Otto anni fa moriva Oriana Fallaci. Il suo insegnamento è ancora vivo

Otto anni fa moriva Oriana Fallaci. Il suo insegnamento sui rischi del fondamentalismo islamico è ancora vivo

A lei darebbe fastidio tutto questo clamore. Eppure, otto anni dopo la morte, continuiamo a parlare di Oriana Fallaci, dei suoi libri-denuncia contro i rischi del fondamentalismo islamico e la colpevole inerzia dell'Occidente. Subito dopo la tragedia dell'11 Settembre partì all'attacco con "La Rabbia e l'Orgoglio", poi vennero "La Forza della Ragione", "Oriana Fallaci intervista se stessa" e "L'Apocalisse". Riscosse successo ma anche critiche feroci. In Francia finì sotto processo con l'accusa di razzismo religioso e xenofobia. Non gli andò meglio in Svizzera, da dove partì una richiesta di estradizione al nostro ministro della Giustizia. E anche in Italia fu accusata di vilipendio all'Islam. Grazie al coraggio che non le era mai mancato (a 14 anni aveva fatto la vedetta per i partigiani, nella sua Firenze), proseguì la sua campagna volta a risvegliare "l'orgoglio" di un popolo, per evitare di abbassare la testa e soccombere di fronte all'ignoranza e alla cieca violenza degli integralisti. Per i suoi libri e le sue idee, scrisse con malcelato sdegno sparando a zero contro tutti, "la sinistra al caviale e la destra al fois gras ed anche il centro al prosciutto mi hanno denigrata vilipesa messa alla gogna insieme a coloro che la pensano come me".

Non si stancò mai di denunciare il colpevole lassismo della civiltà occidentale che, minacciata dal fondamentalismo islamico, come un pugile suonato è incapace di difendersi. Lei voleva che l'Occidente alzasse i pugni, montasse la guardia e si difendesse restituendo i colpi presi. La scrittrice fiorentina puntava il dito contro gli innumerevoli errori politici compiuti nel corso degli ultimi decenni, con una politica dell'accoglienza senza regole che, di fatto, ci poneva in una posizione supina verso chi avremmo dovuto accogliere. Era convinta di una cosa Oriana: stiamo assistendo al tentativo di islamizzazione dell'Occidente. E tutto ciò non avviene per caso ma è insito nel Corano stesso ed è testimoniato da oltre un millennio di conflitti e ostilità tra musulmani e cristiani. Lo scontro di civiltà, volenti o nolenti, era (ed è) già in atto.

Pur essendo atea condivideva profondamente la tesi di Benedetto Croce ("non possiamo non dirci cristiani") e, negli ultimi anni, dichiarò la sua ammirazione verso Benedetto XVI, che la ricevette in udienza privata nel 2005. Nessuno seppe mai di cosa parlarono. Di certo tra i due non poteva che esserci sintonia quantomeno su un punto: "L'Unione Europea - scrisse Oriana - nella sua ridicola e truffaldina Costituzione accantona e quindi nega le nostre radici cristiane, la nostra essenza...".

Sul dialogo tra civiltà la Fallaci non aveva dubbi. Leggete cosa scriveva: "Apriti cielo se chiedi qual è l'altra civiltà, cosa c'è di civile in una civiltà che non conosce neanche il significato della parola libertà. Che per libertà, hurryya, intende «emancipazione dalla schiavitù». Che la parola hurryya la coniò soltanto alla fine dell'Ottocento per poter firmare un trattato commerciale. Che nella democrazia vede Satana e la combatte con gli esplosivi, le teste tagliate. Che dei Diritti dell'Uomo da noi tanto strombazzati e verso i musulmani scrupolosamente applicati non vuole neanche sentirne parlare. Infatti rifiuta di sottoscrivere la Carta dei Diritti Umani compilata dall'Onu e la sostituisce con la Carta dei Diritti Umani compilata dalla Conferenza Araba. Apriti cielo anche se chiedi che cosa c'è di civile in una civiltà che tratta le donne come le tratta. L'Islam è il Corano, cari miei. Comunque e dovunque. E il Corano è incompatibile con la Libertà, è incompatibile con la Democrazia, è incompatibile con i Diritti Umani. È incompatibile col concetto di civiltà".

Con una frase al vetriolo Oriana fece arrabbiare persino gli anarchici. In un'intervista a un giornale americano (The New Yorker) si disse indignata per la costruzione di una moschea a Colle Val d'Elsa (Siena): "Se sarò ancora viva andrò dai miei amici di Carrara, la città dei marmi. Lì sono tutti anarchici; con loro prendo gli esplosivi e lo faccio saltare per aria. Non voglio vedere un minareto di 24 metri nel paesaggio di Giotto, quando io nei loro paesi non posso neppure indossare una croce o portare una Bibbia. Quindi, lo faccio saltare per aria". Aveva il gusto dell'iperbole e le piaceva provocare. Sapeva anche le sue idee avrebbero scatenato un putiferio. La Federazione anarchica italiana si dissociò e la definì "guerrafondaia".

Nella sua lunga carriera giornalistica la Fallaci mise in fila una serie di interviste una più importante dell'altra: re Hussein di Giordania, Yasser Arafat, Reza Pahlavi, Haile Selassie, Henry Kissinger, Indira Gandhi, Golda Meir, Deng Xiaoping, Willy Brandt, Muammar Gheddafi e l'ayatollah Khomeini. Di fronte a quest'ultimo la leggenda narra che Oriana si tolse il chador che aveva dovuto indossare per forza. Come dicevamo all'inizio, alla Fallaci non mancava il coraggio. E lo ebbe sino alla fine, combattendo contro il cancro ai polmoni che l'aveva colpita e di cui lei non aveva paura di parlare, definendolo "l'alieno".

"Voglio morire nella torre dei Mannelli - scrisse Oriana - guardando l'Arno dal Ponte Vecchio. Era il quartier generale dei partigiani che comandava mio padre, il gruppo di Giustizia e Libertà. Azionisti, liberali e socialisti. Ci andavo da bambina, con il nome di battaglia di Emilia. Portavo le bombe a mano ai grandi. Le nascondevo nei cesti di insalata". Rientrò in Italia ma non potè spegnersi, come desiderava, nella torre del Mannelli. Morì nella clinica Santa Chiara di Firenze. Oriana è sepolta a Firenze nel cimitero degli Allori (rito evangelico) che ospita anche tombe di atei, musulmani e ebrei. Accanto alla tomba di famiglia c'è un cippo commemorativo di Alekos Panagulis, l'uomo-eroe che aveva amato e da cui aspettava un figlio (che perse) e a cui dedicò un libro, il toccante Lettera a un bambino mai nato. "Stanotte ho saputo che c’eri - si legge nell'incipit - una goccia di vita scappata dal nulla. Me ne stavo con gli occhi spalancati nel buio e d’un tratto, in quel buio, s’è acceso un lampo di certezza: sì, c’eri. Esistevi. Mi si è fermato il cuore". Anche questa era Oriana.

Commenti

82masso

Lun, 15/09/2014 - 17:04

Ho apprezzato le ultime righe di quest'articolo dove si valorizza il pregio artistico assoluto di una dei maggiori giornalisti che l'Italia ricordi, grande amante ed estimatrice del mondo e della cultura mediorientale; pultroppo la testa e la lucidità non l'hanno accompagnata fino alla fine dei suoi giorni.

Libertà75

Lun, 15/09/2014 - 17:05

Grandissima Orana.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 15/09/2014 - 17:08

che dire ai PSICOSINISTRONZI, che, appunto, sono dei soggetti PSICOLOGICAMENTE instabili, e STRONZI di SINISTRA!! non hanno mai voluto capire queste cose! ma quando arriverà il momento in cui gli islamici faranno delle nostre piazze luoghi dove far tagliare le teste italiani, allora, forse solo allora!, i PSICOSINISTRONZI grideranno per la paura. ma sarà tardi....

robylandia

Lun, 15/09/2014 - 17:11

Dove sono adesso i cattocomunisti con le bandiere dell'arcobaleno che inneggiavano la forca per la Fallaci? dove sono tutti quei ben pensanti, filosofi e tuttologi che hanno impervesato per anni sui giornali con i loro concetti buonisti privi di ogni logica e storica memoria. dove lo metteranno ora il loro culo flaccido con l'avvento di una nuova caduta del mondo occidentale? molto probabilmente loro si salveranno sedendosi a fianco del nemico….

Giacinto49

Lun, 15/09/2014 - 17:17

Oriana Fallaci: Giù il cappello! Ad avercene donne e uomini così!!!

comase

Lun, 15/09/2014 - 17:21

La soluzione al problema islam è semplicissima! Si prendono tutti gli islamici che sono in Europa li si rinchiude negli stadi nei palazzi dello sport o in ogni luogo chiuso e ben recintato in modo che non possano scappare! Attorno filo spinato con la corrette a 2000 wolt, torrette con soldati armati di mitragliatrici automatiche e sotto soldati con cani addestrati per azzannare chi pensasse di fuggire! Dopo in modo ordinato e organizzato si cominciano a rimatriare a gruppi naturalmente a loro spese!! uno spostamento biblico necessario senza ombra di dubbio. Chi si ribella o fa casino viene semplicemente eliminato!

elgar

Lun, 15/09/2014 - 17:25

Grandissima Oriana. In vita sei stata vilipesa per ciò che hai detto e oggi, i fatti, con la loro forza ti danno regione. Ricordo quanto ti ha sfottuto Sabina Guzzanti tanto per fare un nome. Tu giustamente volevi che ci opponessimo all'inizio di questo fenomeno. Ma non sei stata capita. La forza ed il coraggio di questa gente è direttamente proporzionale alla nostra ignavia e al nostro buonismo. E' come quando un genitore, per dire, non si fa rispettare dal figlio quando ancora potrebbe. E' chiaro che poi quest' ultimo prende potere e comanda.In casa. Ed quello che succede in parecchie famiglie. Dove certi genitori non contano una mazza.E poi si lamentano. Principiis obstat = opponiti all'inizio. Dopo, è tardi. Ed è quello che ci sta succedendo a noi.Se continua così loro saranno i padroni e noi gli schiavi.A casa nostra. Tipo l'esempio di cui sopra.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 15/09/2014 - 17:29

Ci vogliono dei morti, prima che quei CAPRONI al governo si sveglino. Ma di quei promotori, che puntavano il dito, con il detto RAZZISTA, come la mettiamo ???

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 15/09/2014 - 17:34

scassa lunedì 15 settembre 2014 Sveglia compagneros,dormite o sognate ...forse? Nessuno che sputa veleno sul ricordo di questa donna dal fiero carattere e dal grande acume e intelligenza ,unita ad una chiara visione del futuro,e che tanti di voi hanno odiato e odiano SOLO PERCHÉ HA DETTO LA VERITÀ ! Coraggio Ometti ,ciò che scritto RESTA !!!! scassa.

Ettore41

Lun, 15/09/2014 - 17:39

Non condivido la sua iniziale appartenenza politica ma giudico Oriana Fallaci una grandissima donna che vola alto sopra le teste di moltissimi uomini e donne. Era integra e pulita dentro, tanto di cappello.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 15/09/2014 - 17:40

Ma che è successo su questo giornale... Magdi Allam ha fatto le scarpe al povero Sallusti???

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 15/09/2014 - 17:41

ROBYLANDIA, un cattocomunista qui c'è, è 82MASSO. ma come al solito, anche lui non ha capito un cazzo :-) dice che va d'accordo con le ultime righe... come volevasi dimostrare!! la stupidità fatta persona! ah... non dimentichiamo pure gli errori grammaticali: pultroppo..... mi auguro che riesca a spararsi questo deficiente cretino !! :-)

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 15/09/2014 - 17:47

Boh!... "orrore, mostri, canaglie, barbari...", Cameron strilla, si agita, inveisce, strepita... ma raschia raschia pare sempre più un bamboccione a cui viene sottratta giorno dopo giorno la marmellata ( Dignità ) e non sa come agire e reagire. L'abbronzato fa altrettanto, fin quasi a sembrare che abbia la "coda di paglia islamizzata". la Turchia non concede niente, manco una base e ha anche il coraggio di fare "la corte" all'Europa. - Carissima Oriana, siamo giunti anche alle decapitazioni... ma perché te ne sei andata così presto lasciandoci orfani, oggi increduli e perfino ammutoliti in mano a questi fantocci di stracci, eletti da popoli ubriachi solo di pie illusioni? La Storia si sta riavvitando su se stessa e non ci sono più timonieri sulla nave. Solo mozzi e qualche ratto di stiva. Fai almeno pressione sul Padreterno, che non si chiama allah. Se c'è, è quello che non ha nome. ---------

michele lascaro

Lun, 15/09/2014 - 17:56

No, grande Oriana, non nutra speranze, anche dall'Aldilà, che l'Occidente si ravveda. Anch'esso è votato all'autodistruzione.

MenteLibera65

Lun, 15/09/2014 - 18:04

Una cosa è certa : se la Fallaci negli ultimi anni della sua vita non si fosse spesa contro l'Islam, il 99% delle persone che oggi qui la osannano la detesterebbero per le sue idee partigiane e le frequentazioni, visto che tra l'altro ha amato Panagulis : politico, rivoluzionario e poeta greco, intellettuale e attivista per la democrazia e i diritti umani, rivoluzionario in lotta, anche armata, contro il regime dei colonnelli. Senza la denuncia contro l'ISLAM anche la Fallaci sarebbe stata considerata una dei tanti intellettualoidi sinistronzi o simpatizzanti tali. Ora ovviamente è diventata un eroe di destra (come di diceva un tempo..: beata ignoranza..)

elgar

Lun, 15/09/2014 - 18:09

Errata corrige ….i fatti ti danno ragione….

erasmo

Lun, 15/09/2014 - 18:11

Hai vissuto gli ultimi tempi nella disperazione per quello che sarebbe successo. La morte ti ha risparmiato di vedere realizzato quello che denunciavi. Oriana, profetessa incompresa dai craniovuoti , resterai per sempre nei nostri cuori.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 15/09/2014 - 18:14

Aveva paura che distruggessereo Israele.

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Lun, 15/09/2014 - 18:19

Ad Oriana – Omaggio scritto alla sua morte - Questa mattina, tra le lacrime, mi è apparso subito chiaro un concetto: “E’ morto un vero Cavaliere”; un Cavaliere che ha sconvolto il nostro “politicamente corretto”, accendendo un faro sui valori più alti e nobili che questa antica parola evoca: Onore, Giustizia, Verità, Libertà. Essi come linfa vitale, alimentavano il Coraggio che era proprio della Cavalleria; quella stessa linfa che, oltre a darti la forza di combattere fino alla fine contro l’alieno che distruggeva il tuo corpo, ha spronato il tuo spirito indomito trasfuso sulla carta. Un materiale apparentemente fragile, come lo sembravi tu, ma che la forza del pensiero “pensato”, che su essa si imprime ed esprime, può portare all’immortalità. Anche se le tue posizioni non sempre collimavano con le mie, dato che ogni testa forma un mondo, sono certa che le tue parole di fuoco terranno sveglie le coscienze delle persone che hanno una coscienza. Quelli che gettano alle ortiche quel dono di Dio che è l’intelligenza per sostituirla con l’ideologia, le useranno invece come pretesto, per riempirsi la bocca di distingui faziosi e vigliaccamente furbeschi. Ma quando una persona si esprime con cuore retto e onesto, non verrà mai sopraffatta dal fango dei farisei e il tuo scrivere appassionato e sincero, sarà sempre una spina nel fianco per quegli omini disgustosamente saccenti e sboccate donnicciole, bandiera del femminismo cialtrone, che ti hanno coperto e ancora ti copriranno di insulti e infamie. Ma il tuo nome e le tue parole entreranno nella Storia; per gli altri c’è da augurarsi che il vento vorticoso dell’oblio non ne lasci traccia. So che eri un’atea particolare; infatti ti definivi atea-cristiana perché dicevi, a ragione, che la nostra civiltà era nata e cresciuta dal cristianesimo, Quel cristianesimo fiorito dalle sublimi parole pronunciate da un umile rabbi galileo, nel famoso discorso della montagna, del quale ti cito un passo: “Beati quelli che sono perseguitati per causa della Giustizia, perchè di essi è il regno dei cieli”. E in questi cieli ti ha portato il tuo profondo senso della giustizia che ha armato la tua penna per marcare a fuoco la scellerata leggerezza e il cinico opportunismo con i quali, i così detti “grandi della terra”, pensano di arginare quel male oscuro che avevi individuato nelle fanatiche ideologie che continuano a stravolgere il nostro pianeta. I tuoi richiami accorati, non sono altro che parole d’amore che chiedono di guardarci dentro e intorno con occhi sinceri per darci risposte altrettanto sincere come hai fatto tu che alla fine, stremata più dalla lotta contro la nostra ottusità che dalla malattia, hai deposto la spada della Parola davanti alla Verità e alla Giustizia, che quella spada ha difeso con indomito coraggio, per ricevere da esse l’investitura della vera Sapienza che è aspirazione e meta di ogni uomo degno di questo nome. Di conseguenza tocca a noi raccogliere quella spada, onorarla come tu l’hai onorata e brandire la bandiera del vero laicismo: “Date a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio”, motto di tutte le Grandi Nazioni che hanno a cuore la vera Democrazia e la vera Libertà.

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 15/09/2014 - 18:22

#MenteLibera65: In sette righe e 2/3 sei riuscito a scrivere delle cazzate abissali! Oriana era una GRANDISSIMA giornalista apprezzata anche dalla destra!

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 15/09/2014 - 18:23

Opss! sette righe e 1/3, chiedo venia.

antonioball73

Lun, 15/09/2014 - 18:25

sono sicuro che se il 95% di coloro che inneggiano alla fallaci avessero letto "un uomo" senza conoscerne l'autore,lo avvrebbero definito un libro "comunista".e poi non sono neanche sicuro che la fallaci sarebbe onorata di essere una dei vostri eroi,non so se avrebbe gradito la compagia di mangano,dell'utri e lavitola.ps x l'idiota x eccellenza,alias mortimer:ti appigli a qualsiasi articolo x insultare gli altri,giorni fa hai SFRUTTATO la morte di YARA x una leccata a berlusconi e un insulto ai "psicosinistronzi".a parte il fatto che sei di un cinismo schifoso(SFRUTTI tutto e tutti pur di leccare il tuo padrone),non hai nemmeno fantasia:PSICONANO l'abbiamo inventato noi x deridere il tuo boss!!!

colian

Lun, 15/09/2014 - 18:38

Chi non si è mai scandalizzato per il rogo di Giordano Bruno, con tanto di previa tortura in bocca e sulla lingua, non può scandalizzarsi più di tanto per i crimini degli altri fondamentalismi. Roba del passato? Non parliamo di Medio Evo, parliamo di fatti relativamente recenti rispetto alla millenaria storia della chiesa. Va inoltre detto che a Roma, a piazza Ungheria, c'è una chiesa INTITOLATA AL TORTURATORE DI GIORDANO BRUNO, quindi come la mettiamo? Il cattolicesimo, pur sentimentale nella sua propaganda, è e resta una religione assolutista, che pretende di cattolicizzare anche i non credenti, basta vedere come viene gestito l'insegnamento della religione a scuola.

GMfederal

Lun, 15/09/2014 - 18:43

Una città di SINISTRONZI come Firenze non ti merita. Chissà se il Renzino o il Nardellino avranno mai un minimo di buon senso e dedicarti una strada se non un monumento.. Impossibile.. restano sempre dei SINISTRONZI.

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 15/09/2014 - 19:00

-- MenteLibera65 18.04 ... suppongo tu sappia di chi è il paradiso dei "se"... Appurato questo, solo perché Oriana era Partigiana di Giustizia e Libertà ( i GAP dei rossi erano altro), per la Libertà contro la Dittatura Militare, per la Libertà di Pensiero e di Espressione oltre che di Parola, contro il pensiero-unico "destro o sinistrato" ... e allora? -- Ma forse ti rosica che oltre ad aver strapazzato a dovere qualche sinistrato e sinistrata, era una convinta assertrice che l'islam "moderato" è solo una tragica truffa per soggiogare gli stolti e i pavidi e gli "infedeli" pavidi e stolti, specie quelli Occidentali. Rassegnati i tuoi "se" è solo aria fritta.

Ritratto di Lua78

Lua78

Lun, 15/09/2014 - 19:15

grande Donna Oriana. grande DONNA.

Otaner

Lun, 15/09/2014 - 19:22

Leggere quanto ha scritto Oriana mi ha molto commosso; i miei occhi si sono riempiti di lacrime. Per quanto riguarda la difesa della nostra fede cristiana sarei pronto ad affrontare anche i tagliateste senza avere alcuna paura di essi.

Ritratto di ersola

ersola

Lun, 15/09/2014 - 19:24

a tutti i dementi:armiamoci e PARTITE.

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 15/09/2014 - 19:25

@GMfederal 18.43 ... non calcolarlo nemmeno "renzifantozzi" detto anche il "bistecca". Oriana è stata ed è dieci, cento piani più sù e manco lo vede questo "premier fantoccio": Solo una cacchina di mosca sul parabrezza di un'auto da rottamare. Al massimo, un otre pieno di vento, riempito da un vecchio bolscevico fallito.

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 15/09/2014 - 19:30

Rosella Meneghini : bentornata.

eglanthyne

Lun, 15/09/2014 - 19:34

L'Oriana era una Grande Donna,per il resto le chiacchiere stanno a zero.

ilpaladino

Lun, 15/09/2014 - 19:43

Ho comprato e letto i libri di Oriana dopo l'11 settembre. Li conservo gelosamente. Penso che diventeranno una specie di futura bibbia. Tra le varie cose mi piace ricordare, come anche accennato nell'articolo, il fatto che a 14 anni fosse di fatto una partigiana. Era molto orgogliosa di questo; di essere "un soldato italiano". Per questo, se non ricordo male, riceveva anche una piccola pensione. In considerazione di questo mi sento schifato da come è stata trattata dalla sua città e da certa Italia in genere. Sempre pronti ad osannare la resistenza ed i suoi partecipanti. Questo però non valeva per lei. Di fatto combattente a 14 anni per la sua città ed il suo paese. Che schifo!

Giovy99

Lun, 15/09/2014 - 19:46

http://blog.ilgiornale.it/foa/2014/09/12/obama-e-lisis-ecco-quel-che-dovreste-sapere-ma-non-vi-dicono

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Lun, 15/09/2014 - 21:22

@abj14@ e a lei buona permanenza per leggerla sempre con tanto piacere! Rosella

Ritratto di MelPas

MelPas

Lun, 15/09/2014 - 23:25

Non pubblicate più i miei commenti ?? non scriverò più e non acquisterò più i vostri giornali. www.lantagonistamacomer.it di MelPas. Forza Italia Macomer.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 16/09/2014 - 00:37

Con la morte di ORIANA abbiamo perso una delle menti più lucide del nostro paese. Per fortuna rimangono i suoi scritti che si stanno rivelando sempre più profetici sulla realtà che stiamo vivendo. I SUOI LIBRI SI CONTRAPPONGONO ALLA STOLTEZZA DI COLORO CHE PER ANNI L'HANNO OSTEGGIATA E CHE ORA DEVONO CONSTATARE IL CROLLO MISERANDO DEL LORO STUPIDO IRREALE MISTIFICATORIO MULTICULTURALISMO.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 16/09/2014 - 00:42

Solo ai veri artisti come ORIANA FALLACI è dato percepire la realtà e comunicarla agli altri. SOLO AI TRINARICIUTI È DATO FRAINTENDERLA.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 16/09/2014 - 01:42

Immensa Oriana!

vince50_19

Mar, 16/09/2014 - 07:54

Rosella Meneghini - Condivido quel che ha scritto, quella parte del discorso della montagna che ben conosco, il tutto alla luce del fatto che Oriana Fallaci, nell'ultimo periodo della sua vita, da "La rabbia e l'orgoglio" in avanti per intenderci, è stata trattata malissimo da certa sinistra. Ma lei, questa grande scrittrice, ha saputo ben interpretare con molto anticipo certi segnali che, purtroppo e in casa nostra, sono stati sottovalutati circa questa lenta invasione dell'Europa da parte dei musulmani più radicali. Mi auguro che questo governo si svegli una volta per tutte, la politica metta da parte ideologie che oggi servono solamente a dividere, per cercare di salvare l'Italia da uno sfascio non solo annunciato, ma in via di realizzazione. Buona giornata!

buri

Mar, 16/09/2014 - 09:47

è vero, con anni di anticipo Oriana Falaci aveva predetto il pericolo islamico, non è stata ascoltata, anzu è stata dweisa ed insultata falla siniostra e dale anime pie del buonismo, ed ancira adesso c'è chi come il Papa parla dei "nostri fratelli musulmani" riferendosi ai tagliagola persecutori dei cristiani

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Mar, 16/09/2014 - 10:10

@vince50_19@ La ringrazio per la sua condivisione. Se non ci diamo una mossa ora, c’é solo da sperare che Dio non sia troppo schifato dalla nostra ignavia e ci dia uno sguardo benevolo. Cari saluti. Rosella

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mar, 16/09/2014 - 13:22

...Condivido in pieno quanto scritto e detto da Oriana. Oriana è stata una precorritrice della "storia" moderna; Gli increduli di ieri e di oggi, come spesso è accaduto, saranno domani i portabandiera del Suo pensiero e non potrà essere altrimenti. Oriana è stata e continuerà ad essere una grande italiana.