Monza torna al centrodestra Allevi vince e supera i dem

Monza Torna a casa anche la terza città della Lombardia, la borghese e moderata capitale della Brianza. A Monza la sinistra cade e Dario Allevi vince il testa a testa con Roberto Scanagatti. Esponente di Forza Italia, ex presidente della Provincia con un solido curriculum politico-istituzionale, il candidato del centrodestra Allevi aveva funzionato alla perfezione già al primo turno, ottenendo un brillante 39,8%, ad appena una trentina di voti di distacco da Scanagatti, sindaco uscente e presidente di Anci Lombardia in quota Pd, accompagnato dai favori del pronostico. Sicuramente deludente l'esito di Scanagatti. Altrettanto chiaro invece l'exploit del suo sfidante, che alla vigilia del secondo turno ha incassato anche l'apparentamento con Pierfranco Maffè, il candidato civico-centrista che due settimane fa aveva ottenuto un discreto risultato sostenuto da Lombardia popolare e da Energie per l'Italia di Stefano Parisi, oltre che da alcune compagini civiche.