Nella Capitale sondaggio agrodolce per la Meloni

Meloni viene data di molto davanti a Bertolaso ma è destinata comunque a restare fuori dal ballottaggio

A poco più di due mesi da una tornata amministrativa che potrebbe rimescolare gli equilibri tra maggioranza e opposizione, a Roma il centrodestra naviga ancora a vista con ben quattro candidati in campo per il Campidoglio: non solo Guido Bertolaso e Giorgia Meloni - cartina di tornasole del braccio di ferro sotterraneo in corso da giorni tra Silvio Berlusconi e Matteo Salvini - ma pure Alfio Marchini e Francesco Storace. Per un pacchetto di voti che si aggirerebbe complessivamente intorno al 40-41%, a conferma del fatto che se ci fosse un candidato unitario la strada al ballottaggio sarebbe davvero in discesa.Questo, almeno, dice un sondaggio riservato di Emg Acqua, commissionato in questi giorni da Fratelli d'Italia. Una rilevazione, quella dell'istituto di Fabrizio Masia, dal sapore agrodolce per una Meloni che viene data di molto davanti a Bertolaso ma che è destinata comunque a restare fuori dal ballottaggio. La leader di FdI è infatti quotata al 20%, Marchini arriverebbe al 10, mentre l'ex capo della Protezione civile si fermerebbe all'8, con Storace ultimo al 2-3%. Quasi irraggiungibile, invece, la grillina Virginia Raggi - oltre il 25% - che finirebbe al ballottaggio con il candidato del Pd Roberto Giachetti, dato al 23%.Prendendo per buona la rilevazione - e tenendo presente che probabilmente, come spesso accade in questi casi, avrà avuto un occhio di riguardo per il committente - il dato che comunque emerge è che le troppe divisioni rischiano di essere decisive nel precludere al centrodestra l'accesso al ballottaggio, a conferma del fatto che quello che sta avvenendo a Roma in questi giorni va ben al di là della partita per il Campidoglio. Le diplomazie sono infatti al lavoro e il tentativo di trovare una soluzione unitaria è ancora concreto, ma lo scontro tra Berlusconi da una parte e Salvini e Meloni dall'altra è durissimo e rischia di portarsi dietro diversi strascichi. Non è un caso che l'ex premier abbia deciso di metterci la faccia in prima persona e ormai da una settimana sia quotidianamente sulla scena come non accadeva dalla campagna elettorale del 2013, convinto in questi due mesi che mancano al voto di poter almeno ribaltare l'ordine di arrivo tra i candidati del centrodestra e far piazzare Bertolaso davanti alla Meloni. Che in effetti ha molto da perdere: un terzo posto sarebbe una sconfitta, il quarto una débâcle.

Commenti
Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Gio, 24/03/2016 - 08:36

"...le troppe divisioni rischiano di essere decisive nel precludere al centrodestra l'accesso al ballottaggio." Grazie a Adalberto Signore che ci ha illuminato con questa rivelazione.

ardarico

Gio, 24/03/2016 - 09:27

Comincia a farsi strada anche qui l'ipotesi del ritiro di Bertolaso per ricompattare il centrodestra...

carpa1

Gio, 24/03/2016 - 10:04

Come scritto in altra occasione, pur ritenendo Bertolaso il più adatto per poter recuperare questa Roma disastrata, B&B dovrebbero mettere da parte un po' di orgoglio quantomeno per eliminare la certezza di lasciare di nuovo la capitale in mano ad incapaci o imbecilli. Comprendere che Meloni è molto amata da buona parte dei romani e decidersi quindi ad appoggiare lei sindaco che abbia in squadra come vice un Betolaso che, vista la situazione di Meloni ed i sicuri impedimenti almeno per i primi tempi per l'imminente maternità, avrebbe la possibilità di attuare da subito quel repulisti assolutamente prioritario. Tutto ciò non sarebbe visto come una calata di braghe nei confronti di un Salvini (che ha comunque già perso il mio voto per la sua stupidità) ma di una decisione che prende atto di un orientamento dei cittadini stessi. Una scelta di buon senso che verrebbe ampiamente ripagata in termini di consensi e, soprattutto, di buona gestione della città.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 24/03/2016 - 10:07

@ardarico- Si facciano le primarie. Se mi presentano una Meloni con tanta pancia e poco cervello, senza sentire la base, ma dando retta solo Salvini, me ne resterò a casa. Inutile perdere tempo per far contento il manovratore "occulto", alias il predetto Salvini. Cordiali saluti, a Lei.

Ritratto di MONSTER19

MONSTER19

Gio, 24/03/2016 - 10:16

Per la serie "facciamoci del male"! Facciamo di tutto per perdere anche dove possiamo vincere! Il "dividi et impera" non funziona così!!

Gianca59

Gio, 24/03/2016 - 10:25

Certo che se è agrodolce per la Meloni, per Bertolaso è a dir poco indigesto .....

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Gio, 24/03/2016 - 10:48

Noi siamo Gente di buon senso ma questi Politic, dico del centro destra, sembrano soltanto degli arroganti e pensano in cuor loro di prendere milioni di voti; le Elezioni degli Italiani all'Estero fanno testo e le sinistre hanno stravinto in tutte le Circoscrizioni. La colpa non è dei piddini, grillini e sellini ma soltanto Nostra; poveri Noi quanto siamo piccini. Shalòm e Forza Italia.

schiacciarayban

Gio, 24/03/2016 - 10:53

Faccio una sola considerazione: perchè a Milano tutto fila sempre liscio (in questo caso due candidati, uno a destra e uno a sinistra, ambedue con esperienze di amministrazione di alto livello), mentre a Roma è sempre la solita caciara, con candidati del tutto improbabili e improvvisati che si rubano voti nello stesso schieramento? L'unico di una certa solidità è Bertolaso (e forse Marchini), gli altri francamente, sia a destra che a sinistra sono totalmente inadatti e improbabili, senza alcuna esperienza utile a fare il sindaco.

erbamala

Gio, 24/03/2016 - 11:02

Direi che questo sondaggio da ragione a meloni-salvini.... non credo ci siano altre letture possibili se non: se il centrodestra dovesse perdere sarà colpa di berlusconi che si è arroccato su un candidato che non riscuote consensi. Un atto di cecità politica che probabilmente ne segnerà la definitiva uscita di scena

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 24/03/2016 - 11:10

Spero solo che Berlusconi li legga questi sondaggi e capisca, finalmente, che Bertolaso è perdente in partenza e che l'unica possibilità di vincere è far confluire i suoi voti sulla Meloni. Non esiste alternativa.

schiacciarayban

Gio, 24/03/2016 - 11:13

@carpa1- ma come puoi pensare che un uomo con l'esperienza e lo standing di Bertolaso si possa abbassare a fare il vice della Meloni che non ha nè arte nè parte?

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Gio, 24/03/2016 - 11:14

a due mesi dal voto i sondaggi non hanno molto senso anche considerando che al momento solo Berluscon ista facendo campagna elettorale, le cose possono cambiare fino all'ultimo minuto. L'unico denominatore comune tra i pochi sondaggi pubblicati é che Bertolaso é dietro alla Meloni e sono pienamente d'accordo con @ardarico che si st e aggiungo, finalmente facendo strada la più che ipotesi di un ritiro di Bertolaso. sono altresì d'accordo con @02121940 sulle primarie ma purtroppo la persona di cui lei si fida ciecamente non ha nessun interesse di farle e mettersi in gioco troppo perisoloso per lui.

linoalo1

Gio, 24/03/2016 - 11:25

La Meloni non ha nessuna speranza perché è Donna e,per di più,incinta.I Romani Intelligenti non la voteranno!!

igiulp

Gio, 24/03/2016 - 11:58

@linoalo1 - Dove sta l'intelligenza in chi non vota Meloni solo perchè donna ed incinta?

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Gio, 24/03/2016 - 12:07

Speriamo che il tempo porti consiglio e che a destra cerchino di rinsavire.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 24/03/2016 - 12:33

Alla mia età la "bella" (si fa per dire) non mi può convincere con le sue grazie. Quanto alla sua competenza in materia politica sono legittimi i dubbi, non avendo lei mai fatto nulla di concreto, almeno a mia memoria: di certo si distingue per la chiacchiera ... al vento.

carpa1

Gio, 24/03/2016 - 13:25

@ schiacciarayban. Infatti, proprio perchè persona con esperienza, chiara visione dei problemi, voglia di fare e valide soluzioni gli chiedo di lasciare posto a Meloni e ritagliarsi, nel contempo, una posizione comunque di prestigio e che gli consentirebbe di attuare quanto lui solo sarebbe in grado di realizzare. Questo gesto servirebbe a mettere Roma in mano, finalmente, a qualcuno in grado di ridare alla città una veste accettabile dimostrando tutto tranne che attaccamento alla poltrona come, pare, sia per gli altri candidati. Ripeto, con questo gesto (chiamiamolo di umiltà per una buona causa) non solo porterebbe il cdx a vincere a mani basse ma consegnerebbe a lui stesso quel prestigio che tanti, troppi nel cdx fanno finta di non vedere, relegando il Salvini al posto che si merita.

Raoul Pontalti

Gio, 24/03/2016 - 16:25

Siamo alla rottamazione incrociata: Matteo vuole rottamare Silvio e Silvio vuole rottamare la Giorgia e distrutto uscirà Guido (Bertolaso), malconcia la Giorgia, a pezzi il centrodestra. Ci sono un paio di settimane ancora per trovare la quadra scegliendo un altro candidato a sindaco di Roma che unifichi il centrodestra.

schiacciarayban

Gio, 24/03/2016 - 16:27

@ carpa1 - ma perchè mai una persona con esperienza, chiara visione dei problemi, voglia di fare e valide soluzioni deve lasciare il posto a una ragazza senza esperienza, senza una chiara visione del futuro e senza valide soluzioni? Non stiamo mica parlando di assumere una stagista, qui si parla del sindaco della capitale d'Italia!

carpa1

Gio, 24/03/2016 - 21:55

@ schiacciarayban. Proprio questo è il motivo: si tratta del sindaco della capitale. E se non vogliamo Roma ancora alla mercè di imbecilli, perchè il cdx sta cercando di regalrla loro ancora una volta, qualcuno dovrebbe dimostrare di volere, per la capitale, un destino che non la releghi definitivamente ad essere un ghetto di criminali, opportunisti, incapaci ed incorreggibili ladri. La quadra, quindi come si usa dire, si può trovare solo se almeno uno dei candidati si mette a disposizione con le sue capacità senza la pretesa di essere nominato sindaco. Purtroppo, per come la vedo io, la Meloni ha più possibilità di Bertolaso (lasciando perdere gli outsiders) perchè ... siamo a Roma e ci sono i Romani al voto. Loro vogliono la Meloni e noi invece vogliamo che la città viva.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Ven, 25/03/2016 - 01:27

Mi viene in mente una sola cosa: fare le primamarie con le elezioni vere è la più grande cavolata fantozziana e deleteria per i cittadini che credono ancora nella politica! A Berluscò, Melò e Salvì aunitevi sinnò finimo ner cesso!

Robi43

Ven, 25/03/2016 - 15:06

Leggendo i commenti che appaiono su codesto e su altri giornali, ho la sensazione che molte delle persone che scrivono siano più interessate agli aspetti politici legati all'elezione del sindaco piuttosto che al risanamento della nostra disastrata Capitale. Ora, vale la pena ricordare che quelle che si terranno a Roma non sono elezioni politiche! Di politici parolai ce ne sono fin troppi in giro. Il comune di Roma non ha bisogno di politicanti, così come non ha bisogno di dilettanti dell'ultima ora. Visto il tremendo degrado della Capitale, va da sé che per Roma ci vuole una squadra che abbia grande esperienza sul campo, nonchè un sindaco di polso che presenti un programma concreto e che sia in grado di farlo rispettare con tenacia e coerenza. Tenacia e coerenza che, alla prova dei fatti, non sono certamente nel DNA della Signora Meloni, visto l'incredibile voltafaccia rispetto alle dichiarazioni fatte, neppure due mesi fa, al family day.