Padova, arriva Salvini: tensione tra centri sociali e polizia

Gli attivisti del centro sociale Pedro di Padova hanno occupato il luogo in cui tra poche ore parlerà Matteo Salvini in un comizio per le elezioni comunali: scontri con la poliza nel pomeriggio

È previsto tra poche ore l'intervento di Matteo Salvini a Padova per sostenere il candidato del Carroccio Massimo Bitonci nella campagna elettorale per le comunali ma, a partire dalle 12:30, si sono verificati degli scontri.

Come riporta Il Mattino di Padova gli attivisti del centro sociale Pedro hanno occupato lo spazo dove dovrebbe parlare il leader della Lega. "Oggi nella nostra città è previsto l'arrivo di Salvini. Vorrebbe venire indisturbato a propagandare odio e razzismo. Abbiamo deciso di ribadire che il razzismo non ha cittadinanza, né ora né mai, né qui né altrove - hanno spiegato gli attivisti del Pedro - Siamo in presidio nel luogo in cui è previsto il comizio".

"Siamo qui - hanno continuato - per consegnare al leader della Lega il foglio di via e un biglietto per tornare a Pontida! Rimarremo qui per impedire che ancora una volta si provi a diffondere idee di odio e razzismo nella nostra città".

Nelle prime ore del pomeriggio, però, è intervenuta la polizia che ha spostato di peso gli attivisti portandoli via dal luogo in cui è previsto il comizio. Si sono registrati momenti di tensione con alcuni ragazzi che hanno fatto "resistenza passiva" facendosi trascinare via dalle forze dell'ordine.

Commenti

Ghelafoepu

Dom, 09/04/2017 - 15:57

manganellate!!

antipifferaio

Dom, 09/04/2017 - 16:03

Chiaramente regia del pd locale...ormai abbiamo capito...strategia della tensione...cercano di creare l'effetto "Trump"...se non sono questi il Parito Dittatori allora chi?!!!

guardiano

Dom, 09/04/2017 - 16:06

Affiancare i poliziotti con una quota di magistrati, per far rispettare la legge.

settemillo

Dom, 09/04/2017 - 16:15

Questi KOMUNISTACCI BALORDI sono la rovina della nostra misera patrietta ormai in dissoluzione.ITALIANI.....S V E G L I A

Polgab

Dom, 09/04/2017 - 17:12

Purtroppo senza la sinistra, estrema e non, in questo paese non si può fare niente. Le squadre rosse hanno un presidio su tutto il territorio che fa paura. Le loro azioni fanno crescere nella gente un senso di terrore. Molti non partecipano ai comizi della destra per paura.

killkoms

Dom, 09/04/2017 - 17:37

la feccia rossa

Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Dom, 09/04/2017 - 17:46

Manganello, manganello, manganello ma non monello.

Tipperary

Dom, 09/04/2017 - 18:01

Italiani sveglia! Sono solo 4 canaglie drogate.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 09/04/2017 - 20:32

Si vogliono definire democratici, ma guai se parlano gli altri. Nessuno fuori di loro deve parlare al popolo. Fetenti.

klucoc

Dom, 09/04/2017 - 21:25

i peggiori fascisti sono comunisti

giovannibid

Dom, 09/04/2017 - 21:28

questi covi di DELINQUENTI anti democratici andrebbero chiusi e bruciati e quelli che sono dentro impiegati per pulire le strade e chiusi in carceri apposite per vent'anni in modo da RIEDUCARLI al vivere CIVILE ma forse cii sono troppi figli di apparati dello stato in mezzo a questa GENTAGLIA perché qualcuno intervenga seriamente VERGOGNA ITALIA

RAGE4EVER

Dom, 09/04/2017 - 23:57

Spazzatura sub umana, parassiti schifosi, metastasi tumorali

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 09/04/2017 - 23:58

I democratici di sinistra...

Keplero17

Lun, 10/04/2017 - 02:57

Il problema sono le trasferte, lo seguono ovunque e molto spesso i centri sociali sono finanziati dai comuni di sinistra, quindi con una mano gli danno la polizia e con l'altra gli danno gli autonomi.

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Lun, 10/04/2017 - 07:19

danno del razzista a Salvini e non si rendono conto che i primi razzisti e anti democratici sono loro. branco di nullafacenti drogati

grazia2202

Lun, 10/04/2017 - 16:01

ma chi li paga a questi utili idioti che in cambio di una cannetta e 4 kw di luce gratis sono capaci di uccidere una persona solo perchè non la penza come loro. se esiste uno Stato allora si intervenga altrimenti zitti tutti: passa la Democrazia. ovvero l'opportunità che il Popolo sia sovrano di se stesso. al di fuori da queste parallele c'è l'anarchia: arresti e condanna. se non si interviene c'è la connivenza e dolo da parte di chi è deputato oltre che pagato a farlo. e non parlo della Polizia ma dei magistrati: quelli veri che applicano le leggi e le norme.