Il padre della piccola: "Un incubo saperlo libero"

La famiglia della bimba non riesce a darsi pace per la scarcerazione, fondata solo su un cavillo

Ragusa Che ci faceva l'indiano Ram Lubhay, 43 anni, con precedenti per droga e ricettazione, con in braccio una bimba di 5 anni non sua? È questa la domanda che si pone tutta Italia, alla quale l'indiano ha dato una sua risposta al pubblico ministero della procura di Ragusa Giulia Bisello, titolare dell'inchiesta, che lo ha interrogato per ore, ma che allo stato rimane coperta da segreto istruttorio e potrà essere rivelata solo quando sarà dato avviso di conclusione delle indagini. Se anche il tentato rapimento fosse accaduto per un lasso di tempo limitato a circa 45 secondi, come riportato sul verbale che contiene le dichiarazioni di un testimone, con l'aggiunta che l'uomo si sarebbe allontanato solo una decina di metri dalla famiglia della piccola ci si interroga ancora potrebbe mai essere concepibile nel pensiero comune che un estraneo abbia in braccio una bimba non sua?

Un reato allo stato di tentativo non consente un decreto di fermo, ma è vero anche che il magistrato avrebbe potuto applicare una misura cautelare meno restrittiva e non lo ha fatto evidentemente non ravvisandone gli estremi. Se poi qualcuno volesse anche sapere quali siano state le intenzioni dello straniero, beh troppa grazia. Restano tanti arcani in questa vicenda. La mamma della bimba non le ha di certo mandate a dire: «Questa legge mi fa vomitare. Ci è stato detto che l'indagato non ha concluso il reato. Lo dovevamo perdere di vista per poter dire che stava portando via la nostra bambina». E ribadisce la sua versione dei fatti, rivivendo la paura di vedersi portare via la piccola dallo straniero.

L'avvocato d'ufficio dell'indiano, Biagio Giudice, ha sottolineato che in sede di processo cercherà di dimostrare l'estraneità del suo assistito all'ipotesi di reato contestato, facendo emergere come sia stato interpretato erroneamente il suo comportamento. «Al di là delle polemiche politiche sull'opportunità o meno di lasciare in carcere il presunto rapitore di mia figlia dichiara il papà della piccola credo che il legislatore debba porsi il problema di rivedere il codice penale dopo quello che è successo alla mia famiglia, che adesso vive ore di ansia per quello che è accaduto, sapendo che l'uomo che ha preso tua figlia ed è scappato, ora è a piede libero». E aggiunge: «Non voglio entrare nel merito della decisione del magistrato, ma mettetevi nei panni di una famiglia che ora vive nella preoccupazione di sapere che l'uomo che ha preso in braccio e portato via tua figlia è libero e in circolazione».

Ma presto non sarà così dal momento che sarà trasferito in un centro di identificazione ed espulsione. La vicenda ha scatenato il popolo del web che non si è risparmiato in commenti sul caso, sulla giustizia italiana, sulla magistratura e sul pubblico ministero titolare dell'indagine, cosa che sarà portata al vaglio della procura di Messina. Non sono mancati nemmeno interventi politici. Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato: «Si tratta di un episodio grave, che ha causato grande preoccupazione per la famiglia e allarme sociale in città. Abbiamo piena fiducia nell'operato della magistratura e riteniamo che nelle more del procedimento esistono tutte le condizioni per addivenire ad un provvedimento di espulsione amministrativa. Chiediamo agli organi competenti di agire celermente in tal senso, per riportare serenità e sicurezza nel nostro territorio».

Un avvocato ragusano, Michele Savarese, parla di «inaffidabilità della magistratura» ritenendola lontana dai cittadini. «I cittadini onesti vogliono che i magistrati li tutelino dai soprusi con decisioni giuste e concrete, non interessano l'elaborazione di teorie. Quello lasciamolo fare ai professori. I magistrati tornino tra la gente prima che sia troppo tardi».

Commenti

Fjr

Mar, 23/08/2016 - 09:07

L'altro problema è che oltre questo quanti altri come lui girano indisturbati, con la possibilità' che compiano lo stesso gesto, magari riuscendoci?

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 23/08/2016 - 09:10

Uno dei motivi per cui i delinquenti accorrono tutti nel bel paese, da tutte le parti, dalla Romania all'India.

semprecontrario

Mar, 23/08/2016 - 09:12

avte la solidarietà di tutti gli Italiani

vasopieno

Mar, 23/08/2016 - 09:21

questo vale anche per l'avvocato che lo difende. Bell'italiano che è!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 23/08/2016 - 10:36

Riprovo - Abbiamo già visto questo scenario. Una guardia costiera europea che li va a prendere e li porta tutti qui in Italia, come è avvenuto finora da parte delle navi straniere, aumentandone a dismisura i numeri. Come molti qui in Italia, predicano l'accoglienza, ma non se ne portano neanche uno in casa propria.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 23/08/2016 - 10:48

Quarto tentativo - Abbiamo già visto questo scenario. Una guardia costiera europea che li va a prendere e li porta tutti qui in Italia, come è avvenuto finora da parte delle navi straniere, aumentandone a dismisura i numeri. Come molti qui in Italia, predicano l'accoglienza, ma non se ne portano neanche uno in casa propria.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 23/08/2016 - 10:55

Riprovo - No, purtroppo non avrà la solidarietà di tutti gli italiani. Ci sono persone che cercano mille giustificazioni per l' indiano, dettate da motivi ideologici, più che per convinzione. Passi l'emotività comprensibile dei genitori, ma giudicare di fatto come non attendibili tutti i presenti in spiaggia nella loro versione, non mi pare un ragionamento intelligente, fatto poi da persone che si credono intelligenti.

Ritratto di MLF

MLF

Mar, 23/08/2016 - 11:01

"...dimostrare l'estraneità del suo assistito all'ipotesi di reato contestato, facendo emergere come sia stato interpretato erroneamente il suo comportamento"... Cioe'... cosa la aveva presa e stava scappando con la bambina a fare?? A comperarle un gelato??? Ma sono cose dell'altro mondo.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 23/08/2016 - 11:14

-----cari genitori della piccola-----adesso basta però---con queste interviste ed esposizione mediatica----sennò i maligni cominceranno a pensare che vi aggrada tutta questa notorietà----io direi di non esagerare ----in fondo non è successo nulla---la bambina sta bene e forse non si è accorta neppure di nulla----piantiamola co sti romanzi strappalacrime-----hasta siempre

honhil

Mar, 23/08/2016 - 11:27

Tutto ciò angoscia e castra e distrugge e sconsola e sminuzza i genitori, per il semplice fatto che non si riesce a tenere sotto custodia uno che, a parte tutti i reati precedenti, a parte il fatto che di un foglio di via se ne impipa, prende in braccio un minore senza chiedere il permesso ai genitori ed essendo un perfetto sconosciuto per gli stessi. Se uno che guarda storto una toga viene messo dentro, come mai la toga lascia libero chi ha cercato di portarsi via una bimba di 5 anni?

gale84u

Mar, 23/08/2016 - 11:44

45secondi x 10 metri corrispondono calcoli a spanna a 450 secondi per 100 metri pari a 7' 30", addirittura al di sotto del record mondiale di Usain Bold a Berlino 9'58" in data 16.8.2009. il tipo anzichè andare in spiaggia doveva assicurarsi il viaggio a Rio e partecipare ai giochi, e coi tempi descritti vinceva anche una medaglia d'oro. o forse i tempi e le lunghezze risultano errate per via del tempo 'Olimpiade'?

tRHC

Mar, 23/08/2016 - 12:03

elkid:tu non hai figli vero?

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 23/08/2016 - 12:15

Quali sono i fatti accertati? Per i due magistrati «l’indiano si è limitato a tenere in mano la bimba per meno di un minuito, sotto gli occhi del padre che se l’è fatta subito restituire. Senza che l’indiano opponesse diniego, senza fuga...». Non vorrei che i genitori stiano alzando un polverone per distogliere l'attenzione dal fatto di essersi fatti sfuggire la piccola.

agosvac

Mar, 23/08/2016 - 12:18

Temo che questa famiglia debba stare attenta!!! Il magistrato in questione potrebbe ravvisare il reato di persecuzione nei confronti di un povero indiano del tutto innocente!!!!!!!!!!!

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 23/08/2016 - 12:19

Per me sarebbe concepibile che un estraneo avesse in braccio una bimba non sua, se la bimba in questione avesse 5 anni e fosse spaventata dal fatto di non vedere più i suoi genitori che se l'erano persa di vista per circa un minuto. Il mondo ha già condannato quest'indiano ma io mi aspetto delle sorprese su questo caso.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 23/08/2016 - 12:26

Immagino che per il futuro, quando si perderà un bambino in spiaggia, tutti se la faranno alla larga, facendo finta di nulla. Se invece di trovarla tra le braccia di un indiano (il magistrato tra l'altro dice che la teneva per mano), i genitori l'avessero trovata nello stesso contesto tra le braccia di una tranquilla pensionata dallo sguardo materno, avrebbero gridato al tentativo di rapimento o non l'avrebbero forse ringraziata 100 volte e invitata al bar a prendere un caffè insieme?

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mar, 23/08/2016 - 13:26

elkid 11 14 ,sei stato informato che scrivere stron@@ate non è obbligatorio?