"No Tav guerrafondai": chiesti 150 anni di galera

Per i 48 imputati richieste pene esemplari. Dal Pg niente sconti: "Assalti organizzati"

L'azione dei No Tav e i loro attacchi in Valsusa, contro la realizzazione dell'alta velocità sulla linea ferroviaria Torino-Lione, non sono stati solo guerriglia ma «una vera e propria chiamata internazionale alle armi». Cosi' ha spiegato il procuratore generale del Piemonte Francesco Saluzzo, al maxi processo per gli scontri del 2011, la richiesta di condanna per tutti e 48 gli attivisti, con pene che sfiorano i 200 anni di carcere. Tra gli imputati anche i sei attivisti che in primo grado erano stati assolti. Nel corso dell'udienza il pg ha mostrato le immagini degli scontri avvenuti a Chiomonte il 3 giugno ed il 27 luglio 2011, per sostenere che gli assalti al cantiere erano «un'attività organizzata», in cui anche coloro che materialmente non lanciavano pietre e oggetti contro la polizia, «avanzavano e retrocedevano con l'assembramento, prova ulteriore del concorso nei reati». Per alcuni degli imputati, l'accusa ha chiesto pene più severe di quelle inflitte in primo grado: è il caso, ad esempio, di Guido Fissore, che era stato condannato a 4 mesi e per il quale Saluzzo ha richiesto la condanna a un anno e dieci mesi, in virtù del suo ruolo di «amministratore pubblico» che lo avrebbe portato a fare da «trascinatore», incoraggiando gli altri manifestanti ad agire. «Nessuno di loro - ha precisato Saluzzo - ha preso le distanze dai gravissimi fatti accaduti durante lo sgombero del presidio No Tav alla Maddalena di Chiomonte o quando attivisti giunti da tutta Italia si lanciarono all'assalto delle recinzioni appena installate».

Il pg - la cui requisitoria è durata oltre dieci ore - ha anche definito «estremamente debole» la risposta dello Stato alle violenze dei No Tav.

Commenti

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 13/10/2016 - 09:17

TROPPO POCHI 150 ANNI...

epc

Gio, 13/10/2016 - 09:27

Ma che commento scemo..... "chiamata internazionale alle armi".... Dite semplicemente che sono dei DELINQUENTI e condannateli per questo in base alle leggi vigenti, senza inventarsi accuse ridicole e definizioni strampalate!!!! La magggisdradura non si smentisce mai, eh?

paolonardi

Gio, 13/10/2016 - 09:33

C'e' ancora qualche magistrato degno di tale nome, anche se con tutti i reati commessi dai NoTav, adunanza sediziosa non autorizzata, associazione per delinquere, lesioni personali dolose gravi, rissa, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale, poteva chiedere molto di piu' con il beneficio collaterale di togliere dalla circolazione una massa di delinquenti.

unosolo

Gio, 13/10/2016 - 10:21

ora si deve trovare un giudice con attributi e che non sia di parte come sempre. comunque gli anni chiesti sono pochi e non si parla di risarcimenti dei danni fatti sia alla società che alle FFAA , danni ingenti contro chi lavora , altra cosa come mai non si è mai cercato chi li usa e il motivo vero.

linoalo1

Gio, 13/10/2016 - 10:58

Come sempre,si punisce solo il Colpevole!!!!Ma,i Mandanti,perchè nessuno li cerca e li punisce???Chi gli pagava viaggio,vitto ed alloggio??Non penso proprio che,i NoTav,si autofinanziassero!!!Iene e Giornalisti D'Assalto,ecco dove dovreste indagare,per poi riferire, per rendere un Servizio Utile!!!!

gigi0000

Gio, 13/10/2016 - 11:00

Centocinquant'anni ciascuno, spero: E di lavori forzati, almeno.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 13/10/2016 - 11:04

C'è un giudice a...Torino. Anche se in carico alla magistratura inquirente.

giovanni PERINCIOLO

Gio, 13/10/2016 - 11:08

Finalmente un procuratore che ha il coraggio civico di dire pane al pane e vino al vino! Auguriamoci ora che nel tribunale di Torino ci sia anche un giudice altrettanto degno di rispetto!

giovanni PERINCIOLO

Gio, 13/10/2016 - 11:10

epc. Dal momento che erano giunti in aiuto ai criminali italiani anche tedeschi, francesi, spagnoli e quant'altro é giusto quanto affermato dal procuratore.

giovauriem

Gio, 13/10/2016 - 11:12

ah ! ah ! ah ! scommetto tutto quello che ho che nessuno di questi "signorotti" borghesi farà un solo giorno di carcere , il soccorso rosso non è una variabile è una certezza .

VittorioMar

Gio, 13/10/2016 - 11:53

....e i danni alle macchine operatrici...e l'impiego delle Forze dell'Ordine...e i ritardi dei lavori...chi li paga??..o abbiamo scherzato come sempre??

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 13/10/2016 - 17:13

Non ci crede nessuno visto come stiamo combinati con questi magistrati.