La "pace fiscale" pure sull'Iva. Le multe e le sanzioni al 30%

Spunta il piano allo studio dei tecnici del Tesoro che prevede sconti per le cartelle che riguardano l'Iva. Cosa può cambiare

Il governo in queste ore è a lavoro per trovare un'intesa sulla manovra che sta per arrivare. Di fatto tra le proposte della Lega c'è anche la "pace fiscale" che potrebbe portare ossigeno nelle casse dell'Erario. E i tecnici dell'esecutivo adesso stanno studiando un piano per dare il via ad una pace fiscale che possa riguardare anche le cartelle esattoriali dell'Iva. La quota fissata che il contribuente dovrebbe versare allo Stato sarebbe attorno al 30 per cento di quanto dovuto per mettersi in regola. Secondo il piano che stanno stdiando i tecnici di via XX Settembre di fatto sarebbe articolato in questo modo.

Nel 30 per cento sarebbe il 22 per cento dell'Iva e nun 8 per cento invece andrebbe nelle casse dello Stato sotto l'etichetta di quota sanzione. E di questa ipotesi allo studio del Tesoro ha parlato Gianfranco Ferranti, ordinario alla Scuola nazionale dell'amministrazione al quarto Meeting delle Professioni organizzato a Roma dalla Federazione italiana trbutaristi. E il presidente del Fit, Arvedo Marinelli sugli interventi di questo tipo che potrebbero portare alla chiusira di alcuni contenzioni tra Fisco e contribuenti ha le idee chiare: "Siamo d’accordo, bisogna cercare la pace fi scale, ma ben prima che scoppi la guerra tra amministrazione finanziaria e contribuente". Bisognerà attendere il testo definitvo della manovra per capire in che modo verrà messa sul campo la "pace fiscale" che potrebbe riguardare migliaia di italiani.

Commenti
Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mer, 03/10/2018 - 16:58

Chi paga le tasse è un fesso per questo governo. Siccome gli evasori sono moti cercano un facile consenso a spese degli italiani onesti e delle finanze italiane. IO capivo di non far pagare interessi esosi ma, fare pagare il 30% di quanto è dovuto è da criminali si da criminali. Da oggi giuro non pagherò più una tassa qualunque essa sia. Certo gli 81 anni della lega fanno scuola. Vergogna

Libertà75

Mer, 03/10/2018 - 17:07

vedremo se sarà condono o pace fiscale

Nick2

Mer, 03/10/2018 - 17:07

Berlusconi, per lo meno, aveva il coraggio di chiamare le cose con il loro nome. In questo caso, CONDONO. Poi, chissà se qualcuno riesce a spiegarmi cosa significa che, nella quota stabilita di restituzione del 30%, ci sarebbe il 22% dell'IVA e il restante 8% andrebbe nelle casse dello stato come "quota sanzione". W il fantasmagorico mondo dei gialloverdi!

maxxena

Mer, 03/10/2018 - 17:35

..gli evasori potranno sempre dichiarare al giudice che lo fanno "per sopravvivere"..(e per certe piccole aziende a volte è proprio vero..)

fergo01

Mer, 03/10/2018 - 18:11

RIFLESSIVA !!!!! ti prego, non solo in questa occasione, ma sempre: accendi il cervello prima di scrivere. io ho sempre pagato tutte le tasse che il commercialista mi diceva di pagare. poi è arrivata la crisi e con questa la stretta delle banche. io ho perso due aziende ed una casa dove vivevo con la mia famiglia da oltre 30 anni. ma devo 40k allo stato, tra tasse varie e sanzioni, e finché non lo faccio non posso rimettermi in strada. ho perso tutto grazie a una banca, non finirò mai di ripeterlo. peccato che per rimettermi in strada devo prima pagare il fisco e come faccio se non ho un lavoro o un'attività e nemmeno un centesimo di mio se non quello che mia moglie mi passa come paghetta settimanale ????? RAGIONA FENOMENO !!!!

Mr Blonde

Mer, 03/10/2018 - 18:33

riflessiva la stragrande maggioranza di ciò che è in equitalia non deriva da evasione ma da imposte e contributi dichiarati e non versati; facciamo anche chiarezza: CONDONO significa pagare una somma come salvacondotto per accertamenti fiscali futuri PACE FISCALE SANATORIA ROTTAMAZIONE ecc ecc significa sconto su imposte e sanzioni vecchie e come dicevo sopra per la gran parte già dichiarate e non versate

cyan84

Mer, 03/10/2018 - 19:12

Questa frase non ha nessun senso: "Nel 30 per cento sarebbe il 22 per cento dell'Iva e nun 8 per cento invece andrebbe nelle casse dello Stato sotto l'etichetta di quota sanzione" Verificate ciò che pubblicate. Se cosi fosse non ci sarebbe nessun condono ma solo uno sconto sulle sanzioni, ma in tal caso tale frase cozza col titolo. L'iva viene parzialmente condonata o no? Pare strano, dato che è tributo comunitario... Insomma, per pubblicare articoli cosi approssimativi potete farne anche a meno.

scorpione2

Mer, 03/10/2018 - 20:01

salvini = il che guevara del popolo italiano.

moichiodi

Gio, 04/10/2018 - 06:29

Che significa pace fiscale? Che a uno che non paga le tasse lo stato di arrende e dice: dai, scusa, facciamo pace.