Dalla pizzeria sotto casa alle notti al Raphael: ecco i rimborsi di Renzi

Nel 2007, appena arriva alla Provincia, Renzi si fa dare la carta di credito. E inizia a farsi rimborsare trasferte a Roma e cene con amici

Continua la crociata del Fatto Quotidiano contro Matteo Renzi. Dopo lo scandalo delle spese pazze che hanno portato le dimissioni di Ignazio Marino, adesso iniziano a finire sui giornali gli scontrini dell'allora presidente della Provincia di Firenze, Pezzi di carta che sono finiti nelle mani dei magistrati contabili e della procura già nel 2012 quando la Corte dei conti e la Procura di Firenze avviarono una verifica a tappeto sulle spese di rappresentanza di Renzi. È qui che spuntano le cene del premier nel ristorante Far West sotto casa e i soggiorni all'hotel Raphael di Roma, lo stesso che con Bettino Craxi qui è tristemente divenuto il simbolo di Tangentopoli per il lancio delle monetine.

Nel 2007 la Provincia di Firenze si dota di una carta di credito. Perché, prima dell’investitura di Renzi, l’ente non ne aveva una. Viene approvata con una delibera, la numero 26, che istituisce "una garanzia di 10 mila euro". Poco dopo, però, un'altra delibera (la numero 522) aumenta la garanzia di altri 10mila euro. Tra la miriade di trasferte, viaggi e cene il Fatto Quotidiano si sofferma su un paio di elementi: le cene pagate dalla Provincia alla pizzeria "Far West" di Pontassieve, dove Renzi mangia sempre con una, due, massimo tre persone, spendendo sempre cifre inferiori ai 60 euro, e le trasferte nella Capitale. Il titolare della pizzeria assicura che Renzi ha sempre cenato con parenti e familiari. Insomma, sebbene paghi con la carta di credito della Provincia, non porta politici. Eppure il giustificativo recita: "Incontro di rappresentanza istituzionale". L’8 febbraio aggiunge: "Parlamentari della Repubblica". Ma, stando all'agenda dell'allora presidente, Renzi quel giorno aveva solo un appuntamento allo stadio Franchi di Firenze. Il 16 aprile la dicitura è: "Organi consolari". E ancora: martedì 13 novembre il giustificativo è "Stampa locale". Ma Pontassieve non ha nemmeno una radio.

Quando Renzi è a Roma, la spesa è sempre più alta. La sera del 18 aprile 2007 è a cena da "Alceste al buon gusto", a pochi passi da piazza Navona. In quattro spendono 280 euro. Il 21 aprile sera, invece, cena a "Le Grotte". Qui sborsa 210 euro. Di notte sta all'Hotel Raphael. "L’11 aprile salda un conto di 226 euro, il 19 aprile 253 euro, il 22 aprile altri 769 euro, il 14 giugno 485 euro e altri ancora fino al 15 dicembre, quando paga 616 euro per due alloggi: uno a nome suo e uno per Luca Lotti - si legge sul Fatto Quotidiano - a Milano l’albergo scelto è un bellissimo quattro stelle della catena Monrif immerso in pieno centro: l’Hermitage. Il 13 febbraio 2007 – si legge ancora - la carta di credito della Provincia copre una spesa di 568 euro. Il 14 settembre successivo, invece, si ferma a 404 euro. Poche settimane dopo, il 28 settembre, Renzi torna ma questa volta da solo e spende 202 euro".

Commenti

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Zione

Zione

Sab, 17/10/2015 - 12:00

Illustre Direttore, come al solito Lei è Chiarissimo; e questo Lenisce un poco anche lo sconquassato Morale, di chi ha il piacere di leggerLa e capisce un poco di Italiano. Grazie da parte del POPOLO Onesto, per il suo Coraggio che dimostra nel riferire giustamente quello che accade, da Autentico Giornalista. ----- Comunicazione urgente per ignoranti, Detrattori, INVIDIOSI e Affini: “Berlusconi non solo è Presidente e Cavaliere, ma è anche un Uomo Generoso e un allegro giocherellone; alla faccia del Giudiciume, dei loro Compari e di tutti gli Assortiti CIALTRONI che lo Calunniano !!!

little hawks

Sab, 17/10/2015 - 12:01

Io toglierei ogni tipo di rimborso! Se si deve incontrare qualcuno penso che nelle istituzioni vi sia una grossa quantità di sedi ufficiali dove si possa organizzare un incontro particolare a spese dello Stato. Per esempio a Firenze vi sono tante mense e circoli militari, anche molto belli, a Roma non ne parliamo ecc. (per i rosiconi circoli e mense sono mantenuti dai fondi degli utenti e non gravano sullo Stato) tuttavia possono far fare bella figura con una spesa molto bassa ed i personaggi altolocati potrebbero facilmente sostenerle di tasca loro. In ogni caso i "potenti" non dovrebbero andare nei locali di lusso a spese nostre. Questa è vera spending review!

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Sab, 17/10/2015 - 12:01

MA ANCHE A LUIPIACE MAGNARE E VIVERE DA GRANDE MANAGER, NON HA MAI LAVORATO MA SEMPRE MAGNATO. VORREI CHE MI SPIEGASSE COME HA FATTO, PERCHE'IO HO LAVORATO 65 ANNI E NON HO MAGNATO

coccolino

Sab, 17/10/2015 - 12:04

.....perchè non scrivete anche che il 13 novembre p.v. alle ore 9,00 nellaula 4 del tribunale di Firenze si discuterà proprio di questo.....e l'avvocato Taormina non sarà gentile con renzi.....

Efesto

Sab, 17/10/2015 - 12:06

Soliti stupidi pettegolezzi. Se si ragionasse con la testa anzichè con l'invidia si capirebbe che importante non è la spesa di un uomo, ma la resa. Quest'uomo è buono (utile) allo scopo della politica? Se si le spese sono giustificate altrimenti sono un valore perso. In politica la prima virtù è l'utilità per il popolo, non l'onestà, che casomai può definirsi come funzionale (sempre all'utilità). Macchiavelli docet.

macchiapam

Sab, 17/10/2015 - 12:10

Non potrebbero, i magistrati, impiegare meglio il loro tempo, invece di occuparsi di simili miserie?

avallerosa

Sab, 17/10/2015 - 12:11

RENZI E' RENZI UN LADRO PATENTATO E TU SEI SOLO UN CxxxxxxE STUPIDO CHE CREDE A TUTTO

little hawks

Sab, 17/10/2015 - 12:12

Mentre vi sono e sodati senza stipendio, cassaintegrati, pensionati al minimo e milioni di persone povere in Italia, i nostri governanti dovrebbero spendere i nostri soldi, provenienti dalle tasse, con la massima cura ed oculatezza. Purtroppo è ormai entrato nel comune sentire che il "potente" lecitamente mette in conto alla collettività ogni spesa possibile. Ecco in altri tempi, quando gli Italiani erano più onesti un Presidente della Repubblica a pranzo, volendo mangiare una mezza pera, chiese se qualcuno dei presenti lo aiutava così non ci sarebbero stati sprechi. Ma di Einaudi si ricordano ormai solo i vecchi come me.....

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Sab, 17/10/2015 - 12:22

L'Italia è sommersa dal pattume nascosto sotto i tappeti dei pubblici amministratori (che sono troppi!)... una schifezza che non finisce più e non si riesce a ripulire!

giacomominella@...

Sab, 17/10/2015 - 12:24

me che faccia da culo che ha Renzi..ma veramente una faccia da culo.

Dordolio

Sab, 17/10/2015 - 12:42

Tra le altre cose leggo qui di robuste spese alberghiere. Le potrei capire se l'alternativa fosse topaia con gabinetto in corridoio. Ma io che viaggio per lavoro posso assicurare che esistono alberghi decorosissimi, pulitissimi e tranquilli dove non manca nulla in camera e con colazione compresa si spendono alla fine poche decine di euro. Ho qui le fatture. E lo scialo di cui leggo mi indispone in modo particolare. Neanche c'è una mangiata dietro... è proprio ingiustificato....

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 17/10/2015 - 12:42

"Eravamo 4 amici al bar,a mangiarci la provincia,poi verrà anche il comune,ed a Roma nuove fortune..." #staiserenopinocchiorenzi

Un idealista

Sab, 17/10/2015 - 12:45

Vorrei essere presidente della provincia dove abito. Peccato che però questo implichi anche di assumersi impegni non strettamente personali. Meglio lasciare perdere.

Ritratto di 02121940

Anonimo (non verificato)

macchiapam

Sab, 17/10/2015 - 13:11

Quelli del Fatto, ormai orfani della loro vittima designata, Berlusconi, per sopravvivere hanno creduto di trovarne un'altra in Renzi; ma il materiale di scandalo è infinitamente più modesto: conti d'albergo e scontrini di ristoranti. C'è da augurarsi che codesta poca sostanza li induca finalmente a cessare la loro attività stercoraria.

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Sab, 17/10/2015 - 13:12

Berlusconi organizzava le cene a casa sua... pagava di tasca sua... e la "magNistratura" l'ha MASSACRATO. Il komunista-fantoccio, come tutti i komunisti, ha magnato e magna a spese dei cittadini... e NESSUNA "magNistratura" muove un dito! FARABUTTI!!!

xgerico

Sab, 17/10/2015 - 13:16

E' una bella soddisfazione leggere fatti in cui un Primo ministro ha speso 60 Euro per una pizza con amici, con la carta di credito non sua, su un giornale in cui il padrone stesso ha frodato fior di milioni di Euro!

giottin

Sab, 17/10/2015 - 13:45

Checché se ne dica il Cav. non ha mai rubato, anche se ha messo il biscotto a bagno in tanti posti, lo ha fatto con i soldi suoi!! Rispetto a tutti gli altri è e resta il migliore!

ziobeppe1951

Sab, 17/10/2015 - 14:07

@xgerico...vogliamo parlar di Buzzi?

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 17/10/2015 - 14:28

Ormai, grazie alla vicenda Marino, il sistema del "rimborso" è stato chiarito al popolo bue, di cui mi onore di fare parte. Anche Renzi ne è protagonista? Nessuna meraviglia, dato che dopo il costoso viaggio negli SU solo per farsi vedere con le tenniste ci ha fatto capire quale considerazione Egli abbia delle finanze dello Stato: sono sue, tutte sue!

Palladino

Sab, 17/10/2015 - 14:40

... sarà archiviato tutto,ma proprio tutto. Chi tocca i fili muore.

magnum357

Sab, 17/10/2015 - 15:06

Questo qua non ha mai lavorato in vita sua e vuole farsi mantenere a vita !!!!!!

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 17/10/2015 - 15:23

xgerico non mettere mai in discussione il proprio modello politico non porta mai nulla di buono.Un consiglio:inizi da adesso.

UNITALIANOINUSA

Sab, 17/10/2015 - 15:26

Contenti voi!... italiano in usa

semelor

Sab, 17/10/2015 - 15:45

Siccome i cari compagni sono sempre pronti a puntare il dito verso gli altri è giusto che il dito adesso venga puntato verso loro, controllati sempre, non sono quelli della superiorità morale? Non hanno mai lavorato per davvero e mangiano pure a sbafo. Conosco un vecchio proverbio friulano che sembra cucito addosso ai compagnucci. FURLAN MAGNEM DEL TO PAN? NO GO FAM! MAGNEM DEL ME! ALORA MAGNEM FIN CHE GHE NE! Traduzione: Furlan mangiamo del tuo pane? - Non ho fame! - Mangiamo del mio! Allora mangiamo fin che c'è ne Capito!

xgerico

Sab, 17/10/2015 - 17:43

@bingo bongo- Il mio modello politico non è mai stato (finora) messo in atto, pertanto, finora posso dire e scrivere quello che più mi "aggrada"!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 17/10/2015 - 18:03

toh... ma pontalti non dice nulla in proposito? e xgerico? ed ersola? dov'è andrea segaiolo? :-) tutti spariti! ahahahah che co....ni.... :-)

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 17/10/2015 - 18:04

xgerico 13,16 @ molto bella la scusante che un ladro scagiona l'altro.Complimenti si tolga il paraocchi e guardi il mondo.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 17/10/2015 - 18:28

x semelor: Non è friulano. In friulano si direbbe: Furlan mangino al to pan? No ai fan mangin dal me, alora mangin fin ca lè! Questo è in friulano.

semelor

Sab, 17/10/2015 - 22:30

Xtomari grazie mille per la precisazione ma io non sono friulana me lo ricordavo così, lo ricopio subito nella forma giusta.