Oggi il voto per affondare grillini e Pd

La domanda che viene spontaneo farsi è: ma quanto è grande sta Umbria oggi chiamata al voto? Perché la risposta dei politici negli ultimi giorni è ballerina, dipende se pensano di vincere le elezioni (in questo caso è una regione importantissima) o se hanno paura di perderle, cosa che li porta a dire come Giuseppe Conte: «L’Umbria test nazionale? Non scherziamo, ha meno abitanti di Foggia». E allora? Dobbiamo forse aspettare che si voti a Foggia per capire l’aria che tira nel Paese dopo il ribaltone che ha terremotato la politica?

In realtà gli umbri - razza tosta - pochi o tanti che siano, oggi non si contano (per la cronaca sono 900mila) ma si pesano, eccome se si pesano. Non per scelta, ma per caso, è infatti capitato a loro decidere se mettere in rampa di lancio anche politicamente la neonata maggioranza tra Cinque Stelle e Pd o affossarla forse per sempre.

Si sa, i neonati sono fragili, a volte basta un raffreddore per comprometterne la crescita. Lo hanno capito anche i capi della strana alleanza, tanto che dopo settimane passate a minimizzare le elezioni umbre, venerdì si sono precipitati sul posto a farsi fotografare per la prima volta insieme trascinando con sé anche l’ostaggio Giuseppe Conte, come a dire: non fare il furbo, se perdiamo noi perdi anche tu. È stata una sorta di «prima comunione» pagana, e blasfema in quanto falsa e specchio dell’ipocrisia che sta alla base di questa alleanza.

Di Maio e Zingaretti hanno letto gli ultimi sondaggi, secretati all’opinione pubblica in base a una stupida legge, ma noti agli addetti ai lavori. E se la sono fatta sotto (direi a ragione, quei sondaggi li abbiamo letti anche noi). Prendere atto che Pd e Cinque Stelle non sono maggioranza nel Paese non può restare senza conseguenze sulla compattezza del governo, non dico sul breve ma sul medio periodo.

Attenzione, le urne sono sempre una incognita, ma per strappare la vittoria al centrodestra unito alle sinistre servirebbe un miracolo. È vero che bisognerebbe scherzare sui fanti ma lasciare stare i santi, ma oggi facciamo una eccezione e ci appelliamo al più famoso umbro della storia: caro San Francesco, visto che sei patrono dell’Italia e che di miracoli ne hai già fatti tanti, oggi guarda giù ma astieniti da lavorare. In fondo è domenica, giornata dedicata al riposo.

Commenti

luigi1947

Dom, 27/10/2019 - 17:53

Complimenti Direttore per l'ottima allusione ai frati francescani...che da fonti certe (abito ad Assisi) sono riuniti in preghiera per scongiurare la vittoria della lega e del centrodestra !

twinma49

Dom, 27/10/2019 - 18:08

STO GONFIANDO I POLMONI PER PREPARARE IL " ****PERNACCHIONE ****" DELLA STORIA , DA VERSARE NELLE ORECCHIE DI QUEI TROMBONI DEL PIDDI' E DEI 5-STALLE. ALMENO SPERO.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 27/10/2019 - 19:02

Ottimo Sallusti, come sempre! Domani conosceremo i numeri di una votazione molto importante, anche se interessa una piccola regione, ma in momento che potrebbe essere "determinante", sempre che dal Quirinale arrivi un nuovo messaggio: NUOVE ELEZIONI! I "sogni son desideri"? Meglio sognare che piangere.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 27/10/2019 - 19:32

Uscendo di casa stamattina per andare al bar a prendere il solito caffé ho guardato San Francesco che sta fuori dal mio cancello d'entrata ed era ammantato quasi dall'edera che sale sempre dovunque; gli ho detto di guardarmi e di assistermi durante la giornata; non si è smentito. Forza Italia e shalòm. P.S. Ho trascorso una bella giornata e stasera mi godrò il risultato delle elezioni in Umbria.

ilrompiballe

Dom, 27/10/2019 - 19:41

L'onestà intellettuale vorrebbe che dopo le batoste subite in varie elezioni ed in particolare le europee, PD e 5S riconoscessero che la loro maggioranza parlamentare non esiste più. Un'ulteriore botta in Umbria (feudo PD) dovrebbe rafforzarne la convinzione. Ma chi glielo fa fare di andare a nuove elezioni e perdere il ricco emolumento mensile?

nonna.mi

Dom, 27/10/2019 - 21:39

Se i sondaggi confermassero la speranza della Simbolica ultima Piazza San Giovanni, credo che per il Presidente della Repubblica sarebbe quasi impossibile NEGARE ancora ciò che da troppo tempo vogliono gli Italiani : ANDARE a VOTARE per ribaltare l'incredibile gioco sporco di troppi politici che pensano terrorizzati al loro ritorno a casa disoccupati.... Myriam

ex d.c.

Dom, 27/10/2019 - 21:41

Auguriamo agli umbri la vittoria del CD, dopo tanti anni ci comunismo la Regione rinascerebbe a nuova vita. Per la vittoria del CD servono i voti dei moderati,speriamo che questa volta di schierino

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 27/10/2019 - 22:10

Capiremo quanti parassiti li votano ancora dopo le malefatte in Regione.

arkangel72

Dom, 27/10/2019 - 22:19

L'Umbria non è l'Italia intera, ma da sempre è stato feudo rosso, per cui una vittoria del CDX sarebbe storica. In questo momento, caratterizzato da un'alleanza politica di convenienza a livello nazionale, tra comunisti e pentastellati, e che fa prove di laboratorio a livello regionale, è chiaro che il test elettorale ha una certa importanza e potrà avere ripercussioni sul governo.

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Dom, 27/10/2019 - 23:20

Quando i partiti, TUTTI, la finiranno di farsi guerra per accaparrarsi solo voti e inizieranno a collaborare INSIEME per fare uscire il nostro paese dalla recessione economica e dal massacro del mondo del lavoro, solo allora il nostro paese avrà speranze di crescere. Fino ad allora continueremo solo ad assistere a perenni campagne elettorali, con fiumi di promesse più o meno realizzabili che non faranno altro che mettere i cittadini gli uni contro gli altri. Tanto ai nostri politici che gliene frega, loro il loro stipendio lo hanno sicuro come il lavoro e la pensione. Il popolo invece si insulta a vicenda per colpa delle ideologie inculcategli dai partiti, e non si rendono conto di essere solo il mezzo che i partiti hanno per raggiungere e ottenere più potere per SE STESSI!!!

acam

Lun, 28/10/2019 - 02:20

nun se affona nessuno nun se affona quelli cianno le ong che li matengono a galla

Ora

Lun, 28/10/2019 - 07:38

Forza Italia al 5,2% , Salvini più la Meloni al 47% quinti possono governare da soli.

nopolcorrect

Lun, 28/10/2019 - 09:27

Avanti verso la prossima batosta in Emilia-Romagna!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 28/10/2019 - 09:57

Un tempo si pubblicizzava l'Umbria come "il cuore verde del Bel Paese" ... mai pubblicità fu così azzeccata ... oggi l'Umbria ha il cuore di un bel verde-azzurrino.

frank173

Lun, 28/10/2019 - 11:01

Quando gli italiani vanno al voto può succedere di tutto, soprattutto il contrario. Mediamente, siamo elettori da bar di paese.

CoolMI

Lun, 28/10/2019 - 12:18

Giuseppi Camaleconte ci ha provato... per ben 2 volte. Gli è andata male. Càpita, soprattutto in politica.

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 28/10/2019 - 12:56

No, Direttore, non c'è bisogno di ulteriori conferme per capire ciò che era chiaro già da un po'. Era chiaro, pensi un po', anche prima della crisi innescata da Salvini in Agosto ma, come avrà visto, c'è chi non vede e non capisce perché non vuol vedere né capire e Lei sa benissimo a chi mi sto riferendo (detto fra noi, al PDR). Farà lo gnorri anche questa volta e, addirittura, anche spallucce o si guarderà allo specchio levandosi gli occhiali dell'ideologia che il suo partito gli impone?

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 28/10/2019 - 14:57

Vorrei richiamare alla memoria di tutti, soprattutto di coloro che si sono distratti un attimo in questa confusione del pre-post-voto in Umbria, che il sistema adottato colà dal PD (scandalo sanità) è lo stesso che ha sempre adottato in tutte le realtà dove governa: è sostanzialmente quello che gli consente di continuare a governare. Anche nella mia regione, la rossa Toscana, fu messo a tacere un ammanco di 200 milioni di euro che il governatore Rossi fece poi pagare ai cittadini attraverso un apposito ticket di 10 euro a ricetta/prestazione. Nulla di nuovo. Ma se lo vai a dire alle teste di legno che continuano a votare PD non ci credono ed infatti, nonostante lo scandalo in Umbria, il PD "tiene"..., non ho parole.

acam

Mar, 29/10/2019 - 13:03

matteo é un trascina popolo facesse quello, la politica la lasci ad altri nun la sa fa! governare lombardia e veneto é cosa più semplice perché sono predisposti a far bene gli emiliani sono un po più complicati e stesse attento che più fa a sud e più i capitali svaniscono... complici i suoi stessi concittadini ecco perch gigetto grida onestà onestà ma gridare non basta. una flat tax puo servire ma non viene spiegata bene le detrazioni fiscali la possono rendere più equa il 15% potra essere il traguardo finale non puo entrare nell'immediato e la quota cento? non serve serve la suddivisione delle uscite e entrate dei vari comparti del well fare l'lNPS é un disastro perché non é abbastanza trasparente ne ho gia parlato a sufficienza...