Dopo le polemiche sul "caso Madia", il Cav cambia il cono con la coppetta

A passeggio nel centro di Milano, forse messo in allarme dalle polemiche suscitate dal "caso Madia", Berlusconi opta per una più pratica e politically correct coppetta

Il "caso Madia" insegna. Il settimanale Chi pubblica in esclusiva le immagini di Silvio Berlusconi che, appena terminato il comizio in piazza San Fedele, a Milano, si concede una pausa in una gelateria di Via Dante. Inizialmente l'ex premier sceglie un classico cono alla crema. Poi, forse messo in allarme dalle polemiche suscitate dal "caso Madia", cambia idea e opta per una più pratica e politically correct coppetta, prima di lasciare la gelateria.

La polemica risale al mese scorso. Aveva investito in pieno il settimanale della Mondadori. A scatenare le ire della sinistra una foto col ministro della Pubblica amministrazione Marianna Madia mentre si gusta un gelato. Seduta al fianco del marito in macchina, la Madia era stata immortalata intenta a gustarsi il cono. Sopra la sequenza di immagini, il titolo: "Ci sa fare col gelato". Lo scatto pubblicato dal settimanale diretto da Alfonso Signorini aveva scatenato un vero e proprio putiferio. Sinistri imbufaliti, ordine dei giornalisti sul piede di guerra e intellighenzia rossa a scrivere editorialoni contro il sessismo. 

Oggi Chi è tornata a sbattere in prima pagina il gelato. Anziché la Madia, c'è Berlusconi. "Il terrore del cono" è il titolo ironico del servizio. "Dopo le polemiche suscitate dal 'caso Madia' anche l'ex premier viene preso dallo spauracchio del momento - si legge sul settimanale - così, dopo il comizio in piazza San Fedele a Milano, salutato in pasticeria, cambia subito l'abito al suo dessert: sostituisce la cialda-à-porter con la coppetta".

Commenti

82masso

Mar, 02/12/2014 - 17:22

Silvio se neanche a ottantanni puoi scegliere libereamente tra cono o coppetta... perchè non godersi un sano riposo?

Ritratto di no_malagiustizia

no_malagiustizia

Mar, 02/12/2014 - 22:13

Che gran pezzo di giornalismo, cara luisella...cosa non si fa per compiacere il padrone...chissa cosa ti costringono a fare pur di mantenerti il tuo bieco posticino di lavoro...altromche leccare il cono...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 03/12/2014 - 00:47

Ha fatto bene. È meglio non alimentare la stoltezza di coloro che sfruttano qualsiasi occasione per insultare e denigrare. Quello che è successo alla Madia ci fa capire che non tutto il genere umano è dotato di cervello. TROPPE TESTE SONO PIENE DI SEGATURA.