Il Pd analizza il voto e subito scatta la resa dei conti

"Il Pd non ottiene un buon risultato, c’è un evidente arretramento", dice Enrico Rossi, presidente della Toscana. Roberto Speranza: "Le foto con Verdini ci fanno perdere voti"

Non si sono ancora finiti di contare i voti che in casa Pd è già iniziato lo "psicodramma", con analisi puntigliose e risposte piccate. E lo staff di Renzi che prova a sminuire il voto. Ad accendere il fuoco è Roberto Speranza, leader della minoranza dem: "Dove c’è il centrosinistra noi abbiamo retto bene - dice ai microfoni di Radio 1 -. Dove ci sono state alleanze strane e stravaganti, come a Napoli e Cosenza, i risultati parlano chiaro. Avevo detto: attenzione, le foto con Verdini ci fanno perdere voti, non ce li fanno guadagnare. Ma di questo parleremo dopo le amministrative". E ancora: "Spero che nelle prossime ore tutto il gruppo dirigente del Pd si impegni esclusivamente sulla vicenda dei ballottaggi. Non possiamo parlar d’altro. Se dovessi dire una cosa anche a Renzi, in queste due settimane evitiamo di sovrapporre troppo altre questioni ai ballottaggi, del referendum possiamo occuparci dopo, ora proviamo a vincere nelle principali città italiane", perché "non si possono sottovalutare queste elezioni e se mentre fai queste elezioni amministrative dici che la sfida vera è ottobre rischi di non creare le condizioni ideali per la vittoria dei nostri".

Dura l'analisi di Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana e desideroso - da tempo - di contendere la segreteria a Renzi: "Il Pd non ottiene un buon risultato: se lo paragoniamo poi alle elezioni precedenti, sia amministrative che europee, c’è un evidente arretramento". Poi analizza: "Non serve rincorrere il centro politico e sociale, specialmente in una fase in cui la politica tende a radicalizzarsi". E ancora: "I dirigenti del mio partito - aggiunge - si ricordino che queste elezioni dimostrano anche come esiste una destra che, dove unita, ottiene buoni risultati elettorali. Dobbiamo fermarla». Secondo Rossi, che ha parlato a margine della presentazione dei rapporti dell’Irpet sull’economia toscana e sul mercato del lavoro regionale, fra i vari candidato "Giachetti ha recuperato in una situazione molto problematica e negativa, ed è riuscito a diventare secondo, ma a Roma il M5S è diventato un partito di massa".

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, fedelissimo del premier, vede il bicchiere mezzo pieno. E prende di mira gli avversari: "Ai trionfalismi degli avversari, mi viene da dire 'non dire gatto, se non ce l’hai nel sacco. Trovo superficiale - prosegue - non tener conto della volontà degli elettori che si esprimerà per una seconda volta tra due settimane. Quindi, abbiamo fiducia; ce la metteremo tutta per vincere le grandi partite, a livello locale, in tutta Italia". Secondo il sindaco "il Pd se la può giocare in tutti i ballottaggi delle grandi e piccole città, fatta qualche eccezione. Questo significa che, pancia a terra, abbiamo l’opportunità di vincere al secondo turno sfruttando l’occasione del ballottaggio".

Commenti

schiacciarayban

Lun, 06/06/2016 - 11:40

Il PD perde Roma, perderà Milano, ha perso a Napoli e a Bologna rischia. Però la Serracchiani dice che va tutto bene! Siete solo ridicoli.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 06/06/2016 - 11:43

Verdini fa perdere voti a sinistra, ma senza Verdini la pseudo riforma costituzionale non sarebbe passata e lo stesso governo sarebbe in grossa difficoltà, sempre che non riesca a trovare altri squallidi transfughi della destra che abbiano un solo problema, il solito: salvare lo scranno in parlamento fino alla fine della legislatura. "Così è se vi pare", ma non c'era bisogno di Pirandello per capirlo.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 06/06/2016 - 11:45

mi sembra più un piccolo rosicamento da parte dell'opposizione interna del pd, si attendevano un risultato molto peggiore ed invece tutto sommato hano tenuto ovunque pur non essendoci le migliori condizioni.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 06/06/2016 - 11:50

Urge un buon "psicologo" a tutti i sinistrati PD in preda a crisi isteriche da sconfitta elettorale......

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 06/06/2016 - 11:52

C'è poco da analizzare...c'è da leccarsi le ferite.

giovauriem

Lun, 06/06/2016 - 12:01

si ! le foto con verdini vi fanno perdere voti , ma vi fanno guadagnare tanti soldi , senza i voti di verdini sareste tutti a casa da tempo e con molti soldi(degli italiani) di meno in tasca .

Renee59

Lun, 06/06/2016 - 12:09

Autoritario e ambiguo, ben gli sta.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 06/06/2016 - 12:14

Ma tutti i leoni da tastiera ROSSA, che fine hanno fatto? Tutti nascosti,o evaporati al sole? Meglio cosi'.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 06/06/2016 - 12:18

personalmente non ho alcun interesse alle beghe interne nel pd. devo notare , tristemente, il fatto che il centrodestra ha volute di proposito perdere l'occasione di vincere a Roma e ''regalare'' al movimento 5 stelle la possibilita' di governare la Capitale d'Italia. Probabilmente perche' il centrodestra sa che Roma e' dopotutto ingovernabile. Allora perche' non fare un dispetto ai 5stelle e attendere pazientemente la loro inevitabile decomposizione tra qualche anno?

Ocram59

Lun, 06/06/2016 - 12:21

Il pd vuol vincere? Niente di più semplice. Fermi gli sbarchi, rimandi a casa chi non ha diritto di restare, dia sicurezza ai cittadini italiani e sottolineo italiani, faccia uan politica sociale e non la macelleria che sta facendo ora, si distacchi dalla Merkel ed elite varie, industriali, ricchi, salottieri, profumati e chic vari, sono una minoranza, aumenti le pensioni. Non é possibile che ci sia gente che ha meno di 35 anni di contributi che prenda di più di chi ne avrá 43 a passa. In poche parole faccia la sinistra, un po si salvini, un po di grillo, un po del demonio slvio...e se non sa cosé sinistra lasci perdere.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 06/06/2016 - 12:25

Renzi 12.13: "Non siamo tra quelli che dicono abbiamo vinto". E ci mancherebbe, credo che anche la faccia tosta abbia un limite, diversamente raggiungeresti il punto piu' basso della tua pochezza politica.

unosolo

Lun, 06/06/2016 - 12:25

Gli è partito anche il cervello , urla , ribalta la gioi espressa alle precedenti "vittorie " , come dire : se perdo non è detto che devo riconoscerlo anzi dirò che non ho mai osannato alla vittoria " perdere uguale distruzione economica della Nazione , manca il lavoro e spende per gitare e portarsi amici al suo capezzale,falso e sa di esserlo.

Keplero17

Lun, 06/06/2016 - 12:30

Per me il vero psico non so se dramma è il venditore di pentole.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 06/06/2016 - 12:31

Per il cazzaro è la fine, SILVIO ha un altro scalpo di sinistra alla Sua cintura. Sembra resti un solo dubbio: il cazzaro si dimetterà senza aspettare di essere travolto dal ballottaggio prima o dal referendum poi, o aspetterà a farlo dopo le bastonate? Se è furbo e vuole conservare una possibilità di rinascita politica (magari tra dieci anni) si dimetterà domani stesso. Se è un piccolo politicante da quattro soldi aspetterà le bastonate, arraffando, nel frattempo, tutto quello che può arraffare.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 06/06/2016 - 12:40

Dopo le elezioni, come sempre si stila una classifica, un podio dove: 1)i vincitori, 2) i perdenti, 3) i distrutti. Al PD del renzi spetta di diritto la 3) posizione, altro che "psicodramma", e la fine! A SILVIO spetta la 1), il trionfo di Milano dimostra che il CD Unito sbaraglia tutti. A Meloni e Salvini spetta la 2), la batosta di Roma dice chiaro che chi si allontana da SILVIO è perdente. Il voto nazionale, a questo punti vicinissimo, confermerà quanto detto.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 06/06/2016 - 12:46

@perSilvio46. Concordo. Propendo per la seconda ipotesi.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 07/06/2016 - 08:03

mbferno - Guardi che perSilvio46 fa cripto-satira. Se lei e` d'accordo con una delle sue ipotesi e` un'altro che ha abboccato, e il contatore segna +1.