M5S, spunta il manuale per "l'indottrinamento" dei parlamentari grillini

Un manuale di sei pagine scovato da Repubblica indica ai parlamentari grillini come esprimersi sui temi al centro del dibattito politico, compresi gli attacchi al leader della Lega. E gli eletti eseguono alla lettera

Come mantenere la linea politica decisa dal vertice, evitare strafalcioni e risparmiarsi figuracce? La macchina della propaganda grillina ha pensato anche a questo. E la risposta è in un prontuario per l’indottrinamento dei deputati, che ogni sette giorni viene distribuito dai vertici della comunicazione della Casaleggio associati agli eletti pentastellati che occupano gli scranni di Montecitorio.

La Repubblica ne ha scovato una copia dimenticata in uno dei corridoi del palazzo. Un piccolo dossier che, settimana per settimana, affronta i temi caldi all’ordine del giorno, offrendo un vero e proprio vademecum su cosa dire e come comportarsi in tv, sui social network, con l’opposizione e persino con gli alleati di governo. I temi al centro dell'ultima edizione sono banche, tasse, reddito e pensione di cittadinanza, elezioni europee, trivelle, Tav e persino le buche di Roma. Ogni argomento viene sviscerato con minuzia dallo staff grillino, che offre frasi e riflessioni che, manco a farlo apposta, vengono riportate parola per parola dai deputati oppure copiate e incollate nei post sui social network.

Come nota Repubblica, infatti, basta navigare su un paio di profili Facebook per notare che, nonostante a dominare il dibattito politico ci sia l’arresto di Cesare Battisti, i grillini preferiscano esprimersi su altri argomenti. Che, non a caso, sono esattamente gli stessi proposti nel vademecum. Con tanto di attacchi pilotati al leader della Lega, che il documento suggerisce di criticare per la giravolta sulla questione trivelle. E sulla Tav il manuale suggerisce di scagliarsi pure contro Matteo Renzi, che in passato aveva contestato l’opera. Così, le frasi utilizzate nel pamphlet iniziano a comparire in men che non si dica sui profili Twitter e Facebook dei deputati.

Carla Ruocco commenta il salvataggio di Carige, Conny Giordano aizza una polemica sulla Tav, e Luca Carabetta, guarda caso, suggerisce a Renzi di fare “pace col cervello”, ricordando proprio come il segretario del Pd si battesse contro la realizzazione della ferrovia Torino-Lione. Ad attaccare l’alleato Salvini sulla questione trivelle, ci pensa invece Sara Marcozzi, candidata pentastellata alla Regione Abruzzo, con le stesse identiche parole riportate sul bignamino. Insomma, se non sai cosa dire, ci pensa il Grande Fratello grillino a suggerirti le risposte.

Commenti

diesonne

Gio, 17/01/2019 - 11:07

diesonne I GRILLINI SONO PAPPAGALLI AMMAESTRATI E FALSI ATTORI CHE PARLANO E RECITANO CON IL SUGGERITORI-SONO BAMBINI CHE VENGONO IMBOCCATI-SE MANCA IL SUGGERITORI RIPETANO SEMPRE LA STESSA FRASE FUORI TEMA

pilandi

Gio, 17/01/2019 - 11:13

Si chiamano linee di condotta, esistono in tutti i campi...come su questo giornale per parlar male dei 5s

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 17/01/2019 - 11:33

Vorrei sapere chi sarà il soggetto prescelto per "indottrinare" i parlamentari grillini. Ma soprattutto vorrei leggere le "lezioni".

mozzafiato

Gio, 17/01/2019 - 12:45

Ammesso che la notizia sia vera, i giornalisti di questo ex giornale assieme a quelli di repubblica, dovrebbero frequentare un corso accelerato di etica politica (VEDERE IL BREVE COMMENTO DELL'AMICO PILANDI ORE 11,13). Cosi assieme, gli editori potrebbero anche ottenere il classico "sconto per comitive".

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Gio, 17/01/2019 - 13:31

@Pilandi, le linee di condotta servono quando non si ha fiducia sulle capacita' dei "tuoi" che formano un mero numero di burattini. In politica abbiamo bisogno di persone CAPACI di pensare da sole, moralmente/eticamente sane e che si prodigano per il Paese e non per il proprio tornaconto scaldando uno scranno che agli italiani costa un sacco di sacrifici.

buri

Gio, 17/01/2019 - 14:28

sono passati parecchi anni dalla marcia su Roma con conseguenza la dittatura fascista ora assistiamo al ripetersi dei fatti, col pretesto del cambiamento iò M5S sta gettando le basi per un nuovo ventirnnr, svegliamoci prima che sis troppo tardi

Ritratto di mailaico

mailaico

Gio, 17/01/2019 - 14:43

setta era setta E'! Non è cambiato niente. Gli uomini come al tempo del faraone sono anche oggi: HANNO bisogno di un Padrone che li guidi e li bastoni! Questo da loro sicurezza! E lo siete anche voi leoncini atei che credete nelle minchiate dello stato laico!

Romolo48

Gio, 17/01/2019 - 14:58

Questi non sono parlamentari; sono impiegati della Casaleggio Associati pagati (profumatamente) da noi.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 17/01/2019 - 15:40

Ridere o piangere? Questo è il problema.

glasnost

Gio, 17/01/2019 - 16:40

Da ignorante quale sono mi chiedo: ma è poroprio necessario pagare stipendi e spese varie a tutti questi parlamentari se a pensare e dare le direttive ci pensa la Casaleggio&associati? Non potremmo in questo modo risparmiare un sacco di soldi e tempo?

pimmio78

Gio, 17/01/2019 - 16:41

.....14.000,00 euro/mese cadauno per imparare la poesia.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 17/01/2019 - 17:18

Sono talmente ignoranti i grillini, che hanno bisogno di un tutor per esprimere un concetto!

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 17/01/2019 - 17:19

@Romolo48: Ci hai azzeccato in pieno!

Yossi0

Gio, 17/01/2019 - 18:19

a quando i soggiorni di rieducazione per quelli che sgarrano ?

sparviero51

Gio, 17/01/2019 - 18:59

È OVVIO CHE GENTE VOTATA ALLASTREGUA DI UN SUCCEDANEO ,IN ALCUNI CASI ABBIA PROBLEMI ANCHE NELLO SCRIVERE O ESPRIMERSI IN UN ITALIANO ELEMENTARE . FIGURIAMOCI SE ALCUNI DI QUESTI PROVINO ANCHE A PENSARE .QUINDI NECESSITANO DI UN SANTINO DA LEGGERE OGNI GIORNO PER CAPIRE QUELLO CHE GLI STA SUCCEDENDO INTORNO .NONOSTANTE LA BUONA VOLONTÀ DEI DIRIGENTI(sic) GRILLISTI SE NE SENTONO E VEDONO DI TUTTI I COLORI !!!!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 17/01/2019 - 19:11

Lo stesso lavaggio del cervello che fecero i bolscevichi. E tuttora continuano.