Monti benedice il governo giallorosso: "Meglio di quello precedente"

L'ex presidente del Consiglio felice per l'indicazione di Paolo Gentiloni: "È un'ottima scelta, sono molto lieto"

La nascita del governo giallorosso ha provocato un salto notevole di felicità per Mario Monti. L'ex presidente del Consiglio, a margine di una pausa dei lavori del Forum Ambrosetti, ha dichiarato che il nuovo esecutivo è connotato da "aspetti decisamente positivi, soprattutto se lo si compara al precedente".

Conte più maturo

Il professore ha detto che le nuova compagine "è molto comune alla precedente perché uno dei due partiti è il medesimo e il presidente del Consiglio è il medesimo, ma sembra che il processo di maturazione (del premier Conte, ndr) sia stato veloce nel corso dell'ultimo anno". Il Loden ha poi aggiunto che ora "resta da vedere quanto il programma, che non conosciamo ancora nel dettaglio, e l'impegno concreto nel perseguirlo, registreranno davvero una discontinuità grande".

Per quanto riguarda i rapporti con l'Unione europea "da parte italiana è cambiato tutto perché il governo precedente pensava e dichiarava in alcuni suoi illustri e vigorosi componenti, di voler dare una spallata all'Europa e che dopo le elezioni di maggio sarebbe cambiata". L'ex premier ha poi detto che il sovranismo "non è finito, è sempre incombente, è una tendenza mondiale". Perciò uno dei compiti della nuova Commissione e degli Stati membri sarà quello di "cambiare registro rispetto agli ultimi dieci anni in un senso comunitario, altrimenti la prossima volta i sovranisti potrebbero arrivare davvero".

Monti si è infine espresso sulla recente indicazione di Paolo Gentiloni come nuovo Commissario in quota italiana: "È un'ottima scelta per la statura della persona, per l'esperienza internazionale ed europea, per la capacità di raccordare posizioni che il diplomatico Gentiloni porta con sè. Sono molto lieto di questa scelta".

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 06/09/2019 - 12:58

Monti ha parlato. Ancora una volta. Speriamo sia l'ultima!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Ven, 06/09/2019 - 12:58

Fossi in Conte, farei scongiuri... Io comunque ringrazio Monti per la gufata...

manfredog

Ven, 06/09/2019 - 13:00

...si, certo, così maturo che è caduto dritto dritto nella cesta della raccolta frutta dell'UE per essere mangiato...ah ah ah!! mg.

agosvac

Ven, 06/09/2019 - 13:02

Se monti è contento...allora siamo fritti!!!

aldoroma

Ven, 06/09/2019 - 13:02

Ancora parla.... Gli esodati ancora piangono

rosalba cioli

Ven, 06/09/2019 - 13:06

quindi se farà come le pere, presto cadrà!

rosalba cioli

Ven, 06/09/2019 - 13:10

contento che l'Italia in questo modo stenda tappeti rossi a tutti, sono allibita per quanto sta accadendo!

Ritratto di adl

adl

Ven, 06/09/2019 - 13:11

Quando il Conte bis, dopo l'endorsement di Monti, cadrà miseramente, il conte Zerbiloni resterà a rappresentare gli interessi italiani presso OTAN UE.

HappyFuture

Ven, 06/09/2019 - 13:12

... E VOI PESCATE NEL TORBIDO. VERGOGNATEVI.

contravento

Ven, 06/09/2019 - 13:13

MA VERGOGNATEI. DUE PRESIDENTI DEL CONSIGLIO NON ELETTI. PERSONALMENTE, AL POSO DI CONTE, SFIDUCIATO DAL PRIMO PARTITO AVREI LASCIATO.

cgf

Ven, 06/09/2019 - 13:13

PIEGARSI ai voleri della UE è divenire maturi? il prossimo stadio allora è... marcire. OPS qualsiasi allusione e/o riferimento...

Ritratto di sepen

sepen

Ven, 06/09/2019 - 13:20

Un altro che in un paese normale sarebbe già finito ai serivzi sociali

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 06/09/2019 - 13:26

adl - 13:11 Pura verità, purtroppo.

Ritratto di pinox

pinox

Ven, 06/09/2019 - 13:26

tasse, controlli per strada sulle auto di lusso, negli alberghi a cortina, nei porti e austerità a tutto spiano....lo chef della ricetta economica del suicidio ha parlato!

PRALBOINO

Ven, 06/09/2019 - 13:31

E' bene che monti sappia che certi frutti maturi sono immangiabili e pure indigesti da rispedire al mittente

Gatto Giotto

Ven, 06/09/2019 - 13:33

Da sinistra tutti si sentono in dovere di incensare Giuseppe Conte... evidentemente è talmente mediocre come persona ancor prima che come politico che devono cercare di inculcare nella gente il mantra della sua abilità di provetto primo ministro.

gcf48

Ven, 06/09/2019 - 13:36

Monti, lezione al nuovo ministro dell’Economia: «Deve saper scontentare la gente» Senza ritegno. Il primo requisito per un ministro dell’Economia è «saper scontentare la gente». Così parlò Mario Monti, uno che di scontentare la gente se ne intende, per usare un eufemismo. Un Monti rivitalizzato da questo governo voluto da Bruxelles. Ecco come possono essere pericolosi e vampirizzare gli italiani con l’imprimatur del senatore a vita Mario Monti. Si esprime così, l’ex premier lacrime e sangue sul nuovo ministro dell’Economia Roberto Gualtieri a L’aria che tira, il programma di Myrta Merlino su La7. Ecco lo scenario da brividi che attende gli italiani e le loro tasche. Parole inquietanti. Monti dà lezioni ai suoi eredi. «Non lo conosco abbastanza per giudicare il carattere, in particolare la capacità a scontentare la gente, che è il primo requisito», ha detto letteralmente Monti in studio.

Malacappa

Ven, 06/09/2019 - 13:58

Ah bhe' se lo dice Monti

Ritratto di Walhall

Walhall

Ven, 06/09/2019 - 14:06

Monti è molto colto, astuto, pertinace e pragmatico. La matematica è un elemento che agglutina il mio dottorato e il suo, sebbene in materie diverse. La differenza è che nella mia attività sono libero di inventare, plasmare, disfare e ritentare, elevandomi ad una alchimia in continua progressione, orientata verso l'evoluziine. Monti, pur sottolineando la sua indiscutibile coltura, si limita pedissequamente a svolgere meticolosamente il progetto che gli viene assegnato, senza porsi mai il salutare dubbio, se la cosa può essere giusta, migliorabile o completamente errata. Questa è la dissonanza tra imprenditore ed esecutore, tra architetto e muratore.

tappoblu

Ven, 06/09/2019 - 14:20

Sarà pure che il nuovo governo gli ha provocato "un salto notevole di felicità", l'importante è che lui ne sia fuori, che non sia stato chiamato per alcun incarico. Questo provoca anche in noi "un salto notevole di felicità".

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 06/09/2019 - 14:23

Ma perchè lo fate parlare ancora? Cosa può uscire da quella bocca se non parole per far irritare gli italiani onesti e lavoratori ?

Garganella

Ven, 06/09/2019 - 14:23

@Walhall: io preferirei dire che c’è una enorme differenza fra cultura e intelligenza.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 06/09/2019 - 14:27

Chissenefrega di cosa dice costui. È fuori da tempo dalla stanza dei bottoni. Che importanza ha il suo dire? DIMENTICHIAMOLO spegnendo la luce....

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 06/09/2019 - 14:32

È bello(sic) notare e vedere da qualche giorno tutto questo tripudio di entusiasmo da parte di profili come m.monti, e la maggioranza di media e giornalisti italioti che esultano per il "pericolo scampato"... tanto per dare un idea di quanto LA PROPAGANDA stia lavorando (e miettendo vittime) per l'UE, ad un mio collega di lavoro recatosi in Fr la settimana scorsa (a Lione) hanno chiesto se in Italia sono contenti della "Liberation"... Certo è che sono bene attrezzati -tra boiardi e funzionari lacchè che lavorano per l'UE- per raccontarla e farla bere all'opinione pubblica europea. Chissà se l'opinione pubblica ITA ha realizzato cosa realmente significa -in prospettiva futura- essersi di nuovo consegnati totalmente al potere decisionale di Bruxelles, temo che non occorrerà che passi molto tempo perchè se ne renda conto...

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 06/09/2019 - 14:43

Oddio! È resuscitato! L'incubo degli italiani. Che disgrazia.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 06/09/2019 - 14:43

@ Walhall 14:06 - monti è un uomo di sistema, nel senso che è stato plasmato dal sistema per lavorare per esso. Basta solo dare un occhiata al suo curriculum vitae per rendersene conto (un trascorso molto ampio in Goldman Sachs). Egli -come ogni altro soggetto di pari profilo, il primo che mi viene in mente è C.Cottarelli per restare in ITA- sa esattamente come USARE LE PAROLE per raccontare alla maggioranza del "parco buoi" che IL BIANCO è NERO, e che assai probabilmente il parco buoi gli crederà. IL CONCETTO è SEMPLICE: se una menzogna in partenza è tale, a forza di raccontarla dipingendola come Verità, alla fine apparirà come una Verità.

Ritratto di Walhall

Walhall

Ven, 06/09/2019 - 15:09

@aorlansky: ottima riflessione. Presti attenzione a ciò che ho scritto:"Monti, pur sottolineando la sua indiscutibile coltura...". Scrivo coltura, e non cultura, dato che già all'inizio ho sottolineato che è colto. Senza entrare nel merito dell'allegoria, non è un errore di battitura, ma si attaglia al contesto dell'operare del professore. Molti lettori comprenderanno perfettamente l'accezione sottesa in "coltura". Lei ha espresso correttamente con il suo sunto, la medesima valenza.

carpa1

Ven, 06/09/2019 - 15:37

Walhall - 14:06. Non posso che condividere quanto da lei espresso. Mi permetta però una precisazione là dove sostiene "Monti è molto colto, astuto, ... pur sottolineando la sua indiscutibile coltura,..." voleva dire CULTURA, poichè Monti non COLTIVA proprio nulla se non la sua intenzione di tornare a colpire gli italiani ed i loro risparmi come ha già fatto comprendere, nei suoi commenti alla nomina di Gualtieri all'economia, facendo comprendere come "il primo requisito di un ministro dell'Economia è saper far soffrire la gente".

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 06/09/2019 - 15:54

@ Walhall - Il suo intervento era autorevole quanto facile da comprendere, infatti le sue parole "si limita pedissequamente a svolgere meticolosamente il progetto che gli viene assegnato" sono chiarissime nel senso che Lei ha inteso illustrare. @ mbfermo 14:27 - non sottovaluti il potenziale di soggetti come monti e simili, addestrati opportunamente dal sistema per lavorare per esso. Anche quando sembra non lo facciano, in realtà lo fanno sempre, per es. quando sono invitati a parlare in Tv e simili talk-show che lasciano il tempo che trovano, ma molto utili per incantare l'opinione pubblica, che pende sempre dalla labbra di personaggi come monti o draghi, che sanno di poter far leva sulla AUTOREVOLEZZA che il sistema stesso gli ha cucito addosso.

carpa1

Ven, 06/09/2019 - 17:14

@ Walhall--Nel ripostare il mio commento con una doverosa correzione finale (in cui risultava una ripetizione non voluta) le chiedo scusa per la mia puntualizzazione dovuta al fatto che il suo commento delle 15:09 non era ancora visibile al momento in cui ho postato il mio --- Walhall - 14:06. Non posso che condividere quanto da lei espresso. Mi permetta però una precisazione là dove sostiene "Monti è molto colto, astuto, ... pur sottolineando la sua indiscutibile coltura,..." voleva dire CULTURA, poichè Monti non COLTIVA proprio nulla se non la sua intenzione di tornare a colpire gli italiani ed i loro risparmi come ha già fatto comprendere, nei suoi commenti alla nomina di Gualtieri all'economia, che "il primo requisito di un ministro dell'Economia è saper far soffrire la gente".

Ritratto di Walhall

Walhall

Ven, 06/09/2019 - 20:35

@carpa1: buonasera. Monti coltiva, intendevo proprio coltiva(sic!) con significato esoterico, significato che Monti conosce molto bene. È proprio quella coltura (no cultura) che lei ha espresso con dovizia che lo rende un coltivatore dei popoli, direi un seminatore di quella propaganda prevalente tinta di un progressismo che non c'è, perché quel progressismo è solo un osso per tenere occupato un cane mentre si svaligia una casa. Gualtieri lo conosco come storico, è indubbiamente un dotto. Al di là dei rapporti personali e delle reciproche divergenze politiche, le posso garantire che è un'altro coltivatore, anch'esso fagocitato nei campi di questo pensiero moderno che stravolge completamente l'operato dei padri fondatori delle UE, regalando un diritto che permame nella punta del pennino, ma sulla carta, si manifesta essere una goffa grafia di uno scriba non sobrio.