Mossa disperata Sala pubblica il 730 per arrestare i pm

Mister Expo prova a rimediare alla "dimenticanza" sulla casa in Svizzera. Ma rischia ugualmente l'accusa di falso

Perché il candidato del centrosinistra a sindaco di Milano (e uomo del premier Matteo Renzi) Giuseppe Sala, dovrebbe capire che le istituzioni sono un'altra cosa. E un conto è essere, come lui è stato, il manager di un'azienda privata dove i comportamenti riguardano appunto i privati, altro è entrare nella res publica, la casa che deve esser di vetro. E tutti, ma proprio tutti devono poterci guardare dentro.

E così il problema non è quanto si guadagna, ma dire bugie. Dimenticarsi una casa a Pontresina, nella svizzera Engadina, a un passo da Sankt Moritz e parlare della proprietà di un «terreno sito nel Comune di Zoagli», dove invece del terreno c'è una villa a cui ha lavorato l'archistar Michele De Lucchi, super beneficiato dagli appalti Expo. Perché un presidente degli Stati Uniti come Bill Clinton rischiò l'impeachment non per i suoi rapporti a luci rosse con Monica Lewinsky, ma per aver mentito agli americani sulla sua relazione con la giovane stagista. Da qui uno dei capi d'imputazione che fu proprio lo «spergiuro».

Ecco perché suona quasi un insulto all'intelligenza e al buon senso (morale), l'ultima sparata di Sala che ormai con l'acqua alla gola per i sondaggi che fotografano il sorpasso del centrodestra con Stefano Parisi e con i giornalisti alle calcagna per la casa «a sua insaputa» dimenticata nella dichiarazione giurata, ha fatto annunciare che oggi pubblicherà il suo 730. Invitando a farlo anche gli altri candidati.

E qui forse Sala, al di là del folclore delle magliette di Che Guevara, mostra di essere finalmente diventato un uomo di sinistra. Il problema non è guadagnare tanto, perché guadagnare tanto non è una colpa. Son finiti i tempi del comunismo e delle bandiere rosse, dell'odio di classe e della vendetta proletaria. Tutti felici (e un po' invidiosi) per lui e per Parisi che hanno sicuramente due 730 di sicuro rispetto, ma il punto è un altro. E non basterà un 730 a confondere le idee. Il punto è la denuncia fatta dal Giornale il 2 aprile. «Sul mio onore attesto che la dichiarazione corrisponde al vero», firmava Sala il 19 febbraio 2015. Peccato che quella dichiarazione fosse mendace, perché dimenticava la casa in Svizzera. Una dichiarazione firmata «sul mio onore» per ottemperare alla legge 33 del 2013, quel «decreto trasparenza» che impone ai titolari di incarichi politici «o comunque di poteri di esercizio politico» di rendere noti i beni immobili e mobili, la titolarità di imprese, le quote di società, le cariche societarie. Uno strumento per monitorare ricchezze inspiegabili e conflitti di interesse, una dichiarazione fatta al Comune di Milano in quanto amministratore delegato di una società a capitale pubblico come Expo Milano 2015 spa. E il sindaco Giuliano Pisapia, avvocato e buon giurista, che fa ora che è chiaro l'imbroglio? Nulla, per amor di parrocchietta.

Eppure son gravissime le dichiarazioni false dei pubblici ufficiali, punite per legge con quell'interdizione dai pubblici uffici che ora Sala rischia dopo che il vice presidente del consiglio comunale Riccardo De Corato ha presentato un esposto con allegato l'articolo del Giornale al procuratore aggiunto Giulia Perotti, a capo del dipartimento Reati contro la pubblica amministrazione. Mi sono dimenticato pagherò un'ammenda, aveva ammesso Sala. Non è così. Il falso ideologico in atto pubblico non si sana con un'ammenda. Resta da vedere quando la procura si deciderà ad aprire un fascicolo. Con Sala candidato o con Sala magari già sindaco? E non basterà un 730 ad evitarlo.

Commenti
Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mar, 26/04/2016 - 08:35

Ma quando questo popolo si renderà conto di essere succube di una dittatura voluta da re giorgio, dove il piccolo dittatore alla Chaplin bugiardo ingannatore e chi più ne ha più ne metta, continua a propinare amici ed amici degli amici per poter artogarsi il diritto di fare dovunque cosa vuole? Se dell'onestà non si comprende il significato inutile discutere, sono omuncoli. Ma voi popolo continuate ad andare in vacanza, di cose importanti meglio far fare agli altri, vero?

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mar, 26/04/2016 - 08:41

Ma quando questo popolo si accorgerà di essere succube di un dittatorino, voluto da re giorgio, incapace bugiardo ingannatore e chi più ne ha più ne metta, che continua a lavorare per se propinandoci amici ed amici degli amici per poter fare dovunque cosa gli pare, insomma il puparo. Ma per svegliare questo popolo di vacanzieri, ai quali non frega nulla dei gravi problemi in essere, cosa bisogna ancora subire? Vi hanno tolto il voto, vi hanno aumentato le tasse, non contiamo più nulla però è meglio far fare agli altri le cose importanti non ci interessano. Altro che 25 Aprile.......

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Mar, 26/04/2016 - 09:08

Se il buon giorno si vede dal mattino......

canaletto

Mar, 26/04/2016 - 09:15

MA QUALE ONORE ANNO I PIDIOTI????? QUALE??????? DOVREBBERO MANGIARE PIU PESCE CHE CONTIENE FOSFORO E FA BENE ALLA MEMORIA VISTO CHE DIMENTICANO TROPPO FACILMENTE LE COSE, INCLUSO IL PIVELLO RENZI CHE CONINUA A PROMETTERE STORIE E IL GIORNO DOPO LE HA DIMENTICATE. VERGOGNATEVI PIDIOTI

giovanni61

Mar, 26/04/2016 - 09:27

La Procura di Milano ha altro a cui pensare non si chiama mica Berlusconi. Metteranno il fascicolo in cassaforte e tra tante carte è facile dimenticarsi.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 26/04/2016 - 09:46

L'ignoranza e la dimenticanza non sono contemplati dalla legge.

semprecontrario

Mar, 26/04/2016 - 09:49

e questo sarebbe l'onesto candidato a sindaco del centrosinistra?

KAVA

Mar, 26/04/2016 - 10:05

Non mi piace Sala, ma alla fine un appartamento da cinque o seicentomila franchi, non mi pare chissà che ricchezza celata. Certo, se si vuole puntare ad arrestare la sua (ormai data per certa da alcuni) vittoria a Milano, è qualcosa su cui appigliarsi, ma non penso che i giudici potranno mai escluderlo dalla corsa (sarebbe meschino anche se il candidato fosse Forzista...)

mezzalunapiena

Mar, 26/04/2016 - 10:22

molto probabilmente la giustizia di sinistra dimenticherà che sala è candidato a sindaco di milano e che essendo un umano ci si può dimenticare una casa a st.moritz.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 26/04/2016 - 10:49

sembrava una persona OK, da come raccontava ogni giorno il diario su EXPO in radio...ora invece: dichiarazioni false (a sua insaputa), mancanza di trasparenza sui conti di Expo (alla fine si dirà che non era sua responsabilità), conti non pagati ai creditori con aziende fallite paradossalmente per colpa di un evento che avrebbe dovuto essere da traino per l'economia! CONTINUATE A PARLARNE, continuate a scrivere...non si può mettere questo tipo di cose sotto il tappeto come semplice polvere.

Gioa

Mar, 26/04/2016 - 11:26

Renzi e Sala: lasciamo lavorare la Magistratura. Beccano voi lasciamo lavorare la Magistratura, noi non paghiamo al posto vostro!!.

Trinky

Mar, 26/04/2016 - 12:06

se la passa liscia noi tutti dovremo dimenticarci di scrivere sul 730 qualsiasi cosa possa venire tassata....