Al Campovolo parcheggi gestiti dal Pd. E i grillini montano la polemica

Il Movimento 5 Stelle contesta la gestione: finanziamento al partito. Ai Dem sarebbero andati 30mila euro

Il Campovolo, il grande concerto di Luciano Ligabue, diventa materia di scontro politico. Succede a causa della gestione dei parcheggi per partecipare alla kermesse, in mano al Partito democratico. Una questione che non è passata inosservata, sollevata dal Movimento 5 Stelle, che sostiene si sia trattato di una forma di finanziamento indiretto.

Perché a gestire i parcheggi sia stato il Partito democratico lo si spiega facilmente. Il Pd, fino allo scorso 14 settembre, aveva la sua Festa dell'Unità nell'area dove si è svolto il concerto. E gli organizzatori del Campovolo hanno chiesto loro di continuare a gestire i parcheggi anche per quella occasione.

110mila euro le spese di gestione, 130mila i ricavi. Ventimila euro a cui bisogna aggiungerne dieci per il campeggio. In totale 30mila euro di cui il Movimento 5 Stelle in Regione ha chiesto spiegazioni alla giunta, con una interrogazione, chiedendo di "inibire attività economiche che ledono le imprese di settore" ai partiti politici.

I grillini hanno avviato verifiche legali al Comune di Reggio, per capire se la legge sul finanziamento ai partiti sia o meno stata violata.

Commenti
Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 25/09/2015 - 09:14

BEH, STAVOLTA I KOMPAGNI SI SONO ACCONTENTATI DI POCO... I CLANDESTINI RENDONO DI PIÙ, PAROLA DEL KOMPAGNO BUZZI!

rosalba cioli

Ven, 25/09/2015 - 11:02

la solita chiarezza, trasparenza onestà della sinistra, che dire se non che non se ne può più ma che non serve a molto, avvertire solo sconforto perché in Italia funziona tutto in questo modo!