mai come ora che a Roma Matteo Salvini è vicepremier con Luigi Di Maio, i rapporti tra Forza Italia e Lega sono stati tanto idilliaci nelle intese elettorali per le amministrative al Nord. Nessuna lite, nessun contrasto, quasi nessun Comune contestato o in cui i due alleati storici di quel che è (o è stato) il centrodestra si presentino in ordine sparso.

Chi abbia seguito anche da lontano le vicende politiche in Lombardia, in Veneto, in Piemonte, in Liguria negli ultimi anni, sa bene quanti tavoli siano saltati per aria, quante amicizie si siano infrante e quali sacrifici consumati sui candidati di Lecco o di Sesto, per dire due Comuni che non sono Brescia né Sondrio, né Vicenza o Udine o la simbolica Ivrea, per citare alcuni dei più importanti luoghi nei quali si giocherà la disfida del prossimo 10 giugno al Nord.

E non solo Nord, perché domenica prossima si voterà in venti Comuni capoluogo (762 in totale) in tutta Italia, fino al Sud, e fino alla Sicilia, all'importante Catania, è arrivata l'alleanza tra la Lega e gli azzurri. Anche Renato Brunetta, solitamente più uomo di pensiero, ha lanciato un tweet in cui nel suo tour per le amministrative annuncia la propria presenza a Santa Marinella, litorale romano, per sostenere il candidato sindaco Bruno Ricci. Segnale che Forza Italia è attiva e conta in una specie di primo riscatto dopo i risultati deludenti delle politiche.

Difficile dire che cosa accadrà dell'intesa tra Lega e azzurri il giorno dopo, anche se Luigi Di Maio giura che il contratto tra Lega e 5Stelle non vale per amministrative e Europee. Nell'attesa, l'alleanza tra separati in casa più importante da testare riguarda Brescia, con i suoi 190mila abitanti, secondo Comune più popoloso della Lombardia, ricco di imprese, di storia, di immigrati e anche di quell'elettorato cattolico solido e moderato, cresciuto nell'alveo degli insegnamenti di Paolo VI da Concesio e del suo mai dimenticato insegnamento «la politica è la più alta forma di carità».

Candidata della coalizione di centrodestra è l'azzurra Paola Vilardi, 54 anni, avvocato, che sfida il sindaco del Pd, Emilio Del Bono, e poiché Brescia è la città del capogruppo di Forza Italia alla Camera nonché coordinatrice regionale azzurra, Mariastella Gelmini, il risultato nella ferrea, bianca città sarà anche un segnale concreto di come se la passa davvero Forza Italia, al di là dei sondaggi, dopo gli 88 giorni di caos che hanno infine portato al governo che miscela il giallo grillino con il verde leghista.

Quando i giochi saranno fatti e lo spoglio sarà finito, allora si potrà davvero capire quali sono i rapporti tra Lega e Forza Italia e dove il partito di Berlusconi può guardare per ritrovare uno spazio che al momento anche molti esponenti di Forza Italia considerano, se non perduto, almeno difficile da riconquistare in tempi brevi.

Commenti

Nick2

Lun, 04/06/2018 - 10:37

Vedrete che ribaltone! Del Bono vincerà facile (al ballottaggio) e la destra lo sa e non si è nemmeno impegnata più di tanto nella campagna elettorale. Sabrina Cottone, Brescia non è più la città bianca e bigotta degli anni 70. E' una città multiculturale, mitteleuropea, molto più simile a Milano che al Veneto razzista, nella quale all’urlare i soliti slogan xenofobi, si è preferito lavorare sull'integrazione. E i risultati positivi si vedono…

CALISESI MAURO

Lun, 04/06/2018 - 11:36

Nick2, puo' darsi, tuttavia non hai capito che la festa e' finita, e che e' cambiata l'aria .. quella mefitica e mortale dei tuoi beniamini sta' evaporando e lo vedi dai discorsi da pugili suonati che come un mantra continuano a vomitare i loro incubi attraverso i media da loro occupati. Personalmente non e' finita qui.

Lucky52

Lun, 04/06/2018 - 12:01

Nick2 Se per te Milano è una città dove si è lavorato sull'integrazione...... Se per te integrazione è pestare i controllori che ti chiedono il biglietto, molestare le donne da parte di nullafacenti africani, viaggiare senza pagare, pretendere sanità senza pagare ticket alcuno, pretendere farmaci da inviare al loro paese, mandare al collasso pronto soccorsi per un taglietto o 37 di febbre, pretendere case gratis, aver paura a girare di sera......allora questa è l'integrazione di MIlano

rudyger

Lun, 04/06/2018 - 12:32

forse milano si è integrata ai mussulmani con le sei previste nuove moscheee !

gedeone@libero.it

Lun, 04/06/2018 - 12:53

Nik2, povero comunistello, sti senti orfano vero? Poverino, questo non è che l'antipasto, vedrai le altre portate che sapore avranno...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 04/06/2018 - 13:40

@Nick2 - tu sei molto più razzista di tutti loro, anzi peggio, sei un komunista, una veria infamia.

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 04/06/2018 - 13:42

E' strano che i comunisti parlino ancora. Ormai sono una specie in via d'estinzione. Una specie che non deve essere protetta, ma definitivamente annientata.

Nick2

Lun, 04/06/2018 - 13:56

Lucky52, in primo luogo parlo di Brescia e non di Milano, ma tu devi capire che giornali come questo evidenziano a caratteri cubitali un presunto tentato stupro commesso da un migrante, dimenticandosi di parlare dei rimanenti 9 stupri che quotidianamente avvengono in Italia. Girare per alcuni quartieri di Milano era più pericoloso 20 anni fa. Lo dimostrano i dati e le statistiche. E' l'informazione che ribalta la realtà e alimenta la paura...

bernaisi

Lun, 04/06/2018 - 15:57

nik2 poveraccio come ti hanno conciato il cervello ? ma dove vivi ? possibile che non ti renda conto di tutto quello che ti sta intorno

baio57

Lun, 04/06/2018 - 18:14

Nick2 ( 13.56) APPUNTO,CI SONO GIA' ABBASTANZA DELINQUENTI ITALIANI, QUINDI NON NE ABBIAMO BISOGNO DI ULTERIORI . TI ENTRA IN QUELLA TESTOLINA DA COCOMERIOTAS CHE TI RITROVI SI O NO ????

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 04/06/2018 - 18:31

Nick2, ma sparisci cialtrone comunista.Una citta' multiculturale?? E' proprio per quello che la gente vota per far finire questo terzomondismo forzato L'aria e' girata per voi traditori parassiti, quest'Europa africanizzata non la vuole nessuno.

rickard

Lun, 04/06/2018 - 18:41

Nick2. Mi scusi sarebbe così gentile di elencare le statistiche a cui fa riferimento così da chiarire come e perché alcuni quartieri di Milano erano più pericolosi negli anni '90? Quanto agli stupri, mi scusi ancora, ma se in Italia abbiamo nove stupri su dieci perpetrati da italiani, cosa per altro tutta da dimostrare, questo secondo lei dovrebbe far tollerare quelli commessi da africani in modo da rispettare una non so qual forma di 'par condicio'?

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 04/06/2018 - 20:09

Nick2, ma sparisci cialtrone comunista.Una citta' multiculturale?? E' proprio per quello che la gente vota per far finire questo terzomondismo forzato. L'aria e' girata per voi traditori parassiti, quest'Europa africanizzata non la vuole nessuno.

maxtx

Lun, 04/06/2018 - 21:15

@nick quanto scrivi dimostra che sei un troll. Nessuno che conosce Brescia (il quartiere del carmine ad esempio) potrebbe dire che è una città paradiso dato il livello di integrazione. Una città spazzatura in cui chi può abita nei quartieri periferici. Cmq ti ringrazio, sia che tu sia sincero o un troll. E' proprio grazie a questi post che la lega ha battuto il record e ci si definisce salviniani anche sotto il rubicone. GRAZIE. I sondaggi nazionali danno la lega oramai al 28% pronta, LEI SI, al ribaltone, ma con i 5S