Ora anche il Consiglio d'Europa bastona l'Italia sui campi rom

Il commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa scrive a Renzi per sanzionare i metodi di sgombero dei campi rom

Ora anche il Consiglio d'Europa se la prende con l'Italia per come trattiamo i rom. Il Commissario per i Diritti Umani del Consiglio d’Europa, Nils Muižnieks, ha inviato una lettera al premier Matteo Renzi per esprimere la sua preoccupazione per i continui sgomberi forzati a danno delle comunità rom nel nostro Paese.

"Voglio ricordare che ogni sgombero effettuato senza le dovute garanzie procedurali e senza l’offerta di soluzioni abitative alternative adeguate rappresenta una seria violazione degli obblighi internazionali da parte dell’Italia. Con dispiacere osservo la continuazione delle politiche del passato" , ha scritto il Commissario, citando i dati fornitigli dall’Associazione 21 luglio che oggi riporta la notizia sul suo sito. Dati relativi all'aumento sgomberi forzati a Roma, iniziati dal 13 marzo 2015, giorno dell’annuncio del Giubileo della Misericordia nella Capitale.

Il Commissario Muižnieks, accompagnato dall’Associazione 21 luglio, nel 2012 aveva visitato alcuni campi rom della Capitale e nel novembre 2013 aveva scritto all’ex sindaco Ignazio Marino."Durante la mia visita ho potuto osservare in prima persona le condizioni al di sotto degli standard in cui vivono i rom nei dintorni di Roma, sia negli insediamenti informali che nei “villaggi attrezzati” autorizzati. La segregazione che caratterizza questi ultimi – si legge nella lettera – mina seriamente le possibilità per gli abitanti di ricevere istruzione, avere accesso al lavoro, interagire con persone non rom e integrarsi nella società. Per questo, i “villaggi attrezzati” non possono essere considerati delle alternative abitative adeguate nel contesto degli sgomberi forzati".

Oltre agli sgomberi forzati della Capitale Muižnieks si è soffermato sugli oltre 2 mila rom sgomberati nel 2014 a Milano e sugli interventi previsti per il 2016. Azioni di sgombero spesso realizzate senza una notifica formale o sufficiente preavviso o senza un confronto con i diretti interessati. "Ho ricevuto notizie di famiglie rom rese senza tetto dato chenessuna soluzione alternativa è stata loro fornita oppure considerato che l’unica alternativa proposta è stata il ricollocamento in centri di raccolta, segregati, per soli rom", ha scritto il commissario. Muižnieks ha ricordato come già nel 2005 e nel 2010 il Comitato Europeo sui Diritti Sociali avesse fatto presenti all'Italia la violaziomr dell’articolo 31 della Carta Sociale Europea sul diritto all’alloggio e, nel 2010, di altri tre articoli della stessa Carta in relazione alle condizioni di vita di rom e sinti. Violazioni ribadite anche a gennaio 2016.

Il sottosegretario agli Esteri, Benedetto Della Vedova ha replicato che gli sgomberi degli insediamenti informali sono stati realizzati "nel pieno interesse delle persone coinvolte, nel rispetto delle normative e delle procedure" ma l'associazione 21 luglio ritiene che tali affermazioni non trovino riscontro nella realtà. Insomma, è guerra aperta, a suon di comunicati, tra le associazioni a difesa dei rom, il governo italiano e gli Enti sovranazionali e, a farne le spese, sono sempre gli italiani che vedono campi rom abusivi spuntare come funghi.

Annunci

Commenti
Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 19/02/2016 - 14:06

Questa è la schifosa Europa che ci tocca avere, perché invece di rompere i cxxxxxxi per i rom non bastona l'Italia e i suoi indegni rappresentanti per come vengono trattati gli ITALIANI???

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 19/02/2016 - 14:13

"La segregazione che caratterizza i campi ROM – si legge nella lettera – mina seriamente le possibilità per gli abitanti di avere accesso al lavoro". HA HA HA siamo oltre il delirio, non hanno mai visto un Rom in vita loro. "Il lavoro" HA HA HA!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 19/02/2016 - 14:22

Spedire l'associazione 21 luglio fuori dall'Italia come ospite non gradito e con diffida a rientrare.Se per caso dei membri hanno la cittadinanza Italiana,levargliela per ignominia ed alto tradimento. Infine,mandare il commissario muižnieks aff...gala

killkoms

Ven, 19/02/2016 - 14:24

ma perché si mettono a questi posti tutta gente est europea affine agli zingari?

Ritratto di stufo

stufo

Ven, 19/02/2016 - 14:25

E intanto i ROM bastonano noi.

killkoms

Ven, 19/02/2016 - 14:27

ma perché,se un cittadino italiano perde la casa perché non riesce più a pagare il mutuo o l'affitto,quale "soluzione abitativa alternativa " viene offerta dallo stato italiano,se non la strada?

fer 44

Ven, 19/02/2016 - 14:31

Sarebbe ora che cominciassimo anche noi a "copiare" i vicini Austriaci!!!!

agosvac

Ven, 19/02/2016 - 14:36

Ma questo Lettone cosa ne può mai sapere dei rom????? Non mi risulta che i rom siano mai stati così cxxxxxi da andare in latitudini così estreme!!! Qualcuno dovrebbe spiegargli in parole semplici visto il suo grado culturale che i rom sono un popolo nomade, l'ultimo rimasto. Pertanto non è facile integrarli in un contesto stazionario.

Ritratto di malatesta

malatesta

Ven, 19/02/2016 - 14:54

Europa chi?...

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Ven, 19/02/2016 - 14:56

Il commissario per i diritti umani dovrebbe pensare ai diritti del popolo italiano calpestati da tre governi non eletti, Da un parlamento di trasformisti e abusivo come sancito dalla sentenza della Corte Costituzionale.

chalong10

Ven, 19/02/2016 - 14:56

Io penso che sia giunto il momento di agire altrimenti sara' tardi, purtroppo siamo rappresentati a tutti i livelli e da ogni parte da persone che pensano solo ai loro interessi, fra 10 anni gli immigrati saranno almeno il 30% della popolazione e allora tutto sara' inutile, purtroppo la nostra cultura, la nostra storia, la nostra religione interessera' sempre meno.... sveglia Italia!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 19/02/2016 - 14:59

Ma ci facciamo prendere in giro da questi quattro straccioni tipo Nils Muižnieks? Questo demente sta difendendo degli sfaticati che mai hanno lavorato e che vivono solo rubando e distruggendo qualsiasi cosa. Perché questo non se li porta a casa sua questi bei delinquenti???? In Italia abbiamo già la magistratura che li difende a spada tratta contro gli italiani. Basta!!!!!!!

Ritratto di mambo

mambo

Ven, 19/02/2016 - 15:01

è anche per questo che dobbiamo cacciare via questi delinquenti che la sinistra vuol tenere in Italia sperando nel loro riconoscente voto alle prossime elezioni, se ci saranno.

risorgimento2015

Ven, 19/02/2016 - 15:01

Almeno la GRAN BRETAGNA offre il referendum per uscire o stare nel UE . Mentre gli italiani devono subbire la polica liberale dell' UE.....e dei nostri altolocati figli di putt....al governo!

i-taglianibravagente

Ven, 19/02/2016 - 15:06

ma perche' in inghilterra i campi rom non esistono?

giolio

Ven, 19/02/2016 - 15:08

Ha‘‘‘‘‘‘‘‘‘ Muzniek non rompere le patate prenditeli e portateli tutti in Lettonia io te ne sarò immensamente grato

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 19/02/2016 - 15:17

Nils Muižnieks e' un cittadino Americano che ha conseguito una laurea in quell crogiolo di eversivi che e' l'uiversita' di Berkeley ma ovviamente e' anche un lettone e giusto per mettere I puntini sulle iii, I lettoni durante la seconda Guerra mondiale sono stati tra I piu' attivi e beceri carnefici di innocenti che si siano mai visti sulla faccia della terra (subito dopo I mostri della nkvd). se Io fossi un lettone mi vergognerei di esserlo per almeno lerossime 100 generazioni future.

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 19/02/2016 - 15:23

un altro frocio politicante col culo degli altri!i campi zingari vanno briciati, di notte!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Ven, 19/02/2016 - 15:39

mandiamoli tutti in Lettonia

27Adriano

Ven, 19/02/2016 - 16:15

Ha perfettamente ragione il lettone Nils. Mi auguro che porti gli zingari e relativi campi in Lettonia dove specialmente d'inverno la temperatura è quasi piacevole....

VESPA50

Ven, 19/02/2016 - 16:22

si vede che questo lèttone o lettòne aveva bevuto. Di solito sono sempre ubriachi

fedeverità

Ven, 19/02/2016 - 16:48

Europa chi? Non conosco più questa parola,ma ho un'idea: spostate i campi rom verso la Germania,così capiranno.....RIDICOLI!!! GUERRAFONDAII!!!!

eloi

Ven, 19/02/2016 - 16:54

Hanno aperto un supermercato. Ho in appalto la pulizia del piazaasle parcheggio. Ho assunto due ron, quelle con la gonna lu8nga a balze intervallate da due filetti d'argento. Rappresentano i gradi come le divise militari. Mi passano il 50% del loro incasso. mediamente 300 euro giornaliere. Me la spasso da signore. Fantasia o realta'

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 19/02/2016 - 16:57

Perchè, non apriamo campi di concentramento per questi ZINGARI, dal dopogurra in qua, non hanno fatto che rubare e insegnare ai loro figli, che più rubano più sono trattati bene dai comunisti!!! Con loro, potremmo mettere pure GAY, LESBO e PEDOFILI, compresi parlamentari e giudici che li assecondano!!!

guardiano

Ven, 19/02/2016 - 17:09

Dite a questo lettone che il suo bla bla bla al popolo Italiano gli fa un baffo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 19/02/2016 - 18:45

Associazione 21 Luglio, un'altra di quelle da NON FORAGGIARE piu con soldi pubblici quando andremo al governo!!! PROMESSO!!! Se vedum.

killkoms

Sab, 20/02/2016 - 22:24

@marco piccardi,a quanto so,nei paesi baltici gli ebrei non ci sono mai andati.e fu per quel motivo che quando i tedeschi strapparono le ex repubbliche baltiche all'urss (che le aveva occupate un anno prima col beneplacito tedesco),in una di quelle repubbliche,i locali filonazisti,in mancanza di ebrei dettero addosso agli zingari (che sparirono a loro volta)!