Paragone attacca Giorgetti: "Parla per gli Usa?"

Ancora scintille tra Movimento Cinque Stelle e Lega. Al centro dello scontro la politica estera. Ed è tensione tra Giorgetti e Paragone

Ancora scintille tra Movimento Cinque Stelle e Lega. Al centro dello scontro ci sono le incomprensioni e le tensioni dei gialloverdi sulla Tav. Ieri il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti ha puntato il dito contro i 5 Stelle che puntano a far salatre l'opera affermando che qualunque decisione in questa direzione può essere presa soltanto dal Parlamento e non dal Consiglio dei Ministri o dal premier.

Alle parole di Giorgetti e sul suo attivismo politico ha risposto il grillino Paragone: "Giorgetti rappresenta il partito più anziano in Parlamento. Si fa carico di rappresentare una serie di poteri. Napolitano scelse proprio Giorgetti come uno dei suoi saggi, nel periodo in cui noi contestavamo l’operato di Napolitano. Mattarella parla per conto degli Usa, Napolitano idem, Giorgetti idem", ha affermato ai microfoni di Radio Cusano Campus. Poi sposta il mirino e attacca il sottosegretario sulla politica estera: "Non vorrei che questo discorso dell’apertura alla Cina sia uno dei punti d’inquietudine degli americani. La nostra forza geopolitica sta nel Mediterraneo e quindi siamo partner degli Usa ma non esclusivi. Salvini è stato uno dei primi insieme a noi a capire che la politica delle elite fa male ai popoli, non capisco perché non si accorga che Giorgetti è l’interlocutore della tela che parte degli Usa. Sta dettando i tempi della Lega di Salvini o sta dettando i tempi di qualcos’altro?". Paragone di fatto si riferisce al recente viaggio dello stesso Giorgetti negli Stati Uniti e a Londra. Una "missione" che di fatto ha irritato i pentastellati e ha aperto un nuovo fronte nel governo.

Commenti
Ritratto di adl

adl

Lun, 11/03/2019 - 12:23

Se lo statista Aldo Moro, ultimamente inopportunamente e furbescamente citato da Zingaretti, per accaparrarsi i voti dei cattolici, ha inventato le convergenze parallele, il governo ROSSO VERDE E GIALLO sta sperimentando le DIVERGENZE DIVERGENTI. Non sono d'accordo su nulla ma UBI POLTRONATIA MINOR CESSAT.

Albius50

Lun, 11/03/2019 - 12:38

PARAGONE solo venditore di FUMO pure di PESSIMA QUALITA', comunque sarà uno che alle EUROPEE si accorgerà di contare meno di ZERO.

cir

Lun, 11/03/2019 - 13:51

ovvio , giorgetti e' andato alcuni giorni fa' a prendere ordini . messaggio . la tav serve alle multinazionali yankees..Quindi deve essere fatta.

peter46

Lun, 11/03/2019 - 14:33

adl...Ubi Poltronatia Minor Cessat forse volevi riferirlo alla lega e soprattutto a Giorgetti...che se cade sto governo col ca...volo che Salvy diventa pdc di un governo cdx qualora Berlù riesce ad accaparrarsi i razzi ,scilipoti e de gregorio di turno.E che riesca a 'ri-bloccare' un'altra Diciotti o a chiudere i porti,con Berlù 'graziato' e gelmini e prestigiacomo e carfagna,'le corazziere del re'.Ed infatti8 lo sa benissimo e non s'azzarda a 'dileguarsi'.Ma Giorgetti che posto pensi possa ricoprire fuori da sto governo che basta un lavitola a farlo rientrare nei ranghi dove finora era rimasto?Non sono d'accordo su 'nulla' ma lo sono su 'tutto', infatti non c'è traccia di attach sulle poltrone in cui sono seduti e dove i 'cadaveri ambulanti' di ieri vorrebbero invece sedersi...con l'attach sotto le chiaxxx.

VittorioMar

Lun, 11/03/2019 - 16:35

..ha un vecchio conto da REGOLARE CON LA LEGA...MA NON E' ODIO,PROPRIO NO !!

mzee3

Lun, 11/03/2019 - 18:06

Caro Paragone anche tu eri della Lega quando ti faceva comodo e adesso sei passato con il M5ss perché hai trovato il modo di farti mantenere a spese nostre...troppa fatica lavorare!!!

manuel7070

Lun, 11/03/2019 - 18:37

Paragone, da che parte stia Giorgetti, non lo so e poco mi importa. Ma lei, che prima era Berlusconiano, poi Salviniano, ora cinquestelliano, lei, da che parte sta?

Happy1937

Lun, 11/03/2019 - 18:50

Giorgatti, le offese di uno stolido travicello come Paragone sono un onore.

FrancoM

Lun, 11/03/2019 - 21:58

Paragone ... mi ricordo della donna di servizio a ore che parlando dell'a'altro padrone diceva: "Al g'a pù dal stupid che d'ilustrisim"

FrancoM

Lun, 11/03/2019 - 21:59

Paragone ... Mi ricordo della donna di serrvizio a ore che parlando dell'altro padrone diceva: "Al gà pu dal stupid che d'ilustrisim."

FrancoM

Lun, 11/03/2019 - 22:00

Che carino, Paragone ... Mi ricordo della donna di servizio a ore che parlando dell'altro padrone diceva: "Al gà pu' dal stupìd che d'ilustrisim."

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/03/2019 - 22:51

Paragone, di camicie ne hai già cambiate abbastanza.

brunog

Lun, 11/03/2019 - 23:22

Vedevo bene paragone chitarrista durante le trasmissioni televisive, come senatore e' un disatro come tutto il 5S.

Popi46

Mar, 12/03/2019 - 06:26

E si, certo, la Cina è diecimila volte preferibile ai quei prepotenti guerrafondai degli USA, la Cina è il paradiso dei lavoratori, dei diritti civili, della libertà di espressione, tutta robbaccia da yankee corrotti.... però tocca riconoscerle una grande capacità strategica: qua non si riesce quasi più a comprare qualche cosa che non sia “Made in Cina” , però praticamente schifezze