Ora la Germania vuole mandarci i commissari

Schaeuble: "Al fondo salva-Stati il controllo dei conti pubblici". Da Parigi fuoco di sbarramento

La Commissione europea è troppo sensibile alle sirene dei conti pubblici flessibili, modulabili in base a dove tira il vento della politica. Per vigilare sul rispetto delle regole, dunque, servono gli squadroni del rigore. L'idea è di Wolfgang Schaeuble, il ministro tedesco delle Finanze che riesce a essere contemporaneamente in guerra con il Fondo monetario internazionale, la Bce, la Grecia e, soprattutto, con chi attenta alle sacre tavole del Trattato di Maastricht. «Forse il meccanismo di stabilità europeo potrebbe svolgere un ruolo nel processo per il rispetto delle regole nei casi in cui la Commissione non può». Insomma: il braccio armato di Angela Merkel vorrebbe fare dell'Esm, cioè il fondo-salva Stati, il cane da guardia dell'Unione, il mastino pronto ad azzannare chi solo prova a sgarrare.

Si tratta di un'attribuzione di poteri che equivale a un autentico stravolgimento del meccanismo utilizzato finora per far scendere in campo l'Esm. La cui attivazione avviene solo in caso di richiesta da parte del Paese costretto ad alzare bandiera bianca. Il fondo è l'extrema ratio, l'ultima ciambella di salvataggio che chi sta per affogare è costretto ad accettare. Ben sapendo che gli aiuti, come il caso della Grecia ha chiarito a tutti, non sono un pasto gratis ma spalancano le porte all'arrivo della Troika. Il Paese è di fatto commissariato e sottoposto a vincoli stringenti che ne determinano le scelte di bilancio e tolgono ogni spazio autonomo di manovra. In sostanza, addio sovranità nazionale. Perchè delle due, l'una: o all'Esm si conferisce un mandato pieno, con la possibilità di stabilire sia le sanzioni, sia gli aggiustamenti necessari in caso di sforamento dei parametri su disavanzo e debito, oppure la proposta non ha alcun senso. E comunque, ciò a cui mira Berlino è anche bypassare la norma in base alla quale ogni modifica dei Trattati europei deve essere approvata all'unanimità

Non essendo in discussione la sua intelligenza, è perfino superfluo notare il tempismo di Schaeuble proprio nel momento in cui la manovra italiana è finita sotto la lente di Bruxelles. L'idea ha tutta l'aria di essere una forma di pressione esercitata sulla Commissione. A maggior ragione perché il ministro tedesco tira in ballo proprio l'esecutivo comunitario per motivarne la necessità. «Abbiamo bisogno di istituzioni neutrali, ma la Commissione europea è diventata troppo politica e questo rende più difficile imporre il rispetto delle regole, per cui si tratta di trovare un modo (cioè l'utilizzo dell'Esm,ndr) affinchè le regole del patto di stabilità siano applicate, rispettate», ha spiegato.

Parole indigeste a Bruxelles, a giudicare dalla reazione stizzita del commissario agli Affari economici Pierre Moscovici, considerato da molti come il primo alleato di Matteo Renzi all'interno della Commissione: «Il patto di stabilità funziona, il deficit-Pil nella zona euro è sotto il 2%, questa Commissione è politica nel senso che prende in considerazione situazioni economiche, tiene conto dei cicli elettorali democratici, ma non è una Commissione politicizzata. Ogni decisione è stata presa all'unanimità nel quadro delle regole che sono regole intelligenti, offrono spazi di manovra, poi siete voi ministri a decidere». Schaeuble non ha però nessuna intenzione di lasciar cadere l'argomento, che vuole anzi mettere al centro delle discussioni nelle prossime riunioni dei ministri dell'eurozona. Prepariamoci alle scintille.

Commenti

ilario1961

Sab, 29/10/2016 - 08:39

Prima di tutto sarebbe il caso di metterci daccordo su cosa sia la moneta. Quanto vale un euro. E sopratutto chi stampa quei bigliettini colorati, e perchè, e perchì. Se io presto "soldi" al mio vicino, e questo li usa per andare a mangiare fuori, e non per mettere a posto il bagno, la colpa è sua, e anche mia, che dopo i primi, ho continuato a fargli credito, Se poi il sindaco, (Merkel) per non farmi fallire, presta i sodi al mio vicino, ipotecandogli la casa, cosa che io non potevo fare abbiamo il quadro della situazione....

Trinky

Sab, 29/10/2016 - 09:06

Benissimo, che li mandino e appena arrivano che li si manda a spalare le macerie dei vari terremoti e a prestare servizio nei vari centri di raccolta dei clandestini e poi ne riparleremo.........

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 29/10/2016 - 09:13

Non c'è niente di male,siano i benvenuti sperando in una pulizia generale di tutte le farlocche del pinocchio.

Happy1937

Sab, 29/10/2016 - 09:43

Sarebbe meglio che gli ispettori andassero ad appurare la realtà della Deutche Bank.

antipifferaio

Sab, 29/10/2016 - 10:04

I Krukki onestamente hanno rotto...perchè non si comincia a guardare nei loro conti pubblici??? Perchè non si rivede il metodo con cui fanno il bilancio statale, quindi il loro DEFICIT REALE?? Perchè non si discute del FALLIMENTO DELL'AUSTERITY...visto che persino Obama si è dichiarato contro questo sistema che ammazza l'economia reale? Insomma, tira tira la corda prima o poi si spezza...

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Sab, 29/10/2016 - 10:12

Mi sembra un atto dovuto, visto che i pagliacci non sono in grado a rispettare i patti...! La politica non è la "Dolce Vita" alla italiana.

aldoroma

Sab, 29/10/2016 - 10:55

PENSATE AI C.. VOSTRI.

unosolo

Sab, 29/10/2016 - 10:58

sicuramente quando il nostro rappresentante ha parlato con altri rappresentanti di altri Paesi per chiedere la flessibilità, cercando consenso, questi ne hanno parlato con altri e da qui potrebbe essere nato un sospetto di qualcosa di strano che si trama alle spalle della UE , le voci camminano e gli occhi vedono , i colloqui dei rappresentanti e forse si intuisce qualcosa , sarà cosi ? sanno anche dei fatti nelle varie Nazioni e delle bugie , ogni Nazione ha le sue . ma le voci ,,,

Martinico

Sab, 29/10/2016 - 10:59

Se fossero veramente commissari, dovrebbero essere in grado di tirare fuori tutto il marciume che c'è. Purtroppo sono solo altre marionette dai conti altissimi che l'europa, quindi anche noi alla fine pagheremo.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Sab, 29/10/2016 - 11:02

Basta con questa UE delle banche e dei poteri forti. Sono solo vessazioni e niente vantaggi, fuori dall'UE appena possibile come il Brexit.

VittorioMar

Sab, 29/10/2016 - 11:24

....VOTIAMO "NO" AL REFERENDUM E....CHIEDIAMO "ITALEXIT!!

Giulio42

Sab, 29/10/2016 - 11:27

Perché non possiamo fare tutti un passo indietro e tornare alla nostra moneta ? Ristabilire i confini non sarebbe un disastro come molti dicono, ormai è chiaro che l'UE esiste solo sulla carta. Tutto, come prima che si desse inizio a questo disastro.

disturbatore

Sab, 29/10/2016 - 11:36

Nel 2008 Angelina utilizzo´500 miliardi di soldi pubblici per salvare i giocatori che in America avevano perso i soldi di centinaia di migliaia di contribuenti europei . Avevano giocato a Wall Street ed avevano perso , senza i miliardi pubblici , molti risparmiatori avrebbero preso d´assalto le banche . Angelina salvo´le banche e le banche oggi restituiscono il favore . La politica di Angelina e´centralizzata sugli interessi della Germania , i Paesi confinanti reagiscono di conseguenza , Nazionalismi dappertutto . Gli Europei sentono qualcosa che gli toglie la liberta´, ma non sa fare nulla contro . Stasi e postnazismo hanno trovato un territorio comune dal quale muoversi alla conquista del mondo , di nuovo purtroppo.

buri

Sab, 29/10/2016 - 11:49

cosa asèettiamo a scapare dall'UE e dall'euro prima di diventare un prottetorato tedesci?

SAMING

Sab, 29/10/2016 - 12:16

La Germania è inadempiernte in molti punti. Il più rilevante è il surplus della bilancia commerfciale. Poi c' è l' imbroglio ioternazionale della Volkswagen e , tanto per finirla quì, lo scanmdalo truffaldino della Deutsche Bank. Dunque bisognerebbe che una commissione della U.E. indagasse innanzitutto sui pasticci tedeschi. Altro che fare i bacchettoni con gli altri se hai il letame in casa !

Ritratto di BM1883

BM1883

Sab, 29/10/2016 - 12:43

rammento a chi incita ad uscire dalla Ue che non più tardi di 4 mesi fa l'illustre proff. senat. presid. Mario Monti, all'indomani del Brexit, disse democraticamente parlando, che "per fortuna la Costituzione Italiana NON prevede che si possa fare un referendum per chiedere ai cittadini l'uscita dalla Ue". Sempre democraticamente quei cittadini, sono gli stessi che pagano lo stipendio a voi politici cialtroni e omertosi.

sdicesare

Sab, 29/10/2016 - 13:05

Questo figlio o nipote dei nazisti pensi lui a rispettare le regole, abbassando il surplus con l'estero della germania a meno del 6%, previsto dai trattati. Ha rotto i c...ni a trattare gli altri come dei subumani, come facevano i suoi nonni. Non ha un po' di vergogna?

agosvac

Sab, 29/10/2016 - 13:15

"non essendo in discussione la sua intelligenza", ma stiamo scherzando??? Non c'è scemo più scemo di uno che non riesce a capire la realtà economica europea! Schaueble è completamente deficiente, non ha ancora capito che cruccolandia è sull'orlo della catastrofe! Le banche tedesche, a cominciare da quello che molti anni fa era un gioiello, la Deutsche Bank, sono tra le più pericolanti del mondo. Il gioiellino VolksWagen, dovrà pagare decine di miliardi di multe. La BundesBank ha in portafoglio un mucchio enorme di titoli tedeschi che neanche valgono la carta su cui sono stampati. La politica d'accoglienza senza alcun controllo sta portando i tedeschi alla povertà. E questo viene a pontificare sulle regole????? Ma se ne vada a casa sua, cosa che dovrà fare presto perché difficilmente questo Governo tedesco sopravviverà alle prossime elezioni.

MilanoMerano

Sab, 29/10/2016 - 13:18

Jawohl Deutschland!

Ritratto di rumenta

rumenta

Sab, 29/10/2016 - 13:31

è più che giusto, TUTTI devono rispettare le regole. pertanto ci devono spiegare per quale oscuro motivo non sono MAI stati sanzionati per il loro surplus commerciale, da sempre ben oltre il limite del 6% fissato da quelle regole che tanto amano....

Gius1

Sab, 29/10/2016 - 13:38

Il Sig. SCHÄUBLE dimentica che l´italia paga 20 miliardi l´anno e ne riceve 12. MEGIO USCIRE e goderci questi 8 miliardi di differenza.

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Sab, 29/10/2016 - 14:08

Basta questa Europa

disturbatore

Sab, 29/10/2016 - 14:49

Conosco molto bene la mentalita´del popolino tedesco,quella che per internderci legge ogni giorno quel manipolatore dell´informazione dalle quattro lettere a caratteri cobitali. Una quotidiana dose di sessismo che pero´non si astiene dal fare il moralista quando serve.Angela diaviola,cinica cieca ed arrivista nel 2011 contro la Grecia ed il Sudeuropa ha messo in campo la sua raffinata arte di populismo,ha dato voce alla pancia del tedesco che si abbevera´ogni giorno al suddetto quotidiano. Ricordo perfettamente i titoloni sulla Grecia " Ihr Pleiten Griechen"Voi falliti Greci". Questo era ed e´ancora il pensiero della piazza ed anche dei salotti,un intero Paese venne dato in pasto alla gogna mediatica teutonica. Il salvataggio delle banche al ritorno da Wall street fecero arrabbiare il gruppo di potere che si volle poi vendicare sul Paese piu´piccolo della Unione,ignorando che sulla Grecia avevano speculato per anni anche e soprattutto le banche tedesche .

disturbatore

Sab, 29/10/2016 - 14:55

La politica tedesca oggi genera nazionalismi , perche´essa persegue senza compromessi , la concentrazione della ricchezza al Centro . STa´utilizzando l´area Euro come territorio di dominio senza pero´redistribuire la ricchezza che ne´deriva dalla vendita dei suoi prodotti. Senza rimettere i dazi , tutti i Paesi intorno avranno grandi problemi di bilancio , ma forse e´gia´troppo tardi . Uscire dall´Euro solo se GB riuscira´a superare i primi fuochi di sbarramento che arriveranno da Berlino e dalla lobby che hanno costruito intorno . Una soluzione immediata sarebbe quella di non comprare i prodotti di un certo Paese estero ed aquistare quelli di casa , ma questo gli italiani lo devono ancora imparare da altri .

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 29/10/2016 - 15:37

Chi è la germania, di dover decidere sulle sorti dell`Italia ??? Pensavo che l`unione Europea, fosse un insieme di stati, dove il parlamento di Brussel, con i suoi rapresentanti dettassero il da farsi!!! PERCIÒ LA GERMANIA, SI LAVI I PANNI SPORCHI A CASA SUA E NON ROMPA LE PALLE ALL ITALIA.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 29/10/2016 - 16:44

Fuori da quell'unione di interessi delle multinazionali che è sempre stata la UE.L'italia non è uno stato vassallo della germania taroccati dei conti pubblici. nopecoroni.it

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 29/10/2016 - 18:44

bene, ben fatto.Ordine e disciplina ciò che in Italia manca.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 29/10/2016 - 18:47

la Europa sono i suoi panni

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 30/10/2016 - 11:11

giusto cominciare coi comissari ! la wehrmacht e le SS arriveranno solo in seguito quando Monti e gli Emeriti invocheranno il loro intervento!

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 30/10/2016 - 11:13

cosa aspettiamo a chiedere a gran voce un referendum per una onorevole IEXIT??

Duka

Mar, 01/11/2016 - 08:40

LO DEVE FARE PERCHE' SIAMO GOVERNATI DA INCAPACI-

Gius1

Mar, 01/11/2016 - 13:23

franco-a-trier_DE Sei ritornato ? ma solo per dire stupidagini. L´ordine a casa mia lo faccio io e non altri. Pezzo di m----VENDUTO per 30 denari-

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 01/11/2016 - 18:35

GIUSTO CHE VENGANO LE SS A CONTROLLARE GLI STALINISTI ITALIANI, CHI NON PUZZA NON DEVE AVERE PAURA...MA VOU AVETE PAURA PERCHè PUZZATE DI CORRUZIONE E DI EVASIONE E DI COMUNISMO..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 01/11/2016 - 18:40

GIUS 1 TU NON SEI IN CASA TUA TU SEI IN EUROPA NON PUOI FARE QUELLO CHE VUOI.QUA DI TRADITORI CI SIETE SOLAMENTE VOI ITALIANI LO AVETE NEL DNA, PRIMA AVETE TRADITO I VOSTRI ALLEATI TEDESCHI POI SIETE ANDATI NELLE BRACCIA DI STALIN..