Plebiscito per Kagame: 98% dei voti

Il presidente del Rwanda Paul Kagame è stato eletto per la terza volta con un risultato quasi plebiscitario: suo il 98 per cento dei voti, con i rivali, l'indipendente Philippe Mpayimana e il verde Frank Habineza, spazzati via con rispettivamente lo 0,72 e lo 0,45 per cento. Paul Kagame è un personaggio ambiguo: popolare in patria ma da molti considerato un dittatore, è al potere dalla fine del genocidio, dal 1994, quando in Fronte Patriottico Rwandese riuscì a rovesciare il governo hutu che aveva causato il genocidio dei tutsi. All'inizio della rinascita del Paese africano è stato vicepresidente e titolare della Difesa, poi presidente dal Parlamento e nel 2003 e nel 2010 eletto dai rwandesi con oltre il 90% dei voti. Per il suo terzo mandato Kagame ha fatto modificare la consituzione.