La Ocean Viking in Italia Aperto il porto di Messina

Il via libera del ministero dell'Interno

Messina, Italia. È questo il porto sicuro assegnato alla nave Ocean Viking di Msf e Sos Mediterranée dal ministero dell'Interno italiano. Il prefetto Luciana Lamorgese ha aperto l'approdo siciliano all'imbarcazione che, in diverse operazioni di salvataggio, ha raccolto 182 migranti in mare. Accolto, dopo diversi giorni in acqua, il grido d'allarme delle Ong che si trovano ad affrontare condizioni di cattivo tempo. Mossa umanitaria del nuovo governo giallorosso, che ha scelto di rompere con la linea dei «porti chiusi» dell'ex titolare del Viminale Matteo Salvini? O mossa tattica in vista del vertice di Malta che si apre oggi?

A La Valletta si troveranno i ministri dell'Interno di Italia, Malta, Francia e Germania. Una riunione molto attesa ma dall'esito non scontato perché non è detto che si arrivi per davvero a mettere nero su bianco in termini netti il principio della rotazione dei porti di sbarco e, ancor più, della redistribuzione dei migranti, con Francia e Germania che nei giorni scorsi si sono dette disponibili ad accogliere il 25% a testa.

Si attende anche la disponibilità concreta di altri Paesi ad entrare nel numero di quelli che fanno parte del meccanismo automatico di ripartizione, il che significherebbe ridurre il «carico» per i Paesi «volenterosi». Lo scoglio più grosso è rappresentato dai migranti economici, e proprio su questo punto il ministro Lamorgese solleciterà i partner perché siano inclusi nel meccanismo. Inoltre, l'obiettivo italiano è strappare alla Commissione europea l'impegno ad assumersi l'onere dei rimpatri.

Commenti
Ritratto di sachiel333

sachiel333

Lun, 23/09/2019 - 09:17

BLOCCO NAVALE TOTALE!!!