Morsa centrodestra-M5s per stritolare il Pd nelle città al ballottaggio

Da Genova a Riccione, da Padova a Carrara, ecco dove convergono per la spallata a Renzi

Molto difficile trovare un grillino che lo dica, altrettanto raro un esponente di centrodestra che faccia endorsement alla luce del sole, ma l'ombra di una tenaglia M5s-centrodestra si allunga sui ballottaggi di domenica. L'obiettivo comune, al di là di tutto quel che separa i grillini dal centrodestra, è dare una spallata al Pd, trasformare la tornata amministrativa in una disfatta politica per Matteo Renzi (sarebbe la seconda in pochi mesi dopo il referendum). Un asse che si è già proposto nel 2016, e che contribuì alla vittoria ai ballottaggi dei candidati M5s da Torino a Roma (Salvini annunciò pubblicamente il suo appoggio a Appendino e Raggi) contro quelli del Pd. E stavolta? In diverse sfide gli elettori grillini e quelli di centrodestra possono fare la differenza. E la tendenza sembra convergere contro il Pd, specie sui temi della sicurezza e immigrazione.

A Genova, come ha raccontato ieri il Giornale, il centrodestra che corre in vantaggio con Marco Bucci (38,8% contro il 33,3% del piddino Crivello) non esclude un assist dagli elettori M5s, anzi. Ufficialmente i grillini non si impegnano, ma sui social la scelta di campo è abbastanza chiara: «I renziani devono perdere!», «Questa gente deve andare a casa dopo secoli di amministrazione!», «Meglio Lega ke m...a Pd» le voci grilline dal web, mentre i vertici devono osservare il mantra: «Scheda bianca».

Altrove le posizioni sono più esplicite. Il sindaco Cinque Stelle di Cattolica, Mariano Gennari, ha invitato i grillini di Riccione, dove domenica si sfidano la candidata di centrodestra Renata Tosi e Sabrina Vescovi appoggiata dal Pd, a votare per il centrodestra. «Mi auguro che al ballottaggio vinca Renata Tosi, è una guerriera» ha detto il sindaco M5s. Anche a Padova c'è un dialogo tra centrodestra, in particolare la Lega, e il Movimento Cinque Stelle. Il sindaco uscente in corsa per la riconferma, il leghista Massimo Bitonci, corteggia il M5s promettendo all'opposizione un consigliere con la delega alla Trasparenza e alla Partecipazione, che «avrà poteri ispettivi sull'operato della giunta» spiega Bitonci. Apertura che è stata letta come un invito esplicito ai Cinque Stelle, perché già dopo la scorsa tornata Bitonci assegnò la presidenza della Commissione Bilancio proprio ad una consigliera del M5S. Aria di convergenza anche in due città del renzismo nordista, cioè Lodi (feudo del coordinatore nazionale Pd Lorenzo Guerini) e Piacenza, terra dell'ex sottosegretario renziano ed ex sindaco Roberto Reggi. Soprattutto a Lodi si parla di contatti tra il centrodestra (in corsa con la leghista Sara Casanova) e il M5s in chiave anti-Pd.

Stessa aria a Sesto San Giovanni, la «Stalingrado d'Italia» dove una sconfitta del Pd (con l'aiuto del M5s che al primo turno ha totalizzato il 13,5%) avrebbe un alto valore simbolico, mentre a Carrara «l'alleanza» tra M5s e centrodestra è a parti invertite, per chiudere un ventennio di sinistra facendo diventare sindaco il grillino Francesco De Pasquale.

Solo un po' diverso il quadro a Parma, per effetto della faida interna al M5s con Pizzarotti. Lì il centrodestra ha dato indicazioni diverse. La leader di Fdi Giorgia Meloni è stata netta: «Tra la sinistra Pd e Pizzarotti non ho dubbi: voterei sempre contro la sinistra e ai miei elettori di Parma direi di sostenere Pizzarotti. Visto che non è neanche del M5S si può fare con serenità». Forza Italia non ha dato indicazioni di voto ma l'ha fatto capire («non appoggeremo mai le sinistre»), mentre la Lega che ha espresso la candidata sindaco Laura Cavandoli non appoggia esplicitamente Pizzarotti ma invita i parmigiani ad andare al voto, «che da parte nostra sarà contro il Pd». E siccome i candidati sono due...

Commenti
Ritratto di wciano

wciano

Gio, 22/06/2017 - 10:39

"L'obiettivo comune, al di là di tutto quel che separa i grillini dal centrodestra, è dare una spallata al Pd, " quindi per il cdx programmi, progetti e bisogni della collettività sono del tutto secondari. Viviamo in tempi bui...

Userlaser

Gio, 22/06/2017 - 10:53

Liberarsi del PD e di Renzi, ma soprattutto dei vari ambaradan e gigli che ci stanno dietro è essenziale per la sopravivenza della nazione. Ma anche FI scomparirà presto. Resteranno solo Lega e m5s. Che non a caso si assomigliano sempre più.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 22/06/2017 - 11:02

Bene!

Libertà75

Gio, 22/06/2017 - 11:03

E' naturale che le forze democratiche si alleino contro l'unico partito a deriva totalitaria

rossini

Gio, 22/06/2017 - 11:05

Non ci posso credere. Sarebbe troppo bello. Vorrebbe dire che finalmente il Centro-Destra e i Cinque Stelle hanno capito che il nemico da abbattere e contro cui fare fronte comune è il PD di Renzi e della sua banda di nani e ballerine. Quel PD che, con la complicità di una magistratura che è sua fiancheggiatrice, si è impadronito di tutti i gangli del potere, consumando un colpo di Stato silenzioso.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 22/06/2017 - 11:13

La condivisione delle nostre idee su immigrati, rom, ius soli, buon governo e onestà da parte dei grillini è cosa positiva e servirà a fare perdere al PD tutti i ballottaggi (Genova e Alessandria in primis). Ma è essenziale notare che la convergenza sulle nostre posizioni è dovuta solo ed esclusivamente ad una maturazione dei grillini che hanno capito la giustezza delle idee che noi sosteniamo da sempre, e non ad una convergenza di percorsi né, tanto meno, ad accordi. Che i grillini votino per i nostri candidati è cosa buona e giusta per due ragioni: garantisce alle disgraziate città distrutte dal PD nuovi amministratori capaci e onesti e accelera la dissoluzione del PD. E' importante che il PD si dissolva rapidamente perché altrimenti dal voto politico del 2018 non uscirà nessuna maggioranza e questo ci porterà nel caos di una crisi senza precedenti.

Marzio00

Gio, 22/06/2017 - 11:18

Se tutti i cittadini esercitassero il loro diritto di voto le cose potrebbero cambiare, ma in un paese dove la metà non vota, chi decide per tutti è solo la minoranza e questo a vantaggio di chi ci vuole pecore! Il voto francese è un esempio lampante.

tormalinaner

Gio, 22/06/2017 - 11:18

La prposta di legge dello ius soli farà perdere al PD un sacco di voti.

buri

Gio, 22/06/2017 - 11:29

che sia la volta buona che ci liberiamo di Renzi?

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 22/06/2017 - 11:35

FUSSE CHE FUSSE LA VORTA BBONA ...

tosco1

Gio, 22/06/2017 - 11:37

Ma ci voleva tanto a capirlo.? E' il PD ed i suoi omuncoli che lo dirigono il vero problema dell'Italia. Se Centro destra e M%s lo capiscono, la festa comincia. E poi, se togli il potere amministrativo alla cricca del PD, tutto il partito esplode.

19gig50

Gio, 22/06/2017 - 11:51

Eliminare il PD e tutte le zecche rosse dall'Italia è un dovere verso gli italiani stufi di questo falso buonismo elogiato anche da una chiesa anti cristiani.

Ritratto di ..WannaCry.

..WannaCry.

Gio, 22/06/2017 - 11:51

centro destra? QUALE centrodestra? ini Taglietta il centro destra NON ESISTE, esiste solo il SISTEMA CONSOCUIATIVO DEI COMPARI DI MERENDE LADRI DI PISA della CASTA

Nick2

Gio, 22/06/2017 - 12:02

Grillo, se si sposta a destra (ma anche a sinistra) è finito. Dopo la sconfitta (prevista) alle comunali dell’11 giugno ha fatto un errore che probabilmente gli costerà caro. Per recuperare consensi si è buttato sulla demagogia salviniana, dimenticando che circa la metà dei suoi elettori sono ideologicamente di sinistra. Le alleanze per le prossime politiche sono già fatte. Da una parte il PD con Pisapia e, dall’altra il vecchio centrodestra, con Salvini ammansito che dimenticherà la sua sbandata lepenista. Grillo probabilmente rimarrà schiacciato. Credetemi, alle prossime politiche non saranno tutti contro il PD, ma tutti contro il M5S (Berlusconi l’ha fatto capire), perché Grillo rappresenta l’unico rischio di cambiamento dello status quo, che fa comodo a tutti, (anche al vostro idolo ruttante in felpa).

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 22/06/2017 - 12:07

molti che votano M5S provengon dalla sx, quindi non illudiamoci.

Marcello.508

Gio, 22/06/2017 - 12:14

Ma quale morsa: il Pd rimane senza Mdp però ci pensano i soliti "responsabili" a rimpiazzarli. Il tutto in un silenzio "fragorosamente" vergognoso, una presa per i fondelli per gli italiani che ancora danno credito alla politica e ai suoi schieramenti.

manente

Gio, 22/06/2017 - 12:38

La salvezza dell'Italia passa attraverso l'annientamento del Pd, è una questione di sopravvivenza !

Ritratto di wciano

wciano

Gio, 22/06/2017 - 12:43

"L'obiettivo comune, al di là di tutto quel che separa i grillini dal centrodestra, è dare una spallata al Pd", il che voul dire per cdx i programmi e i problemi della gente sono del tutto secondari. Che bel modo di fare politica

Ritratto di lentiacontatto

lentiacontatto

Gio, 22/06/2017 - 12:45

@rossini Bellissimo il tuo commento. Sono d'accordo su tutto. Domenica andate tutti a votare Lega, anche voi Movimento 5 Stelle,per favore.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 22/06/2017 - 12:49

Scusate, ma, in questo contesto, come si inseriscono gli attacchi pesantissimi che ieri sera il Cav. ha messo in scena da vespa contro i grillini? E delle critiche verso il (presunto) incontro fra Salvini e casaleggio jr, cosa mi dite? Mi sembra, e lo ripeto, che ultimamente forza Italia sia sempre più in preda ad attacchi di autentica schizofrenia! Per quanto mi riguarda non ho alcun dubbio: piuttosto che con un comunista o un ex democristiano sto con un grillino tutta la vita!

Giorgio1952

Gio, 22/06/2017 - 12:58

Libertà75 Questa è la risposta al tuo commento Mer, 21/06/2017 - 14:26 e non pubblicata in merito alle cose fatte da Renzi, ricordo che il referendum ha bocciato il lavoro dell’ex premier quali l’abolizione del Senato elettivo, credo che i casi di Razzi e Scilipoti siano emblematici, la riduzione del numero di senatori e provincie con i relativi risparmi, l’abolizione del Cnel ente che tutti ritengono inutile e costoso, la famosa legge elettorale che abbinata alla riforma costituzionale dava luogo al “combinato disposto che avrebbe reso l’Italia meno democratica, una assurdità che anche Zagrebelsky si è rimangiato in una intervista ha detto di non giudicare sfavorevolmente un compromesso tra Berlusconi e Renzi perché nella prossima legislatura sarà inevitabile riprendere il filo delle riforme!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 22/06/2017 - 12:59

@Marzio00:...certo,c'è chi è preoccupato di mantenere lo "status quo",....chi non gli va bene,e vorrebbe cambiarlo in un senso,o nell'altro,....ci sono i "chissenefrega"(i non votanti),perchè in ogni caso,ai "chissenefrega",le cose comunque vanno bene,così come vanno....e per concludere,fino a quando le pecore eleggeranno dei lupi a governarle,le cose non cambieranno!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 22/06/2017 - 13:00

@bonoitalianoma:...speriamo!

peter46

Gio, 22/06/2017 - 13:12

rossini...però non 't'allargare':se alleanza ci sarà,tacita certamente e forse 'intelligente'anche,non sarà tra m5s e cdx,ma tra m5s e cosiddetta dx del cosiddetto cdx,e con solo forzitalioti 'dignitosi' al seguito o a 'raccogliere' dal tacito accordo.NB:a conferma dell'opinione di Berlusconi sui grillini nell'intervista a Vespa,'sicuramente' concessa col preventivo divieto di 'secondo tempo' per Vespa con invito alla Orietta Berti,come nella precedente 'intervista',che poi per share 'surclassò' il 'nostro'.Si alleerebbero con Berlusconi,vero?

antipifferaio

Gio, 22/06/2017 - 13:16

Il covo dei PiDioti è l'amministrazione pubblica. E' la' dentro che ha i tentacoli la sinistra piovra...ed è per questo che riescono a condizionare la vita degli italiani.

Ritratto di lentiacontatto

lentiacontatto

Gio, 22/06/2017 - 13:38

Domenica andate tutti a votare Lega, anche voi Del Movimento 5 Stelle.

Ritratto di Aulin

Aulin

Gio, 22/06/2017 - 14:20

wciano viviamo in tempi bui perchè c'è il PD. Esci dalla tua capanna o, a scelta, tornaci per sempre.

Nick2

Gio, 22/06/2017 - 14:22

Le alleanze per le prossime politiche sono già fatte. Da una parte il PD con Pisapia e, dall’altra il vecchio centrodestra, con Salvini ammansito che dimenticherà la sua sbandata lepenista e antieuropeista. Grillo probabilmente rimarrà schiacciato. Credetemi, alle prossime politiche non saranno tutti contro il PD, ma tutti contro il M5S (Berlusconi l’ha fatto capire), perché Grillo rappresenta l’unico rischio di cambiamento dello status quo, che fa comodo a tutti, (anche al vostro idolo ruttante in felpa).

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Gio, 22/06/2017 - 14:29

Fino a quando il PD avrà il dominio dei mezzi di informazione e della magistratura scordatevi di vincere una qualche elezione

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 22/06/2017 - 14:44

renzi comincia ri-preparare le valigie.....forse capirai adesso che te ne devi andà? #staisereno#

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 22/06/2017 - 15:57

xGiorgio1952: Abolizione del senato? Ma quale abolizione! Frottolo lo faceva nascere sotto altra forma...tutto fuorché abolizione!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 22/06/2017 - 16:01

@wciano - se tutti sono contro al PD, ci sarà una ragione, no? Pensa come ha governato abusivamente negli ultimi 6 anni e non c'è bisogno di capire, sempre se ce la fai.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 22/06/2017 - 16:12

Giorgio 12e58 carissimo ,anche la DEVOLUTION riduceva a soli 100 il numero dei Senatori, oltre che DIMEZZARE nel giro di un paio di legislature il numero dei Deputati, TU come hai VOTATO??? Facci sapere.

Divoll

Gio, 22/06/2017 - 16:38

Il PD, curiosamente, e' diventato il miglior rappresentante e propugnatore degli interessi e dei progetti delle elite finanziarie-industriali globaliste, rinunciando totalmente ai valori storici della sinistra (difesa degli interressi dei lavoratori, in primis) e abbracciando "valori" minoritari eticamente discutibili (matrimony e adozioni gay, utero in affitto, invasione di africani e islamici), ma soprattutto propagando corruzione, arroganza e totale disinteresse per le REALI neessita' dell'Italia e degli italiani. Ed e' giusto paghi per tutto questo e per lo scempio del nostro paese.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 22/06/2017 - 17:11

Il M5s sono un branco d'incapaci. Il pd è un associazione a delinquere legalizzata. Stanno sfasciando l'itaglia, vanno fermati in ogni modo.

vottorio

Gio, 22/06/2017 - 18:28

il PD (Partito Delinquenti) deve essere fermato a ogni costo prima che sia troppo tardi. ben venga una alleanza anche temporanea tra M5S e Centrodestra senza, ovviamente, Berlusconi che è ormai evidente agire contro quale stampella neanche troppo occulta del PD.

geronimo1

Gio, 22/06/2017 - 18:58

"MORSA CDX M5S"???????? Mi sembra utopia...!!!! I 5S sono un branco di inetti inaffidabili...!!! Non si puo' negare che in mezzo vi possa essere qualcuno "con le palle" ma questi non riescono a trovare spazio e visibilita', schiacciati da stupidate vegane o anti vaccini...!!!!! Petanto non fidarsi assolutamente di un loro contributo, ma cercare di essere AUTOSUFFICIENTI contro i KOMPAGNI.......!!!!! Ma pensate come brucera' il loro posteriore se cade GENOVA, la Stalingrado d' Europa..!!!!!!!! Cadde a Genova il Governo Tambroni il 30 giugno 1960..... sotto gli uncini dei "camalli".....aizzati da Terracini...!!!!! Oggi il sogno diventa realta'!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

bruco52

Gio, 22/06/2017 - 19:38

giusto così...forse andrò a votare, contro il candidato pd e per quello della lista civica...ma pensandoci bene, siccome il candidato della lista civica è un ex pd, che si ricicla, voterò scheda bianca o ci scriverò "non meritate il mio voto"...a nessuno dei due fregherà qualcosa, ma perlomeno sarà una voce di dissenso, al contrario di chi non andrà al seggio, perché gli assenti hanno sempre torto....

pc64

Gio, 22/06/2017 - 19:40

L'idea non è sbagliata, ma va vista in prospettiva, e non solo per i ballottaggi. I problemi di fondo, secondo me, sono due. Anzitutto l'alleanza catto-comunista che vede come soggetti principali il PD e la Chisa Cattolica. Obiettivo: distruggere la classe media e riplasmare l'Italia con preti, elite di sinistra e plebe stracciona. Il secondo problema è la solita politica della Chiesa, che tende a dividere, in tutti i modi possibili, gli italiani. Come effetto abbiamo che la maggioranza degli italiani è divisa in due tronconi, cdx e m5s, sostanzialmente irrilevanti e divisi non appena si mette in mezzo l'ideologia. La minoranza catto-com, invece, rimane al potere.

pc64

Gio, 22/06/2017 - 19:43

Piccola aggiunta: l'unico modo per dare una spallata al PD è quello di mettere al centro i problemi degli italiani, trascurando l'ideologia. Far contare solo i problemi e le soluzioni, insomma. Non appena si mette in mezzo l'ideologia, il PD è vincente.

giottin

Gio, 22/06/2017 - 21:19

State freschi se pensate che i pentastellati votino fi o lega, al massimo succederà come in Francia e cioè, andranno a votare il 40% degli elettori. Così con il 40% si governa, euh.

Iacobellig

Ven, 23/06/2017 - 05:57

IL PD VA ELIMINATO, HA DISTRUTTIOIL PAESE, BENE QUINDI L'ALLEANZA CENTRO DESTRA-M5S, ANCHE PER IL FUTURO.

Popi46

Ven, 23/06/2017 - 06:27

Cerchiamo di procedere con ordine: a sinistra 2 offerte politiche, sinistra-sinistra (Bersani e compagnia) e centro sinistra (Renzi e vari gigli più o meno magici, di fatto il PD); a destra FI, Lega e gruppuscoli vari come FdI ecc; il M5s battitore per il momento libero,in attesa di capire con chi sia più conveniente schierarsi; al centro praticamente nessuno ( per fortuna). Panorama politico veramente entusiasmante che renderà le elezioni una vera lotteria.

vottorio

Ven, 23/06/2017 - 07:39

stenos - 17:11, è il PD (Partrito Delinqueni) sempre capeggiato e ispirato dal criminale Giorgio Napo9litano che sta rovinano l'Italia. il M5S, al momento, incapace o meno, deve essere il benvenuto per scalzare questi farabutti che, ogni giorno che passa, continuano sempre più a derubare il Popolo italiano.

abocca55

Ven, 23/06/2017 - 08:07

Volete stritolare tutto e tutti, e così stritolate l'Italia e gli Italiani, come avere sempre fatto. Fareste bene ad andarvene tutti a casa. Occorre un Macron Italiano che vi metta in fuga, anche con il flit se necessario.

Libertà75

Ven, 23/06/2017 - 10:40

@giorgio52, e questi sono buoni propositi? La riforma di Renzi era su tutti i piani una riforma di riduzione del potere democratico. 1) Le rammento che il bicameralismo perfetto è in antologia giuridico-costituzionale un elemento di potere popolare e di pace sociale (idem negli USA). 2) Risparmiare soltanto sugli amministratori provinciali non è un risparmio, perché il grosso sta nelle funzioni che qualcuno dovrà pur svolgere per dare servizi (infatti ad oggi non ci sono stati risparmi). 3) Il Cnel è già svuotato, sarà inutile, ma non costoso. Lo si voleva abolire perché così non avremmo avuto più potere difronte ai diktat europei (è teoricamente un istituto di autotutela). 4) La riforma indeboliva il potere decentrato e come ogni centralismo (nazismo, fascismo, comunismo...) rappresenta l'inizio di un distacco potere-cittadino... ecc... ecc... Come vede, lei è meno democratico di Salvini.

Libertà75

Ven, 23/06/2017 - 10:42

@giorgio52, aggiungo, le cose che lei ha citato non sono cose in operatività, quindi se la sua risposta alla domanda "cosa ha fatto il PD?" lei rispone con un qualcosa che è stato bocciato, in pratica è come affermasse che il PD non ha fatto nulla. Quindi la domanda nasce spontanea, perché continua a votarlo?

Giorgio1952

Ven, 23/06/2017 - 17:20

Libertà75 Berlusconi due anni fa diceva (video del TG24) : “Renzi non tema nessuno farà guerra sulle riforme, abbiamo preso impegni che intendiamo rispettare” (Nazareno); aveva detto anche che metà programma del PD era copiato dal suo, l’altra metà se la arrogava Grillo, quindi al voto del referendum Renzi non ha proposto nulla di suo ed ha raccolto il 40% dei voti! Su quello che voto io la risposta è spontanea non il PD, alle politiche 2013 ho votato Monti perché io sono un liberale democratico, altro che meno democratico di Salvini che ripeto per l’ennesima volta le parole di Travaglio “A Salvini non ho mai sentito dire una cosa sensata, ma soprattutto realizzabile, ecco perché penso che stia truffando gli elettori”. Ho votato PRI quello di grandi uomini politici come Spadolini e La Malfa, nel 1992 fui attirato da Bossi, poi ho votato Prodi e nel 2008 non ho votato, perché io non voto i simboli valuto le persone. Pubblicare grazie