Né tagli né tasse, la magia di Renzi

Inchiesta Coop, dopo gli amici del premier spunta il nome del ministro Poletti

Nulla di fatto. Il consiglio dei ministri di ieri mattina ha esaminato la prima parte del Def, con le previsioni su economia e conti pubblici, rinviando a venerdì l'approvazione di tutto il pacchetto, compreso il piano nazionale per le riforme che resta in alto mare. Per ora non c'è nulla di concreto che blocchi con sicurezza l'aumento delle aliquote Iva al 12% e al 24% nel 2016, se non la promessa di un Pil superiore alle attese. Salta ancora una volta il taglio delle tasse.Intanto la Serracchiani prova a separare le sorti dei democratici da quelle delle coop, ma le inchieste inguaiano il Pd.

a pagina 6

servizi da pagina 6 a pagina 9