Moderati davanti a tutti. Berlusconi a Salvini: "Leader chi ha più voti"

Il "fattore Cavaliere" premia nei sondaggi l'alleanza Fi-Lega-Fdi: "Torna l'onda azzurra"

Roma - Il centrodestra unito batte tutti. L'ultima conferma arriva dalla Supermedia dei sondaggi della settimana elaborata da Youtrend per Agi. Un'analisi da cui emerge che il M5s acquista uno 0,2%; il Pd perde quasi un punto, anche se il distacco tra queste prime due liste rimane comunque ridotto ad appena sei decimali di punto: 28,9% contro 28,3%. La vera novità della settimana riguarda le liste di centrodestra, in particolare Forza Italia e Lega. Contando anche Fratelli d'Italia (che però è stabile e anzi perde lievemente), il centrodestra guadagna un punto e mezzo in un mese. Insomma il centrodestra conferma di essere in buona forma e che l'ottima performance dei candidati sindaco di coalizione al primo turno non è solo frutto di una felice scelta dei candidati, ma è legata anche all'attrattività delle sigle e della coalizione. In particolare, la Lega si colloca sul 13,7%, Forza Italia al 13,2% e Fdi al 4,3%.

Di certo dentro Forza Italia si registra una certa euforia dovuta anche al ritorno del «fattore Berlusconi». La performance del presidente di Forza Italia a Porta a Porta (da alcuni parlamentari giudicata la migliore di sempre) ha regalato la sensazione di poter tornare a crescere e riacquistare consenso grazie alla presenza sul campo del leader. Raccontano che lo stesso Bruno Vespa si sarebbe rivolto così a chi accompagnava il Cavaliere: «Ditemi che valvola gli avete fatto mettere al cuore perché la voglio anch'io». E lo stesso Berlusconi - che ha riguardato la sua performance - era soddisfatto.

«Berlusconi è stato un leone, sta tornando l'onda azzurra» dice Renato Brunetta. Unanimi i consensi sulle chat dei parlamentari. «Mamma mia, in palla!». «In grande forma!». «Scatenato!». «È la conferma della linea del centrodestra unito». «Ottima la linea sullo ius soli». Molti consensi anche per la poesia sugli animali recitata a memoria. Lo stato di salute di Forza Italia è confermato anche dai nuovi ingressi da lidi non scontati. Dopo le new entries grilline, nelle prossime ore un deputato della Svp dovrebbe passare con gli azzurri. Inoltre sotto traccia si registrerebbero, in questo caso al Senato, passi in avanti anche sulla legge elettorale.

Sotto i riflettori restano naturalmente i ballottaggi. Berlusconi questa sera dovrebbe chiudere la campagna elettorale a Monza per tirare la volata al ballottaggio di Dario Allevi. Berlusconi oltre ai capoluoghi tiene molto al ballottaggio di Todi che sta seguendo con attenzione (ieri ha anche fatto una intervista al Corriere dell'Umbria). Il presidente di Fi che ha voluto l'avvocato Antonino Ruggiano come candidato, già sindaco dal 2007 al 2012, sa bene che vincere nella città della presidente della Regione Catiuscia Marini e della ex europarlamentare Luisa Todini che ha lasciato Forza Italia per approdare su sponde renziane avrebbe un sapore e un significato politico importante.

Sullo sfondo Matteo Salvini, intervistato da Repubblica tv, si dice disponibile a fare «due chilometri di passi indietro» sulla leadership del centrodestra. E si dichiara pronto a valutare un «terzo nome» che non sia il suo o quello di Berlusconi. Il presidente di Fi replica al Tg1: «La sfida della leadership non appassiona gli italiani: naturalmente, sarà il partito della coalizione con più voti ad indicare il leader». Salvini con M5s? «Salvini sa bene che con loro non ci sarebbe alcun futuro». Infine sui ballottaggi: «I nostri sindaci garantiranno meno tasse, meno burocrazia e più sicurezza».

FdF

Commenti

jenab

Ven, 23/06/2017 - 08:32

chi sarebbero i moderati? salvini? berlusconi? ma stiamo scherzando?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 23/06/2017 - 08:35

Giusto il fatto di leader chi prende più voti,ma direi pure a chi non fa alleanze fuori dalla coalizione.E nel caso di sconfitta basta opposizione consapevole come è stata col governo renzi,oppure la manovra sovversiva come quella delle elezioni romane.Basta inciuci caro cavaliere.

antipifferaio

Ven, 23/06/2017 - 08:41

"Berlusconi a Salvini: "Leader chi ha più voti"..."la Lega si colloca sul 13,7%, Forza Italia al 13,2% e Fdi al 4,3%"...Ergo, Salvini sarà Leader???

vottorio

Ven, 23/06/2017 - 09:34

il leader può essere solo Matteo Salvini e nessun altro perché da solo supera il 60/70% dell'intera eventuale coalizione. Berlusconi farebbe bene se per la prima volta in vita sua scoprisse un pizzico di umiltà.

peter46

Ven, 23/06/2017 - 10:05

Bravo Salvini...realismo innanzitutto..."Pronto a valutare un TERZO nome che non sia il 'mio' o quello di Berlusconi":c'è bisogno di chi 'include',giustamente non di chi 'esclude' e tu purtroppo 'escludi' come 'lui' del resto,e senza il 'purtroppo' anche.E ce ne faremo una ragione se 'cani e gatti e agnelli',non vedendo il suo nome sui manifesti elettorali,non saranno della partita.

Ritratto di KRISDA12

KRISDA12

Ven, 23/06/2017 - 10:10

Vottorio, ma che dici??? Ora c'è Silvio, è il migliore...dopo ci sarà tempo per Salvini o Meloni o chiunque altro. Adesso non ce n'è per nessuno, è lampante...............

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 23/06/2017 - 10:11

Difficile stabile le regole se prima non si conosce quale sarà la legge elettorale. Comunque sembra logico che il premier provenga dal partito risultato più forte. Quanto a Berlusconi non si possono ignorare le sue vicende penali, per quanto strumentali siano state.

Giorgio1952

Ven, 23/06/2017 - 10:22

La Lega è al 13,7%, Forza Italia al 13,2% e Fdi al 4,3%, quindi Salvini è il leader perché può contare anche sulla metà dei 15.000 iscritti al partito aventi diritti al voto, che lo hanno eletto segretario del Carroccio mentre la Meloni dovrebbe andarsene, perché è al di sotto della soglia dell'8% di cui si discute. Il centrodestra guadagna un punto e mezzo in un mese, sono quelli che perdono i delusi degli altri partiti e qualcuno degli indecisi che si è convinto a votare. L’inciucio reggerà alle amministrative ma non a livello nazionale.

Giorgio1952

Ven, 23/06/2017 - 10:24

Scusate ma nel Cdx hanno fatto le primarie?

Cheyenne

Ven, 23/06/2017 - 10:58

SPERIAMO!

Giorgio Rubiu

Ven, 23/06/2017 - 11:50

Al momento Salvini ha i numeri per essere il, leader del Centro Destra e, purché non facci a colpi di testa e agisca d'accordo con il resto della coalizione, mi sta benissimo. Però i sondaggi (scienza NON esatta) di adesso e quelli del 2018 possono essere molto diversi. Come possono essere diversissime le condizioni generali e quelle dell'alleanza. Vedremo.