Il Partito Democratico si divide sulla riforma del lavoro

I Democratici si spaccano. Bersani chiede chiarimenti sui contenuti e il presidente Orfini apre a correzioni al testo

La riforma del lavoro, in discussione a Palazzo Madama, manda in crisi il Partito Democratico, che si divide sul provvedimento.

A parlarne per primo è Pier Luigi Bersani, che al governo guidato da Matteo Renzi ha chiesto di chiarire "cosa intende fare nel decreto delegato sul lavoro, perché si parla di cose serie", sottolineando come questo passaggio sia "indispensabile".

E un commento è arrivato anche dal presidente del partito, Matteo Orfini, che su twitter ha definito "condivisibili" i titoli del jobs act, aggiungendo però che lo è meno "lo svolgimento" e che "ne discuteremo in direzione, ma servono correzioni importanti al testo".

L'ex segretario Bersani parla della "necessità di modernizzare le regole del lavoro dal lato dei contratti e dei servizi", ma anche di "intenzioni ai miei occhi surreali" che la stampa attribuisce al governo. Sull'articolo 18, Bersani pensa che l'esecutivo debba "chiarire quali sono i contenuti precisi, perché l'emendamento che è stato presentato, sulla carta, lascia aperta qualsiasi interpretazione".

A chiedere una sintesi è il vicesegretario Debora Serracchiani, che richiama il partito alla "maturità" dimostrata "in passato, quando si pensava si sciogliesse come neve al sole". Mentre Gianni Cuperlo, leader di Sinistradem chiede di "cancellare la caricatura degli innovatori da una parte e dei Flinstones" dall'altra, sottolinendo che non si vuole fermare l'azione di governo, ma piuttosto "capire quale sarà il testo della legge".

Commenti
Ritratto di dbell56

dbell56

Gio, 18/09/2014 - 12:42

E l'Italia va a puttane per delle begucce di partito tra persone insignificanti. Quelli del PD con la filosofia del menga di cui sono insani portatori, vogliono far fallire l'Italia che è già a pezzi di per se. Imbecilli. Spero che i vostri ciechi elettori finalmente VEDANO!!

unosolo

Gio, 18/09/2014 - 12:49

ma dai , ancora mettono bocca sul serio tema del lavoro , e poi Bersani , dai facciamo i seri , ricordiamo come si spendevano soldi nei governi anti PCI mascherati e con decine e decine di coabitanti nei vari governi subito dopo quel di CDX , basta ridiamo voce ad imprenditori veri quelli che sono ancora in ITALIA , mandiamo a casa chi ostacola la crescita del lavoro , gente incompetente e che non ha mai lavorato per il PIL , oggi chi manovra ha sempre mangiato sindacato e politica ma mai ha creato un solo euro di PIL , anzi se lo sono sempre mangiato e tuttora lo fanno con i diritti acquisiti e non pagando le aliquote Irpef come tutti i cittadini . BASTA pagate come tutti quella ritenuta IRPEF.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 18/09/2014 - 13:29

Possibile che solamente le alte cariche dello stato HANNO ASSICURATO, LAVORO, SALARIO TUTTI I FINE MESE E PENSIONI DA CAPOGIRO ??? Il resto della popolazione, non conta proprio niente, è buona solamente per pagare tasse su tasse ??? Stiamo forse ritornando nel medioevo ??? Perchè in parlamento, non mettono persone oneste ai posti chiave e buttano nelle galere gli scaldasedie, quella gente corrotta che fa di tutto per disfare le regole e fa solamente i propri interessi.

luigi.muzzi

Gio, 18/09/2014 - 13:30

Ecco che rispunta il partito delno e della sabbia...

Ritratto di Marotta2

Marotta2

Gio, 18/09/2014 - 13:33

Renzi è come uno di quei neonati che per errore vengono scambiati nella culla . Lui pena di più con il suo Partito che con gli altri competitors o avversari politici . Tutto andrebbe a posto se Renzi passasse a Forza Italia , quello è il suo posto , e non soffrirebbe più . Vediamo quanto coraggio ha .

Ritratto di arcatero

arcatero

Gio, 18/09/2014 - 13:33

Già mi vedo Berlsconi che va a fare la stampella a Renzi anche su questo punto, invece di lasciarlo cadere al suo destino insiema al suo PD.

moshe

Gio, 18/09/2014 - 13:35

Il Pd va in crisi sul lavoro ..... ..... ..... e mentre loro litigano, scherzano e cazzeggiano, l'Italia VA IN CRISI sempre più profonda.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 18/09/2014 - 13:37

Questa volta Napolitano l`ha detta giusta. NON CI SARÀ MAI UN ACCORDO FINCHÈ CI SARANNO "PRETESE SETTARIE", TRA QUESTI MALINTENZIONATI PIDDINI.

Ritratto di manasse

manasse

Gio, 18/09/2014 - 13:38

credo bene che i sinistronzi vadano in crisi sul lavoro questi figuri il LAVORO non sanno nemmeno cosa è sono solo parassiti che vivono del lavoro degli altri il nome appropriato sarebbe PARTITO DEL CUCULO(sempre che sappiano chi è)

Ritratto di Marotta2

Marotta2

Gio, 18/09/2014 - 13:40

Renzi è come uno di quei neonati che per errore vengono scambiati nella culla . Lui pena di più con il suo Partito che con gli altri competitors o avversari politici . Tutto andrebbe a posto se Renzi passasse a Forza Italia , quello è il suo posto , e non soffrirebbe più . Vediamo quanto coraggio ha .

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 18/09/2014 - 13:50

Vogliamo Salvini premier e ministro gli intelligentoni della lega

Ritratto di ersola

ersola

Gio, 18/09/2014 - 13:55

tranquilli il patto dei lazzaroni salverà l'italia.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Gio, 18/09/2014 - 14:06

Marotta2 - mi parrebbe meglio se altri elettori, oltre il 40 per cento già ottenuto, votassero a favore di Renzi che come lei mi insegna sta ottenendo sempre maggior consenso trasversale. E' giunto il momento di rottamare sia i fautori dello sfascio (vedi M5S), sia i protagonisti del ventennio passato che ci hanno portato alla rovina ( vedi FI e il suo leader). Avremo il coraggio di farlo? Vedremo.

agosvac

Gio, 18/09/2014 - 14:09

Sull'articolo 18, bersani pensa.... questa è una cosa nuova: da quando in qua bersani è capace di pensare ad altro che a non essere neanche riuscito ad essere premier????? Il fatto tragico, perché di questo si tratta, è che il PD è realmente il Partito dei Deficienti!!! Hanno un leader, cosa nuova per loro perché non l'avevano mai avuto, e non fanno altro che boicottarlo!!! Ora non è che io sia renziano, sono di destra e lo sarò ancora per molti anni, però a Renzi bisogna riconoscere che "qualcosa" la vorrebbe fare e questo "qualcosa" è , a volte anche violentemente, rifiutato dalle vecchie cariatidi del suo stesso partito. Il vero problema dell'Italia è ed è sempre stato Napolitano. Renzi non avrebbe voluto diventare premier senza le elezioni, voleva che il suo mandato fosse sancito dal volere popolare. Napolitano lo ha quasi costretto ad accettare la designazione a premier pur sapendo tutti che Renzi non aveva una maggioranza qualificata in Parlamento essendo i parlamentari del Pd stati "nominati" solo ed esclusivamente dalla vecchia segreteria del partito cioè da bersani. E' per questo che il Parlamento è fermo, perché la maggioranza del Pd spesso vota contro il suo stesso Presidente del Consiglio. Una cosa assurda e , direi, quasi delinquenziale. Soluzioni? l'unica soluzione sarebbe andare a nuove elezioni. Almeno ognuno dei leader saprebbe su quale reale maggioranza può contare. E se il grande vecchio s'incazza, bene che si dimetta e non se ne parla più: nessuno può essere peggio di lui!!!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 18/09/2014 - 14:19

...Renzi! Lei non è migliore degli altri! Certo è, che ha dietro di Lei, gente di gran lunga peggiore! Ha dietro di se il vecchio Partito Comunista; Quello che ha sempre "governato" e mangiato, soprattutto negli anni in cui governava la Democrazia Cristiana che, pur di rimanere in "sella" concedeva al P.C. tutto ciò che chiedeva ed il debito pubblico lievitava fino a diventare incontrollabile. Il "P.C.", deve ancora portare a compimento la missione intrapresa il secolo scorso; Quella cioè di creare condizioni sociali sempre più pressanti, tali da rendere sempre più sconveniente agli imprenditori, di restare in Italia, ed agli stranieri di venirvi ad investire; La disoccupazione e la miseria, a questo punto raggiungeranno livelli incontrollabili e le masse operaie si renderanno facile strumento nelle mani del Partito. Renzi! Lei, che del partito è la parte meno peggio, riuscirà a sopravvivere quando la minoranza capeggiata dai vecchi marpioni si sarà riorganizzata! Io ho seri dubbi.

hectorre

Gio, 18/09/2014 - 14:29

ora credo sia chiaro anche ai più ingenui e ottusi sinistri il perchè dell'immobilismo italico....e renzi,nonostante le mille promesse, è il segretario del pd e pure il premier!!!...anche se sembra il capo dell'opposizione(ma credo che la sua sia solo una squallida recita scolastica).....la sinistra italiana è vergognosa.

odifrep

Gio, 18/09/2014 - 14:55

Quando si tratta di lavorare i Kompagnuzzi si dividono sempre, in : fancazzisti e sindacalisti. E' più forte di loro : sudano le proverbiali sette camicie, ancor prima di lavorare.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Gio, 18/09/2014 - 15:00

Qui gli unici in crisi sono i sindacati, tutti al servizio di Renzi.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Gio, 18/09/2014 - 15:05

Mammai mia ..Renzi ha proprio l'aspetto e la stoffa del "pirulino"..ehi voi del Giornale..datevi una mossa che su libero c'è un avviso di garanzia che sta suonando

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 18/09/2014 - 15:11

Maggioranza e minoranza del PD si metteranno senz'altro daccordo è soltanto (come dicono a Napoli) una ammuina.

aitanhouse

Gio, 18/09/2014 - 16:49

non riusciamo e non riusciremo mai a stilare norme precise e giuste circa il lavoro,forse non le vogliono neppure la maggior parte degli imprenditori che, in questo frangente economico, hanno un ottimo alibi per non assumere e quindi non impegnarsi ulteriormente con l'esposizione personale e dei propri capitali: ecco quanto la stucchevole discussione circa l'art. 18 sta complicando ancora di più la situazione. Dovremmo cominciare a sentirci maturi per affrontare e risolvere problemi di vitale importanza quale il lavoro e lasciar perdere tutte quelle riserve tramutate in freni che 70 anni di folle sindacalismo guidato da residui sovieticizzati hanno fatto arretrare il paese fino a ridurlo nel caos attuale.Perchè non cancellare contratti atipici,statuti ottocenteschi, insomma tutto quanto sembra porre ostacoli ad imprenditori già disincetivati da una tassazione usuraia e da regole comunitarie a volte ridicole e ,una volta garantiti quei principi che tutelano la salute presente e futura dei lavoratori , non lasciar libera l'impresa di operare secondo le proprie esigenze ed il proprio mercato?Basta con legami, lacci e lacciuoli imposti da sindacati la cui presenza fa solo arrabbiare , e da politici trombati che hanno costruito la loro popolarità su misere basi speculative: pensiamo ai nostri figli ,se non sblocchiamo questo sistema infame, essi mi riusciranno a costruirsi un futuro, mai a trovare un lavoro serio. iL protezionismo ad oltranza non favorisce i lavoratori seri e professionali, favorisce solo i fannulloni ed i raccomandati.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 18/09/2014 - 17:08

DA BUON COMUNISTA FINO AL MIDOLLO BERSANI CHIEDE CHIARIMENTI SUL ART.18, PROBABILMENTE ESSENDO MOLTO IGNORANTE NON HA ANCORA CAPITO CHE SE SI VUOLE MODERNIZZARE IL MERCATO DEL LAVORO BISOGNA ELIMINARE QUESTO CAPPIO. SOLO IN ITALIA ESISTE UNA COSA SIMILE. RENZI AVEVA DETTI CHE VOLEVA COPIARE IL SISTEMA TEDESCO E SPERIAMO CHE CI RIESCA, IL PROBLEMA E' CHE IN GERMANIA NON HANNO NE BERSANI, NE LANDINI E NE LA CAMUSSO CHE ROMPONO I MARONI...

rickard

Gio, 18/09/2014 - 18:07

E mentre loro litigano, gli italiani si impoveriscono e le imprese chiudono.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 18/09/2014 - 18:16

e I PSICOSINISTRONZI neanche si rendono conto che è il loro PD a voler frenare su questi cambiamenti, ormai necessari per contenere i costi della macchina dello stato!!! solo per il quirinale spendiamo un botto!! e per la camera dei deputati spendiamo un altro botto di soldi (e ringraziamo anche boldrini, quella puttana, e grasso, quel mafioso...)! cosi è diventato necessario operare i tagli ai costi ed ai benefici!! COGLIONI!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 18/09/2014 - 18:17

e I PSICOSINISTRONZI neanche si rendono conto che è il loro PD a voler frenare su questi cambiamenti, ormai necessari per contenere i costi della macchina dello stato!!! solo per il quirinale spendiamo un botto!! e per la camera dei deputati spendiamo un altro botto di soldi (e ringraziamo anche boldrini, quella puttana, e grasso, quel mafioso...)! cosi è diventato necessario operare i tagli ai costi ed ai benefici!! COGLIONI!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 18/09/2014 - 19:07

LUIGIPISO 13e50 Scrive "vogliamo Salvini premier e ministro gli intelligentoni della Lega" Ma che CACCHIO ha scritto??? In che razza di Italiano si esprime L'INTELLIGENTONE delle MURGE!!! HAHAHA Saludos dal Leghista Monzese. PS Anche oggi il TAPIRO non glie lo leva nessuno e SUO HAHAHA

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Gio, 18/09/2014 - 19:45

mortimersorcio, tu sei perennemente incazzato perchè la mattina ti guardi allo specchio, sputi all'immagine riflessa e poi imprechi contro il mondo vista la tua condizione. Fattene una ragione, cribbio!!!!! Se sei vecchio, rachitico, rancoroso, con la moglie che ti ha messo le corna per tutta la vita, la colpa non è degli altri. L’unica cosa che sai fare nel commentare gli articoli del sito è insultare chi non la pensa come te. Chiederti di rispondere nel merito a chi non la pensa come te è troppo. Hai solo due neuroni che riesci a collegare solo nelle notti di luna piena (e non sempre mi dicono). Darti del deSTRONZO è darti una certa importanza, non meriti tanta considerazione.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Gio, 18/09/2014 - 19:49

Ma nel pd sono mai stati uniti?! Lo abbiamo visto che fine hanno fatto con prodi...e anche il fatto che sel (di sinistra) sia all'opposizione in un governo guidato da conunisti!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 18/09/2014 - 20:57

ANDREA626390 scusa, ma ti brucia il culo? :-)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 18/09/2014 - 21:07

poraccio, ormai ad ANDREA626390 gli prude il culo, a LUIGITIPISCIO ormai gli si forma la bava sulla bocca per il tapiro che ha ricevuto, e il cervello spappolato di ERSOLA spiaccicato sul fondo della tazza... che cretini :-)

Ritratto di giordano

giordano

Gio, 18/09/2014 - 23:05

parlate di questo coglione come se fosse il presidente del consiglio. Non l'ha votato nessuno, basta cosi', mandate i carabinieri ad arrestarlo, lui e chi ce lo ha imposto,

Ritratto di giordano

giordano

Gio, 18/09/2014 - 23:07

certo che vanno in crisi sul lavoro, ignorano il significato della parola

mbotawy'

Ven, 19/09/2014 - 14:51

Ma il PD e' gia' diviso,tra poco chiudera' i battenti,e sparira' con le imminenti elezioni politiche.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 20/09/2014 - 23:30

Il PD non va in crisi sul lavoro. Va in crisi perché non sanno governare. SONO ANDATI AL POTERE, GRAZIE ALLE SCALMANE VETEROCOMUNISTE DEL NOSTRO CAPO DI STATO COMUNISTA, MA NON SANNO GESTIRLO. A parte fare la cosa più imbecille e facile del mondo. COPRIRCI DI TASSE.