Pd tra possibile dietrofront di Minniti e scissione di Renzi

È scontro nel Pd. Da un lato Marco Minniti pensa al ritiro dalla corsa, dall'altro Matteo Renzi non si schiera apertamente per sostenerlo e non fuga i dubbi su una possibile scissione

È sempre scontro dentro il Pd in vista del congresso del 3 marzo prossimo. Marco Minniti pensa al ritiro dalla corsa, Matteo Renzi intende guardala col binocolo, mentre il favorito Nicola Zingaretti parla di “gioco macabro” che potrebbe distruggere il partito.

Tra i sostenitori di Minniti, come è trapelato ieri, circola la voce di un certo malcontento per lo scarso impegno dei renziani a sostenere la sua candidatura. L’ex ministro degli Interni si sarebbe irritato dopo aver avuto un colloquio telefonico con Renzi che non lo avrebbe rassicurato sull’eventualità di portare avanti una scissione. "Minniti irritato? Come sapete non mi occupo del congresso Pd", ha detto l'ex premier a margine di un incontro con gli europarlamentari a Bruxelles. Durissimo l’intervento del governatore del Lazio Zingaretti secondo cui il Pd va cambiato, non picconato con le furbizie. Distruggerlo ora o puntare a dividere credo sia un immenso regalo al M5s e Salvini".

"Le difficoltà del governo devono portare a essere più seri e responsabili. Vedo – ha aggiunto - masse immense di persone che vogliono combattere: non si può sputare in faccia alle speranze, alle ansie, alle passioni di milioni di persone che vogliono voltare pagina. Siamo dentro a un congresso che ha questo obiettivo”. “Io - ha concluso Zingaretti - farò di tutto per cambiare, allargare, rilanciare il Pd e farne il perno dell'alternativa. Non vorrei che proprio perché questo sta avvenendo qualcuno possa averne paura". Sono state più concilianti le parole del segretario uscente Maurizio Martina che ha detto: "Ciascuno fa le sue scelte. Ho grande rispetto per tutte le esperienze. Dobbiamo lavorare in modo aperto e unitario. Lavorare insieme, non per dividerci”. Ironico, invece, il commento dell’ex ministro Carlo Calenda che su Twitter scrive: "Emiliano non è più iscritto al Pd ma è il candidato del Pd. Renzi è un senatore del Pd ma si candiderà con un suo partito. Minniti è candidato alla segreteria indipendente da Renzi ma si ritira (forse) perché non ha l'appoggio di Renzi. Bello. Altre idee?". Dario Nardella, primo cittadino di Firenze e firmatario della lettera dei sindaci a sostegno della candidatura di Minniti, è più riflessivo e dice: "Se Renzi dovesse cambiare idea su Minniti, è chiaro che sarebbe tutto molto più difficile, però penso che questa spinta che viene dai sindaci sia già un elemento molto forte, molto chiaro: non credo francamente che Minniti abbandoni la corsa”. Intanto una fonte parlamentare dem vicina a Marco Minniti riferisce all’Agi che il rumos è veritiero: “"Ci sta pensando seriamente, oggi dovrebbe dare un'indicazione precisa".

Commenti

i-taglianibravagente

Mer, 05/12/2018 - 17:20

l'albero si riconosce dai frutti. cimitero.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 05/12/2018 - 17:26

Cose di casa loro..

dagoleo

Mer, 05/12/2018 - 17:31

Che facce intelligenti. Che espressioni pregne di sapere e di contenuti. Dei perfetti prototipi di radical chiccosi. Pelati, imbolsiti e col barbetto da intellettualoidi falliti.

paolo b

Mer, 05/12/2018 - 17:36

masse immense di persone .......sono quelle che hanno abbandonato il pd che ormai è partito defunto

Ritratto di chietoScuso

chietoScuso

Mer, 05/12/2018 - 17:46

i DEL sempre più allo sbando, non riescono a ricostruire la cupola

ginobernard

Mer, 05/12/2018 - 17:51

se non avessero la CEI che li sponsorizza scomparirebbero dal panorama politico ... questi sono ormai agenti del Vaticano. La CEI comanda e loro obbediscono. Ricordate il richiamo a Minniti quando incominciava a fare il suo lavoro

greg

Mer, 05/12/2018 - 18:01

"" che potrebbe distruggere il partito ""????? Scusate la domanda, signori piddini, ma dall'esterno il vostro partito appare essere in agonia

tonipier

Mer, 05/12/2018 - 18:05

" REALMENTE CREDETE ANCORA DI RIFARE IL PARTITO DEI LADRI?" I voti che prenderete.... non saranno nemmeno quelli che avete messo nell'impiego senza concorso... ( Il popolo- non è più quello di ieri, questo si è svegliato dal letargo... quindi, sparpagliatevi, fate ancora in tempo, potrebbero esserci delle ripercussione per i danni visibili all'ITALIA.)

Libertà75

Mer, 05/12/2018 - 18:05

Renzi farà della mezz'ala rossa del PD quello che i DS fecero dei loro padri confluiti in Rifondazione Comunista... Dividi e timpera. Il PD verrà distrutto da Renzi, resteranno le ceneri. Ora è il tempo giusto, oramai gli elettori socialisti votano 5stelle, lega, FdI, potere al popolo e altre formazioni. I liberali votano FI e in parte PD. Renzi gli resta di rifondare la DC con Berlusconi e porsi equidistante sia da Lega che ex Comunisti, poi si lavorerà al ritorno del proporzionale e il centrismo italiano potrà tornare in auge dopo 30 anni

Papilla47

Mer, 05/12/2018 - 18:11

E vi volete disperare perchè minniti si ritira? Trovarne un altro non sarà poi così difficile o no?

Gianx

Mer, 05/12/2018 - 18:34

Pannella vi aspetta tutte, mummie pdiote, raggiungetelo!!

akamai66

Mer, 05/12/2018 - 18:44

Non mi importa nulla delle scarmucce di partito, ma sono inquetanti, come sempre, le parole dei vari colonnelli, dice il governatore del Lazio "vedo milioni di persone pronte a combattere"?Combattere è un termine squisitamente militare ed evoca scene di violenza, chi volete combattere, governatore?Spero non siano i milioni di elettori che non vi hanno eletto!E se non sono loro chi?Il Governo?I Ministri?Sarebbe proprio come combattere gli elettori, il popolo che democraticamente li ha eletti!Lei pare una persona di buon senso, lasci dire queste cose a certi programmi televisivi, a certi personaggi sedicenti colti, la nomenklatura dei salotti rossi, che si esprimono come se fossero dei terroristi e per i quali i cittadini che non votano secondo i loro dettami sono degli impresentabili minorati o dei gaglioffi fascisti!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 05/12/2018 - 19:11

facce da funerale, facce da rassegnati, facce da sfigati.

Libero 38

Mer, 05/12/2018 - 20:26

Che ridere vedere nella trasmissione della bianchina il talibano martina che cercava di arrampicarsi sugli specchi.

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 05/12/2018 - 20:47

... Le primarie Pd nel caos ... ... ... da che esistono, le primarie del PD sono sempre state all'insegna delle comiche da strapazzo e non vado a dire di peggio per non essere bannato, sono una presa in giro per un mondo civile !!!

steluc

Mer, 05/12/2018 - 20:58

Persino Renzi gliene sta dando una fetta, a questa brava gente, questi zombie sono convinti che la gente non li ha capiti, che è inconsapevole della fortuna di averli avuti ( abusivamente, ndr) alla guida, tanto da fargli mettere in discussione il suffragio universale. Dead men walking.

Albius50

Gio, 06/12/2018 - 07:28

Le CARIATIDI della foto rappresentano la ROVINA DELL'ITALIA, ci hanno svenduti.