Nel programma M5s-Lega ​modifiche pure al Jobs Act

Nel contratto di governo tra Movimento Cinque Stelle e Lega di fatto ci sono alcuni punti che potrebbero anche cambiare il mercato del lavoro

Nel contratto di governo tra Movimento Cinque Stelle e Lega di fatto ci sono alcuni punti che potrebbero anche cambiare il mercato del lavoro. A quanto pare sia i grillini che i leghisti avrebbero inserito alcune correzioni da apportare al Jobs Act. Il provvedimento varato dal governo Renzi sarà ritoccato per "evitare l'eccessiva precarizzazione" che secondo Di Maio e Salvini avrebbe provocato il nuovo sistema per i contratti, soprattutto quelli dei più giovani. Inoltre nelle ultime modifiche apportate al programma di un eventuale governo gialloverde ci sono anche alcune modifiche che riguardano la Tav e il Terzo valico. Correzioni effettuate nelle ultime ore inserite nel contratto tra grillini e leghisti. Soprattutto per quanto riguarda il Jobs Act, sono state di fatto ignorate le parole del presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia che solo ieri aveva affermato: "Sono provvedimenti che hanno dato effetti sull’economia reale grazie alla reazione dell’industria italiana. Il +7% dell’export e il +30% degli investimenti sono dati oggettivi e non opinioni". Secondo Boccia "siamo in un momento importante, dobbiamo rendere sempre più competitiva l’industria italiana. Non possiamo e non dobbiamo arretrare".

Commenti

necken

Gio, 17/05/2018 - 16:18

allora il nuovo contratto di lavoro a tempo inderminato ed indissolubile come lo fu una volta il matrimonio?

gianfri46

Gio, 17/05/2018 - 16:41

Attenzione a non farsi ammaliare dal contratto a tempo indeterminato ad ogni costo perché torniamo agli anni '70/'80 quando le aziende erano costrette ad assumere a tempo indeterminato perché non c'erano altri strumenti ma al primo calo del lavoro ricorrevano alla cassa integrazione. Attenzione perché i conti dell'INPS dove vanno a finire ?

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 17/05/2018 - 16:51

Ah, si perché è stato il job act a far aumentare la produzione? Il job act ha creato zero posti di lavoro. Quando i neoassunti finiranno gli anni detassati si ritroveranno in mezzo alla strada.

husqvy510

Gio, 17/05/2018 - 17:37

Se la confindustria dice che qualcosa é sbagliata allora bisogna farla: non ne hanno mai azzeccata una...

jaguar

Gio, 17/05/2018 - 17:40

Al presidente di Confindustria interessano solo i dati positivi dell'economia, ma non tiene conto di come sono stati raggiunti. L'unico risultato ottenuto col jobs act è stato il precariato dilagante, specialmente tra i giovani. Se questo è il prezzo da pagare per avere una economia con un timido segno positivo, poveri noi.