Non paghi le bollette in tempo? Le società ti perseguitano a vita

L'odissea di molti lettori che ci segnalano casi in cui una "posizione scoperta" comporta raffiche di telefonate. E continuano anche dopo essersi messi in regola

Roma - Solleciti via lettera, telefonate, e-mail. Quando si è in ritardo nel pagare le bollette delle proprie utenze domestiche, anche di pochi giorni, le grandi utility non fanno tanti complimenti e ricordano ai propri clienti che le loro posizioni risultano «scoperte».
Pagare in ritardo, occorre ricordarlo, non è un comportamento virtuoso, ma a volte può succedere che la bolletta arrivi a casa pochi giorni prima della scadenza o, molto più spesso, che si aspetti l'accredito dello stipendio o della pensione per saldarla.
Le grandi aziende, però, non tengono e non possono tener conto delle situazioni individuali. Accade, così, che da alcuni giorni la redazione del Giornale sia tempestata di segnalazioni dei lettori che si lamentano delle modalità con le quali vengono «contattati», anche da colossi come Eni, Edison, Telecom e dalla romana Acea.
Il leitmotiv è sempre lo stesso: bolletta scaduta, invio del sollecito dopo pochi giorni oppure telefonata poco cortese nella quale si chiede il pagamento. L'utente, in molti casi, ha già pagato e si trova a dover inviare via fax la quietanza.
A volte, succede di essere ricontattati anche dopo aver dimostrato di essere in regola.
È giusto chiedersi perché si sia arrivati a questo punto. La risposta più semplice è contenuta nei bilanci delle società alla voce «crediti commerciali» nella quale rientrano le bollette scadute. Al 31 dicembre 2013 nel maremagnum dei crediti commerciali di Eni si riscontravano 5,5 miliardi da bollette scadute e vendita di prodotti petroliferi. Edison per la vendita di energia elettrica vantava 1,9 miliardi di crediti, Telecom Italia Spa (la controllata italiana del gruppo) ne aveva 2,4 miliardi. Mentre la «piccola» Acea ha contabilizzato 553 milioni di crediti verso utenti nell'energia e 577 milioni nell'idrico.
È chiaro che, in un contesto di crisi come l'attuale, la gestione dei flussi di cassa diventa fondamentale per qualsiasi azienda.
Perciò, il recupero crediti (o la loro cessione a terzi specializzati nel ramo) è prioritario. Soprattutto, se si tiene conto che nel primo trimestre 2014 i volumi venduti di elettricità e di gas hanno registrato cali in doppia cifra rispetto all'anno scorso con conseguente impatto negativo sui ricavi (inverno mite, economia depressa e tendenza al risparmio i fattori-chiave).
I numeri, però, non spiegano ancora completamente il fenomeno. «È una tendenza in atto - racconta Franco Di Grazia, presidente dei piccoli azionisti di Acea - perché da un lato i sistemi informatici non funzionano a dovere, con ritardi nell'emissione delle bollette ed errori nella stima dei consumi e dall'altro lato ci si rivolge a società di recupero crediti che tendono a spaventare i clienti».
Se per quanto riguarda Acea, aggiunge, «il sindaco di Roma Marino ha promesso di cambiare la situazione», negli altri gruppi cosa può accadere.
«Nel ramo elettricità - osserva Di Grazia - le altre società operanti a Roma, innanzitutto, devono passare dalla rete di Acea e tendono a rivolgersi sempre agli stessi fornitori di servizi, come la lettura dei contatori, che possono incorrere in errori a causa del superlavoro».
Processo irreversibile? Fino a un certo punto. In ogni caso è sempre meglio tenere a portata di mano le ricevute di pagamento.

Commenti

moichiodi

Lun, 21/07/2014 - 13:25

ma come un giornale come il giornale che accetta l'idea dell'esproprio proletario?

fer 44

Lun, 21/07/2014 - 13:53

L' unica "seria" è rimasta ENEL! Gli altri sono un branco di avvoltoi, a partire da Edison ed Eni! Però basta mandarli a"VAFF....."Tanto sono solo call-center e non fanno niente! Can che abbaia non morde!

scric

Lun, 21/07/2014 - 14:05

si è vero cedonoa terzi il credito è successo a mio suocero con Eni la uqle ha inviato l'avviso di pagamento con domicilio e residenza errati (quindi è palesi l'errore) girni or sono mio suicereo riceve la telefonata al cellulare dalla società di recupero crediti, ma scusate l'eni non faceva prima se telefonava lei al cliente ? trascorreva meno tempo. senza considerare con le letture presunte da loro sempre consumi eccessivi quindi se non si manda l'autoletture si rischia di pagare consumi non effettuati. questo è il ns. paese ma prefetti e magistrati dove sono ?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 21/07/2014 - 14:06

L'HANNO SCORSO ERO CLIENTE ENI PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA. DAL 1 SETTEMBRE 2013 SONO PASSATO ALLA A2A E 10 GIORNI FA MI E' ARRIVATA A CASA UNA BOLLETTA ENI DI 127 EURO DA PAGARE. IO NON SONO PIU' CLIENTE ENI DA 11 MESI MA LORO TI INVIANO LE BOLLETTE SENZA CONTROLLARE. SE AGGIORNASSERO LE LORO POSIZIONI CLIENTI SAREBBE UNA COSA BUONA, SPERO CHE ADESSO NON MI PERSEGUITANO, IO HO LA FORNITURA CON UN'ALTRA SOCIETA'.

Ritratto di depil

depil

Lun, 21/07/2014 - 14:11

moichiodi il nome che più si adatta a te è minchione!!!

lorenzo464

Lun, 21/07/2014 - 14:14

ma qualcuno pensava che la bolletta fosse come l'offerta in chiesa?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 21/07/2014 - 14:14

perchè non si dovrebbe pagare le bollette in tempo? Ah perchè siete furbi e italiani? Provate a venire in Germania a non pagare le bollette.Qui imparerete a vivere e a rispettare le leggi.

Vero_liberista

Lun, 21/07/2014 - 14:32

Io tempo fa ho traslocato di abitazione, chiudendo debitamente tutte le utenze aperte (ero in affitto e le ho girate a carico al proprietario dell'appartamento rimasto sfitto). Un anno dopo mi arriva la bolletta dell'eni che mi intima di pagare l'importo per l'anno in cui l'appartamento è rimasto sfitto (qualche centinaio di Euro), dicendomi che mi avevano mandato da firmare il nuovo contratto. Appunto, contratto ricevuto e mai restituito firmato, quindi nessun obbligo giuridico a mio carico. Ci sono volute 7 telefonate e due raccomandate perchè accertassero che avevo ragione e rinunciassero all'indebita pretesa. Cosi funziona in Italia....

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 21/07/2014 - 14:37

scassa Lunedì 21 luglio 2014 A prescindere dal sistema usato per il recupero crediti,la faccenda strana e il nome di una società privata Romana ,di nome Acea . Se ho ben capito e' distributrice di Aqua ed è rimasta sotto per insoluti ,di quasi 1 mlne di€ ,e fino qui .........ma non si era fatto un costoso e rumoroso referendum,per ribadire che l'acqua e' pubblica ,quindi giù le mani Partecipate varie ? Ma forse ho capito male ,sapete ,non capisco i dialetti ! scassa.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 21/07/2014 - 14:55

franco-a-trier_DE: Quando andrà a comprare i wurstel, ne copri almeno 3, così uno lo può mangiare.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 21/07/2014 - 14:56

franco trier sei proprio "tetesco.." io se voglio pago la bolletta con mora e sono cazzi miei, quanto sei te ttesco...ma.quale furbizia..sono previsti tot giorni dalla scadenza prima del primo sollecito..e' chiaro che uno paghera' alla prox bolletta una percentuale di mora...se la gente invece di piagnere e cacarsi addosso per niente si leggesse i regolamenti nei fogli che gli arrivano...

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 21/07/2014 - 15:05

@franco-a-trier_DE ti spiego io perchè può capitare! Non siamo in Germania, ma non siamo neanche tutti evasori! Il sottoscritto aspetta ancora una bolletta telefonica che, come al solito, arriva dopo la scadenza, ho già pagata perchè ho trovato l'avviso nella posta eletronica, finita casualmente nello Spam! Ma la cosa più grottesca che sulla bolletta c'è il ricarico delle spese postali! E con chi protesto? Con un call center in India o con una raccomandata che mi costerebbe 5 euro? Potrei cambiare gestore, ma mi troverei solo difronte ad un nuovo numero verde ed all'indiano di turno!

gneo58

Lun, 21/07/2014 - 15:06

per FRANCO-A-TRIER_DE - beato lei che vive nell'olimpo con gli dei! sa, noi qui in Italia, siamo un po' "disagiati" e, a volte, capita che le poste non funzionino bene, che la bolletta ti arriva un po' in ritardo e magari e' gia' scaduta oppure succede che cambi gestore e che il vecchio fornitore se ne freghi delle tue disdette e che continui a mandarti avvisi di pagamento ecc ecc, insomma un casino pero' tutto sommato un po' ci siamo abituati e tiriamo avanti, cercando di tenere a galla questo paese come meglio possiamo a dispetto di tutti i nostri governanti che ci mettono i bastoni tra le ruote 25 ore al giono - quello che invece non si sopporta tanto e' che certi personaggi come te, scappati di casa, ci vengono a dare lezioni di vita - saluti

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Lun, 21/07/2014 - 15:31

...e questo è niente! Vogliamo finalmente trattare di un altro scandalo, tutto italiano, che colpisce tutti i cittadini?!? Vogliamo finalmente discutere seriamente della truffa quotidiana dei salumieri, che quando ordini un etto di prosciutto cotto dopo avertelo affettato ti guardano con occhioni innocenti e chiedono: "è un etto e mezzo, che faccio, lascio?" Avete mai provato a ribattere: "no, tolga, ne voglio un etto esatto"? il vostro salumiere inizierà a perseguitarvi molto più di un gestore di utenze domestiche, rifilandovi merce di qualità scadente e trattandovi male, fino a togliervi il saluto.

releone13

Lun, 21/07/2014 - 15:42

caro franco-a-trier_DE, hai mille e una ragione...........non si capisce perché in Italia vogliamo, anzi, PRETENDIAMO i servizi ma poi non li paghiamo in tempo..........Vorrei vedere se chi si lamenta fosse al posto di questa aziende ( che essendo AZIENDE devono fare profitto......) oppure fosse DIPENDENTE di queste aziende, e per colpa di chi non paga il dovuto dette aziende riducessero il personale......vedi come si incazzarebbero.......ma noi siamo più furbi di tutti.......abbiamo il telefono bello, la macchina grande, ma pagare MAI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!sE NON FANNO IN TEMPO A PAGARE LE BOLLETTE NON USUFRUISCANO DEI SERVIZI.......facile no? mettici tu una buona parola, devi dire alla Merkel di commissariarci tutti, cosi si che cambiano le cose....

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Lun, 21/07/2014 - 15:54

IREN Torino mi manda REGOLARMENTE le bollette da pagare già scadute: l'ulitma volta di giorni, non di ore. Siccome sulla busta il timbro postale - astutamente - non c'è, come dimostro di aver ragione? Ho chiesto di poter ricevere la bolletta per email: non si può. Come professionista, IO ho l'obbligo della PEC e della posta elettronica, ma le società dello Stato se ne possono fregare. La solerte signorina del call center mi ha suggerito la soluzione: domiciliazione bancaria. Facile, no? Io ho una soluzione ancora migliore: cambiare società. Appena torno dalle vacanze.

peppe964

Lun, 21/07/2014 - 16:06

Egr.sig. Lanzi non invidio la sua situazione visto che ci sono passato anche io e con la stessa società. Io tra l'altro avevo l'addebito diretto sul c/c e prima che me accorgessi mi avevano addebitato 2 bollette. Ho impiegato 2 anni per vedermi riconosciuto quanto pagato e non dovuto per troppa buona fede non sono andato per vie legali prima ma d'ora in avanti non aspetterò più.Cordiali saluti e buona fortuna per la situazione.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 21/07/2014 - 16:39

#franco a Trier. IN; GERMANIA LE BOLLETTE VENGONO PAGATE IN TEMPO DAI TEDESCHI? MA CHE MINKIATE STAI A RACCONTARE? SE SECONDO WIKIPEDIA I TEDESCHI PAGANO LE BOLLETTE DOPO 45 GIORNI INVECE DEI 31 GIORNI PERMESSI DALLA LEGGE! É QUESTA SAREBBE LA MORALE DEI PAGAMENTI DELLE BOLLETTE CHE HANNO I TEDESCHI? CERTO CHE TU DI MINKIATE NÉ RACCONTI OGNI GIORNO; MA CHE IN GERMANIA IL ZAHLUNGMORAL DEI TEDESCHI LASCIA MOLTO A DESIDERARE QUESTO NON LO DICI VERO?! I TEDESCHI SONO PERFETTI IN TUTTO! I TEDESCHI SONO I MIGLIORI IN TUTTO! I TEDESCHI NON RUBANO MAI! I TEDESCHI SONO TUTTI ONESTI! MA CHE CAZZO STAI A RACCONTARE? SU QUESTO BLOG?! SE I TEDESCHI SAREBBERO TUTTI ONESTI LA POLIZIA IN GERMANIA COSA FÁ? LE SEGHE TUTTI I GIORNI? SE I TEDESCHI NON RUBANO; PERCHE CI SONO LE TELECAMERE IN OGNI SUPERMERCATO É I DECTECTIVE CHE TI SORVEGLIANO? É PERCHE OGNI ANNO IN GERMANIA VENGONO RUBATE MERCI PER IL VALORE DI 7 MILIARDI DI EURO?! TU DEVI VEDERE DI RIMMODERNARE IL TUO PUNTO DI VISTA PERCHE ADOLF HITLER É MORTO DA QUASI 80 ANNI; É I NAZISTI COME TE VENGONO ODIATI ANCHE IN GERMANIA!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 21/07/2014 - 16:41

#franco a Trier. IN; GERMANIA LE BOLLETTE VENGONO PAGATE IN TEMPO DAI TEDESCHI? MA CHE MINKIATE STAI A RACCONTARE? SE SECONDO WIKIPEDIA I TEDESCHI PAGANO LE BOLLETTE DOPO 45 GIORNI INVECE DEI 31 GIORNI PERMESSI DALLA LEGGE! É QUESTA SAREBBE LA MORALE DEI PAGAMENTI DELLE BOLLETTE CHE HANNO I TEDESCHI? CERTO CHE TU DI MINKIATE NÉ RACCONTI OGNI GIORNO; MA CHE IN GERMANIA IL ZAHLUNGMORAL DEI TEDESCHI LASCIA MOLTO A DESIDERARE QUESTO NON LO DICI VERO?! I TEDESCHI SONO PERFETTI IN TUTTO! I TEDESCHI SONO I MIGLIORI IN TUTTO! I TEDESCHI NON RUBANO MAI! I TEDESCHI SONO TUTTI ONESTI! MA CHE CAZZO STAI A RACCONTARE? SU QUESTO BLOG?! SE I TEDESCHI SAREBBERO TUTTI ONESTI LA POLIZIA IN GERMANIA COSA FÁ? LE SEGHE TUTTI I GIORNI? SE I TEDESCHI NON RUBANO; PERCHE CI SONO LE TELECAMERE IN OGNI SUPERMERCATO É I DECTECTIVE CHE TI SORVEGLIANO? É PERCHE OGNI ANNO IN GERMANIA VENGONO RUBATE MERCI PER IL VALORE DI 7 MILIARDI DI EURO?! TU DEVI VEDERE DI RIMMODERNARE IL TUO PUNTO DI VISTA PERCHE ADOLF HITLER É MORTO DA QUASI 80 ANNI; É I NAZISTI COME TE VENGONO ODIATI ANCHE IN GERMANIA!.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 21/07/2014 - 17:06

releone scherzi? ovviamente...se uno non paga gli staccano la luce e l'utenza, punto, pagare in ritardo e' COMUNQUE PAGARE!!! NON E' NON PAGARE!! TI APPIOPPANO PURE LA MORA E SIAMO PARI, anche rateizzare e' fare i furbi..allora!! ma che minchiate dite ee?? l'importante che si paghi sempre, se uno e' puntuale buon per lui e per tutti, vuol dire che ha sempre i soldi in mano! ps vogliamo parlare dei costi DA LADRI DELL ELETTRICO E DELLA TELEFONIA degli operatori in Italia...piuttosto? o delle BOLLETTE GONFIATE?? O DEI CONGUAGLI DA LADRI QUANDO DICEVANO CHE C'ERA LA TELELETTURA?

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 21/07/2014 - 18:56

A Roma le case popolari se le passano in eredità di abusivo in abusivo e le bollette sono intestate al padre morto 20 anni prima.I dipendenti dell'Ater cosa fanno?m gli assenteisti oppure seguono l'adagio "pensa a magnà che ce servono anche i voti loro".

Linucs

Lun, 21/07/2014 - 20:13

Io provato a venire in Germania ma non piaciuto, melio pagare di boleta.

pirazzogenova

Lun, 21/07/2014 - 23:05

Mi risulta che questo caos sia scaturito da quando si è voluto costruire un finto mercato per legge spezzettando servizi in rete indivisibili. Le compagnie che promettono mare e monti ce ne sono fin troppe e spesso ingannano i potenziali utenti con offerte che non offrono nessun vantaggio rispetto alla vecchia azienda unica. E' successo a diversi amministratori che pur avendo pagato nei termini non riuscivano in nessun modo a far rispettare i propri diritti, così come per le disdette costringono gli utenti ad autentici tour de force. Non parliamo poi dei telefoni fissi dove alcune compagnie , quando un utente è isolato per guasto deve chiamare un 199.... a pagamento perché sarebbe gratuito se chiama dal numero guasto !!! Dietro a questo ci sono scandalose responsabilità, ad esempio ricordo che quando si intendeva spacchettare l'azienda elettrica addirittura con 20 aziende regionali il settimanale dove c'era l'intervista del rappresentante sindacale che si schierava a favore di una public company venne acquistato nell'intera tiratura su scala nazionale. Personalmente sono favorevole alla concorrenza, quando è vera tesa ad un miglior servizio e a prezzi complessivamente convenienti per sempre e non soltanto per un anno offrendo servizi forfettari che poi magari un utente non effettua andando a pagare addirittura di più delle altre tariffe. Cordialità alla redazione.

Anonimo (non verificato)

tonio52

Mar, 22/07/2014 - 18:29

Sta succedendo anche a me...Avendo già pagato x tempo non mi faccio problemi nel mandarli a quel paese e questo recupero credito x ENI continua con velate minacce ecc. ecc. L'incredibile sta che sia x gas che x energia non ho ricevuto fatture dal fornitore x quattro anni nonostante molti solleciti da parte mia. Cosa comporta la mancata fatturazione ???? misteri italiani !!

Ritratto di 1Bambinone

1Bambinone

Lun, 20/03/2017 - 14:39

Bisogna che vi svegliate tutti quanti. Se avete già pagato le bollette e vi dicono che non le avete pagate, allora dovete chiedere al governo che vi facciano avere almeno 50 euro per ritrovare la bolletta pagata e spedirla. Non si lavora gratis per la contabilità fatta male che gli altri non sanno mantenere.

Mary62

Gio, 04/05/2017 - 19:04

Mi domando come ha fatto Telcom ad avere 2,4 miliardi di crediti da riscuotere. Per me c'è sotto qualcosa, ho il sospetto che ci facciano pagare anche le telefonate di qualche "ministro" mezza calzetta di turno e quelle che fanno loro e non pagano. Questo comunque non giustifica le arti vessatorie che con pretesa hanno nei nostri confronti. Per chiamre ci devono chiedere il permesso, specialmente se il numero è riservato.