Pitone inghiotte una donna: il corpo trovato intatto

Era scomparsa da giorni, hanno ritrovato il suo cadavere, intatto, dentro un pitone. È accaduto in Indonesia, nell'isola di Sulawesi, un tempo nota come Celebes. La donna, che si chiamava Wa Tiba, aveva 54 anni e viveva in un villaggio vicino alla foresta tropicale. Gli abitanti della zona, insieme con la polizia, la cercavano da giorni e hanno avuto un tragico sospetto quando hanno rinvenuto alcuni oggetti di sua proprietà accanto a un grosso pitone dal ventre molto rigonfio. Ucciso il serpente, hanno inciso la sua pelle per aprire il ventre e hanno fatto la macabra scoperta: la donna scomparsa era proprio lì, ancora intatta ma ovviamente morta. I pitoni sono soliti inghiottire le proprie prede senza masticarle, dopo averle uccise stritolandole con la grande forza delle loro spire: impiegano poi giorni interi per digerire questi pasti molto abbondanti, e in questa fase di solito si nascondono in preda a una profonda sonnolenza. Il tragico destino di Wa Tiba non è purtroppo un episodio isolato a Sulawesi: l'anno scorso aveva fatto la stessa fine un uomo che era stato sorpreso da un pitone mentre lavorava in una piantagione di palme da olio. Sono noti casi anche di animali di notevoli dimensioni inghiottiti da questi enormi serpenti tropicali: recentemente è stato documentato nel parco nazionale di Kruger in Sud Africa il caso di una grossa antilope inghiottita intera; il serpente, tuttavia, in questo caso aveva fatto male i suoi calcoli e dopo un po' è stato costretto a rimettere la sua vittima ancora intatta ma morta.