Ora la Guidi rompe il silenzio: "Mai rivelato alcun segreto"

L'ex ministro si difende: "Non ho favorito mio marito, l'ho solo informato di un provvedimento già noto"

Dopo due giorni di bufera e le dimissioni da ministro per lo sviluppo, finalmente Federica Guidi rompe il silenzio.

E lo fa con una lettera al Corriere della Sera in cui si difende e spiega di non aver commesso reati: "Sento l'esigenza di scrivere per chiarire alcuni punti e per sottolineare alcuni dati, che nella polemica politica sono stati strumentalizzati e deformati", dice l'ex ministro, "Comincerei dall'inizio, ricordando che la polemica nasce da una telefonata a colui che considero a tutti gli effetti mio marito, nella quale lo informavo di un provvedimento parlamentare di portata nazionale. In particolare, gli davo una notizia nota, su un fatto avvenuto in un luogo pubblico - il Parlamento - al quale hanno dato risalto tutti i media e del quale molti addetti ai lavori avevano già conoscenza perché di rilevante interesse per l'economia nazionale. Insomma, nessuno ha rivelato segreti di Stato".

Nessuno scandalo, quindi: "Non è vero. Io rivendico l'importanza di quella norma per il Paese", aggiunge la Guidi, "Lo informavo di un emendamento che avrebbe consentito di accelerare i processi autorizzativi di molte opere strategiche, tra cui il cosiddetto progetto Tempa Rossa di Taranto, bloccato da anni. La società di mio marito, invece, operava come subappaltatrice in Basilicata per un lavoro che nulla aveva a che vedere con lo sviluppo del progetto di Taranto e risaliva ad epoca precedente a quella in cui sono stata nominata ministro. Non era necessario un mio speciale interessamento per mandare avanti una norma così importante. E comunque, dopo che è stata approvata, non abbiamo attivato i poteri sostitutivi che la legge ci conferiva".

Commenti

tiglaptileser

Sab, 02/04/2016 - 10:28

ma è evidentissima la predisposizione della ministra a tenere informato e tifare per il marito, questo è un segno evidente dell'applicazione del famoso valore italiano...tengo famiglia...in base al quale si fanno favoritismi e scorrettezze incredibili. MA IN QUESTO CASO IL TUTTO DIVENTA ODIOSO PERCHE' ABBIAMO UNA MINISTRA CHE FATTURA 120 MILIONI CON LA SUA DITTA CHE PER FARNE AVERE ALTRI 2 AL MARITO NON CI PENSA DUE VOLTE A SPENDERSI. ( e noi sappiamo solo quello che è emerso, ma visto il comportamento chissà cosa altro si nasconde). SI RASSEGNI LA GUIDI, ERA ALLA RIBALTA NAZIONALE ED HA FATTO UNA FIGURACCIA, SI SON BEN VISTI E CAPITI I SUOI VERI ...VALORI...SPERIAMO CHE IL DISGUSTO DEGLI ONESTI LA ACCOMPAGNI PER SEMPRE....

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 02/04/2016 - 10:36

Tutto giusto, anche se la preziosa notizia è stata subito riversata da suo "marito" alle persone più interessate. Naturalmente lui non aveva alcun interesse nella vicenda e lo ha fatto per pura cortesia: ne siamo tutti certi, almeno fino a quando la giustizia non mostrerà di pensarla diversamente.

un_infiltrato

Sab, 02/04/2016 - 11:00

Ci avete rotto le scatole. Non ce ne strafrega niente di voi e dei vostri intrallazzi. Vi chiediamo solo di togliere il disturbo. Ho usato l'eufemismo "togliere il disturbo" per non incorrere nella censura da parte del Giornale. Altro eufemismo, là dove ho scritto scatole.

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 02/04/2016 - 11:17

E allora perche' si sarebbe dimessa?

Aegnor

Sab, 02/04/2016 - 11:19

Però,con l'assicurazione che il provvedimento sarebbe passato,il maritino ha subito incassato una commessa da 2.500.000 di euro...strano

pippo54

Sab, 02/04/2016 - 11:57

Bisognerebbe leggere le trascrizioni dei verbali delle intercettazioni per saperlo.

nonnoaldo

Sab, 02/04/2016 - 12:03

Provvedimento di interesse nazionale?!!! Ma allora perchè inserirlo quatti quatti in una legge avente altro scopo, che già si sapeva destinata a passare con una fiducia? Oltre che incapaci, disonesti, anche spudorati. Vero ex sindaco?

elio2

Sab, 02/04/2016 - 12:06

Da questo governo di decelebrati abusivi, dentro in ogni genere di malaffare, dopo aver spolpato fin alle fondamenta solo 5 banche, si scopre che hanno interessi anche con petrolio, con il giornale di partito a cui hanno pagato i debiti e chissà in quante altre attività illecite e contrastanti con il loto ruolo sono ancora invischiati, vista la quantità mostruosa di soldi delle tasse degli Italiani, che non si sa dove siano finiti. Questa, beccata mentre raccontava al fidanzato dei provvedimenti per il suo business che il governo si apprestava a mettere in campo, non possiede nemmeno un briciolo di dignità per tacere, è convinta di aver a che fare con persone con l'anello a naso.

Mobius

Sab, 02/04/2016 - 12:21

Voglio continuare a pensare che la Guidi sia persona stimabile, fino ad inappellabile prova contraria. Se davvero ha razzolato male, mi va di pensare: Ecco quali abitudini si prendono, quando si frequentano le cattive compagnie. Però mi sembra che la questione del conflitto di interessi, in politica, cominci a diventare ingombrante: tutti abbiamo interessi, anche legittimi, quindi anche i politici. Si vorrebbe dunque che la politica diventi appannaggio di persone prive di particolari interessi in ogni campo, cioè persone prive di particolari capacità oppure di età molto avanzata; oppure dotate tanta lungimiranza da permettergli di prevedere in anticipo le trappole del conflitto di interessi ed evitarle. Qualità da slalomista di livello olimpionico.

tormalinaner

Sab, 02/04/2016 - 12:28

POverina prima era il suo uomo poi è diventato il marito! Ma se era così disinteressato "il marito" come mai scodinzolando spifferava tutto alla Total? La verità è che i rottamatori tengono famiglia e costa parecchio mantenerla quindi tutti a mangiare sul tavolo del potere. Fate schifo siete peggio dei rottamati!

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 02/04/2016 - 13:24

Non e` durato molto il silenzio...Comunque se e` cosi` trasparente ed innocente perche' dimettersi?

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Sab, 02/04/2016 - 13:48

Guidi: "Mai rivelato alcun segreto" Brava ... se lo dici un'altra volta forse ti danno anche un bonus.

Beaufou

Sab, 02/04/2016 - 15:26

E brava Guidi, con le dimissioni ha avuto modo di dimostrare il suo senso dell'"opportunità". E dell'opportunità di tacere, dopo essersi fatta da parte, che ne direbbe? Guardi che la gente sta già sghignazzando alle spalle sue e di quello che lei considera suo marito, ma che "non" è suo marito. Ahahah.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 02/04/2016 - 15:39

F. Guidi ex ministra (a) dixit : "la polemica nasce da una telefonata a colui che considero a tutti gli effetti mio marito, nella quale lo informavo di un provvedimento parlamentare di portata nazionale. In particolare, gli davo una notizia nota, su un fatto avvenuto in un luogo pubblico - il Parlamento - al quale hanno dato risalto tutti i media" - - - Cara (?!) ex ministra, secondo me gatta ci covola. Lei "informa" il suo considerato marito su qualcosa a cui hanno già dato risalto tutti i media ? Posso crederle solo se mi giura che il suo considerato marito non legge giornali, non guarda la tv; insomma, vive in un eremo trappista.

odifrep

Sab, 02/04/2016 - 15:45

Chi non vuole rivelare un segreto, non rompe il silenzio. Qualcuno per caso le ha chiesto cosa?....................pippo54 (11:57) - quelle possono essere alterate e manomesse. Anzi, lo sono.

franco-a-trier-D

Sab, 02/04/2016 - 17:29

mai fidarsi di donne italiane al governo.Non hanno le palle come le tedesche.

franco-a-trier-D

Sab, 02/04/2016 - 17:29

mai fidarsi di donne italiane al governo.Non hanno le palle come le tedesche...

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 02/04/2016 - 18:21

Ma allora é un'indovina ! Come faceva a sapere che il decreto sarebbe stato approvato ? Ci racconti la storia di Cenerentola, che alle altre fiabe non ci crediamo più.

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 02/04/2016 - 18:29

Scusate la domanda, sono ultra settantenne, mentalità e cultura ante '68, ma la Guidi é sposata o convivente o fidanzata ? Perché se si parla del primo caso la definizione "compagno" non ha senso, parimenti se é fidanzata o convivente. Neppure politicamente parlando "compagno" ci sta, visto che questi sinistri sinistrati di una certa pseudo sinistra ora fra banche, intrallazzi, finanza e ruberie al massimo potrebbero esserlo, ma "di merende". Quando si parla di superiorità amorale.

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 02/04/2016 - 20:45

avere la faccia come il cul@ deve essere un prerogativa di base per essere ministro del governo renzi.....li ha selezionati proprio bene......a sua immagine e somiglianza!

jeanlage

Sab, 02/04/2016 - 21:59

Certo, che il suo pupattolo fosse indagato, lo sapevamo tutti.

Edmond Dantes

Dom, 03/04/2016 - 00:44

Lei lo considera "a tutti gli effetti" suo marito. Ma lui lo sa ?

volo_basso

Dom, 03/04/2016 - 04:38

Che bella coppia amorosa, tanto affetto tra loro che si comunicano notizie sui progressi nel Parlamento, come se non ci fosse stato spazio a raccontarle a casa magari con qualche bacio e abbraccio. La cosa è palese, che la telefonata è avvenuta per accelerare i tempi come da copertina. Infatti la comunicazione è stata poi inoltrata a terzi . A freddo , senza veder via di scampo, decide di inoltrare immediatamente le dimissioni, mentre ora a mente chiara, calcolata, ricuce a suo favore le mosse precedentemente commesse astenendosi di aver commesso reati. Un MINISTRO certe cose non le fa!

Iacobellig

Dom, 03/04/2016 - 07:05

Non si tratta di svelati segreti, ma di favori al proprio compagno, facendogli aggiudicare una commessa di milioni di euro in cambio di un provvedimento governativo a favore di Total. E questo non può non essere avvenuto con l'aiuto della Boschi. Uno schifo!

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 03/04/2016 - 07:24

Qui non si tratta di svelare segreti ma di conflitto di interessi e favoritismo verso la propria famiglia. L'avesse fatto qualcuno di destra!

precisino54

Dom, 03/04/2016 - 08:55

X odifrep - 15:45 in particolare, e per quanti mi conoscono, una “precisazione”: pippo54 non sono io. Carissimo hai perfettamente ragione: notoriamente certe entità (procure) non sono distanti da una nota parte politica.

precisino54

Dom, 03/04/2016 - 08:56

Spesso sapere prontamente (in tempo reale) o magari solo un istante prima, quanto deciso può essere fondamentale, specie in presenza di notevoli interessi economici in gioco, non a caso la stessa procura di Trani ipotizzò un caso di “insider trading” in capo alle agenzie di rating. Non è da escludere che magari la stessa abbia caldeggiato il provvedimento che, per l’appunto è stato inserito nell’ambito di altra questione. Che poi la collega “bella addormentata nei boschi” ci comunichi che rifirmerebbe il provvedimento è poca cosa: mi pare sia la stessa che abbia giurato sulla integrità morale del padre e del fratello.

precisino54

Dom, 03/04/2016 - 08:59

L’ex ministro ci informa che: “... gli davo una notizia nota, su un fatto avvenuto in .... Parlamento ... al quale hanno dato risalto tutti i media..., nessuno ha rivelato segreti di Stato ...” mi chiedo allora perché premurarsi a telefonare per dire quanto noto? Era per caso, il fidanzato-marito, in un’isola deserta quale concorrente di un reality? Questo è quanto stavo inviando, leggendo i commenti già postati mi accorgo di quello di - abj14- 15:39: esattamente la mia idea, me ne scuso non intendevo plagiarlo: ma come si fa a pensarla diversamente?!