La norma che favorisce gli immigrati: così pagano meno tasse

Scoperto il cavillo che permetti agli immigrati di pagare meno imposte: sono considerati familiari a carico anche i parenti che non vivono in Italia

"Il ministero dell'Economia si svegli e intervenga immediatamente". A svelare il cavillo, che permette a decine di migliaia di immigrati di non pagare un centesimo di tasse, è il deputato leghista Paolo Grimoldi. Esiste, infatti, una norma che consente agli stranieri di ottenere le detrazioni di imposta anche per i parenti a carico residenti all'estero. "Alla faccia di quei fessi degli italiani che invece le tasse le devono pagare tutte e sono sottoposti a mille controlli", commenta l'esponente del Carroccio.

Nel testo delle istruzioni per la compilazione della dichiarazione dei redditi delle persone fisiche, aggiornato con provvedimento dell'11 aprile 2017, a pagina 18, punto 4, si precisa che "sono considerati familiari fiscalmente a carico i membri della famiglia che nel 2016 hanno posseduto un reddito complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili". Quindi, dodici righe più sotto, si aggiunge che "possono essere considerati familiari a carico, anche se non conviventi con il contribuente o residenti all'estero: il coniuge non legalmente ed effettivamente separato; i figli (compresi i figli, adottivi, affidati o affiliati) indipendentemente dal superamento di determinati limiti di età e dal fatto che siano o meno dediti agli studi o al tirocinio gratuito".

In questo modo, non potendo controllare nei Paesi di provenienza africani, asiatici o sudamericani, l'effettiva presenza o meno di questi familiari a carico, a causa della mancanza di uffici anagrafe, agli immigrati basta presentare un'autocertificazione per ottenere questi sgravi fiscali e non pagare un euro di tasse. "Un'ingiustizia palese - tuona Grimoldi - un danno per il nostro erario e una beffa per i contribuenti italiani che, con le loro tasse, devono mantenere in piedi tutta la baracca pubblica, inclusi quei servizi di welfare di cui usufruiscono anche gli immigrati".

Commenti

giusto1910

Lun, 22/05/2017 - 10:25

Perché non si pretende di conoscere la reale situazione patrimoniale degli immigrati nel loro Paese di origine? E se per caso (i casi sono molti) ci fossero degli immigrati che vivono in Italia di aiuti sociali senza pagare tasse mentre al loro Paese d'Origine (soprattutto Marocco e Tunisia) possiedono case, ville o terreni? Chi lo verifica? Un'ulteriore scandalo che riguarda la discriminazione tra italiani e stranieri. I primi tassati fino alla morte, i secondi aiutati e non controllati. L'Italia fa schifo. Le nostra leggi sono gravemente discriminatorie nei confronti degli italiani.

Clericus

Lun, 22/05/2017 - 10:26

già, ma che succederebbe se la norma fosse abolita? I migranti traferirebbero tutta la famiglia in Italia?

Gianluca_Pozzoli

Lun, 22/05/2017 - 10:28

bravi PDidoti

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Lun, 22/05/2017 - 10:38

Perchè hanno bisogno di cavilli? Una buona parte manco ha i documenti, che tasse pagano?

accanove

Lun, 22/05/2017 - 10:38

..follia, solo da gente in malafede può essere sorta questa norma che non ha alcuna base di diritto, se mando soldi a casa in un paese diverso nessun sistema fiscale mi consente di detrarlo. Poi ci vengono a dire che mancano un miliardo di versamenti sanitari degli immigrati (che pagheremo noi).... se non stiamo svelti a cambiare governo questi ci mettono sulla strada ed in mano agli islamici.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 22/05/2017 - 10:57

E da mò che vado urlandolo ai quattro venti..vuoi vedere che qualcuno si sta svegliando dal sonno soporifero dei pdioti e sinistroidi??

ccappai

Lun, 22/05/2017 - 11:18

Che fate...? Riproponete lo stesso articolo a distanza di settimane? Non è stata sufficientemente proficua la vostra propaganda l'ultima volta?

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 22/05/2017 - 11:48

Clericus,stai sereno. Al momento trasferiscono sono i genitori che,molto casualmente(in molti stati africans,l'anagrafe è quella che è),risultano ultra-sessantacinquenni,pertanto con "diritto" di pensione di vecchiaia..dopo un breve periodo, ritornano al loro paesello e fanno la vita del valasso..alla faccia e con i soldi degli Italiani!!

Konrad2000

Lun, 22/05/2017 - 12:05

Un disastro. Un autentico disastro le gestione del PD dell'economia e della finanza. Adesso é evidente che si cerca di far pagare agli italiani (ormai stranieri in casa propria) le follie escogitate onde regalare danari a africani e quant'altro. Perché é evidente che detrazioni fasulle a iosa (ogni magrebino può intestarsi famiglie a carico di decine di individui) vanno comunque pagate da qualcuno. Un modo per redistribuire i soldi delo stato con un'idiota e demente manovra ai danni dei cittadini. Fino a quando o Catilina...

cgf

Lun, 22/05/2017 - 12:23

ho dei cugini a carico in sudamerica... posso?

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Lun, 22/05/2017 - 12:27

Agevolati vero?Non date 1? alle ONG!!!!

Blueray

Lun, 22/05/2017 - 12:30

L'autodichiarazione non deve sostituire controlli che non si possono fare. E' da idioti. Se non si possono fare, amen, decade il beneficio.

Divoll

Lun, 22/05/2017 - 12:40

@ Clericus - bisogna sia abolire la norma che rimandare a casa chiunque non provenga da zone in guerra. Dovremmo sostenere quei politici che si impegneranno a fare proprio questo o l'Italia sara' finita non solo come paese, ma anche come popolo.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 22/05/2017 - 12:48

Tra breve avremo tutto il Senegal a carico, tutto il Gambia a carico, tutto il Bangladesh a carico, fate voi l'elenco. Nel futuro l'italiano che non riuscirà più a pagare le tasse vivrà nei cartoni, mentre gli immigrati nelle case popolari che occupano in regime di gratuita totale lanceranno loro i resti del cous cous quando accompagnano i sette figli a scuola.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 22/05/2017 - 13:34

Ah ah ah ah ah e poi ancora ah ah ah ah. VOTATE PD.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 22/05/2017 - 13:49

Un grande plauso ai nostri del governo ed a tutti i trinariciuti che li votano.I kompagni hanno sempre creato povertà in qualsiasi paese di loro competenza,l'ITAGLIA si distingue su tutti per le cose negative per gli italiani.

carpa1

Lun, 22/05/2017 - 13:53

Clericus 10:26... Perchè, pensi forse che rinuncerebbero al ricongiungimento familiari? Perchè pensi, se sono veri i numeri che ci propinano, inviino tanti minori non accompagnati se non come testa d'ariete per poi far arrivare i parenti? Sai, i bambini fanno sempre un effetto "commovente" specialmente quando si tratta di strappare lacrime a basso costo. E poi sparlano contro lo sfruttamento dei minori, quando sono proprio loro i primi a metterlo in pratica.

agosvac

Lun, 22/05/2017 - 14:06

A parte che i migranti fasulli che lavorano sono un'esigua minoranza visto che i più invece di lavorare si fanno mantenere dal Governo con le tasse che paghiamo noi italiani, c'è pure la barzelletta che quei pochissimi che lavorano potrebbero anche non pagare niente mettendosi a carico parenti fasulli!!!!! Grazie, Governo PD, tu sì che ami gli italiani, pardon, dovevo dire i migranti fasulli!!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 22/05/2017 - 14:11

Ma quali tasse? Ma siete sicuri che le paghino? Mi scappa da ridere. Di sicuro molto meno di quello che paghiamo noi. E hanno una marea di benefit, che noi ci sognamo. Grazie governo, grazie sinistri, e poi dite che siete per l'uguaglianza? E contro il razzismo? Ma se siete i primi ad essere i lcontrario.

honhil

Lun, 22/05/2017 - 14:14

E’ la prova provata che il presidente della Camera Boldrini, quando parlava degli immigrati come certi contribuenti, ha raccontano una sacco di menzogne. E insieme a lei tutte le boldriniane e i boldriniani che le facevano il verso.

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Lun, 22/05/2017 - 14:15

"La norma che favorisce gli immigrati: così pagano meno tasse" .....Perchè...I clandestini pagano le tasse????

Raoul Pontalti

Lun, 22/05/2017 - 14:25

Bufala! Non esiste l'autocertificazione in subiecta materia. Per quanto riguarda i familiari a carico del lavoratore straniero residenti all'estero occorre una documentazione ufficiale rilasciata dall'autorità competente del paese di origine e tradotta e legalizzata dal consolato italiano competente, oppure documentazione originale prodotta dall’autorità consolare del Paese d’origine, con traduzione in lingua italiana e asseverazione da parte del Prefetto competente per territorio oppure, per paesi sottoscrittori della Convenzione dell'Aja del 5 ottobre 1961, la documentazione originale con l'apposizione dell'apostilla.

angelovf

Lun, 22/05/2017 - 14:29

È inutile commentare siamo noi che dobbiamo cacciare questa marmaglia politica dal parlamento, altrimenti è inutile piangere sul late versato.

angelovf

Lun, 22/05/2017 - 14:32

Se non c'è tempo per pubblicare i miei commenti non c'è problema, ma non è bello che li legga solo io che li ho scritti. Grazie.

Nero81

Lun, 22/05/2017 - 14:34

Caro Sergio Rame, cari lettori del Giornalino. Non so se vi è noto, ma tale norma è presente fin dalla dichiarazione dei redditi 2010. Sicuramente nella primavera 2010 il ministro dell'economia sarà stato un famigliare della Boldrini o un catocomunista! Ah no dimenticavo: era Tremonti

carpa1

Lun, 22/05/2017 - 15:45

Direi che il riproporre il medesimo articolo a distanza di settimane da parte del Giornale è niente a confronto delle stesse balle che i giornali di regime ci ripropongono ogni giorno (numeri taroccati di clandestini "salvati" che sappiamo benissimo essere di molto superiori alla realtà; e poi, oggi, ci dicono 50.000 da inizio anno!!! Ma se ne sfornano almeno un migliaio al giorno... in 5 mesi sarebbero almeno il triplo!!!). Ma chi credono di poter continuare a prendere in giro? Non certo chi ne ha piene le balle di questo andazzo.

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 22/05/2017 - 16:01

Siete in RITARDO DI ALMENO TRE ANNI, con queste informazioni. Un giornalista di RIMINI, RICCARDO DUCCI scriveva tre anni fa. A RIMINI ; RICCIONE; CERVIA c'è il BOOM dei Negozi Stranieri, PAKISTANI, CINESI, INDIANI ecc. Gli Italiani chiudono, loro aprono. Qualcosa non torna. Pare, ma dopo ha scoperto la REALTA', che loro per TRE anni siano ESENTASSE, poi cambiano gestione e si ricomincia. In più nella denuncia dei redditi includono una VENTINA di FAMILIARI, che risiedono al loro paese, che secondo loro devono mantenere. Si, perché con più mogli hanno anche più Figli, Suoceri, Fratelli, Cugini ecc. ovvero un REGIMENTO. Perché non proviamo anche NOI ITALIANI questo METODO?.

milano1954

Lun, 22/05/2017 - 16:13

spledido... a proposito, ma non dovrebbero essere dei povetti nullatenenti? grazie PD...

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 22/05/2017 - 17:36

Tanto oggi non mi pubblicano. Carissimo Trombalti 14e25, la SBRODOLATA che hai elencato vale per gli Italiani, le RISORSE hanno le "LORO" LEGGI, o meglio a LORO certe leggi NON si applicano, sia per i REATI cosi come per le TASSE ed i CONTRIBUTI, che piu che FIGURATIVI per loro son FIGURATI!!!!lol lol.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 22/05/2017 - 17:44

rp il prefetto appone timbro e firma sotto la traduzione del "mediatore culturale" che chiaramente è compaesano del richiedente,,inoltre il documento è scritto in arabo e rlasciato dal'ambasciata di provenienza, ciò che tu conosci, dopo qualche litro di sgnapa!!

Ritratto di cape code

cape code

Lun, 22/05/2017 - 22:42

Ancora prima di aprire l'articolo sapevo che avrei trovato Ccapponi e Trombalti.

Raoul Pontalti

Lun, 22/05/2017 - 23:00

@profugo in Nicaragua e cane da catena a) la documentazione che ho elencata vale per gli stranieri e non per gli italiani, b) i documenti sono tutti tradotti legalmente in italiano. I mediatori culturali possono ovviamente eseguire traduzioni legali e interpretariato giudiziario se abilitati (quindi con laurea e abilitazione sostenuta dopo specifico corso). L'arabo è una delle lingue degli immigrati, ma per lo più parlano lingue diverse dall'arabo (spagnolo i sudamericani salvo i brasiliani che parlano portoghese, persiano gli iraniani, urdu i pakistani, hindi gli indiani, bengalese quelli del Bangladesh, etc.).

seccatissimo

Mar, 23/05/2017 - 02:36

Una prova in più che i nostri maledetti sgovernanti non fanno gli interessi degli italiani e che fanno di tutto per rovinare l'Italia a favore dei clandestini invasori attuali ed anche precedenti già regolarizzati e perenni parassiti a carico dei contribuenti italiani !

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 23/05/2017 - 10:17

rp,meglio essere un cane che un traditore del partito e dell'ideale.Comunque chi garantisce "la traduzione legale in itagliano" dei mediatori culturali che hanno come precetto la "dissimulazione verso i kafiruna come te( o forse dhimmi)??Ed ancor più chi garanisce ciò che dichiara un'ambasciata mediorientale,magrebina o africana,visto che le loro anagrafi sono "alquanto" lacunose?? meno sgnapa,visto gli effetti deleteri e l'età!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 23/05/2017 - 10:32

rp,meglio essere un cane che un traditore del partito e dell'ideale.Comunque chi garantisce "la traduzione legale in itagliano" dei mediatori culturali che hanno come precetto la "dissimulazione verso i kafiruna come te( o forse dhimmi)??Ed ancor più chi garantisce ciò che dichiara un'ambasciata mediorientale,magrebina o africana,visto che le loro anagrafi sono "alquanto" lacunose?? meno sgnapa,visto gli effetti deleteri e l'età!