Non celebra le nozze gay: esposto contro sindaco della Lega

Il Gay Center prepara una black list dei sindaci disobbedienti. "Stiamo attuando segnalazioni ed esposti"

Susanna Ceccardi non molla. Rivendica il diritto all'obiezione di coscienza e attacca la recente legge che regola le unioni civili, anche tra coppie dello stesso sesso. "Il registrucolo degli amanti omosessuali - ha detto - è un'invasione di campo ideologica in vista del mutamento del concetto di famiglia". Per non andare contro ai propri principi, il sindaco di Cascina (Pisa) non celebra le nozze omosessuali. E così si è beccata un esposto da parte del Gay Center.

Ieri mattina il Gay Center ha portato ai carabinieri di Cascina un esposto, indirizzato alla procura di Pisa, contro il primo cittadino della Lega Nord. "Susanna Ceccardi vuole agire, come dichiarato, in autonomia e indipendenza non registrando le unioni civili - spiega Gay Center in una nota - l'obiezione di coscienza non è prevista dalla legge e le parole di Ceccardi sono una grave violazione dei diritti, oltre che della legislazione statale". Quello contro la Ceccardi è solo il primo esposto presentato dall'associazione arcobaleno che promette a breve una black list dei primi cittadini "disobbedienti" che si rifiutano di registrare le unioni gay. "In questi giorni - spiega il portavoce dell'associazione Fabrizio Marrazzo - stiamo ricevendo molte segnalazioni di Comuni che non rispettano la legge sulle unioni civili, e stiamo attuando segnalazioni ed esposti".

L'associazione che difende i diritti degli omosessuali adesso vuole inviare un esposto anche all'Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori.

Commenti
Ritratto di semperfideis

semperfideis

Mer, 10/08/2016 - 14:55

Ma perché il Gay center non ha fatto altrettanto con Vendola ??? Che è andato all'estero per comprarsi un figlio ??? Anche per questo abbiamo una legge ma Vendolino è tornato in Italia col figliolo...e nessuno dice niente come del resto fa il PD & SEL Zitti Zitt tutti Zitti Zitti.

agosvac

Mer, 10/08/2016 - 14:57

Vorrei vedere queste coppie gay quando lo Stato dovrà anche accettare la poligamia e la poliandria, infatti se di diritti civili si deve parlare perché non parlare anche di "questi" diritti civili??? La signora cirinnà nella sua somma ignoranza ha aperto non una strada ma un'autostrada nei confronti di tutti coloro che esigono il riconoscimento dei loro diritti. Per dirne una: perché se un uomo anziano si innamora di una sedicenne e ne è ricambiato deve andare in galera??? Lo stesso vale, ovviamente al contrario!!! Si dovranno riscrivere molte leggi. Credo che la Consulta avrà molto da fare nel prossimo futuro come anche la Cassazione. E la legge cirinnà, farà testo!!!!!

belmoni

Mer, 10/08/2016 - 15:12

Ma roba da matti!!!! brava, che si è sottratta a questo schifo.

Thicksquare

Mer, 10/08/2016 - 15:41

E protestare contro la Sharia che prevede la pena di morte per gli omosessuali? Troppo pericoloso, meglio prendersela con un sindaco ...

conviene

Mer, 10/08/2016 - 15:43

La legge credo debbano rispettarla tutti se non voleva celebrarle lui poteva delegare ad un suo assessore o consigliere Ma quelli della lega ce l'hanno duo il cervello e si sentono sopra le leggi

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mer, 10/08/2016 - 16:04

La legge vieta di sbellicarsi dalle risate mentre si celebra un farsesco matrimonio tra persone dello stesso sesso? I leghisti potrebbero praticare il motto "una risata vi seppellirà" e trasmettere tutto in diretta. Senza violare la legge. Sekhmet.

Fjr

Mer, 10/08/2016 - 16:06

C'è l'hanno duo il cervello?ma che è esperanto?

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 10/08/2016 - 16:21

Grande Susanna, io e tantissimi altri siamo con te. Ho paura però che l'apparato kattofrociokomunista riesca a stritolare anche un macigno, per cui la vedo dura. Comunque vada, vale la pena di lottare. Spero che il tuo gesto sia di esempio soprattutto per i sindaci più pavidi, e sproni anch'essi a ribellarsi a questa schifezza.

lorenzovan

Mer, 10/08/2016 - 16:22

ci fosse un commento logico e serio!!!!! poi vi lamentate di essere chiamati bananas...ci mettete la sharia...la poligamia...le leggi religiose..le vostre idee personali...e chi piu' ne ha piu' ne metta...il punto e' semplice... c'e' una LEGGE ITALIANA..piaccia o non piaccia..occorre rispettarla...non meniamocela con l'obiezione di coscienza...come i medici che fanno gli obiettori nel pubblico...ma fanno aborti nel privato....

Pinozzo

Mer, 10/08/2016 - 16:29

Giusto, sia punita per aver infranto la legge.

Totonno58

Mer, 10/08/2016 - 16:49

Credo che la signora la denuncia se la sia fieramente andata a cercare, dato che sa benissimo che, nel caso della legge sulle unioni civili, non è prevista l'obiezione di coscienza...se davvero voleva fare una battaglia contro i mulini a vento, poteva delegare qualcuno al suo posto ma sarebbe stata una scelta troppo fine e discreta per il suo strabordante esibizionismo (tempo fa si scagliò contro "Imagine" di John Lennon...penso che, pur di vedere la sua foto sua giornali se la prenderebbe anche con Madre Teresa....).PS."Il registrucolo degli amanti omosessuali è un'invasione di campo ideologica in vista del mutamento del concetto di famiglia" è vera poesia, una volta si diceva "LA FANTASIA AL POTERE"!!

gianni.g699

Mer, 10/08/2016 - 17:48

Hanno aperto le porte alla bestia !!! ed ecco i primi risultati !!! il mondo capovolto che si sente in diritto di abbattere il mondo normale !!!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 10/08/2016 - 17:56

Invece di fare esposti e denuncie, perchè non si sposano altrove? Anche al semplice eterosessuoale può capitare un sindaco che sta sulle scatole e mica ci si rivolge alla magistratura si cambia comune, ce ne sono più di 8000, diamine!

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 10/08/2016 - 18:23

conviene, ma che fa??? Incomincia a masticare le parole? Forse è ora che cambi tena se non si contiene!!

routier

Mer, 10/08/2016 - 18:44

Il cammino dell'Italia verso l'autentica civiltà è ancora lungo. Se era lecita l'obiezione di coscienza ai giovani che rifiutavano l'uso delle armi durante la leva militare, perché non è ugualmente lecita anche quest'altro tipo di obiezione? (che non mi pare cruenta). Forse perché non è "politically correct"?

sesterzio

Mer, 10/08/2016 - 18:50

Povera Italia! E' diventata un letamaio. Si parla solo di diritti; è difficile sentir parlare di doveri.Ormai ognuno fa quello che vuole.