D'Alema minaccia il giornalista: "Mi dica il nome, la denuncio"

Il giornalista di Virus gli chiede del vino acquistato dalla coop finita nell'inchiesta per mazzette. D'Alema sbotta: "La querelo". Nicola Porro: "Si adoperi piuttosto per cambiare le leggi"

"Gli acquisti (del vino, ndr) sono avvenuti nel corso di due anni non in una convention del Pd, sono stati regolarmente fatturati e sono avvenuti in prossimità delle festività, evidentemente per fare regali come fanno molte imprese". Massimo D'Alema perde le staffe e sbotta. Non riesce proprio a sopportare la domanda di un giornalista di Virus che gli chiede delle bottiglie di vino acquistate dalla CPL Concordia, la cooperativa rossa finita nell'inchiesta per mazzette a Ischia. "Io la querelo - tuona l'ex premier davanti a tutti - non sarebbe il primo oggi". Poi minaccia: "Mi dia il suo nome, le arriverà una denuncia".

All'Università di Bari, dove partecipa al convegno Sprofondo Sud sull’ultimo numero della rivista Italianieuropei, D'Alema si scontra duramente con Filippo Barone, giornalista della trasmissione Virus che domani sera torna su Rai 2 con Nicola Porro. Barone interroga l'ex premier proprio sull'opportunità di mischiare una convention del Pd alla vendita di vini. "Come risulta chiaramente dalle fatture - replica, secco, l'ex Ds - quegli acquisti sono avvenuti nel corso di due anni, in prossimità di festività, evidentemente per fare regali, come fanno molte imprese e sono stati fatturati ad un trattamento di favore, con pagamenti a quattro mesi e non in una convention del Pd". Come ricostruisce lo stesso D'Alema, si è trattato di "acquisti avvenuti nel corso di due anni, regolarmente fatturati e non certo nel corso di una convention del Pd, non c’entra nulla". Poi, rivolgendosi al giornalista di Virus che gli ha posto la domanda, aggiunge: "E siccome sto denunciando diversi giornali, denuncerò anche lei, lei dice cose sciocche". In una intervista al Corriere della Sera, poi, D'Alema invita il Csm e l’Associazione nazionale magistrati a "esercitare una maggiore vigilanza affinché certe misure non siano superate e la magistratura non si delegittimi da sola". "Non ritengo legittimo - conclude - un uso delle intercettazioni come quello che è stato fatto nei miei confronti". Ogni volta che l'abuso delle intercettazioni va a colpire un democrat, si apre un caso nazionale. Quando tocca a un esponente del centrodestra, allora tutto passa sotto silenzio.

Il nostro giornalista Filippo Barone di @VirusRai2 fa una domanda a D'Alema sui vini: giusta, sbagliata, impertinente?...

Posted by Nicola Porro on Mercoledì 1 aprile 2015

"Si risparmi le querele - scrive Nicola Porro su Facebook - si adoperi piuttosto per cambiare le leggi". Il caso D'Alema sarà tra i temi della puntata di Virus di domani. "Sono convinto, per quello che conta, che queste intercettazioni sono una schifezza - continua Porro - per di più il metodo Woodcock che ben conosco, si basa su intercettazioni a strascico". Il conduttore di Virus è d’accordo con D'Alema sul fatto che se non lo avessero tirato in ballo, tutta l’inchiesta avrebbe avuto minore rilevanza mediatica. "Detto questo - chiosa - mi chiedo per quale dannato motivo quando si è parlato delle intercettazioni e delle leggi che le volevano regolamentare il nostro Leader maximo non si è adoperato per farle passare anzi in un caso le ha esplicitamente affossate. E mi chiedo per quale motivo la sinistra fino a quando non è toccata direttamente fischietta facendo finta che non ci sia un problema con la giustizia spettacolo". Poi Porro incalza: "Ci spieghino, cosa dobbiamo fare allora? le intercettazioni del Cav, dei suoi amici, di oscuri consiglieri regionali, di faccendieri vari; favolette come la culona della Merkel o regali di Rolex possono finire in tv, diventare miti e quelle che riguardano Dalema no? Domani - conclude Porro - Virus ha intenzione di parlare anche di queste cose e delle inchieste di Woodcock il cui stile di intercettazione e di inchieste viene improvvisamente scoperto dalla sinistra. Ben arrivata e si risparmi le querele. Si adoperi piuttosto per cambiare le leggi".

Commenti

Libertà75

Mer, 01/04/2015 - 15:05

Per l'ennesima volta la sinistra contraria alla libertà di stampa (o si sono accorti della carenza di prove quando i giornalisti fanno gli articoli?)... probabilmente entrambe vere

elio2

Mer, 01/04/2015 - 15:05

La democrazia comunista non permette a nessuno di infastidire la nomenclatura con richieste assurde. Potrà o non potrà far finta di vendere il proprio vino alla sua stessa fondazione e già che c'è farsi aiutare a vendere 500 copie del suo libro che nessuno gli vuole comprare?

marinaio

Mer, 01/04/2015 - 15:09

Mamma mia com'è indignato!!! Sembra quasi di vederlo quando, sulle intercettazioni di Berlusconi, secretate ma ugualmente pubblicate su Repubblica, diceva ben altra cosa. Eh, coerenza, coerenza, dove sei??

giovaneitalia

Mer, 01/04/2015 - 15:11

Lo dicevo io che il più pulito c`ha la rogna...povera Italietta!

montenotte

Mer, 01/04/2015 - 15:11

Ora che tocca anche a lui fa la voce grossa. Sono anni che il centro destra sta conducendo una battaglia contro l'uso illegittimo delle intercettazioni specie su quelle che non hanno alcuna rilevanza penale e che purtroppo se pubblicate senza contestualizzarle ti mettono alla gogna e al pubblico ludibrio.Ma dov'era D'Alema allora?

montenotte

Mer, 01/04/2015 - 15:11

Ora che tocca anche a lui fa la voce grossa. Sono anni che il centro destra sta conducendo una battaglia contro l'uso illegittimo delle intercettazioni specie su quelle che non hanno alcuna rilevanza penale e che purtroppo se pubblicate senza contestualizzarle ti mettono alla gogna e al pubblico ludibrio.Ma dov'era D'Alema allora?

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 01/04/2015 - 15:12

E dai baffino, un giudice che le dará ragione lo si trova sempre...E.A.

Antonio43

Mer, 01/04/2015 - 15:14

Ma vedi un pò tu, questa cooperativa invece di far guadagnare un pò di soldi ai viticultori del posto, va a comprare il vino di D'Alema. Si può solo desumere che sono dei poveri leccaculi, cinquecento copie di un libro scritto da questo vecchio trombone comunista, ci scommetterei che sono rimasti in qualche vecchio magazzino. E promette querele sto mangiapane a tradimento, ma che si vada a nascondere, ha la rogna!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 01/04/2015 - 15:14

Forse il giornalista dice anche cose sciocche ma non fa certamente porcate.

Festerfox

Mer, 01/04/2015 - 15:15

Guarda Baffino,se riesci a cacciare renzi facciano finta di niente.

Ritratto di gringo53

gringo53

Mer, 01/04/2015 - 15:16

ho paura ad esprimere il mio giudizio su d'alema, magari mi denuncia, anzi di sicuro, con quello che direi mi troverei una bella querela, sappia comunque che non mi è stata persona gradita, quando la vedo cambio canale.

linoalo1

Mer, 01/04/2015 - 15:17

Povero D'Alema!!E queste sono solo 'Rose e Fiori'!!Si è mai chiesto cosa avrà mai passato Berlusconi quando veniva accusato di tutto e di più??Lino.

Daniele Sanson

Mer, 01/04/2015 - 15:18

Spiegate in sole tre parole la differenza sul cosa si intende in tema di libertá di stampa tra destra e sinistra . Mi esimo da ogni commento sulla Giustizia .

Accademico

Mer, 01/04/2015 - 15:20

Si calmi sig, D'Alema, stii zitto, dii retta a me! Ma mi facci il piacere!

csciara

Mer, 01/04/2015 - 15:21

Paura nonostante l'immunità parlamentare ,,,

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 01/04/2015 - 15:21

Ma quale perdita di staffe. Questo non sa nemmeno come è fatto un cavallo.

Squalo2

Mer, 01/04/2015 - 15:21

Come sempre non succederà niente!L'esempio Forleo insegna.

angelomaria

Mer, 01/04/2015 - 15:21

QUANDO ALLA FINE DOPO ESSERSELA CAVATA FINORA L'ORA ARRIVA NON VUOLE SAPERNE DI CAPITOLARE ILMOMENTO CHE TUTTI ASPETTAVANO E'ARRIVATO BAFFETTO DENUNCIA CHI VUOI L'INDAGATO RIMANI SEMPRE TU!!!!

Accademico

Mer, 01/04/2015 - 15:22

MI dii Lei il suo nome... signor D'Alema... Le arriverà una pernacchia!

Ritratto di caviste

caviste

Mer, 01/04/2015 - 15:24

Questi kkkkomunisti sono veramente in malafede.

Ritratto di _alb_

_alb_

Mer, 01/04/2015 - 15:25

d'alema è quello che ha fatto scappare Forattini dall'Italia. La satira va bene per i PiDioti solo se attacca Berlusconi… ma appena tocchi loro scatta subito il loro braccio armato: i MAGISTRATI ROSSI (l'evoluzione delle brigate rosse. Ma molto più efficaci).

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 01/04/2015 - 15:27

Il caro baffino fu-fu in primis dovrebbe querelare lui stesso.

MarcoE

Mer, 01/04/2015 - 15:27

A me (e credo non solo) di questo politico fallito non interessa nulla! Una riflessione però: Cantone dice le cd. Fondazioni sono un problema. Io penso che in economia le Cooperative sono un cancro (mi riferisco al coinvolgimento in mega inchieste su appalti: MANUTENCOOP - CPL CONCORDIA - BUZZI, solo per citare le ultime e tralasciando il Mose). A voi le conclusioni ...

Ritratto di Margherita Campanella

Margherita Camp...

Mer, 01/04/2015 - 15:29

Il Re del Bianchetto è spocchioso e arrogante. Speriamo che il suo vino sia meno acido di lui e che i libri che "ha rifilato" alla cooperativa, siano meno vuoti di lui. Sì, un "vuoto a perdere": freddo, mai un'emozione nel volto, ma sempre protagonista in negativo dei peggiori scandali del Belpaese. Ha la querela facile, questo signore. Peccato che gli Italiani ricordino bene quando chiedeva a tutti di rispettare il lavoro della magistratura. Ora si dichiara "indignato e offeso" se si parla di lui. Peccato che la magistratura abbia lavorato per anni a stretto contatto con le redazioni, nel ruolo di passacarte di faldoni e intercettazioni.

Ritratto di malamente

malamente

Mer, 01/04/2015 - 15:32

baffino c'è o non c'è . dipende se toccano lui o toccano Lui .

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 01/04/2015 - 15:33

Come, appena quattro anni or sono eri contento che ne avremo viste delle belle riferendoti, come persona bene informata, a quanto stava per capitare all'allora Premier SB, e ora che qualcuno bussa alla tua porta che fai gridi allo scandalo e al tradimento? Non preoccuparti burattinaio che nella magistratura più dem che equa, ci sarà qualcuno che calmerà le acque e metterà tutto a tacere in breve tempo. Niente di nuovo, finirà come sempre quando si arriva a sfiorare i rossi.

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Mer, 01/04/2015 - 15:34

Che fa, "Stalin"? S'incavola? Ma come è suscettibile!... Stia pur tranquillo perché, dopo un po' di baccano (di cui incolperà sicuramente Berlusconi), un occhio di particolar riguardo lo avranno sia verso questo rottame stalinista sia verso i suoi compagni... Tra cani non si mangiano mai!...

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 01/04/2015 - 15:40

Baffino, se cacci renzi, volo a comperare il tuo vino (e lo bevo anche se dovesse far schifo)!

levy

Mer, 01/04/2015 - 15:41

Che caxxo ne sa' D'Alema di vigne, vitigni e terra? Baffino non sa' nemmeno come è fatta una zappa, in compenso sa' molto sulle fondazioni, anche troppo.

blackbird

Mer, 01/04/2015 - 15:46

Come disse un alto dirigente del PD (mi pare si chiamasse Massimo, di nome) parlando di Berlusconi: se D'Alema non ha nulla da nascondere, vada dai giudici e si faccia processare! Berlusconi è stato assolto dal reato di concussione e prostituzione minorile, vediamo se anche D'Alema sarà assolto dal reato di interessi privati. Ha paura dei giudici?

Roberto Casnati

Mer, 01/04/2015 - 15:47

Baffino: excusatio non petita accusatio manifesta!

gian paolo cardelli

Mer, 01/04/2015 - 15:50

Promemoria per "baffino": 1) criticò Berlusconi perchè non perfezionava l'acquisto degli aerei da trasporto A400M, ma fu proprio lui a perfezionare l'acquisto dei Lockheed C130J Hercules AMERICANI in sostituzione degli ormai decrepiti C130H in dotazione dai tempi del famoso "scandalo Lockheed"; 2) ironizzò sull'importanza dei "timbrini" quando la "sinistra" si inventò la "legge sulle rogatorie" come "legge ad personam" (iniziò tutto da lì), ma dimentica che FU PROPRIO LUI a firmare l'accordo bilaterale Italia-Svizzera che regolava l'apposizione dei "timbrini", utili evidentemente soltanto a fargli fare una scorpacciata di cioccolata svizzera a spese di Pantalone, par di doversi dedurre... D'Alema è e rimane il più inutile cialtrone di tutta la sedicente "sinistra", ed oggi ne ha dato un'ennesima quanto ormai superflua conferma!

brandoren

Mer, 01/04/2015 - 15:57

Ma parliamo ancora di questo piccolo stalinista la cui cattiveria è cristallizzata sul suo volto che è privo di tutti i muscoli che provvedono al riso ? Lasciamolo nella sua vuotezza che conduca pure varche da 20 metri e cammini con scarpe proletarie comperate in offerta a fine stagione per 2000 euro.

Ritratto di Blent

Blent

Mer, 01/04/2015 - 16:02

povera stella tutti contro di lui , maledetto parassita

GMfederal

Mer, 01/04/2015 - 16:12

Baffino contro l'ebetino: che duello!! Previsioni: il PD si sfascerà e Berlusca rivincerà!!

giorgiandr

Mer, 01/04/2015 - 16:13

Ma D'Alema chi ? Quello che si vantava di aver lanciato anche delle Molotov quando era studente ? No, sicuramente è un altro, questo è troppo tollerante e democratico.

Dordolio

Mer, 01/04/2015 - 16:24

Calmini tutti, prego. Se per la sua famosa vignetta Forattini se la fece sotto (ma sul serio!) nel timore di una querela miliardaria dell'Innominabile che non era altro che il top della satira pura, vuol dire che sotto c'è qualcosa... C'è chi può e chi no. Magari l'Innominabile può... Chi ha da intendere intenda...

Ritratto di Cobra31

Cobra31

Mer, 01/04/2015 - 16:24

Crozza, ieri sera da Floris, non ha detto nulla sul nostro amico. Vediamo se dice qualcosa martedi' prossimo.

Dordolio

Mer, 01/04/2015 - 16:28

Attenti anche a come vi muovete! Magari trovate al bar l'Innominabile e pieni di buone intenzioni gli dite: "A baffì... un calice in compagnia?" E ti ritrovi per la tua cortesia in tribunale e ti mangia pure le scarpe (Okkio che poi le sue costavano un milione e mezzo di lire L'UNA se non ricordo male...)!

onurb

Mer, 01/04/2015 - 16:31

Scherza coi fanti, ma lascia stare i santi. Mai dimenticare la saggezza dei proverbi, soprattutto quando si ha a che fare con gente spocchiosa. D'Alema, oramai, è un politico stracotto; il suo tempo è abbondantemente scaduto. Si goda la pensione (immeritata) e non rompa più i gioielli.

Ritratto di lurabo

lurabo

Mer, 01/04/2015 - 16:36

ma è lo stesso d'alema del caso unipol?

gabrieleforcella

Mer, 01/04/2015 - 16:45

Ha perso "la staffa". Curioso l'atteggiamento pacato di questi sinistri quando si indignano.

Ritratto di _alb_

_alb_

Mer, 01/04/2015 - 16:53

@Lurabo. E anche lo stesso d'alema di Telekom serbia?

scimmietta

Mer, 01/04/2015 - 16:54

Povero baffino! Cacciato a furor di popolo dalla presidenza del Consiglio (abusivo come renzi) è passato ad essere presidente della Repubblica "in pectore, per poi ripiegare, sempre "in pectore", a commissario europeo, per approdare, infine, ai giardinetti a soddisfare esigenze fisiologiche dei suoi cani .... Abbiate un po' di comprensione ... non infierite ...

tormalinaner

Mer, 01/04/2015 - 16:56

Poverino come soffre dopo che abbiamo scoperto che giravano mazzette mascherate da acquisti di vino e quant'altro. Io faccio un favore a te e tu compri il mio vino a prezzo doppio e magari le bottiglie sono vuote. Il sistema COOP in Italia, Mazzettarossa la trionferà!!!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 01/04/2015 - 17:04

Ma quanto chiasso per niente si sta facendo! Questi "petardini" vengono fatti scoppiettare adesso perché non c'è nessuna votazione in vista, e così la magistratura può far finta di essere "super partes" e rabbonire gli "utili idioti" facendo loro credere che "la legge è uguale per tutti". Già domani ci saranno cose ben più gravi che riempiranno i giornali e tutto verrà bellamente dimenticato col solito "tolto dal registro degli indagati perché il BAFFO non sussiste"! Ma andiamo, l'ha fatta franca per Telekom Serbia, Missione Arcobaleno, caso Unipol, ecc... volete che rischi anche solo un "baffetto"... scusate, volevo dire un "buffetto" per 'ste cretinate? Fra una settimana, avrà già dimenticato tutto (con tutta l'Italia) e brinderà a cena con Penati e compagni miracolati da prescrizioni, silenzi tombali dei media, intercettazioni segretate, magistrati rimossi per "incompatibilità ambientale", ecc...

baio57

Mer, 01/04/2015 - 17:06

@ giorgiandr ... Lui si vanta di aver lanciato molotov,ma sono più che convinto che abbia lanciato tuttalpiù qualche bullone, nascosto in qualche anfratto, per poi darsela a gambe levate da buon cacasotto .

mifra77

Mer, 01/04/2015 - 17:11

SE SEI ALLA CAMERA O AL SENATO, COMINCIA A MENARE TUTTI QUELLI CHE INCONTRI; TU NON SAI PERCHE' LO FAI, MA LORO LO SANNO! Fa la voce grossa per nascondere che il vino era sofisticato ed i libri dei semplici rotoli di carta igienica!

scimmietta

Mer, 01/04/2015 - 17:12

X gabrieleforcella: "Ha perso "la staffa"" ... no, non l'ha persa ... l'ha venduta.

acam

Mer, 01/04/2015 - 17:24

quli staffe puo avere uno che da/dava sempre consigli da lontano saputeloo inconcludente ameno della coltivazione dell vigne che in italia crescono praticamente da sole. avevo sperato nel binomio renzi Berlusconi ma t'anté che l'hanno distrutto, che se avesse funzionato i guai sarebbero stai ben altri. adesso mi sono stufato i rami secchi cominciano a germogliri, dio ci sampi e liberi dalla rinascita di fini... buona notte...

DomenicaFerraiuolo

Mer, 01/04/2015 - 17:29

Questo è quello che vi meritate , queste leggi le avete fatte voi , avete seminato mxxxa ? Ora raccoglietela e mangiatevela . Per quanto riguarda poi i i PM ,questi sono bravi e li rispettate , quando indagano sul centrodestra , al contrario quando indagano quelli del centrosinistra vengono delegittimati e addirittura si invoca il Csm a richiamarli all'ordine , PATETICO. Andate a Lavura'

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 01/04/2015 - 17:29

Le domande più interessanti di quelle sul vino sarebbero altre da fare a questo ceffo. Per esempio, com'e possibile che ad ogni scandalo delle zecche rosse compare sempre il suo nome? Oppure, com'e possibile che abbia permesso la vendita di Telecom al suo compare Colaninno senza che avesse un soldo indebitandola per 50 milioni di euro e suo figlio casualmente si ritrovasse senatore pd?

geronimo1

Mer, 01/04/2015 - 17:36

Ma caro Massimo perché ti arrabbi con i giornalisti???? Pensa a cosa ha subito Silvio su vostro killeraggio!!!!!! La non abitudine al fatto di poter essere messo in discussione: perché sei un Dittatore!!!!!!!! Non un Duce od un Fuhrer, ma uno stalinista: molto peggio!!!!!! Il metodo della persecuzione del fine (della distruzione del nemico (non avversario) politico) e la giustificazione di qualunque mezzo (anche sporco, di violazione della ragione e della giustizia) per perseguirlo e' tipica di voi stalinisti!!!! Eppure tu sei una delle testoline più "finemente pensanti" della sinistra!!!!! Perdere lucidita' in questi frangenti e' appunto dovuta alla mancanza di abitudine alla pressione e contestazione!!!! Quanto erano piu' belle le giovani compagne che te la davano in sezione, vedendo in te l' Eroe in eskimo!"!!!!!!!!

Paul58

Mer, 01/04/2015 - 17:37

il baffino comunista simpatico come la sabbia negli slip. si desse una calmata e la pianti di fare il piangina. quando toccava al centro destra diventava giustizialista a prescindere. ora che tocca a lui e alle sue porcate ecco che la furia dell'ometto coi baffetti si manifesta con tutta la sua arroganza. se ne vada con la barchetta al largo...

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Mer, 01/04/2015 - 17:37

Somiglia a quei vecchi professori di matematica e fisica impettiti e inaciditi, quelli che ti facevano tremare i polsi appena entrati in aula...il baffino è furioso? Si goda i soldi arraffati per anni, stia sereno e taccia, è un residuato politico: il suo tempo è scaduto...

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 01/04/2015 - 17:41

Sarebbe il caso che D'Alema bprendesse una camomilla. Il giornalista gli ha semplicemente posto una domanda. Se ha ritenuto ci fosse un equivoco di fondo ha fatto bene a chiarirlo, ma non capisco la minaccia della denuncia. Riguardo poi alle intercettazioni dalle quali trapelava il suo nome non vedo motivo di indispettirsi se, come dice lui, la vendita di libri e vino è avvenuta in maniera regolare. Dai D'Alema... non fare il bananas.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 01/04/2015 - 17:42

baffo di ghisa, stavolta la spallata la danno a te.

mifra77

Mer, 01/04/2015 - 17:42

In fondo non è ancora pregiudicato! Con tutto quello che ha fatto nella sua lunga carriera, deve ritenersi fortunato!

Ritratto di 654321

654321

Mer, 01/04/2015 - 17:44

Nella terra della peste rossa, la Toscana, ci sono tanti kapi con il villone, ma nessuno scoperchia la Toscana, sono tutti cooperativizzati.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 01/04/2015 - 17:45

Stenos 17:29 Exactly right! Il problema è che possiamo scrivere mille volte delle mille indecenze nelle quali questo e i suoi compagni sono stati dentro fino al collo... non cambia niente! Ai rossi non fai cambiare fede cieca neanche se gli ammazano la madre, se il partito dice che va bene così, e i non-rossi sono ormai così cloroformizzati, impastoiati, ammanettati, accecati, sviati e privati di ogni dignità e onore che nemmeno reagiscono... e continuano a non andare a votare. Buona Pasqua a tutti, che celebra la Resurrezione di Gesù; temo però che non ci sarà mai la resurrezione dell'Italia.

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 01/04/2015 - 18:03

I sinistrati, che fine hanno fatto? E da unpo' di giorni che non si leggono loro commenti. Ora che tocca ai loro compagni subire la gogna mediatica, tutti ZITTI!

roberto bruni

Mer, 01/04/2015 - 18:06

Grandissssimo Nicola! Toh, anche loro, se li tocchi, si svegliano. E, guarda caso, il risveglio non è dolce come è stato il letargo. Poverini, lo sputtanamento (perchè parliamoci chiaro di sputtanamento si tratta) a loro non piace. Non gli va proprio giù! E io, non gioco più! Lo dico alla mia mamma!

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 01/04/2015 - 18:15

al saccente baffino basterebbe ricordare il motto:non fare agli altri ciò che non vorresti essere fatto a te.Chissà se questo pezzente politico l'ha mai sentito sennò fateglielo sapere non si sa mai che per una volta capisca

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Mer, 01/04/2015 - 18:32

Il comportamento di D'Alema è tipico di quelli beccati con le mani nella marmellata che, non sapendo a che Santo votarsi minacciano querele. Pensavo fosse più intelligente.

Ritratto di 654321

654321

Mer, 01/04/2015 - 18:36

654321- vecchia canaglia un saluto. Noi sappiamo che in Toscana scorrono fiumi di bottiglie, lo sanno anche le zolle dei compagni, sai anche che quando camminano hanno paura della loro ombra, come del resto si rivotano da 70 anni. Un apparato scientificamente e sapientemente consolidato, sorretto da un numero immenso di quelli iscritti al libro paga, il dramma e' la genesi, quelli presi a calci in cxxo sono compiacenti. @ ilsaturato, quando Dio invio' l'intelligenza in Toscana c'era l'eclissi, ma per fortuna l'ombra non ha colpito tutti, boia chi molla. Buona Pasqua anche a te che come me non speri.

Ritratto di vines

vines

Mer, 01/04/2015 - 18:38

Mahhh ai comunisti/post comnisti"democratici" la PROPRIETA' non era roba di destra????????????????????

flip

Mer, 01/04/2015 - 18:39

d'alema si sente forte ed intoccabile. è del pci.

onurb

Mer, 01/04/2015 - 18:41

lurabo e _alb_. Forse è quello della missione Arcobaleno. Correva l'anno 1999. Fu un grosso scandalo che, come al solito quando c'è di mezzo la sinistra, è finito a tarallucci e vino.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di 654321

654321

Mer, 01/04/2015 - 18:47

Le riflessioni di un toscano vittima dell'ombra non sono state pubblicate, va bene faro' un bagnetto in un fiume di buon rosso , i tappi non scorreranno per me, ma speriamo intasino le fonti.

onurb

Mer, 01/04/2015 - 18:49

Dreamer_66. D'Alema nella circostanza non ha fatto il bananas, ma ha impersonato il tipico comunista tutto d'un pezzo, quello cresciuto nella convinzione di essere sempre nel giusto, anche quando si fa gli affari propri. Del resto è lo stesso che godeva del privilegio di un appartamento nel centro di Roma a canone irrisorio. Era, ovviamente, un sacrificio che faceva nell'interesse del proletariato che è sempre stato in cima ai suoi pensieri.

Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Mer, 01/04/2015 - 18:50

La vicenda più vergognosa e nauseante relativa alle intercettazioni è che, mentre si interceettano telefonate riguardanti olgettine e vini, nessuna intercettazione si sia finora occupata della Strage di Innocenti, che a centinaia ogni giorno muoiono per CVD, T2DM e Cancro a causa degli imposti silenzi su Prevenzione Pre-Primaria e Primaria, non politicamente corretta. Partecipano alla strage appartenemti a tutte le categorie sociali, secono un comportamento tipico degli untori suicidi-omicidi. Tutto questo è inqualificabile dal punto di vista morale.

lamwolf

Mer, 01/04/2015 - 18:59

Nulla da aggiungere a quanto detto da Nicola Porto. Loro D'Alema e compagni sono stati abituati dalla giustizia che per loro tutto è lecito e per la gente di destra lo sputtanamento è cosa giusta. Non credo a questa giustizia da anni che è garante con la criminalità e persecutoria per l'onesto e le forze dell'ordine. Si quest'ultime che si devono guardare prima dai magistrati e poi dai delinquenti, lasciano indifesi i cittadini. Sveglia Italia e D'Alema invece di querelare il mondo per domande normali pensi a guadagnarsi la pagnotta, ricca e piena di privilegi cambiando questo sistema di m@rd@.

jeanlage

Mer, 01/04/2015 - 19:08

E' la legalità del PD e della sinistra. per molto, molto, molto meno, un berluscoaniano sarebbe già finito in galera per partecipazione esterna ad associazione mafiosa. L'arrogante ed incapace D'Alema si permette di pontificare dal basso della sua nullità e la FNS, l'USIGRAI, si guardano bene dal blaterare su libertà di stampa e l'ANM non muove un capello per difendere l'operato de magistrati. Decisamente sinistri!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mer, 01/04/2015 - 19:11

che soddisfazione...ah sì che soddisfazione !! ...vedere la gioiosa (mica tanto) macchina da guerra dei media stritolare anche i guru della Sinistra....specie quelli come D'Alema che si proclamano garanti e garantiti dal Partito che fu di Berlinguer e degli epigoni duri e puri. Quando verranno alla luce coperture e mandanti delle stragi e degli omicidi dal dopoguerra fino al '68 e oltre? quando si incolpavano sempre e solo quelli di Destra? Quando si farà piena luce sui "santi e i "padri nobili" (alla Pertini ,tanto per capirci) che si macchiarono di nefandezze ancora sepolte negli archivi dell PCUS? Il momento è propizio , ora che gli attuali ex comunisti hanno abiurato al patto di fedeltà e agli ideali dell' Internazionale Socialista svendendo sull' altare dell' Europeismo Finanziario, filotedesco e filo-USA, la lotta per i diritti delle classi deboli!

gurgone giuseppe

Mer, 01/04/2015 - 19:13

Questo "nobile d'altri tempi" di D'alema sarebbe capace di sfidare a duello chiunque gli chiedesse spiegazioni sui suoi malaffari.

gurgone giuseppe

Mer, 01/04/2015 - 19:16

Attenti, il "nobile d'altri tempi" D'alema è capace di sfidare a duello chiunque gli chieda spiegazioni sui suoi "affari".

squalotigre

Mer, 01/04/2015 - 19:19

Forse hanno affidato l'inchiesta a John l'inglese perché, visto come sono andate a finire le sue inchieste, è sicuro che D'Alema sarà tra pochissimi giorni fatto santo (per i sinistri le inchieste durano pochi giorni se non ore) e riceverà anche un congruo risarcimento da parte dello Stato. E' un povero pensionato, quindi se ha preso qualche tangente sotto forma di donazioni alla sua fondazione o per la vendita di vini e libri per fare qualche piccolo favore, che male c'è. State attenti perché lui si indispettisce, si rivolge al CSM, all'AMN ed anche all'FBI, perbacco. Le intercettazioni possono essere pubblicate se si rivolgono a Silvio. Su di lui non si può. Come su De Rica. Credere che un (ex)comunista come lui non sia integerrimo è proprio dei bananas. Sono un bananas. E malgrado tutto sono garantista anche nei suoi confronti.

michele lascaro

Mer, 01/04/2015 - 19:32

D'Alema sta provando "come sa di sale lo pane altrui", (ma prima era sprezzante quando erano colpiti gli altri).

giottin

Mer, 01/04/2015 - 19:35

Mi dica il nome la denuncio. E nooooo, caro baffino, chi ti credi di essere!!!!!

il Pungiglione

Mer, 01/04/2015 - 19:37

Il saccente barcarolo che, quando si tocca il suo orticello diventa insofferente grida sbraita e denuncia decisamente ha il c..o molto sporco, ma quando sono gli altri nel tritacarne allora diventa i paladino della giustizia, ma la gatta malfidenta quel che la fà la pensa, dicono a Milano, vienii anche tu tra noi mortali e scendi dal piedistallo caro presidente vignaiolo

brunicione

Mer, 01/04/2015 - 19:37

Questi, oltre che rubare, si sentono INTOCCABILI

antes1

Mer, 01/04/2015 - 19:53

Siete, a dir poco, ridicoli. Qualche giorno fa vi siete indignati perchè Renzi avrebbe costretto Lupi, non indagato, a dare le dimissioni. Ora invece vi scagliate tutti contro D'Alema, non indagato. E sostenete uno che oltre ad essere indagato per molteplici reati è stato anche condannato in via definitva. Ma sapete cosa significa coerenza? E soprattutto, insisto, avete il senso del ridicolo?

Seawolf1

Mer, 01/04/2015 - 20:13

se si fosse avvalso della facoltà di non rispondere avrebbe fatto una figura migliore...

moshe

Mer, 01/04/2015 - 20:24

... tra un soffio al baffo destro ed un soffio al baffo sinistro, VENDE, VENDE, OH COME VENDE !!!!!

Ritratto di DueUnoDue

DueUnoDue

Mer, 01/04/2015 - 20:27

in vino veritas

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 01/04/2015 - 20:34

Come scalcia, D'Alema! Perché non ha mai scalciato prima, per altri?

Cirilla

Mer, 01/04/2015 - 20:39

Cirilla D'Alema se la cava sempre: il milione portatogli da Cusani nel '92 lo ha fatto prendere da un altro (magari lui si era nascosto dietro la tenda), poi gli è piovuto addosso un abuso d'ufficio: si sono affrettati a cambiare la legge, poi ancora per unafaccenda di soldi (mi pare 7o.ooo lire da chi non doveva e solo dopo tanti rinieghi si è deciso di dire che era vero e subito lodato e perdonato

dietelmo

Mer, 01/04/2015 - 20:40

Eh si caro sig. Dalema, quando si trattava di Berlusconi c'era la questione morale. Ora lei ha scoperto la tutela giudiziaria. Che classe. Lei si sente "indignato" non è invece che fra qualche giorno si sentirà un po' "indagato "?. Denunci pure tutti, saremo in 59 milioni.

hectorre

Mer, 01/04/2015 - 21:40

chi arriva da una storia comunista,innamorata di cuba e dell'urss,ha un'idea molto originale della libertà.....possono cambiare sigle,bandiere,mettersi in giacca e cravatta ma sono e redteranno sempre conunisti!!!!....

ellennyyy

Mer, 01/04/2015 - 21:48

io non andrei mai a fare la spesa alle coop e non comprerei mai i libri del denunciatore io invece andrei a controllare quella persona indagata come le persone normali io mi domando se baffino non vendeva i suoi vini alle coop e anche i suoi libri quanto avrebbe perso

Antonio43

Mer, 01/04/2015 - 21:48

Ma vuoi vedere che questo inetto di Woodcock stavolta ha colto nel segno? Ve lo immaginate uno così che fa secco D'Alema? Magari! Gli perdonerei tutte le castronerie commesse finora!

ellennyyy

Mer, 01/04/2015 - 21:52

io non andrei mai a fare la spesa alla coop come tutte le persone che la pensano come me e sopratuttonon comprerei mai i suoi libri e magari chiedere alle persone competenti di controllare se lui non vendeva quei vini alle coop come sarebbe andata la sua azienda wwww italia

Antonio43

Mer, 01/04/2015 - 22:06

Lo so Woodcock ha combinato qualche pastrocchio, ma adesso faccio il tifo per lui. Così questo vecchio pezzo di ferro arrugginito comunista capisce come si sta col fuoco sotto il "paglione". Vai Woodcock e non ti fermare!

Settimio.De.Lillo

Mer, 01/04/2015 - 22:13

D'Alema? Uomo politicante integerrimo; secondo i KOMPAGNI dovrebbe salire agli onori dell'altare; quindi SANTO, subito. Mi viene il VOLTASTOMACO.

terzino

Mer, 01/04/2015 - 23:06

doppippesismo imperante

grandeoceano

Mer, 01/04/2015 - 23:15

un veto democratico staliniano. che schifo.

brunicione

Mer, 01/04/2015 - 23:40

Classica espressione della persona ignorante ed arrogante, che si sente Padre Eterno....insomma , tipica della classe politica Italiana.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 01/04/2015 - 23:42

La carriera di questo piccolo dittatorello mancato. DA LANCIATORE DI MOLOTOV A LANCIATORE DI VINO ROSSO.

Azzurro Azzurro

Mer, 01/04/2015 - 23:51

e beh quando tocchi i komunisti.....

Esculoapio

Gio, 02/04/2015 - 00:01

chi di spada ferisce.,,,,,,,

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 02/04/2015 - 00:25

Tipico caso di "sindome di pietro". Io vi denuncio tutti! Poi vi sbatto in galera finché non confessate i vostri peccati.

marinaio

Gio, 02/04/2015 - 03:10

"""D'Alema invita il Csm e l’Associazione nazionale magistrati a esercitare una maggiore vigilanza """: Ma dov'era quando lo stesso trattamento o peggio lo facevano a Berlusconi? Ma vedrai che la magistratura rosssa sarà pronta a proteggerlo in tutti i modi (tipo Mitrokin, Greganti, Unipol-BNL, ecc.). Quando in uno Stato sia la politica che la magistratura scendono ai livelli più bassi, quello Stato non ha più futuro.

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Gio, 02/04/2015 - 03:44

L'unico da denunciare è d'Alema, uno pieno di soldi che non ha battuto un colpo in vita sua. Stai zitto che fai più bella figura

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Gio, 02/04/2015 - 05:29

Tocca a tutti caro il mio (signore) , è una ruota che gira , quando non tocca a te , ti fai delle ricche risate , appena si avvicinano , (ma come si permettono di dubitare della mia persona ?) E così cominciano a partire le minacce di querela , anche per una semplice domanda ......

adlitheman

Gio, 02/04/2015 - 06:39

certo, quando toccano lui e i sui colleghi, allora serve una legge per tutelare i non indagati......

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 02/04/2015 - 07:44

Un tempo, non tanto remoto, chi offendeva la "maestà" del sovrano veniva "estratto dal cestino" e messo in "cantuccio, ora con la "modernità il metodo ha subito modificazioni genetiche: il leso della sua maestà agisce per vie legali con querela di parte: cambia il metodo ma la sostanza e il fine non cambiano.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 02/04/2015 - 07:50

Trattare con il vino bisogna usare prudenza: l'alcol altera le percezioni e obnubola la mente.

swiller

Gio, 02/04/2015 - 08:40

La denuncio tipica risposta dei colpevoli senza ombra di dubbio.

Ritratto di gianni2

gianni2

Gio, 02/04/2015 - 09:13

Ma cosa cavolo vuoi denunciare, mafioso e bombarolo del menga. Accontentati di continuare a fare il parassita e di usare tutti i soldi che hai rubato.

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 02/04/2015 - 09:24

assurdo, assurdo d ancora assurdo che qualche giornalista prezzolato sicuramente da Berlusconi si permetta di dire cose assolutamente false atte solo a denigrare l´integritá di uomini probi e puri della nobile e comunista sinistra italiana. Si vergognino dunque coloro che mettono in dubbio l´assoluta onestá di uomini come Dalema soli detentori di immacolata onestá

angelovf

Gio, 02/04/2015 - 09:48

Fa sempre il risentito meglio non ascoltarlo, anche quando abitava in alloggio popolare ed aveva una grande barca a mare.

ferdinando,zambrano

Gio, 02/04/2015 - 10:46

Signori Giornalisti. Cautela ! Baffino querela ed i giudici gli tengono il cordone. Ricordatevi del risarcimento miliardario per la vignetta di Forattini sul bianchetto...

denteavvelenato

Gio, 02/04/2015 - 10:46

@brunicione Vero, la stessa cosa la fece un nostro primo ministro quando gli gridarono buffone

squalotigre

Gio, 02/04/2015 - 12:39

denteavvelenato- certo è la stessa cosa se uno dà del buffone al primo ministro o se, da giornalista, porge una domanda. Anzi se addirittura lancia una statuetta rompendo i denti a Silvio Berlusconi è cosa buona e giusta, ed anzi dovrebbe essere obbligatorio farlo. Lo ha stabilito anche un tribunale che ha decretato non essere stato commesso alcun reato; anzi il reato è stato quello di non averlo accoppato. Di avvelenato lei ha il cervello che infatti si è ridotto a proporzioni simili a quello di un'ameba.

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 02/04/2015 - 13:02

Con il vignettista Forattini ha fatto la stessa cosa ... per la famosa vignetta con il "baffo".

denteavvelenato

Ven, 03/04/2015 - 19:23

@squalotigre Ma io parlavo di Prodi.........ah no, è vero lui si prese del buffone ma non denunciò nessuno, mentre il suo padrone (forse considerando che la verità offende) si. Mi spiega cosa c'entra la statuetta, oltre a portare un tono melodrammatico e far passare il suo idolo come martire? In quanto al cervello devo considerare che se un cervello grande porta a credere a Ruby nipote di Moubarak, Minetti in regione per i meriti, e Silvio in politica per il bene del paese, capisco il detto: le dimensioni non contano.