A Di Pietro salta lo stipendio: "Non lavoro più gratis"

Ritirato l'emendamento che gli avrebbe conferito uno stipendio oltre alla pensione. Di Pietro: "lavoro come servizio civile"

"Non ero a conoscenza dell'emendamento". Al TG Zero di Radio Capital Antonio Di Pietro, presidente della società Pedemontana, si schiera a favore (ovviamente) dell'emendamento alla manovra regionale lombarda che gli avrebbe concesso di percepire uno stipendio nonostante abbia la pensione. "Evidentemente avranno pensato che mi vedevano a lavorare tutto il giorno e volevano farmi una sorpresa - dice l'ex ministro - appena ho letto i giornali, ho chiesto di ritirarlo per non finire cornuto e mazziato".

Ieri, a Palazzo Pirelli, sono stati votati i conti della Regione Lombardia per l'anno a venire. È stato ritirato dallo stesso assessore Massimo Garavaglia l'emendamento al testo della legge di stabilità regionale, che ieri ha causato una forte polemica in sede di discussione generale sul bilancio previsionale 2017. La proposta della giunta era quella di una legge regionale che prevedesse di prolungare la remunerazione ai pensionati che continuano a lavorare per enti pubblici. A far montare la polemica è il caso dell'autostrada Pedemontana dove Di Pietro ha un incarico dirigenziale. Sarebbe stato proprio l'ex pm di Mani Pulite a dover percepire in futuro, come non ha fatto fino ad ora, un compenso non specificato nell'emendamento.

Di Pietro difende il diritto a percepire uno stipendio nonostante la pensione. "Sono sei mesi che sto facendo il presidente di Pedemontana come servizio civile, come se fossi sotto servizio militare - spiega - mi avevano assegnato uno stipendio di 60mila euro lordi all'anno, 35mila netti". In realtà, lo stipendio avrebbe potuto lievitare fino a 240mila euro annui. Mica male per un ex ministro che già percepisce la pensione. "Non ho preso un euro finora - ci tiene a far sapere Di Pietro - e non intendo prendere un euro fino a quando questa situazione non sarà chiarita". E rincara: "Lavoro tutti i giorni, notte e giorno: in Pedemontana non ci sono né amministratore delegato né direttore generale, mi tocca fare prete e sagrestano. Voglio ringraziare per la sensibilità mostrata nei miei confronti, ma meglio non fare niente prima dell'autorizzazione. Dopodiché, parliamoci chiaro: un servizio militare ha un inizio e una fine".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 22/12/2016 - 10:03

Ma hai mai lavorato? Forse con la fantasia molto, per il resto il nulla.

paolo b

Gio, 22/12/2016 - 10:29

caro di pietro non l'ha ordinato il dottore di lavorare per la pedemontana, se uno lavora è giusto che percepisca un compenso,ma se ci sono leggi leggine che non lo permettono ,dia le dimissioni e qualcuno senza pensione prenda il suo posto. per 35000 euri netti in tanti compreso me stesso inzierebbero da domani mattina il lavoro da presidente della pedemontana, e se lo fa lei lo può fare chiunque e forse anche meglio!!!

titina

Gio, 22/12/2016 - 10:52

ha 66 anni anni, ormai dovrebbe stare in pensione. Ah, ho sbagliato; la pensione la prende già da più di 20 anni!

maurizio50

Gio, 22/12/2016 - 11:00

"L'appetito vien mangiando", dicevano i nostri proverbi, saggezza dei popoli!!

alnew1

Gio, 22/12/2016 - 11:12

torni a guidare il trattore che fa meno danni

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 22/12/2016 - 11:19

------è inutile fare gli ipocriti da due soldi---nessuno lavora gratis--neppure gli spazzini----se dunque di pietro ricopre un ruolo deve essere pagato alla bisogna---hasta

wintek3

Gio, 22/12/2016 - 11:21

Ma alla Pedemontana proprio uno che arriva dal Molise o da dove diavolo dovevano assumere!!!!!!!

Lissa

Gio, 22/12/2016 - 11:36

Un altro parassita!

giovanni PERINCIOLO

Gio, 22/12/2016 - 11:42

A noi va benissimo la fine, torna al tuo podere a lavorare la terra, saremo tutti più felici!

Ritratto di pulicit

pulicit

Gio, 22/12/2016 - 12:01

Licenziatelo o licenziamolo. Lo so che non possiamo ma dovremo farlo. Che ritorni al suo paese con i danni che ha fatto.Stia zitto.Regards

ricki

Gio, 22/12/2016 - 12:11

caro di pietro giusto non lavorare gratis quindi dimettiti c'e' ne faremo una ragione

Tarantasio

Gio, 22/12/2016 - 12:17

"mi vedevano a lavorare tutto il giorno"....?????? traduco dal burocratese: ---tutto il giorno non vuol dire tutti i giorni, --- l'orario di ricevimento clientes è dalla 11 alle 11,30, salvo pranzi di lavoro e missioni all'estero ... + autista + segretaria/e + spese di barbiere +...

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Gio, 22/12/2016 - 12:46

Si intuisce che Di Pietro ha lavorato a lungo gratis ma da ora in poi si farà pagare .Chissa come ha potuto comperare la quantità di immobili che gli appartengono ?

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Gio, 22/12/2016 - 12:58

Di Pietro: "Non lavoro più gratis" Ecco... bravo! Non lavorare per niente che è meglio! Per chi vuol strafare ci sono i campi da arare, i fiori da annaffiare e le oche da nutrire.

il corsaro nero

Gio, 22/12/2016 - 13:06

@elkid: come mai non ti ho sentito commentare la strage di Berlino? Adesso hai ripreso coraggio?

il corsaro nero

Gio, 22/12/2016 - 13:07

@elkid_ se c'è una legge che lo vieta, da buon ex magistrato, dovrebbe sapere che non gli è dovuto nulla!

MOSTARDELLIS

Gio, 22/12/2016 - 13:17

Ma vai a lavorare.... ma a casa tua. Basta di sfruttare il contribuente italiano.

hector51

Gio, 22/12/2016 - 13:33

C'è un sacco di gente che non riesce a trovare lavoro nemmeno facendo i salti mortali e poi escono fuori certi pensionati che lo hanno senza nemmeno chiederlo.Italia , terra di misteri ed assurdità.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 22/12/2016 - 13:52

Allora non perdere tempo, torna a zappare e non proporti per altri lavori non alla tua portata.

Malacappa

Gio, 22/12/2016 - 13:59

Con tutti i danni che ha fatto ringrazi se gli danno la pensione.

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 22/12/2016 - 14:56

Di Pietro si ricordi che ai pensionati "normali" se lavorano gli tagliano la pensione.

01Claude45

Gio, 22/12/2016 - 15:18

Bene se per lei è la fine.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 22/12/2016 - 15:28

@Elkid, appunto nessuno lavora gratis, ma nessuno lavora prendendo 4 - 5 stipendi e 4 - 5 pensioni. Capito mi hai?

moshe

Gio, 22/12/2016 - 15:59

Ma va a pascolare le tue pecore, è il lavoro che ti si addice!

routier

Gio, 22/12/2016 - 16:31

Di Pietro ha ragione: non è giusto lavorare gratis, quindi se ne vada via dalla Pedemontana. Cercheremo di fare a meno delle sue prestazioni.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Gio, 22/12/2016 - 17:11

elkid Gio, 22/12/2016 - 11:19 Non mi sembra il tuo un commento molto intelligente: ci sono migliaia di disoccupati che potrebbero fare molto meglio di quello che ha fatto il nostro che, ti ricordo, si è fatto rubare da sotto il naso i documenti di botteghe oscure che inchiodavano il pci alle tangenti nell'era di mani pulite. o forse sei troppo piccolo per ricordartelo ?

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 22/12/2016 - 17:29

Quando hà mai lavorato questo parassita??? Forse per lui parrasitare lo chiama lavoro!!!

rokko

Gio, 22/12/2016 - 17:59

Ciò che dice Di Pietro è sacrosanto, se uno lavora va retribuito, altrimenti ne scelgano un altro.

nopolcorrect

Gio, 22/12/2016 - 18:01

Tonino non ci deludere, pensavamo che fossi interessato solo al bene del Paese e non al vile denaro....

venco

Gio, 22/12/2016 - 18:05

Rappresentante dell'Italia-dei-valori, quali valori?.

lorenzovan

Gio, 22/12/2016 - 18:13

ha sempre il trattore...oppure potrebbe provare ad insegnare l'italo-molisano agli invasori

Cheyenne

Gio, 22/12/2016 - 18:27

perchè questo cesso ha mai lavorato?

lorenzovan

Gio, 22/12/2016 - 18:33

@vemco.....i suoi...lololololololoploloplpl

stefano.colussi

Gio, 22/12/2016 - 18:53

.. quando sento quel nome lì .. mi viene l'orticaria .. ancora Pietro Di Pietro fa notizia ?? .. Vergogna per la Redazione de Il Giornale .. stefano colussi, cervignano del friuli, udine, italy

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 22/12/2016 - 23:43

Bravo tonino - non lavorare gratis, torna all'agricoltura, così che le tue braccia non vengano strappate ad essa.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 23/12/2016 - 06:09

C'é un sono problema italiano ed é che esistono personaggi come " ELKID " purtroppo. Non ci fanno, lo sono!