Ma nessuno dice che il loro obiettivo è sterminare gli ebrei

Il rischio che la «marcia del ritorno» di Hamas diventi terrorismo di massa e guerra sta diventando concreto; tutto il mondo sa che questo è il fine stesso dell'organizzazione insieme alla morte degli ebrei e la conquista dell'Occidente, sa che qui, con le marce di massa, siamo di fronte a una svolta strategica che è una scintilla terroristica nel pagliaio del Medio Oriente. Ma l'Onu di nuovo biasima Israele allenandosi nel suo sport preferito, anche se stavolta senza riuscire a raggiungere una condanna: però Antonio Guterres, il segretario generale, non fa mancare la richiesta di un'inchiesta internazionale, si associa all'idea tradizionale e sbagliata che Israele abbia usato forza sproporzionata nel controbattere alle manifestazioni di massa sul suo confine, e passa l'idea che abbia ucciso dei palestinesi che marciavano «pacificamente» verso il suo confine. Si qualifica subito come loro difensore il campione dei diritti umani Mohamed Javad Zarif, il ministro degli esteri dell'Iran che detiene il primato del terrorismo internazionale: «I sionisti hanno assassinato dei pacifici dimostranti le cui terre furono rubate mentre marciavano per sfuggire il crudele e disumano confine di apartheid». Sul proscenio anche l'altro campione dei diritti umani Tayyip Erdogan, il primo ministro turco, i cui soldati hanno quasi concluso la pulizia etnica dei curdi ad Afrin nella Siria del Nord.

Hamas è un'organizzazione terroristica che domina dal 2007 tutta Gaza. Chi osa opporsi viene giustiziato. I marciatori, spinti verso il confine con Israele in massa, avevano guardie armate di Hamas anche in mezzo a loro, come testimonia la vanteria che fra i quindici morti, cinque erano suoi esponenti armati. Hamas prese il potere nel 2007 contro Fatah. Gli israeliani si ritirarono fino all'ultimo uomo dalla Striscia, lasciando i cittadini padroni di strutture produttive che sono state fatte a pezzi. Hamas si impegna solo nella guerra. La sua carta vede nel «sionismo mondiale» l'origine di ogni male citando i Protocolli dei Savi di Sion, dice che «Allah è il suo obiettivo, il profeta il suo modello, il Corano la sua Costituzione, la jihad il suo cammino e la morte in nome di Allah il più dolce dei suoi desideri». Hamas ha investito la magna parte dei suoi milioni giunti dall'Iran, dal Qatar e contribuenti simpatizzanti in missili e tunnel. La sua crisi umanitaria non esisterebbe se i fondi fossero andati in imprese e strutture sociali. Invece hanno finanziato la grande impresa terroristica che ha fatto migliaia di morti in Israele. Per altro Israele pure cercava di seguitare a consentire gli aiuti e i traffici necessari alla popolazione. Ma il confine è chiuso, e Hamas è più interessato all'uso terroristico della folla esasperata che al suo progresso. Dopo aver tentato invano di terrorizzare gli israeliani con l'Intifada, Hamas è passata alla strategia dei missili contro i cittadini del sud. Solo il sistema Iron Dome di difesa missilistica ha evitato la strage. Adesso Hamas muove le folle in un momento in cui Israele festeggia la Pasqua, Abu Mazen è debole e il mondo arabo si piega al nuovo corso inaugurato da Trump in cui l'ambasciata americana viene spostata a Gerusalemme. Non a caso le manifestazioni di Hamas devo rinnovarsi fino al 15 di maggio, giorno dell'indipendenza di Israele e del passaggio dell'ambasciata. La notte Hamas ha lanciato missili. Altri ne verranno, tanto più se l'Onu e il mondo arabo non prendono le distanze subito.

Commenti
Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 01/04/2018 - 11:34

Gentile Signora dopo che qualche tempo fa Lei definì delle "bestie" i palestinesi , direi che la sua credibilità è pari a zero.

Ritratto di jasper

jasper

Dom, 01/04/2018 - 11:34

Va da se che se si deve prendere posizione prò o contro Israele non si può non schierarsi con Israele contro i Musulmani che da sempre sono i più feroci nemici degll'Occidente e di Israele. La scelta non è difficile. A morte i Musulmani.

lorenzovan

Dom, 01/04/2018 - 11:39

ancora tu ????? na cosa abbiamo fatto di male noi lettori normali del Giornale ?????

Dordolio

Dom, 01/04/2018 - 11:43

Ancora con la "narrativa" della volontà di sterminare gli ebrei? Avvertite la Nirenstein che non lo vuole proprio nessuno. Quel che i palestinesi desiderano è la restituzione delle terre che gli sono state rubate, e solo questo...

Altoviti

Dom, 01/04/2018 - 12:06

Per ora vedo che la Ue, la Francia, l'Inghilterra la Germania stanno sterminando l'Italia. Israele si è sempre salvata perché non dorme, l'Italia dorme. Personalmente mi preoocuperei molto di più per gli taliani.

cir

Dom, 01/04/2018 - 12:19

restituite le terre rubate ai PALESTINESI , pagate i danni dell' occupazione dal 1947, fatevi processare dal tribunale dell' AIA , e nessuno vi rompera' piu' le scatole.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 01/04/2018 - 12:22

gli Ebrei fra Gesù e Barabba continuano a scegliere Barabba. alla fine si faranno male

pasquinomaicontento

Dom, 01/04/2018 - 12:36

Prima de tutto,bona Pasqua alla roscia che ha scritto l'articolo,ne leggi uno, l'hai letti tutti,sò siamesi,nun cambieno de 'na virgola,e nun potrebbe esse' artrimenti,de tanti ebrei che ce sò in Italia lei è sempre la prima a difenne la sua razza,si espone insomma, e non è da tutti,dove sono il Lerner, i De Benedetti,Elkann,Mieli, Mimun,Amendola (che è pure Romanista)perchè nun dìcheno la loro su una questione così grave,purtroppo pochi ce mettono la faccia...l'unica cosa bona de 'st'articoletto e er Bellavista Gran Cuvèe Alma Franciacorta DOCG,che nun se sà mai quanto costacomunque se parte da 'na venticinquina d'euri ai 211 euri...se ve s'è rimposto er pranzo prima d'incomincià,nun piàtevela co'mme.

Yossi0

Dom, 01/04/2018 - 12:38

Purtroppo è proprio così e i fatti lo confermano, poi tutti a scandalizzarsi quando un paio di vigliacchi uccidono una nonnina di oltre ottanta anni; IPOCRITI E FALSI.

giudrago

Dom, 01/04/2018 - 12:50

Strano che non si è fatto ancora un favorevole commento per il popolo di Dio. Tuttavia,spero che i discendenti di Isacco e di Isamele si uniscano.

edo1969

Dom, 01/04/2018 - 13:03

Io sto con Israele, Paese democratico che viene sottoposto da quando è nato ad uno stillicidio di provocazioni, attacchi terroristici e guerre dai vicini arabi. Israele difende i propri abitanti e i propri territori. Oggigiorno avvisa regolarmente che chi supera certi limiti lo fa a proprio rischio e pericolo: quindi chi subisce le conseguenze se l’è cercata. E diciamolo: i primi che se ne fregano della sorte dei palestinesi - vittime pure loro sia ben chiaro - sono i paesi arabi, che li usano come arma politica.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 01/04/2018 - 13:14

Nessuno lo dice perché non è vero. Tant'è che moltissimi VERI ISRAELITI (Naturei Karta) sono contro Israele e a favore dei Palestinesi. Che poi, in massima parte, sono i veri Ebrei.

sizmis

Dom, 01/04/2018 - 13:16

E io che avevo capito che fossero stati uccisi 17 civili musulmani da cecchini ebrei...

sizmis

Dom, 01/04/2018 - 13:17

La vergogna non ha limiti a quanto pare...

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Dom, 01/04/2018 - 13:53

Veramente la Torah, libro sacro degli ebrei, punta in direzione esattamente opposta nei confronti dei non ebrei (i cosiddetti "Gentili". Però a questo non viene data molta pubblicità....

venco

Dom, 01/04/2018 - 14:16

Ma nessuno dice che gli ebrei che hanno in mano la grande finanza americana finanziano l'invasione islamica dell'Europa, questo con lo scopo di creare guerre, impoverirci e sottometterci, su questo loro si arricchiscono.

Silvio B Parodi

Dom, 01/04/2018 - 14:36

ma io non capisco una cosa, ma l'onu e l'Europa,sono consapevoli o ignoranti??? perche' se sono consapevoli sono assassini come i palestinesi e gli islamici, se sono ignoranti che vadano a casa a studiare invece di fare danni!!!

@ollel63

Dom, 01/04/2018 - 14:46

i comunistoidi nullafacenti dell'ue e dell'onu vogliono ancora lo sterminio degli ebrei ma non solo: vogliono la fine dell'occidente e delle sue tradizioni e della sua cultura. Tutta gentaglia staliniana e Hitleriana.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Dom, 01/04/2018 - 14:52

sterminare gli ebrei? come con lancio di pietre contro kalaschnikow e bombe a mano? Muiono piú palestinesi che ebrei in questi atti terroristici, perché?

ben39

Dom, 01/04/2018 - 14:55

E' scritto nelle profezie bibliche che ai tempi della fine Israele sarà attaccata da tutte le parti e occupata dalla Russia e dall'Iran.

alox

Dom, 01/04/2018 - 15:56

Che Israele abbia a che fare con dei barbari terroristi con odio religioso cieco e' evidente...

Edith Frolla

Dom, 01/04/2018 - 16:37

Tutto il mondo ha visto la soldataglia israeliana sparare a dei pacifici manifestanti, uccidendo decine di persone e ferendone migliaia. Le pornofantasie della Nirenstein non stanno in piedi. Vergogna a condanna per i crimini di Tel Aviv.

gigi0000

Dom, 01/04/2018 - 17:06

Ci si dimentica sempre di citare che Israele sia nata con l'inganno e la complicità di alcuni occidentali, ma a detrimento dei palestinesi. Chi non vorrebbe sbarazzarsi al più presto e con ogni mezzo degli usurpatori?

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Dom, 01/04/2018 - 17:25

il mondo lo dice..

delio100

Dom, 01/04/2018 - 18:35

E' una possibilità concreta di cui serenamente dobbiamo prenderne atto

8

Dom, 01/04/2018 - 18:37

Qui devo darLe ragione, ma a questo ci pensa Dio

Ritratto di enzo33

enzo33

Dom, 01/04/2018 - 18:44

I palestinesi hanno votato di nuovo Hamas perché anche loro vogliono la distruzione dello stato d'Israele. E allora?...

mariolino50

Dom, 01/04/2018 - 19:13

Nel 1948 i sionisti come presero il potere?

killkoms

Dom, 01/04/2018 - 22:19

dicono le cose solo da una parte!

Malí.Mortacci

Lun, 02/04/2018 - 00:37

E dove sono i commenti degli antisemiti lettori abituali de Il Giornale?

dagoleo

Lun, 02/04/2018 - 11:01

Israele è e sarà sempre 10 passi avanti agli arabi. Fanno bene a rispondere alle provocazioni di Hamas in questo modo e l'ONU, a guida e dominio arabo islamico ormai ha credibilità zero. Quindi forza israele e forza Trump col riconoscimento di Gerusalemme come loro capitale storica.