Quella perizia calligrafica sulle firme di Marino

L'ex sindaco ha dichiarato al pm che i documenti erano stati firmati dal suo staff. Se non fosse così, sarebbe accusato anche di false attestazioni ai pubblici ministeri

Non c'è pace per Ignazio Marino. Il caso delle note spese non si placa, anzi. Adesso si aggiunge un nuovo giallo che potrebbe portare a nuove accuse per l'ex sindaco: quello delle firme. Infatti, come riporta Il Messaggero, gli inquirenti vogliono disporre una perizia calligrafica per verificare se le firme sui giustificativi di spesa al centro dell'inchiesta fossero di Marino o di altre persone. L'ex sindaco ha dichiarato al pm che i documenti erano stati firmati dal suo staff. Tuttavia, se dall'indagine emergesse che le firme erano di suo pugno allora il chirurgo dem potrebbe rischiare di essere accusato - oltre che di peculato - anche di false attestazioni ai pubblici ministeri.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 03/11/2015 - 09:45

Quest'uomo è malato. Portatore di un'infezione più virulenta dell'Ebola: il morbo di Pittsburgh.

elalca

Mar, 03/11/2015 - 10:13

ribadisco quanto già detto in altro post: questo è un peracottaro dalla dubbia correttezza morale

vince50_19

Mar, 03/11/2015 - 10:16

Povero diavolo..

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Mar, 03/11/2015 - 10:38

Se le firme dovessero risultare le sue bisogna porsi una domanda: era così anche prima della laurea in medicina? Si? Allora, due le ipotesi: o il cervello gli si è disgregato dopo oppure la laurea è fasulla (comprata, concessa da malati come lui, falsa)!! Un uomo controverso: è un delinquente o un povero ixxxxxxxe? Bisogna metterlo in galera o averne pena?! Col senno di poi, dall'era Monti in qua, Napolitano avrebbe fatto bene a imporre un'accurata visita psichiatrica collegiale ai suoi "nominati" prima di tesserarli PD e mettergli in mano governi, regioni e città!

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Mar, 03/11/2015 - 10:41

Piove sul bagnato. Comunque acqua strameritata.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 03/11/2015 - 10:55

Fatemi capire: Marino è andato a vari pranzi e cene per i c***i suoi, dopodiché qualche suo collaboratore che - evidentemente - informato perfino nei dettagli (locale, numero commensali, importo, motivazione "ufficiale"), ha compilato le relative distinte per il rimborso delle spese sostenute, apponendovi di proprio pugno la firma falsa del sindaco. Alla fine della giostra i soldi relativi sono andati in tasca a Marino! A trovarli dei collaboratori così!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 03/11/2015 - 11:06

un povero cre.tino votato da 664 mila cre.tini romani... :-)

gneo58

Mar, 03/11/2015 - 11:25

finira' a tarallucci e vino....

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 03/11/2015 - 11:43

Purtroppo la perizia si fermerà alla sua grafia.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 03/11/2015 - 11:56

Da uomo della strada, anzi delle “fogne”, apprezzo la sollecitudine della magistratura competente. Certo che se ne avessi il potere farei un’indagine su tutti i movimenti bancari, sia relativi alla ormai celebre carta di credito, sia concernenti i conti personali. Lo farei anche sui conti di molti altri politici, quelli di cui il popolo bue mormora che siano diventati ricchi.

Giorgio Rubiu

Mar, 03/11/2015 - 12:15

Notoriamente disonesto e bugiardo fin dai tempi e dalle note vicende di Pittsburg come ha fatto a diventare sindaco di Roma? Forse proprio perché notoriamente disonesto e bugiardo. Se fosse stato una persona perbene non avrebbe mai potuto arrivare a ricoprire quella carica.

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 03/11/2015 - 12:15

visto l'andazzo itagliota se questo si candida premier verrebbe votato dalla maggioranza di idioti italiani

precisino54

Mar, 03/11/2015 - 12:16

X gneo58 - 11:25; “...finirà a tarallucci e vino....” si ma ovviamente da oltre 80 € la bottiglia!

Dako

Mar, 03/11/2015 - 12:24

Alla fine ne uscirá "pulito" come con la (Panda Rossa) l`aiutino è già pronto nel cassetto di qualcuno.

Ritratto di gian td5

gian td5

Mar, 03/11/2015 - 12:35

Marino comunque dovrebbe spiegare come le ricevute delle sue spese personali siano finite nelle mani del suo staff, è anche recidivo, pare che questi errori gli siano già costati cari a Pittsburgh.

nessundorma1

Mar, 03/11/2015 - 12:35

purtroppo temo che il commissario straordinario Tronca sarà incapace tanto quanto Marino. Ieri già è partito male andando a rappresentare la città per cimiteri ed alle fosse ardeatine con tanto di fascia tricolore. Forse non ha capito che non lo ha votato nessuno e che non rappresenta Roma e che é stato chiamato solo per gestire amministrativamente la capitale fino alle nuove elezioni. Ormai in Italia va di moda essere non votati e ritrovarsi in mano con un mandato che permette il cxxxxxxe di turno a decidere quello che gli passa nella mente

little hawks

Mar, 03/11/2015 - 12:53

E comunque alla fine del pranzo non ha pagato!

Ritratto di manasse

manasse

Mar, 03/11/2015 - 13:04

credo che da un bugiardo patologico non si possa pretendere che improvvisamente dica la VERITA'

giottin

Mar, 03/11/2015 - 13:41

@ nessundorma1. Mi ha rubato il pensiero dalla mente. Condivido in pieno.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mar, 03/11/2015 - 14:27

Per me i giudici diranno che è stato un complotto di Berlusconi. A prescindere...

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Mar, 03/11/2015 - 14:39

Quel signore è solo un commissario non eletto da nessuno, dove va a giro con la fascia tricolare. Stia in ufficio e lavori che Roma ne ha tanto bisogno.

erie51

Mar, 03/11/2015 - 14:44

Poverino gli hanno falsato la firma..sai che sei proprio un pinocchio.alla fine ci credi pure TU tutte le bugie che racconti.

Libertà75

Mar, 03/11/2015 - 14:52

chi tocca il PD muore

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 03/11/2015 - 15:39

Il termine più appropriato per Marino è come intelligentemente l'ha definito il filosofo Cacciari: megalomane. Di fatto lo è stato e continua ad esserlo in tutto. Tende ad ingrandire ogni sua azione, anche le più banali, affinché si parli sempre di lui. Nel periodo del suo mandato di sindaco tendeva ad apparire in ogni angolo della terra, invitato o non invitato, perché forse era convinto che il sindaco di Roma, capitale del cristianesimo, in un certo senso lo era di tutto il mondo. Proprio un megalomane.

clamor

Mar, 03/11/2015 - 16:03

Vuoi vedere che la famosa Panda rossa che prendeva così tante multe era una perfetta caopia virtuale con la stessa medesima targa di Marino ?