Pensioni, Salvini: "Smonteremo la Fornero. La Bce se ne faccia una ragione"

Matteo Salvini ribadisce la linea sulle pensioni: "Addio Fornero partendo da quota 100". Poi rilancia la cancellazione delle accise e la pace fiscale

"Se ne faranno una ragione". Matteo Salvini non usa mezzi termini e rispedisce al mittente le "preoccupazioni" della Bce sulla riforma della legge Fornero che il governo giallo-verde ha nel cassetto (e nel programma elettorale). "La BCE dice che rischiamo a toccare la Legge Fornero? - ha detto Salvini a Radio Capital - Lo dicono tutti da anni... se ne faranno una ragione. La smonteremo ripartendo da quota 100".

I progetti di Salvini e Di Maio dunque non cambiano. Almeno non per ora. Mentre il ministro dell'Interno era impegnato a bloccare le navi Ong nel Mediterraneo e quello del lavoro a pensare al decreto Dignità, la Banca Centrale Europea è entrata a gamba tesa nel dibattito politico italiano sul tema pensioni. "Il rovesciamento delle riforme attuate - ha fatto sapere ieri la banca centrale - può costituire un rischio. Il rischio che si compiano passi indietro rispetto alle riforme pensionistiche precedentemente adottate sembra elevato". Insomma, per la Bce "è necessario proseguire gli sforzi di risanamento delle finanze pubbliche nel pieno rispetto del Patto di stabilità e di crescita, in particolare, per i paesi con alti livelli di debito sono indispensabili ulteriori sforzi di consolidamento per condurre stabilmente il rapporto fra debito pubblico e Pil su un percorso discendente". Ma Salvini non ci sta. E messo di fronte alle puntualizzazioni della squadra di Draghi, ribatte che "lo dicono tutti da anni di non toccarla, Confindustria, Bce, Istat, lo abbiamo messo in programma e lo faremo, se ne faranno una ragione, la smonteremo ripartendo da quota 100".

Intanto, sempre su Radio Capital, il ministro è tornato a parlare anche di altri provvedimenti che il governo avrebbe in idea di attuare. A partire dalla cancellazione delle accise sulla benzina. "Le più vecchie accise dalla guerra di Abissinia in avanti sono uno uno dei dossier su cui stiamo lavorando - ha detto - è un dossier aperto al ministero dell'Economia, la cancellazione delle accise più vecchie, odiose e ipocrite sulla benzina rimane uno dei nostri obiettivi".

Poi una conferma alla pace fiscale per le cartelle inferiori ai 100mila euro. "Chiamatelo 'Giovannì, chiamatelo 'Giuseppè, chiamatelo come volete - ha spiegato il ministro, rigettando la polemica sul "condono" poco amato dai grillini - ci sono milioni di italiani che hanno cartelle esattoriali sotto i 100 mila euro perchè hanno fatto la dichiarazione dei redditi ma a fine anno non sono riusciti a pagare quanto dovuto per la crisi, per la sfortuna, per malattia o infortunio: possiamo o far finta di niente e tenere quei crediti inesigibili e impedire a queste persone di lavorare oppure chiedere loro di saldare il 15 o 20 per cento del debito e tornare a vivere incassando dei miliardi. Io preferisco la seconda".

Commenti

venco

Ven, 29/06/2018 - 10:34

I diritti acquisiti valgono solo per i parlamentari, non per i comuni cittadini.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 29/06/2018 - 11:01

Ricordo che per 5 anni in tv ho sentito dire che il primo provvedimento da prendere nel primo consiglio dei ministri sarebbe stato quello di cancellare la fornero.E' passato un mese e stiamo a zero essendo passati dal "cancellare la legge" a "smontarla pezzo per pezzo".Come sempre non c'è mai corrispondenza tra quello che viene sbandierato come promessa in campagna elettorale e quello che viene poi fatto quando tocca governare.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 29/06/2018 - 11:02

aspetto il miracolo della quota 100 così spero di andare in pensione. 61 anni e 41 di contributi fanno 102, forse ci riuscirò grazie a Salvini.

Pinozzo

Ven, 29/06/2018 - 11:17

1) NOn si chiama ne' Giovanni ne' Giuseppe, si chiama condono fiscale ed e' uno dei provvedimenti piu' iniqui che ci siano perche' non solo perdona chi ha fatto il furbo ma fa capire a chi si e' sforzato di essere onesto che e' stato scemo, stimolando ulteriormente l'evasione fiscale per il futuro. Spero che il M5S si opponga a questa schifezza. 2) Se vi si oppongono tutti, istat confindustria e bce, non sara' forse perche' e' una boiata? Quota 100 con la vita media che si allunga e' insostenibile, abolire la fornero significa oberare le giovani generazioni con il mantenimento di quelle piu' anziane, e' evidente che il sistema non puo' reggere. Salvini se ne frega di madare a remengo il nostro futuro, a lui basta qualche voto in piu' adesso. Puah.

Ernestinho

Ven, 29/06/2018 - 11:24

Se la BCE vuole conservare la famigerata "legge fornero" allora incominci a fare andare in pensione a 67 anni TUTTI i cittadini dell'area Euro!

Nick2

Ven, 29/06/2018 - 11:27

LANZI MAURIZIO, a 61 anni di età e 41 di contributi non si va in pensione! Ci vogliono almeno 64 anni di età. O almeno 41 anni e mezzo di contributi. Ma non per tutti, per alcuni ce ne vogliono di più... forse sì o forse no... Per i lavori usuranti... mah, dobbiamo vedere... Ma ti rendi conto che questi buffoni non hanno pronto niente? Fanno solo demagogia e, fra qualche mese ci troveremo l'aumento dell'IVA!

Ernestinho

Ven, 29/06/2018 - 11:29

X "venco". Hai perfettamente ragione, noi siamo solo comuni MORTALI! I "politicanti" fanno parte di un altro mondo!!!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 29/06/2018 - 11:31

AVANTI COSI'. UE e BCE devono convincersi che da ora, per quanto riguarda l'ITALIA, si ritrovano al cospetto di uno STATO SOVRANO deciso a fare PRIMA gli interessi di 60 milioni di ITALIANI, non quelli di Francia Germania, UE e BCE e mercati finanziari.

afela

Ven, 29/06/2018 - 11:33

ma se si riparte da quota 100 che cosa ne sarà di chi ha 62 anni ed ha versato le contribuzioni per 42 anni?

Nick2

Ven, 29/06/2018 - 11:50

Ernestinho, da decenni, nell'area euro si va in pensione ben dopo i 60 anni di età. Solo da noi, fino a poco fa si andava tranquillamente a 52 anni! Se consideri che, nell'unica nazione più vecchia della nostra, il Giappone, si finisce di lavorare a 70 anni e oltre, capirai che nessuno al mondo ha una situazione drammatica come la nostra! Ma se a te piace che ti dicano ciò che vuoi sentirti dire, questo governo è il massimo...

Ernestinho

Ven, 29/06/2018 - 12:01

X "Nick2". A parte il fatto che io ragiono con la mia testa, ed allora andiamo in pensione a 70 anni, magari a 75!

morello

Ven, 29/06/2018 - 12:04

Continuate allocchi a dar retta a Salvini che se la prende con la UE per annebbiarvi il cervello .Il debito è nostro, tutto e solo nostro ! E nostri sono gli interessi sempre piu' alti che dovremo pagare fino a scoppiare e a quel punto a pagarne le conseguenze saranno le classi meno abbienti.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 29/06/2018 - 12:08

@ nick2 --- Attualmente in Francia è permessa età pensionabile a 65anni, in Germania a 64anni (parlo dei maschi); non si capisce perchè in ITA (e GRE) l'età pensionabile è fissata (grazie a monti e alla fornero, ma soprattutto prima di questi grazie alla UE che ne ha dato l'ordine) a 67anni. Peraltro le prospettive di lungo termine (2030 ed oltre) vedono il sistema pensionistico tedesco IN FORTE DIFFICOLTA' rispetto a quello ITALIANO; il dubbio (più di un dubbio) è che grazie alle condizioni UE la Germania stia facendo pagare il conto dei suoi problemi interni anche agli altri Paesi membri (e non ho nemmeno citato problemi potenziali ANCHE PIU' GRAVI, come il loro sistema bancario con Deutsche Bank e Commertz bank in prima linea...) Altro che demagogia. Questi sono dati di fatto di cui putroppo l'opinione pubbl europea non è a conoscenza... per ovvi motivi (che la Germania non ha alcun interesse a diffondere).

laima

Ven, 29/06/2018 - 12:11

pensioni di vecchiaia per le donne casalinghe a 65 anni

Pigi

Ven, 29/06/2018 - 12:12

Salvini dovrebbe farsene una ragione: la legge Fornero non è una priorità, se non per una rumorosa ma relativamente esigua fascia di lavoratori che ha iniziato a meno di vent'anni d'età. La priorità è fermare l'invasione africana, e se il governo dovesse finire in difficoltà o addirittura cadere per favorire questa fascia ristretta, e dovesse dissipare il patrimonio di consensi guadagnato con il pugno di ferro verso l'invasione, Salvini può già telefonare a Renzi per andare insieme ai giardinetti.

Ernestinho

Ven, 29/06/2018 - 12:12

x "nick2" Leggi ed impara! ETÀ PENSIONAMENTO EUROPA Paese Uomini Donne Austria 65 60 Belgio 65 65 Bulgaria 65 63 Cipro 65 65 Croazia 65 61 Danimarca 65 65 Estonia 63 63 Finlandia 63 63 Francia 62 62 Germania 65,4 65,4 Grecia 67 67 Irlanda 66 66 Lettonia 62,9 62,9 Lituania 63,4 61,8 Lussemburgo 65 65 Malta 62 62 Olanda 65,3 65,3 Polonia 65,7 60,7 Portogallo 65 65 Regno Unito 65 62,4 Repubblica Ceca 63 62 Romania 65 59,1 Slovacchia 62 62 Slovenia 65 65 Spagna 65,3 65,3 Svezia 61 61 Ungheria 63 63 Media UE[1] 64,4 63,4 PAESI EUROPEI NON UE Paese Uomini Donne Islanda 65 65 Liechtenstein 64 64 Norvegia 62 62 Svizzera 65 64 Media Europea 64,4 63,4 Tabella 1 Età di pensionamento in Italia Uomini Donne Dipendenti Pubblici 66,7 66,7 Dipendenti Privati 66,7 65,7

Ernestinho

Ven, 29/06/2018 - 12:21

x "aorlansky60". Ti ringrazio per il chiarimento. Purtroppo tipi come "nick2" (il quale mi contesta spesso), sono facilmente influenzabili e contestatori al massimo!

QuebecAlfa

Ven, 29/06/2018 - 12:41

La EZB (Europäische Zentralbank) avvisa che i famosi "mercati" vedrebbero con particolare sfavore una cancellazione della vigente normativa pensionistica. Il governo italiano ha piena facoltà di ignorare questo avviso, ma poi dovrà accettare di non poter più vendere titoli di debito sovrano e ricevere downgrade catastrofici dalle potentissime agenzie di rating. Personalmente prevedo che la normativa previdenziale rimarrà immutata.

Nick2

Ven, 29/06/2018 - 13:37

Aorlansky60, ad oggi, nonostante la Legge Fornero, in Italia si va in pensione mediamente a 62 anni. Trovami una persona che sia andata a 67, se ci riesci. Comunque, dovremmo andare in pensione più tardi rispetto agli altri paesi europei per il semplice motivo che, per 50 anni siamo andati almeno 5 anni prima (ed escludo la vergogna delle baby pensioni). I nodi, presto o tardi, vengono al pettine e la matematica, a differenza di quanto sostengono Salvini e Di Maio, NON E' UN'OPINIONE!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 29/06/2018 - 13:51

@ Ernestinho 12:21 - Grazie a TE (e ai dati che hai trasmesso); il nostro guaio -non parlo solo di Te e me, ma di tutti gli ITALIANI- è quello di essere disuniti, e questo nasce da DISINFORMAZIONE; nel contesto storico attuale (ovvero che è in atto UNA GUERRA non dichiarata IN EUROPA, dove nonostante sorrisi di circostanza nelle riunioni ufficiali, alla fine poi OGNI STATO TENDE A FARE I PROPRI INTERESSI ANCHE A SPESE DEI PIU' DEBOLI SE OCCORRE) se non si riesce a capire questo concetto e si continua a vivere nella favola raccontata da qualcuno che parla di "ideali e fratellanza di popoli europei" [come ha cercato di fare per anni il pd con la sx italiana] allora si fa il gioco dei paesi più forti (FR e DE) che non vedrebbero l'ora di mettere le mani sull'ITALIA così come hanno fatto con la GRECIA, un paese sconvolto e raso al suolo nella sua economia.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 29/06/2018 - 15:01

@ Nick2 - possibile che tu [come tutti i sinistrati ITA] non riusciate a comprendere questo concetto che ti vado gentilmente ad elencare : allungare l'età di pensionamento ha prodotto come prima conseguenza che gli anziani permangono al lavoro (ancora per molto tempo se viene mantenuta la legge fornero), stà venendo quindi a mancare quel "vuoto" naturale (dei decenni precedenti) che avrebbe consentito a giovani fasce d'età di entrare nel mondo del lavoro, con la conseguenza di avere lasciato ai nostri giovani Italiani solo due opzioni: 1) abbandonare l'ITALIA in cerca di lavoro all'estero 2) restare in Italia con la prospettiva di non trovare mai un lavoro, e se si con un occupazione NON CORRISPONDENTE AL LIVELLO DI TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO; ci sarebbe una 3za opzione che molti hanno scelto forzatamente : restare in ITA a far nulla, sulle spalle di genitori o di nonni, come testimoniato dal numero di "NEET" Italiani, la cifra più numerosa di tutta l'EUROPA.

timoty martin

Ven, 29/06/2018 - 15:43

Brafo Salvini, in e per l'Italia decidono gli Italiani

Nick2

Ven, 29/06/2018 - 15:47

aorlansky60, il concetto è semplice. Quando non ce n'è più, e nel 2011 eravamo praticamente falliti, bisogna scegliere il male minore. O andare in default oppure prendere provvedimenti che ci salvino dalla catastrofe. A proposito, hai trovato qualcuno che sia andato in pensione a 67 anni fra i tuoi conoscenti?

gneo58

Ven, 29/06/2018 - 15:49

Nick2 - avresti fatto piu' bella figura a stare zitto !

Anonimo (non verificato)

Nick2

Ven, 29/06/2018 - 16:34

Ah sì, gneo58? Cos'ho scritto di tanto sconveniente? Prova a buttar giù quattro righe in italiano di senso compiuto che mi smentiscano. Altrimenti non ci fai una gran figura...

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 29/06/2018 - 16:50

@ Nick2 "O andare in default oppure prendere provvedimenti che ci salvino dalla catastrofe." --- MA QUALE CATASTROFE? Non possono spingere l'ITALIA al default, con 600 miliardi di € di titoli governativi (a lunga scad) detenuti da banche francesi e tedesche (per la maggiorparte, insieme a quelli in pancia a BCE per 300 miliardi). Se queste spingono a tal punto, mandano nel baratro anche FR e DE insieme all'ITALIA. È lo stesso concetto del credito di 400 miliardi che DE vanta nei confronti dell'ITA (ed altrettanti nei confronti della Spagna) nel sistema di pagam.ti europeo TARGET2, se la Germania tira troppo la corda fino a collassare questi 2 paesi, può dire addio ai suoi 800 miliardi che vanta in credito, con assoluta certezza che anche la DE salti per aria, ma il concetto di "too big too fail" non l'avete ancora compreso???...

Ggerardo

Ven, 29/06/2018 - 16:50

Come se il problema fosse la BCE... Il problema sono i nostri figli e nipoti che dovranno pagare le nostre pensioni. Ma questo va al di la' dell'intelletto di un Salvini

jaguar

Ven, 29/06/2018 - 17:18

Nick2, dici che dovremmo andare in pensione più tardi, però ti chiedo, se io ho cominciato a lavorare a 15 anni, quale sarebbe l'età giusta per pensionarmi, vanno bene gli attuali 42 anni e 10 mesi oppure aggiungiamo qualcosa?

Giorgio1952

Ven, 29/06/2018 - 17:35

"Smonteremo la Fornero. La Bce se ne faccia una ragione", forse è meglio che se ne faccia una ragione Salvini, perché "ghè ne minga de dane" come dicono a Milano, non ci sono le coperture e stia attento perché magari smonteranno lui e la sua arroganza.