Padre Pio al Giubileo Roma sotto scorta per il santo «superstar»

Le reliquie del Santo arrivano in Vaticano per il Giubileo

Tour sotto scorta, città blindata, ingenti misure di sicurezza, e in arrivo migliaia di pellegrini: le reliquie del santo più venerato di tutti i tempi, padre Pio di Pietralcina, arrivano a Roma, in occasione del Giubileo straordinario, dove resteranno fino all'11 febbraio. È questo uno degli eventi clou dell'Anno Santo.

Per la prima volta nella storia le spoglie del frate cappuccino lasceranno il santuario nel Gargano. È stato lo stesso Bergoglio a volere la traslazione delle reliquie del santo come esempio di «missionario di misericordia». Insieme al corpo di padre Pio arriveranno le spoglie anche di un altro frate cappuccino, San Leopoldo Mandic, di origine croata e vissuto nella chiesa di Padova. «Due grandi santi riconosciuti da tutti come grandi esempi di misericordia vissuta», si legge sul sito del Giubileo. Il viaggio del santo con le stimmate è iniziato ieri mattina: l'urna contenente le reliquie è stata trasferita dalla chiesa inferiore, dove è custodita e venerata ogni giorno da migliaia di pellegrini, alla chiesa superiore. L'urna è poi partita per Roma, viaggiando, in corteo, su un furgone speciale attrezzato per ridurre al minimo le vibrazioni e scortata da quattro auto della polizia.

L'arrivo nella Capitale è previsto nel primo pomeriggio. Alle 15 le reliquie vengono accolte a San Lorenzo fuori le Mura dal ministro provinciale dei Frati Minori Cappuccini, padre Gianfranco Palmisani. Il momento culminante delle celebrazioni sarà venerdì, quando le spoglie del frate verranno trasferite in processione dalla Chiesa di San Salvatore in Lauro alla Basilica di San Pietro. Il Papa concederà una speciale udienza, sabato mattina, ai fedeli che giungeranno per la ricorrenza: sono attesi 60mila pellegrini. Poi le reliquie rimarranno esposte fino all'11 febbraio, quando ripartiranno per tornare dopo 100 anni nella sua Pietralcina. E per la speciale occasione, il Pontefice presiederà a San Pietro e non sull'Aventino la tradizionale messa del mercoledì delle Ceneri, inizio della Quaresima, durante la quale invierà gli 800 missionari della Misericordia, ai quali «verrà data facoltà di perdonare i peccati riservati» come l'aborto.

Commenti

ArturoRollo

Mer, 03/02/2016 - 09:02

"L'oppio dei Popoli". Lo avevo gia'scritto: Francesco FORGIONE ("in Arte Padre Pio") fu un millantatore e psicopatico. Nel 1920 padre Agostino Gemelli, medico, psicologo e consulente del Sant'Uffizio, fu incaricato dal cardinale Merry Del Val di visitare padre Pio ed eseguire "un esame clinico delle ferite". Il Gemelli volle esprimersi compiutamente in merito e volle incontrare il frate. Padre Gemelli espresse quindi la diagnosi: "È un bluff.Padre Pio ha tutte le caratteristiche somatiche dell'isterico e dello psicopatico. Quindi, le ferite che ha sul corpo... Fasulle... Frutto di un'azione patologica morbosa. Si procura le lesioni da sé... Si tratta di piaghe, con carattere distruttivo dei tessuti... tipico della patologia isterica ". E' stato un imbroglione. Unico particolare simpatico: gli piacevano le donne, era circondato da "Perpetue", particolare questo atipico, visto "l' ambiente ".

Ritratto di petrus

petrus

Mer, 03/02/2016 - 10:25

Robe da medioevo. Come può essere un momento clou dell'anno santo una simile superstizione e atto di feticismo? Scomodati addirittura i servizi dell'Ordine Pubblico per scortare un cadavere putrefatto.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 03/02/2016 - 10:27

Ritorno al medioevo.l

tziubakis

Mer, 03/02/2016 - 10:49

Che palle questo santo mediatico!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 03/02/2016 - 11:06

vi E' TANTA MASSONERIA SU PADRE PIO, IL SANTUARIO E TUTTO IL RESTO, INFORMATEVI BENE E CAPIRETE MEGLIO IL PERCHE' DI TANTE COSE APPARENTEMENTE SLEGATE TRA LORO. INFORMATEVI SOLO COSI' POTRETE SALVARVI

siluro46

Mer, 03/02/2016 - 11:07

Quanto ci costerà? Perché non si parla mai dei soldi regalati ai "credenti", chi ci guadagna, deve anche pagare le spese, dello spettacolo.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 03/02/2016 - 11:10

Perchè non è il Vaticano a impegnare le Forze dell'Ordine per ogni evento? Quanto spende lo Stato italiano per questo Giubileo e quale sarà il ritorno?

giovauriem

Mer, 03/02/2016 - 11:11

arturo rollo , dal frasari(obsoleto)che usi è evidente che sei una vecchia capra comunista(oppio dei popoli ce lo potevi risparmiare , nelle vostre sagrestie politiche , si usa ancora?) chi ricicla le "verità" dette da preti(altra incongruenza per una capra rossa)padre agostino gemelli era il braccio armato dell' inquisizione del 900 , il comunismo si è spappolato proprio per che aveva tra le sue file gente come te.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 03/02/2016 - 11:18

@ArtutoRollo, 9.02. L'avevo sentito dire che quelle piaghe fossero fasulle... ma tutto quello che Forgione e ora lei affermate, sono dichiarazioni importanti e gravi, eppure sembrerebbe che non siano state considerate durante il lungo processo di santificazione.... quindi anche il detto "L'oppio dei Popoli", ora come non mai, calza a pennello.

squalotigre

Mer, 03/02/2016 - 12:57

ArturoRollo- non è obbligatorio avere fede. Si può essere atei ma questo non impedisce di essere anche intelligenti. Padre Pio non è diventato Santo in virtù delle stimmate ma per la sua vita dedicata agli ammalati e al Vangelo. Padre Gemelli una volta disse che le stimmate erano frutto di fissazione; Padre Pio rispose di pensare intensamente di avere le corna per vedere se gli spuntassero. I miracoli attribuiti all'intercessione del Padre sono sotto gli occhi di tutti. Dei suoi no, ma si controlli la vista.

apostata

Mer, 03/02/2016 - 16:01

Siamo all’abominio, al tentativo di salvare il fallimento economico e non solo, del concilio. Giovanni 23 e paolo 6, conoscendo i fatti riscontrati da agostino gemelli e tenendo conto della credulità popolare, si erano mossi con prudenza. Giovanni paolo2 era facile alle suggestioni e non ha avuto freni (aveva creduto anche al miracolo di civitavecchia e del vescovo grillo). Ora portano a roma il manufatto di silicone (del corpo del frate ne hanno fatto business di reliquie) per ravvivare il richiamo e tentare di colmare i vuoti degli alberghi e dei bed and breakfast.