"Napolitano è un terùn" Ridotta la pena a Bossi

L'episodio durante un comizio della Lega nel 2011. La Corte d'Appello ha condannato Bossi a un anno. In primo grado era stato condannato a 18 mesi

Pena ridotta. La corte d'Appello di Brescia ha condannato Umberto Bossi a un anno per vilipendio al capo dello Stato. La sentenza riguarda l'episodio in cui il Senatùr apostrofò con la parola "terùn" l'allora Capo dello Stato. In primo grado l'ex leader della Lega Nord era stato condannato a 18 mesi. Adesso la pena è stata ridotta a 12 mesi. L'episodio risale al 29 dicembre 2011. Durante un raduno leghista ad Albino, nel Bergamasco, Bossi riferendosi a Napolitano lo chiamò "terrone" mimando il gesto delle corna. Da quell'episodio partirono una serie di polemiche che accesero il dibattito politico.

Alle parole poi seguirono le querele e un esposto per un "attacco sovversivo contro l'Unità d'Italia e i suoi organi costituzionali". La difesa di Bossi aveva affermato che quelle dichiarazioni del Senatùr erano nel pieno esercizio delle sue funzioni. Ma i giudici della corte d'Appello hanno ignorato la tesi dei difensori.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 11/01/2017 - 23:28

Ecco cos'è stato capace di fare l'Umberto in 10 anni di governo insieme a Berlusconi. Niente FEDERALISMO, NIENTE LEGGI CONTRO L'INVASIONE,NIENTE LEGGE SULLA LEGITTIMA DIFESA , NIENTE RIFORMA VERA SULLA GIUSTIZIA, e NIENTE LEGGE CONTRO I CAMBIACASACCA,ed ora ha pure il coraggio di criticare Matteo (quello giusto) che queste ed altre normative le vuole realmente mettere in atto e quindi è GIUSTAMENTE TITUBANTE a rimettersi con chi NON le ha volute fare. AMEN.

Una-mattina-mi-...

Mer, 11/01/2017 - 23:40

COME E' NOTO NAPOLITANO, e lo dice il nome stesso, è dell'Alto Adige. Per questo non capisce le istanze degli italiani.

vottorio

Gio, 12/01/2017 - 01:08

"lesa maestà" ci riporta al medioevo da cui il Belpaese non riesce ancora ad uscire.

Iacobellig

Gio, 12/01/2017 - 06:12

NAPOLITANO, INVECE, RISPONDA PER I DANNI FATTI AL PAESE AGLI ITALIANI. 64ANNI DI STIPENDIO SULLE SPALLE DEGLI ITALIANI! SI VERGOGNI!

guerrinofe

Gio, 12/01/2017 - 07:46

Mi sovvengo di Toto in una scena di un film, coperto di epiteti e ingiurie non reagisce, si esalta e si offende solo all'appellativo di《specie di individuo!!》 da lui recepito come un grave insulto. arrivare a processo dopo anni per una parola che volendo designa un luogo geografico mi sembra eccessivo ,!!!

Angelo664

Gio, 12/01/2017 - 07:54

Beh, e che altro è ? Mattarella ? Quanto dobbiamo scavare per trovare un presidente che non venga da sotto il Tevere, non dico nemmeno Po' ? Siamo governati ed invasi da questi. Nell'apparato statale, magistratura in testa, quello di controllo ovvero tutti i segretari comunali che controllano che i soldi dei comuni del Nord vengano convogliati verso Roma ed il sud, le forze di polizia e tutto il resto. Poste .... ecc ecc.

amedeov

Gio, 12/01/2017 - 08:21

A quando un processo a napolitano per il colpo di stato contro BERLUSCONI?

routier

Gio, 12/01/2017 - 08:59

I Mandarini della Cina imperiale sono sacri e inviolabili. Il diritto di critica (anche feroce) appartiene solo ai Paesi civili. In Italia....?

steacanessa

Gio, 12/01/2017 - 09:30

Che meraviglia il nostro ordine giudiziario!

@ollel63

Gio, 12/01/2017 - 10:50

Il sovvertitore massimo è stato ed è proprio lui "il napolitano". In uno stato degno di tale nome questo individuo starebbe in galera da diverso tempo. Ma trattandosi di un comunista convinto bolscevico gode del trattamento privilegio di un magistratura piegata e sottomessa alla stessa malvagia ideologia politica del su menzionato campione di anti italianità e furore comunista.

@ollel63

Gio, 12/01/2017 - 10:53

Napolitano è un bidone comunista e questo spiega tutto a sufficienza.

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 12/01/2017 - 13:14

questa volta sono in accordo con tutti i polentoni ,napolitano è il peggio che c'è , ma se venite a napoli vi posso assicurare che di questi soggetti non ne girano , il napolitano vero(e non verace) è stato allattato nei meandri e sottoscale del p.c.i. a napoli è vissuto per meno di 5 anni .