Pd, D'Alema: "Non voglio la scissione del partito"

Lo sfogo di "Baffino": "Ho sempre detto e ripeto che la prospettiva della scissione non è auspicabile". Poi l'accusa a Renzi

"Chiunque abbia assistito, e non si trattava di poche persone, al dibattito con Gianni Cuperlo, condotto da Bianca Berlinguer, sabato scorso alla Festa dell’Unità di Firenze, ha potuto rendersi conto della falsità della notizia notizia", secondo cui Massimo D’Alema starebbe lavorando a una scissione del Pd. "Ho sempre detto e ripeto che la prospettiva della scissione non è auspicabile", ribadisce l’ex premier che aggiunge, in una dichiarazione: "Comprendo l’origine di queste notizie infondate leggendo che è opinione del presidente del Consiglio che io prepari la scissione o, meglio, che il presidente del Consiglio desidera che ciò venga scritto ancorchè non sia vero".

"Per chi fosse interessato a sapere ciò che ho effettivamente detto, può ascoltarlo sul web, in particolare su www.radioradicale.it", ha affermato D'Alema con tono polemico. Poi ribadisce: "Sono rimasto sconcertato da ciò che si è potuto leggere in questi giorni su alcuni organi di informazione, secondo i quali io starei lavorando a una scissione nel Pd. Non corrisponde affatto alla verità". Insomma, il braccio di ferro tra D'Alema e i renziani prosegue. L'ex premier non ha ancora digerito le parole della Boschi che aveva puntato il dito contro "baffino": "Il Pd sta perdendo consenso? È un Pd che ha vinto tutto. Non è più al 40 per cento ma, dice D’Alema, siamo al 34 per cento. Se anche i sondaggi fossero veri, avremmo il doppio dei voti che aveva il partito quando D’Alema lo ha lasciato", aveva detto il ministro per le Riforme. L'ex segretario ha incassato il colpo e adesso prova a tirare i remi in barca. Ma di certo il duello con i renziani non finisce qui.

Commenti

spectre

Lun, 14/09/2015 - 15:56

avete rovinato l'italia e state finendo di distruggerla!!! maledetti

michetta

Lun, 14/09/2015 - 16:14

HO SEMPRE DETTO E RIPETO, che gente come questo capitalista di un Baffino, e' capacissima, nel cavalcare il momento ed ha scelto settembre 2015, per (ri)tornare a farsi notare! Naturalmente, i media abboccano e portano i microfoni davanti a quello, che secondo Bersani (suo compagno di merenda) dovra' essere il sostituto di Renzi! E' sicuramente la cariatide, in brutta copia, dei traditori, che operano dall'altra parte per tornare in auge, dopo la tremenda caxxata, fatta, andando a mischiarsi con i comunisti e formarne il governo attuale, che ci sta rovinando! GO SALVINI GO!

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 14/09/2015 - 17:59

e' dura per un vecchio arnese della politica come dalema scoprire che non conta piu' nulla ed allora fa le sue sparate per avere un po' di spazio sui media. se non sbaglio e' tempo di vendemmia, perche' non e' in vigna a lavorare?

Ritratto di mambo

mambo

Mar, 15/09/2015 - 00:39

un altro parassita arricchitosi alle nostra spalle che parla ancora.

karl99karl

Mar, 15/09/2015 - 09:48

D'Alema. Forse anni novanta sei stato una risorsa per questa nostra Italia. Ma come Berlusconi hai fatto il tuo tempo. Non farti voler del male facendo ancora il saputello come solo tu sei riuscito a fare. Il bicameralismo va abolito e non ci siamo mai stati così vicini. Pensa alla tua fondazione e lascia lavorare gli altri più freschi di te! PS. Di a Bersani che anche lui , come il suo leopardo da smacchiare, ha avuto la sua penosa occasione: ricordo ancora lo streaming di fronte a Grillo!

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 15/09/2015 - 11:59

Hai ragione BAFFINO, tu non vuoi la scissione, ma tra non molto dovrai vedere la SGRETOLAZIONE del tuo partito. Voi siete tutti radunati per arraffare il più possibile al POPOLO, e Farvi RICCHI, come è uscito ultimamente dai paesi governati con lo stesso REGIME. Vendere tutto agli altri e fare profitto, INTASCANDO il più possibile e lasciare il PAESE IN MUTANDE, come è accaduto in tanti PAESI dell'EST. Avete bene imparato la lezione, oltre ad avere ancora gente che vi vota, la MUMMIA che sta sul COLLE, non ha capito ancora le vostre INTEZIONI.