Un Natale austero sotto l'albero

Secondo il Codacons si sono spesi quest'anno otto miliardi in meno per le feste, un calo del 5%. Una situazione molto diversa negli Stati Uniti, che forti dei recenti dati sul Pil hanno festeggiato il Natale migliore degli ultimi anni

Quello che era l'ottimismo del governo si spegne sui dati dei consumi natalizi. I dati rilevati dalla consueta analisi che effettua il Codacons sono infatti più in linea con quanto diceva il ministro dell'Economia Padoan a luglio che non con gli ottimismi di inizio anno, ormai vecchi di dodici mesi.

"La situazione economica in Italia e nella Ue è meno favorevole di quello che speravamo a inizio anno", diceva a fine luglio. Ed è questo che sembra emergere guardando i numeri. Rispetto all'anno scorso abbiamo assistito a una riduzione dei consumi che vale il 5%.

Si sono spesi 8,2 miliardi di euro in meno in addobbi, regali, viaggi e in generale per tutti quei consumi legati alla festività. A pesare ovviamente anche una serie di scadenza fiscali concentrate a dicembre (Tari, Imu, Tasi). Non tutti i settori hanno però fatto segnare un calo. A tenere il passo sono stati gli alimentari (la spesa è salita a 2,35 miliardi di euro), i giocattoli e il settore hi tech.

Se i dati si considerano non sui dodici mesi, ma piuttosto rispetto al periodo pre-crisi, dice il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, allora si assiste a un calo del 45,5%. Nel 2014 la spesa si è fermata a 9,8 miliardi di euro per l'intero periodo natalizio, mentre nel 2007 l'effetto Natale valeva 18 miliardi.

Uno scenario che fa pensare a tutto tranne che a una ripresa, soprattuto se il paragone lo si fa con un Paese che dalla crisi è uscito veramente, come gli Stati Uniti. Qui si è vissuto il miglior Natale negli ultimi tre anni, se non altro dal punto di vista economica.

Le vendite online nella stagione natalizia sono salite a 61 miliardi di dollari, un +16%. Il decollo dell'economia, con i dati sul Pil del terzo trimestre che fanno segnare un +5% e la fiducia ai massimi dal 2007, hanno messo il turbo ai consumi. Il sabato prima di Natale sono stati spesi 23 miliardi dollari.

Commenti

james baker

Ven, 26/12/2014 - 20:05

Finalmente un obiettivo raggiunto : Renzi, il governo, i comunisti sono soddisfatti. Meglio di cosi' non potevano aspettarsi ... -james baker-.

Biker

Ven, 26/12/2014 - 20:29

"Secondo il Codacons si sono spesi quest'anno otto miliardi in meno per le feste, un calo del 5%." Interessante, quindi la spesa degli Italiani durante le feste natalizie ammonterebbe a circa 160 miliardi? Ma no, nel prosieguo dell'articolo si comprende (forse) che gli 8.2 miliardi in meno sono relativi a quanto speso dagli Italiani nel 2007, cioè il 45.5% in meno. Magari un pò di ripasso della matematica di prima media aiuterebbe....

Luis53

Ven, 26/12/2014 - 20:51

Un Natale austero ma ricco di tasse

Ritratto di scandalo

scandalo

Ven, 26/12/2014 - 21:10

grazie napulitano , tanto lui se ne batte il cazzù !! al quirinale lo champagne scorre a fiumi !! grazie monti a st. moritz anche li lui con l'ebreo fanno il bagno nello champagne ... grazie ai quattrini estorti a silvio !!

Ritratto di Attila51

Attila51

Ven, 26/12/2014 - 21:45

Si abbiamo consumato gli F24 ...con Tasi-imu- Tari e conguaglio tasse . Ci sono rimasti neanche i soldi per una pizza. Sono aumentati i consumi delle lacrime . Che vi venga un colpo cari governanti. Sarebbe una grande soddisfazione

Ritratto di .MAFIAcapita£e.

.MAFIAcapita£e.

Ven, 26/12/2014 - 22:11

per i politicanti ladri e mafiosi la crisi non esiste, è natale tutti i giorni

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Ven, 26/12/2014 - 22:24

Come al solito le teorie economiche non hanno previsto nulla, se ministri e addetti ai lavori sono costretti a fare delle previsioni speranzose e a fotografare poi il contrario, che ce li teniamo a fare ? Basta mettere una palla di vetro in soggiorno e leggervi ogni tanto le quotazioni di borsa, gli andamenti dei mercati o l'umore di Obama e Renzi appena alzati, è la stessa cosa.

rossono

Ven, 26/12/2014 - 22:37

Il chiacchierone da 80 euri ai suoi potenziali elettori e ne frega 500 a tutti. Come tutti i sinistrati un genio delle tre carte, buffone dovevano aumentare i consumi vero?...

dare 54

Ven, 26/12/2014 - 22:49

Non è vero che sono stati spesi in meno per le feste ... ci hanno fatto la festa a noi, e la paghiamo noi la festa: IVA, IMU, TASI, TARES, bolli, addizionali, accise (oops scusate, queste arriveranno a Gennaio!). Festa di solidarietà ... ma chi glie l'ha chiesto, di farci la Festa? E a chi giova?!?!

alox

Sab, 27/12/2014 - 00:23

Perche' paragonarsi agli USA? Fate paragoni con la Francia o la Germania....se poi volete un paese extracomunitario, si addice a Noi piu' Cuba o il Sud-America (semza nessun offesa!) l'Italia non e' un paese Capitalista ad economia di Mercato!

Mobius

Sab, 27/12/2014 - 00:32

E' logico. Coi sinistri sempre tra i piedi, a governare o a intralciare dolosamente chi governa, cos'altro potevamo aspettarci? La Storia avrà pure insegnato qualcosa.

Pitocco

Sab, 27/12/2014 - 01:10

L'articolista non tiene conto del parassitimso di stato. Il settore privato è stanco di pagare per mantenere una banda di criminali e di parassiti, punto! Gli unici che possono permettersi una vacanza, prograjmare un acquisto sono solo chi ha uno stipendio "sicuro" al coperto dalle mincacce di licenziamento, ovvero i parassiti di stato: senza esclusione ci sono tutti, dal bidello (operatore scolastico de 'sta mxxxxxa), allo spazzino (operatore ecologico della scopa), al beccamorto (operatore funerario, che te possino accecà!) fino ai vari direttori passando per tutta le gerarchia parassitaria stile tenia. Loro, i parassiti godono di ottima salute ed il corpo Italia ha assunto un atteggiamento controcorrente: basta usare antiparassitari, è ora di seguire la natura e farsi fagocitare dal parassitismo.

fabrizio de Paoli

Sab, 27/12/2014 - 06:18

I dati che riportate sugli Stati Uniti non hanno nessun significato. Per esempio che valore può avere l'aumento del 16 % delle vendite online se poi magari c'è stato un calo del 20 % delle vendite nei negozi e store tradizionali? O come si fa ad esaltarsi per un + 5% di PIL quando la svalutazione reale è oltre l'8 %? E i 23 mld di dollari nella settimana prima di Natale come son stati spesi ? Per comprarsi Champagne o per pagarsi il mutuo e le tasse?

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 27/12/2014 - 07:29

Se le teste di cocco, senza cervello, dei ns. non governanti, continuano con questa politica, sarà ancora peggio.

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Sab, 27/12/2014 - 08:09

COLPA DEGLI IMMIGRATI. Si mettono d'accordo con il Buzzi di turno e vengono in Italia per papparsi una paghetta di 45 EURO AL GIORNO, vitto e alloggio pagati, smartphone e tablet gratis... e intanto gli italiani fanno la fame!

alox

Sab, 27/12/2014 - 13:14

Il petrolio cala e in USA la benzina ha dimezzato i prezzi alla pompa in Italia si prevedono (gennaio) rincari!!!! Avanti popolo bandiera rossa...