Padoan al Ppe: "Flessibilità? Non ci inventiamo regole"

Il ministro dell'Economia replica a Weber: "Abbiamo diritto alla gestione di una politica fiscale più flessibile"

"Lo sforzo di riforme dell’Italia è quello che ci porta a chiedere con tutto il diritto la gestione di una politica fiscale più flessibile come previsto dalle regole europee, non è una cosa che ci stiamo inventando". Con queste parole, Pier Carlo Padoan replica a distanza alle accuse di Manfred Weber, secondo cui l'Italia in questi mesi ha ottenuto fin troppa flessibilità.

"Il consolidamento in Italia continua negli anni successivi, il deficit e il debito scendono", ha ribadito il ministro dell'Economia, "L’impostazione espansiva della politica economica nel 2016 e negli anni successivi non cambia, c’è un’agenda di riforme strutturali e di investimenti di pubblici che permette di utilizzare le clausole di flessibilità che io non ho mai considerato come indebolimento della disciplina. L’Italia chiede di utilizzare questi margini, non chiede nuova flessibilità come ho sentito dire ad autorevoli esponenti europei, ma quella già prevista e inclusa nella Legge di stabilità approvata dal Parlamento. Ci auguriamo che la risposta alla nostra richiesta sia sciolta presto dalla Commissione europea per evitare di continuare con un’incertezza che non aiuta la crescita", ha concluso.

Commenti

Rossana Rossi

Mer, 03/02/2016 - 12:26

Certo...abbiamo diritto ad indebitarci ancora di più..........

Libertà75

Mer, 03/02/2016 - 12:27

che il debito scende lo vede solo lui, l'istat vede un'altra cosa... ma ci sarà una persona sincera nel centrosinistra secondo voi?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 03/02/2016 - 12:49

Per Padoan la flessibilità è la dissolutezza.

Giovanmario

Mer, 03/02/2016 - 13:06

con duemiladuecento e rotoli miliardi di debito pubblico questo signore, che sicuramente da giovane era un onesto e sincero patriota, è costretto da grande a mentire e fare la figura del miserabile pur di soddisfare i capricci di un capo di governo disonesto e bugiardo che si accompagna nel suo percorso politico a una che si chiama boschi, a un'altra che tutte le mattine si trova davanti alla truppa e non si rassegna all'idea di farsene una spazzolata, a uno che si gratta la testa ogni volta che all'estero è costretto a parlare in inglese, a un altro che cerca di intimidire la magistratura ma solo in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario mentre per tutti i restanti trecentosessantaquattro giorni fa solo e comunque quello che gli dice sabelli, a un altro ancora che pur non avendo un centesimo da spendere per la difesa del territorio va in giro per l'italia a controllare il livello dei fiumi.. ma a che livello di cultura siamo scesi in italia!..

miky2010

Mer, 03/02/2016 - 13:09

BREVE RIEPILOGO DELLE RIFORME: -ABBIAMO UN NUOVO AEREO DI STATO -I CARROZZONI DELLE PROVINCIE ADESSO SI CHIAMANO AREE METROPOLITANE -IL CARROZZONE DEL SENATO SI CHIAMERA' ASSEMBLEA DI NON SI SA' CHI -I CONTRATTI DI LAVORI PRECARI ADESSO SI CHIAMANO A TEMPO INDETERMINATO -ALLE CAMERE SI VOTA COME AD UN MERCATO, AL MIGLIO OFFERENTE! -IL DISCUSSO PRESIDENTE LEGA COOP E DIVENTATO IL MINISTRO DEL LAVORO -LE VELINE DI FAMIGLIA, RINNOVANO GLI AMICI E ROTTAMANO I NEMICI -I FR... SONO ESEMPIO DA SEGUIRE, LE OPERE D' ARTE DA COPRIRE, I BRIGATISTI DIVENTANO PROFESSORI. E CHI PIU' NE SA' PIU' NE DICA !!!! POVERO ANDREOTTI, LUI PENSAVA DI ESSERE UN DIAVOLO MA IN CONFRONTO ERA UN DIAVOLETTO.

stefano_5864

Mer, 03/02/2016 - 13:14

Brrrrr...... che paura!

Duka

Mer, 03/02/2016 - 13:17

Sarà anche così sig. Padoan ma ciò che Lei dimentica è il DOVERE verso la nazione di RIDURRE LE SPESE. Non lo fate per semplice calcolo personale e questo NON significa amministrare la RES PUBLICA bensì usurpare un potere che nel vostro caso specifico è POTERE ABUSIVO. I pochi eletti, oggi al governo, sono transfughi da altri partiti, quindi eletti con tutt'altro programma e impegno elettorale. In breve l'Italia è governata DA TRADITORI del popolo.

HappyFuture

Mer, 03/02/2016 - 13:24

@Rossana Rossi, chi si focalizza sulla "diminuzione" del debito fa capire che è assolutamente preda della propaganda governativa, che parla a "sprovveduti"! Il debito "NON" si può RIDURRE! Lo ha ammesso lo stesso Padoan. Bisogna far riprendere l'economia; solo con maggiore ricchezza si possono pagare più tasse e ricevere "servizi" in cambio! Pagare gli interessi sul debito alle banche è..... "IMMORALE"!

Mr Blonde

Mer, 03/02/2016 - 13:27

PRIMA DI CHIEDERE BISOGNA DARE: è di questi giorni la notizia che a roma si affittano case del comune al max a 30 euro mese con vista colosseo, di che parli padoan?? ringraziamo chi ancora ci tiene in vita siamo un paese di mantenuti

Klotz1960

Mer, 03/02/2016 - 13:40

Bisogna andare avanti ignorando le osservazioni dell' UE. La Francia ha sforato il deficit alla faccia di tutti, quindi Moscovici deve solo tacere. In caso di ulteriori attacchi, prospettare un bel referendum consultivo sull' Euro.

abocca55

Mer, 03/02/2016 - 14:00

Adesso la germania teme la rivolta degli schiavi.

abocca55

Mer, 03/02/2016 - 14:01

Padoan è una persona seria, chelche ne dicano tutti gli anti italiani.

HappyFuture

Mer, 03/02/2016 - 14:04

@Klotz1960... Padoan ha detto che la "flessibilità" che lui chiede è già nelle "regole" della UE. Bene! Allora perchè invece di stare col cappello in mano, ad aspettare il "placet" di tutti.... NON va avanti e applica le regole che invoca? Poveri noi!

jeanlage

Mer, 03/02/2016 - 14:12

Spendiamo 7 miliardi e ne ricaviamo 2? Usciamo subito, adesso, immediatamente, senza indugio!

accanove

Mer, 03/02/2016 - 14:12

vi volevamo con le palle quando c'era da abbassare le tasse e spuntare gli artigli delle pretese sulle spese della PA, ora che siete all'angolo perchè non avete realizzato nulla di questo, proclami, sarcasmi, accuse appaiono solo urla disperate per distanziare il momento della resa dei conti.

jeanlage

Mer, 03/02/2016 - 14:13

Klotz1960: perché consultivo? Negli altri paesi, i referendum sull'Europa sono deliberanti.

Keplero17

Mer, 03/02/2016 - 14:27

nessun diritto, solo pugni sbattuti sul tavolo. Come è già successo con la Grecia non otterranno niente, in primis perchè i falchi tedeschi stanno già insorgendo contro una possibile richiesta in deroga dell'Italia e la Cancelliera non può non tenerne conto. Gli altri paesi europei poi come la Spagna hanno già rimesso la situazione a posto. E' probabile che Renzi stia sollevando un polverone a fini elettorali per vincere le elezioni amministrative. In ogni caso i 3 miliardi che sono stati destinati ai migranti in Italia potevano essere spesi meglioo abbassando il debito, ma si sa che lui tira dritto per la sua strada, ma spesso facendo così si va a sbattere contro un palo.

paràpadano

Mer, 03/02/2016 - 14:44

Vuoi vedere che a torta finita Salvini aveva tutte le buone ragioni per voler uscire dall'euro ? Questo governicchio vuol rimanere in Europa però vuol fare come cavolo vuole, senza regole ed imposizioni. Non è che per caso siamo in mano a dei dilettanti?

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 03/02/2016 - 14:58

Il deficit e il debito scenderanno quando cominceremo a tagliare drasticamente i lauti stipendi e benefit vari degli appartenenti alla macchina statale. Questi ipocriti, ladri, falsi e delinquenti stanno affossando l'Italia e della gente comune se ne fregano abbondantemente.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 03/02/2016 - 14:59

Per avere rispetto in Europa, bisogna prima essere un paese unito e solido é questo per gli interessi di tutti gli italiani, ma se noi vediamo quello che Hanno fatto i komunisti italiani con Berlusconi contro gli interessi vitali del nostro paese, allora dobbiamo convenire che il partito di renzi il pdpci dovrebbe chiudersi in un cesso é cantare "non son degno di te", é io non ho mai visto un partito politico in tutto il Mondo come il pdpci; che ha minato gli interessi del proprio paese come nei passati 25 anni! Un paese deve essere unito per proteggere i propri interessi ed é uguale chi é al potere, perche prima viene il Paese é poi il Partito!.

Libero1

Mer, 03/02/2016 - 15:03

La bagarra tra il burattino italiano e la cricca europea e' sempre piu' non gestibile.Che lo spavaldo burattino PiDiota di rognano fosse il tipico cane che abbaia che non fa caccia non lo scopriamo oggi.Che poi lui, il suo braccio destro padoan e la sua cricca al governo si siano illusi di fare i furbi al punto di voler far credere di dettare cosa devono fare la merkel e amichetti di merende fa ridere i polli. Che poi fossero cosi PiDioti da non ricordare la sorte toccata a Berlusconi nel 2011 per aver pestato i calli al duo sarkozy merkel dimostra da che gente incompetente gli italiani sono governati.

Arnolff

Mer, 03/02/2016 - 15:25

Padoan come Renzi, gioca su interpretazioni e giochi di parole proprio come fanno gli avvocati Italiani....ma l'Europa non e` l'Italia e le regole sono ben precise che non lasciano spazio a convenienze tecniche e dubbi di interpretazione come succede nelle aule di giustizia Italiane. L'Italia ha infranto le regole, e` venuta meno alla fiducia che gli Europei avevano riposto su di noi ,ha causato instabilita` politiche con una politica filo-Africana da far paura ...!!! Il Governo Renzi e` marcato a uomo dalla UE la quale farà` di tutto per rimuoverlo dalla posizione incomoda che ha ottenuto illegalmente in Italia……Renzi gioca col fuoco e la UE mai collaborerà` con un infiltrato di Ban Ky Moon nel sistema politico Europeo….marcate le mie parole…!!

Esculoapio

Mer, 03/02/2016 - 15:48

NESSUN GOVERNO IN ITALIA RIDURRA' MAI LE SPESE : ridurle vuol dire ABBASSARE LA SPESA SOCIALE : sanita', scuola, pensioni regalo (vitalizi e pensioni d'oro) , spese militari, finanziamenti pseudoculturali ecc. ecc, TUTTI APPENA TOCCATI GRIDANO ALLO SCANDALO E I GIORNALISTI SONO SEMPRE PRONTI A PRENDERE LE DIFESE DI CHI VIENE COLPITO

Dodds

Mer, 03/02/2016 - 16:14

@Quoto pasquale.esposito 14:49. parole sante. Anche se i sinistri non meritano, è per la nazione che bisogna appoggiare Padoan il quale fa bene a sottolineare che la flessibilità rientrava nei patti. Che sbatta pure i pugni sul tavolo, e ben forte anche.

Gioa

Mer, 03/02/2016 - 16:22

Le chiacchiere hanno fatto camminare per anni i treni, regolarmente in ritardo. Se c'è qualcuno che invece di chiacchierare aziona e realizza, va fermato altrimenti la bocca degli INCIUCIONI PD non gli serve più a nulla. Finite le chiacchiere finito il potere.

unosolo

Mer, 03/02/2016 - 16:24

la UE dice che la troppa flessibilità non risana il debito ma allontana il pareggio di bilancio e quindi vuole sicurezza non previsioni , il Padoan vuole dilazioni e afferma che la manovra va in quel senso ma gli serve altra flessibilità , questo vuol dire che la manovra non è sufficiente e servono altri anni , questo ho capito visto che stipendi e pensioni scendono per minacce seminate lungo il tragitto .

Aegnor

Mer, 03/02/2016 - 17:06

Abbiamo bisogno di flessibilità poichè Braghettone si deve fare il Transatlantico Presidenziale,visto che i soldi li sborsiamo noi,la flessibilità serve come il pane.

Ritratto di nando49

nando49

Mer, 03/02/2016 - 17:46

L'Europa è diventata un potentato di lobby di banchieri e finanzieri. La prova è che se una banca fallisce perché fa cose sporche, pagano i cittadini clienti della banca. Usciamo da questa UE che ci sta rovinando. Facciamo il referendum per uscire.

Michele Calò

Mer, 03/02/2016 - 19:05

Una riflessione: la Repubblica Ceca non ha l'euro. Per tre anni di fila il suo PIL cresce del 4,5% su base annua. La sola AMAZOON ha aperto il suo hub per l'Est Europa all'aeroporto di Praga assumendo 1.600 persone. Da gennaio 2015 a genoano 2016 l'euro qui ha perso il 10% del valore. La tassazione media è di circa il 22%. I sindacati sono finti. La disoccupazione è sotto il 5% ed è più volontaria che obbligata. I contratti di lavoro sono flessibili. I froci non scassano ed i clandestini sono in galera in attesa di espulsione. Di cosa vogliamo parlare?