Pisapia-Speranza, nuove prove di intesa per il centro-sinistra

I leader di Campo Progressista e Mdp a colloquio per fare fronte comune: "A ottobre faremo una grande assemblea democratica a Roma"

Prove tecniche di intesa nel centro-sinistra, ma senza il Pd, almeno per il momento. Dopo l'incontro saltato una settimana fa, Roberto Speranza e Giuliano Pisapia tornano a parlarsi. "Abbiamo condiviso la necessità di dare forza e sostanza al progetto avviato il primo luglio a Roma" affermano Pisapia e Speranza in una nota stampa comune a seguito di un colloquio avuto oggi. "Il nostro obiettivo - aggiungono - è offrire finalmente una casa ai milioni di elettori di centro-sinistra che chiedono discontinuità rispetto alle politiche degli ultimi anni".

L'Italia - prosegue la nota comune - ha bisogno di un progetto nuovo e aperto, inclusivo, verso il civismo, l'associazionismo laico, cattolico e ambientalista, il volontariato, il mondo del lavoro e delle imprese. Per questo stiamo lavorando per dare gambe e fiato alle idee emerse in questi mesi", spiegano i due leader di Mdp e Campo Progressista.

Poi l'appello a dirigenti ed elettori per un grande appuntamento a Roma, il prossimo autunno. "Ci vederemo a breve per approfondire la nostra proposta programmatica, aperta anche ad esperienze diverse, e per stabilire un percorso di partecipazione dal basso che vedrà nel mese di ottobre il culmine con una grande assemblea democratica", concludono Pisapia e Speranza.

Il tentativo di Mdp e Campo Progressista è finalizzato a riunire il fronte del centro-sinistra dopola spaccatura, che al momento appare irrimediabile, tra il Pd e tutta l'area politica alla sua sinistra. Il vero obiettivo di Speranza e Pisapia è riunire le varie anime dell'area progressista per costruire una proposta politica forte e alternativa ai democratici.

Commenti

Who_dares_wins

Gio, 03/08/2017 - 18:36

Finalmente. Rieccoli. Quando guardo questi giganti della politica fremo. Quegli occhi illuminati e decisi quei volti che scrutano il futuro come in un mazzo di carte. Una volta avevamo Bettino Craxi che prese a calcioni Reagan per l'Achille Lauro. Oggi siamo a Gianni e Pinotto

il sorpasso

Gio, 03/08/2017 - 20:03

Ah una bella coppia ah ah ah

paolonardi

Gio, 03/08/2017 - 20:04

Un socialistume condannato dalla storia che crede ancora di essere la dottrina socio-economica-politica della giustizia sociale e non della poverta' diffusa.

apostrofo

Gio, 03/08/2017 - 21:02

Continua il vero lavoro della intellighenzia della sinistra, lo sport delle coalizioncine,delle fughe vere o presunte, delle denunce,dei pentimenti,delle riappacificazioni, del broncio, delle puntate veloci a destra per riscroccare qualche voto come per le europee di buona memoria. A questo si è dedicato il governo, senza molto sucesso, a quanto pare.

ioiome

Gio, 03/08/2017 - 22:47

Ke coppia.....

ioiome

Gio, 03/08/2017 - 22:48

Mo quanti anni dobbiamo perdere appresso a sti due ?

Popi46

Ven, 04/08/2017 - 05:33

Questo duetto di menti sono gli alfieri di meravigliose sorti e progressive......

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 04/08/2017 - 07:32

Stanlio e Ollio!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 04/08/2017 - 08:06

perchè tutti questi gruppi di sinistra non hanno il coraggio di farsi chiamare col loro vero nome: comunisti. probabilmente si vergognano. a settembre faranno un'assemblea democratica, e quando mai i comunisti sono stati democratici, prendete napolitano e la boldrini e avete la controprova della loro finta democrazia.