Ora De Luca si difende sull'Unità: "Ho lottato come un partigiano"

Il presidente della Regione Campania ribadisce il suo punto di vista sulla Severino: "Rispetto la legge, ma questa vale solo per alcuni"

Una condanna in primo grado per abuso d'ufficio, poi la sospensione scattate per gli effetti della legge Severino, che non consentiva a Vincenzo De Luca di essere insediato come presidente della Regione Campania. Un impasse che poi si è risolto, tra un mare di polemiche, di cui l'uomo del Pd ha parlato con il rinato quotidiano L'Unità.

Il Tribunale di Napoli ha deciso ieri di accogliere il ricorso del governatore contro la sospensione dalla carica. "Una vittoria della giustizia", a sentire il legale che segue il caso di De Luca, che ora potrà entrare di fatto a Palazzo Santa Lucia.

"A un certo punto tutto è cambiato - racconta - e per me è stato come inerpicarmi sulle montagne per andare a combattere la Resistenza, come fecero i nostri partigiani". Un paragone che De Luca utilizza per ribadire il suo punto di vista. E cioè che alcuni punti della legge Severino "andavano corretti già da un anno", ma si sta lottando con "un grave ritardo del parlamento".

L'ex sindaco di Salerno è convinto che la legge, in questo caso, non sia la stessa per tutti, perché la norma colpisce "i sindaci e i pubbli funzionari e non vale per deputati, senatori e membri del governo". E se pure si dichiara rispettoso "di tutte le leggi", trova la Severino in contraddizione con la Costituzione che "sancisce l'elettorato passivo e attivo di ogni cittadino".

È intanto il centrodestra a suonare la riscossa. Secondo Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia a Montecitorio, "la decisione del Tribunale di Napoli riabilita Berlusconi", certificando che "la legge Severino è una norma contra personam, si applica soltanto al presidente Berlusconi".

Commenti

roberto.morici

Ven, 03/07/2015 - 10:59

Chiederà l'iscrizione all'ANPI?

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Ven, 03/07/2015 - 11:18

Hai fatto il partigiano anche con la severino che per altri è applicata mentre per te (che sei comunista) la legge non vale .

gian paolo cardelli

Ven, 03/07/2015 - 11:22

La citazione dei "partigiani" è più indicativa della sua malafede di qualsiasi altra cosa; occorre però avere i piedi ben piantati per terra per capirlo: chi ancora fa della "Resistenza" un mantra sacro ed inviolabile non potrà mai arrivarci.

cgf

Ven, 03/07/2015 - 11:23

Come i partigiani nel vero senso del termine cioè che parteggia, proprio di chi parteggia; fazioso, di parte insomma! ha pensato solo a se stesso, non è certo un vanto.

guerrinofe

Ven, 03/07/2015 - 11:24

... e magari suo nonno era sul Carsio!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 03/07/2015 - 11:34

Dopo l'arcinoto concorso a temi sull'elefante che vedeva vincitore il tema: "L'elefante e la Resistenza"...ecco un nuovo affascinante tema da proporre alla maturità: "il Governatorato e la Resistenza".

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 03/07/2015 - 11:44

Hai lottato come i partigiani, ma se non eri nemmeno nato. Avrai lottato per difendere i tuoi simili, che sono tutt'altro che partigiani.

elalca

Ven, 03/07/2015 - 11:46

cialtrone, come i partigiani........

honhil

Ven, 03/07/2015 - 11:52

Quando ci si trova con il c@lo a terra, a sinistra, si ritorna ad essere partigiani. Ma questa volta De Luca da solo si è buttato la zappa tra le gambe. Oramai il modus operandi dei partigiani rossi è cosa nota. Anzi fa parte della coscienza collettiva. Lui deve spiegare con semplicità di argomentazioni del perché ha tentato –riuscendo nell’intento- la scalata della regione campana, pur sapendo che a non pochi politici, nel pieno delle loro funzioni, è stata tolta la poltrona da sotto il sedere, con il chiavistello della legge Fornero.

gianrico45

Ven, 03/07/2015 - 12:13

Quello che dice è vero.Anche lui, perfettamente come i partigiani che hanno lottato avendo il loro santo protettore negli Alleati,lui ha lottato con il suo santo protettore nella magistratura.Coerente con la sua causa.

zanzarlad

Ven, 03/07/2015 - 12:16

allora eri imboscato

gennaro catone

Ven, 03/07/2015 - 12:39

ma cosa e contro chi ha lottato che era già tutto scritto,con questa sceneggiata imbastita da questo tizio e dal buffoncello di turno si sapeva che i suoi compari giudici lo salvavano; ma che pagliacci e vigliacchi

Ritratto di marystip

marystip

Ven, 03/07/2015 - 12:43

Non è un merito aver lottato con i partigiani, anzi!

LettereaLucilio

Ven, 03/07/2015 - 12:43

O bella ciao, bella ciao, bella ciao, ciao, ciao.

Imbry

Ven, 03/07/2015 - 12:47

De Luca, ma vai a fare un giretto!!!!

LettereaLucilio

Ven, 03/07/2015 - 12:47

fischia il vento e infuria la bufera.

beale

Ven, 03/07/2015 - 12:59

partigiano come quelli che si sono dichiarati tali a guerra finita.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Ven, 03/07/2015 - 13:09

Questo si è bevuto il cervello e chissà cosa ha fumato!!

abocca55

Ven, 03/07/2015 - 13:15

E ancora con sti partigiani. E' ora di dire basta! ci siamo rotti le p**** coi partigiani.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Ven, 03/07/2015 - 13:31

si prima erano tutti fascisti, vinta la guerra grazie agli alleati si sono dichiarati partigiani. Certo che l'hanno studiata bella lui e il suo protetto protettore il bullo de firenze. A de luca lo sappiamo di chi sono i voti che hai avuto, gli stessi che hanno votato il bulletto, =voto di scambio. Però che furbi, ha fatto pure finta di sospenderti. che schifo.

mastra.20

Ven, 03/07/2015 - 13:35

è sempre stato evidente che una certa magistratura ha un occhio di riguardo verso il suo partito è da tangendopoli che è così..partito della legalità...mi faccia il piacere ...

DIAPASON

Ven, 03/07/2015 - 13:37

De luca, un vecchio democristiano che gioca con le parole e si fa forza contando sulla stupidità della gente.Cose gia vissute.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Ven, 03/07/2015 - 13:54

I veri Partigiani sono quelli che hanno impedito che l'Italia diventasse un paese comunista!

nonnoaldo

Ven, 03/07/2015 - 13:59

De Luca afferma che la Severino non si applica ai senatori, si è dimenticato di dire salvo uno...

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Ven, 03/07/2015 - 14:02

Dichiarazioni inaccettabili, offensive per coloro che si richiamano ai Valori ed agli Ideali della Guerra di Liberazione, alla quale hanno preso parte anche formazioni di irregolari, in maggioranza Patrioti che in alcuni casi si sono battuti su due fronti, contro l'ex alleato tedesco, divenuto con l'armistizio invasore e con la Dichiarazione del 13 ottobre 1943 nemico di guerra, ma anche, soprattutto nel Nord Est contro le formazioni titine dispregiativamente intese come "partigiani", in taluni casi sanguinarie anche a guerra conclusa persino nei confronti di quei patrioti militari italiani, che avevano militato nelle omologhe brigate slave di liberazione. Il mio giudizio, in quanto direttore responsabile della rivista ufficiale dell'Associazione Nazionale dei Combattenti della Guerra di Liberazione, è particolarmente sprezzante di fronte a questo uso improprio e distorto dei Valori di quello che definiamo il "Secondo Risorgimento d'Italia".

agosvac

Ven, 03/07/2015 - 14:47

Questo de luca è patetico! Ora rispolvera i partigiani e, siccome è ignorante, ignora quel che fecero molti partigiani di sinistra come lui!!!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 03/07/2015 - 14:52

Lascia perdere i partigiani erano altri tempi ed erano altre persone.Un quaquaraqua qualunque non fa la RESISTENZA.

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Ven, 03/07/2015 - 14:58

Ha dovuto combattere con la clava contro Brontosauri, Velociraptor Tirannosauri. Triceratopi, Cialtronisauri, ecc. Alla fine l'ha avuta vinta lui... BEL ESEMPLARE DI DELUCASAURUS MAGNIFICUS...

frabelli1

Ven, 03/07/2015 - 15:02

Contro chi ha lottato, contro altri italiani?

opinione-critica

Ven, 03/07/2015 - 15:05

Si è dimenticato di dire che ha lottato come quei partigiani che stupravano le donne, rapinavano i contadini, ammazzavano i partigiani che pensavano diversamente da loro, compivano azioni che avrebbero scatenato la rappresaglia tedesca. Oggi i partigiani che hanno lottato contro la Germania saranno contenti di eseguire ordini dalla Germania, hahahahahhah

Ritratto di .renzie2..

.renzie2..

Ven, 03/07/2015 - 15:06

BACIAMO LE MANI

Pelican 49

Ven, 03/07/2015 - 15:27

Come partigiano De Luca sarà andato sul Monte Faito con le salsicce e le costine di maiale. Era la lotta più amata dai compagni. Dimenticavo ..... il vino!

semelor

Ven, 03/07/2015 - 15:29

Certo si come i partigiani ha lottato certo come quelli rossi che hanno avuto un comportamento delinquenziale e vigliacco. Alle Ardeatine nessun detenuto comunista fu fucilato, FUNZIONAVA GIA'BENE IL SOCCORSO ROSSO! VIGLIACCHI

zanzarlad

Sab, 04/07/2015 - 11:07

Possiamo anche fare i nomi Sig Giorgio Prinzi , tipo xa Flottiglia MAS ,pessimo ed infarcito di parole inutili il cappello su wikipedia sulla Decima, poi la cronaca è la cronaca

michele lascaro

Sab, 04/07/2015 - 11:51

Bum! Questo accostamento ai partigiani (per cui non ho simpatia) mi sa molto di lecchinaggio, De Luca, non ti vergogni?