Pisapia difende la religione (degli altri) Porta il Corano nelle scuole elementari

Primo di una serie di incontri con tutte le comunità religiose

Milano - Le religioni degli altri. Il Comune parla di dialogo interreligioso - e d'altra parte è questa la delega dell'assessore che ha partorito l'idea, Francesco Cappelli, un ex dirigente scolastico. Altri lo vedranno invece come un'ulteriore prova del dilagante relativismo, in una Milano diventata ormai capitale italiana del politicamente corretto. Certo che il caso farà discutere, se è vero che la semplice esposizione del crocifisso nelle aule italiane è diventata bersaglio di polemiche infinite e ricorsi, da parte dei laicisti.

L'iniziativa milanese dedicata alle religioni è stata chiamata «Incontriamo le religioni del mondo». E consiste in una serie di incontri (si parla di alcune ore al giorno ma dipende dai singoli accordi) per presentare ai bambini delle quinte le diverse fedi. Diverse dalla cattolica - secondo alcuni promotori. Quindi incontri sul cristianesimo (evangelici, protestanti e ortodossi) e anche su islam, buddismo, ebraismo e induismo. Il laboratorio partito ieri, con i centri islamici impegnati nell'istituto «Marie Curie» di via Guicciardi, inizialmente riguarderà - ad aprile - venti classi di cinque scuole. Dopo questo «esperimento», dal prossimo anno potrebbe essere allargato. Sono molte infatti le scuole che hanno aderito, anche medie. «Non si tratta di indottrinamento - spiega l'assessore Cappelli - vogliamo aiutare i bimbi a costruire rispetto e dialogo, partendo dai segni esteriori delle religioni e dai precetti alimentari, nell'anno dell'Expo. Ci sono scuole che hanno già intrapreso esperienze del genere o che hanno al loro interno tanti bambini figli di stranieri». «Il primo giorno è stato molto bello, molto divertente, ci sono state molte domande - racconta Sumaya Abdel Qader, responsabile Attività Culturali del Coordinamento dei centri islamici milanesi - Molti bambini ci hanno chiesto del velo, del niqab, e noi abbiamo spiegato che non è obbligatorio, che si tratta di una scelta, e che ci sono alcuni Paesi che lo impongono, cosa per noi inaccettabile». E il «giallo»? Stringatissima la Curia: «Partecipiamo all'iniziativa con un prete per diffondere i contenuti cattolici» spiega il portavoce dell'arcivescovo.

Commenti

RawPower75

Mar, 14/04/2015 - 08:27

Il Re degli ipocriti...

mallmfp

Mar, 14/04/2015 - 08:38

PISAPIA COME GIUDA. PORTI PRIMA IL VANGELO.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 14/04/2015 - 08:48

a proposito del crocefisso, io sono laico, ma il crocefisso deve rimanere nelle scuole e nelle sedi dove è sempre esistito. Allora perchè non si elimina l'oroscopo dalle riviste? Quanti credono in esso? Se tutto quello che da fastidio alla vista si dovrebbe eliminare allora partirei da tante altre cose. Io, il corano nella scuola lo immetterei ma con una persona che lo possa tradurre in modo per quello che va interpretato e non per quello che gli islamici vogliono farci credere.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 14/04/2015 - 08:58

Il rispetto è il dialogo lo dovrebbero i segnare esclusivamente ai musulmani. Perché sono gli unici che ne hanno un forte bisogno.

alby118

Mar, 14/04/2015 - 09:05

Vuole chiudere in bellezza il suo mandato da primo cittadino milanese, e se lui è il primo non oso pensare gli altri e soprattutto chi ha votato questo insulso e dannoso personaggio.Della serie ognuno ha ciò che si merita.

clamajo

Mar, 14/04/2015 - 09:11

Suicidio di un continente...Italia in testa...

SanSilvioDaArcore

Mar, 14/04/2015 - 09:13

Quand'è che per parità con le altre religioni sbatteremo fuori la chiesa dal paese? O, perlomeno, inizieremo a fargli pagare le tasse come agli altri?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 14/04/2015 - 09:19

"Pisapia porta il corano nelle scuole elementari"!!! Anche oggi non poteva mancare l'ennesimo titolo urlato ma poi smentito dal contenuto dell'articolo. Comunque è divertente leggere i vostri titoli, stimolanti per i vostri lettori (che come è risaputo poi non leggono l'articolo) ai quali basta la parola "Pisapia" per accorrere in massa a commentare. Bananino d'oro al primo che scrive "milanesi, lo avete voluto? Tenetevelo".

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Mar, 14/04/2015 - 09:28

"Se tutto quello che da fastidio alla vista si dovrebbe eliminare allora partirei da tante altre cose......" ovvero eliminare Pisa....pia e la sua ciurma di incapaci!

magnum357

Mar, 14/04/2015 - 09:33

............e non difende quella della maggioranza degli Italiani !!! Si è insomma convertito all'Islam !!!!

clz200

Mar, 14/04/2015 - 09:40

L'articolo spiega bene la situazione ma il titolo è da talebano, non mi piace questo

gioet

Mar, 14/04/2015 - 09:47

Certo che per i vari commentatori la parola cultura non sanno neanche dove si trova nel loro vocabolario.ma perche' la cultura vi fa cosi' paura?

giovauriem

Mar, 14/04/2015 - 09:49

io non ho nulla in contrario se si legge il corano nelle scuole italiane , basta che appeso al muro dietro la cattedra ci sia il crocefisso .

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 14/04/2015 - 10:29

Se sarà così, i miei nipoti nella scuola pubblica non ci andranno più. Solo scuole private.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mar, 14/04/2015 - 10:40

si, però il Corano lo si deve far leggere tutto alle nuove generazioni, non solo i capitoli che scelgono Loro. E soprattutto si deve far leggere quando dice che gli infedeli vanno eliminati con qualsiasi mezzo.

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 14/04/2015 - 11:38

Ma quand'è che sto qui va via?

gneo58

Mar, 14/04/2015 - 11:45

religione ( e politica ) DEVONO stare fuori dalla scuola, anzi se poi non ci fossero in assoluto sarebbe meglio - si vivrebbe piu' tranquilli ed in pace !

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 14/04/2015 - 11:46

Dreamer66 @ non mi pare che l'articolo smentisca più di tanto il titolo,(mi sono permesso di leggerlo) però non credo che una infarinatura delle religioni serva ad indottrinare i bambini,bisognerebbe leggere tutto il libro e non saltare su quanto fa più comodo.Ad ogni modo se le sta bene, beato lei.

SanSilvioDaArcore

Mar, 14/04/2015 - 11:54

Gioet, cultura e religione sei così sicuro che stiano bene nella stessa frase?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 14/04/2015 - 12:09

gianniverde: "L'iniziativa milanese dedicata alle religioni è stata chiamata «Incontriamo le religioni del mondo». E consiste in una serie di incontri... per presentare ai bambini delle quinte le diverse fedi. Diverse dalla cattolica - secondo alcuni promotori. Quindi incontri sul cristianesimo (evangelici, protestanti e ortodossi) e anche su islam, buddismo, ebraismo e induismo". Secondo te questa pappardella equivale a dire "Porta il Corano nelle scuole elementari"???

mrcinquantatre

Mar, 14/04/2015 - 12:13

Indegno, amico degli zingari, come lui e dei musulmani

pagano2010

Mar, 14/04/2015 - 12:24

Dreamer_66... il bananino d'oro l'hai vinto tu! in ogni caso la religione è un fatto personale e certe cose nella scuola non devono entrare altrimenti dovremmo far leggere ai ns figli dall'Enuma Elish sumerico in poi almeno un centinaio di testi con relativa esegesi escatologica!

gekkino

Mar, 14/04/2015 - 12:38

Ma sì dai, mettiamo in piena confusione la mente fragile dei bambini! Tutto uguale, tutto una marmellata. I danni di questo ecumentismo laico si faranno presto sentire

Iacobellig

Mar, 14/04/2015 - 12:40

Pisapia è persona buona solo a danneggiare il paese!

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Mar, 14/04/2015 - 12:47

Pisapia ha un suo “strano” piano d’integrazione … alla fine - concedi oggi, concedi domani - sarà quello degli italiani ai musulmani.

Cacciamo i Padani

Mar, 14/04/2015 - 12:53

Bene il confronto. Ma per confrontarsi bisogna avere una IDENTITA', sapere chi siamo e da dove veniamo, conoscere BENE le nostre RADICI. Quella RADICI CRISTIANE che la società LAICISTA e PLURALISTA a SENSO UNICO alla PISAPIA cerca di distruggere in tutti i modi, a partire dalla FAMIGLIA NATURALE. Se facciamo leggere in classe solo il Corano, senza aver mai aperto la Bibbia si rischia la colonizzazione non solo religiosa ma anche culturale.

antonio54

Mar, 14/04/2015 - 12:57

Prima scade il mandato a Pisapia, prima i milanesi salveranno la pelle...

narteco

Mar, 14/04/2015 - 13:34

Non si tratta di indottrinamento noooo parola dell'assessore Francesco Cappelli quello che nell'agosto del 2013 Omaggiava con davide piccardo l’imam Sheykh Riyad Al Bustanji ospite d'onore all'arena di Milano per la principale celebrazione del Ramadan.Questo pacifico imam in un video si vantava di aver portato sua figlia a Gaza per imparare dalle donne palestinesi come si allevano i figli al «jihad» e al martirio.Un simile predicatore pro-jihad che istiga al suicidio dei bambini non poteva che essere difeso dal pacifinto davide piccardo del caim che critica perfino un sinistrato come Eco che da buon marxista o comunista al caviale definisce nuovo Nazismo quelli di Isis:per Piccardo l'Isis non c'entra col nazismo,non offendiamo.Un intellettuale come Eco poteva fare un'analisi più sofisticata e mistificatoria seguendo la nuova onda islamocomunista di quelli come ginetto strada e davide piccardo vecchi sinistrati agit prop ed islamizzati a senso unico.

Alex-G-13

Mar, 14/04/2015 - 13:49

Sarebbe una bella iniziativa, credo sia doveroso che anche i bambini conoscano il Corano.. Però bisognerebbe farlo conoscere integralmente! Credo che i bambini siano sufficientemente intelligenti per discernere da soli, meglio degli adulti, cosa sia bene e cosa male, e quanto siano sbagliati i contenuti di quel libro.. Il problema piuttosto è chi glielo farà conoscere, che lo presenterà volutamente in modo da farlo passare come qualcosa di buono, omettendo tutte le parti scomode, come se non esistessero.. Peccato che tutti quelli che vengono chiamati estremisti, autori di attentati e efferate decapitazioni, altro non fanno che applicare fedelmente quanto contenuto in quel libro..

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 14/04/2015 - 18:47

Pisapia è tanto VIGLIACCO che già pensa ad un cambio di RELIGIONE per salvarsi. Questo Becero personaggio è convinto che l'EUROPA tra non molto sarà tutta mussulmana perciò ha BANDITO l'insegnamento della religione Cattolica abbracciando quella Islamista. Non capisco come un BECERO SINDACO può decidere cosa si può insegnare alla Scuola. Tra non molto avremmo dei SINDACI SINISTROIDI che faranno lezioni di Mitragliatori MK47, per salvaguardare il loro potere.