Poletti: "Reddito minimo? Prima a chi perde il lavoro"

Poletti stoppa la proposta di Boeri: "Solo dopo si può allargare la platea"

L’idea del governo sul reddito minimo agli over 55 con reddito basso è che bisogna guardare "prima a quelli che hanno perso il lavoro". A dirlo è il ministro del Lavoro Giuliano Poletti commentando la proposta del presidente dell’Inps Tito Boeri. "Solo dopo si può allargare la platea", ha spiegato Poletti. Che poi ha aggiunto: "Ribadisco che il tema delle persone che sono avanti con l’età, hanno perso il lavoro e non maturano i requisiti per la pensione è uno dei problemi socialmente più rilevanti. La proposta Boeri (su reddito minimo a over 55 con reddito basso, ndr) va in questa direzione quindi va considerata. È una delle proposte alle quali lavoriamo".

Poletti ha detto che solo successivamente si potrà allargare la platea. "Secondo noi il problema socialmente più rilevante è quello di chi ha perso il lavoro. Poi possiamo allargare la platea ma il tema su cui ci applichiamo riguarda tutte le persone che hanno perso il lavoro".

Commenti

Massimo Bocci

Mar, 21/04/2015 - 19:06

Solo quando a REGIME IRREVERSIBILE EURO, saranno tutti schiavi e medici caritas.... alla fame!!!! Ma allora IERI!!!

Massimo Bocci

Mar, 21/04/2015 - 19:06

Solo quando a REGIME IRREVERSIBILE EURO, saranno tutti schiavi e medici caritas.... alla fame!!!! Ma allora IERI!!!

maubol@libero.it

Mar, 21/04/2015 - 19:07

ai pensionati a 500 euro no? a tutti va dato... se no va a casa

freud1970

Mar, 21/04/2015 - 20:09

Giuliano Poletti, cosa intendi per chi ha perso il lavoro? ci sono migliaia di ditte , a partite iva che hanno chiuso.Questi sono inclusi? speriamo di si, altrimenti vai a casa tu e il tuo capo toscano.

SINTETICO

Mar, 21/04/2015 - 20:16

A tutti i politici darei il reddito minimo! Dopo avergli tolto privilegi, stipendi, consulenze, pensioni, vitalizi, biglietti aerei, e ruberie varie... 280 euro al mese e via... tutti in fila alla Caritas per un piatto di minestra!

Giovanni2.1

Mar, 21/04/2015 - 22:18

...è gia un passo avanti..

michele 71

Mar, 21/04/2015 - 22:20

avete mai pensato come si sentirebbero coloro, e sono tanti, che dopo 40 di lavoro in campagna o come artigiano intascano una misera pensione di poco piu'alta di quella sociale, data a chiunque abbia superato i 65 anni di eta', o questo reddito minimo. Sara' una lotta tra poveri. La via maestra e' creare occupazione e servizi anche con la spesa pubblica e basta assistenzialismo che ha portato tanti danni. Eventualmente pensate ad un reddito per le casalinga che svolgono.un'opera sociale

ugsirio

Mar, 21/04/2015 - 22:27

Le solite sparate elettorali.

Dadina

Mar, 21/04/2015 - 23:12

Che strana Italia! Le leggi fiscali le fa l'Agenzia delle Entrate. Le leggi previdenziali le fa l'INPS è così via. È il parlamento non legifera. Si può andare avanti così?

Ritratto di mambo

mambo

Mer, 22/04/2015 - 00:32

Se questi dementi approvassero il reddito minimo immaginiamoci l'immigrazione! Tanto sanno che prima o poi la cittadinanza gli verrà concessa.

Duka

Mer, 22/04/2015 - 07:19

Ma questo individuo "piovuto dal cielo COOP" quando chiarirà pubblicamente i suoi intrallazzi???

swiller

Mer, 22/04/2015 - 10:21

Poletti somaro incompetente, per non dire di peggio.